Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Recommended Posts

10 minuti fa, sundance76 ha scritto:

Beh, quel tipo di statistiche potrebbe essere ingannevole. Scommetto che anche il Sudafrica copra diverse stagioni, semplicemente perchè al GP locale qualche pilota del luogo si iscriveva alla corsa.

Ovviamente.

Sudafrica ha 19 stagioni, 146 GP e 17 piloti (+ 8 con "non partecipazioni", ma se uno toglie Jody Scheckter e i suoi 112 GP, rimangono 34 GP e 16 piloti

Link to post
Share on other sites

  • Replies 265
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Comunque io non sarei troppo sicuro di una permanenza di Mercedes a lungo termine. Se dovessero valutare, come già hanno fatto tante altre Case e come effettivamente è, che la Formula E al momento off

Nicolas Todt.

Posted Images

3 minuti fa, bazzigo ha scritto:

Ovviamente.

Sudafrica ha 19 stagioni, 146 GP e 17 piloti (+ 8 con "non partecipazioni", ma se uno toglie Jody Scheckter e i suoi 112 GP, rimangono 34 GP e 16 piloti

Appunto.

Quindi la Germania nei GP, parlando di piloti che davvero partecipavano al Campionato, dopo il 1950 si riduce a von Trips, Stuck jr, Winkelock e Bellof. Poi arrivano gli Schumacher ecc.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Una domanda che mi frulla in testa da un pò:

Ma tutto questo strapotere interno al team Ferrari di Leclerc, da dove nasce? Cioè...questo ragazzo (dal piede comunque pesante), ha liquidato letteralmente a livello politico interno molto più che in pista, un 4 volte campione del mondo designato erede di Schumacher in Ferrari fino a non molto tempo fa.  Al punto tale, che, per la prima volta da quando seguo la F1, ora Ferrari si affida ad una coppia che ha vinto in tutto 2 gp, mettendo il team in mano a, sostanzialmente, un esordiente (un pò come la McLaren nel 2008, ma Hamilton mi pareva più maturo già allora del Leclerc attuale).

 

Io non discuto la velocità di Leclerc, ne ha, si vede, e migliorerà anche....ma Vettel, è politicamente così debole? Perchè, a questo punto, il precedente del 2014 in Red Bull con Ricciardo, dove anche li, Vettel era ad inizio anno il re incontrastato, getta pesanti ombre...

Link to post
Share on other sites

Il peso politico dipende anche da quello che si dimostra in pista. Leclerc è veloce mentre Vettel ha continuato a commettere errori. Per me è ovvio che si sia persa fiducia in Vettel.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
32 minuti fa, Sikander ha scritto:

Una domanda che mi frulla in testa da un pò:

Ma tutto questo strapotere interno al team Ferrari di Leclerc, da dove nasce? Cioè...questo ragazzo (dal piede comunque pesante), ha liquidato letteralmente a livello politico interno molto più che in pista, un 4 volte campione del mondo designato erede di Schumacher in Ferrari fino a non molto tempo fa.  Al punto tale, che, per la prima volta da quando seguo la F1, ora Ferrari si affida ad una coppia che ha vinto in tutto 2 gp, mettendo il team in mano a, sostanzialmente, un esordiente (un pò come la McLaren nel 2008, ma Hamilton mi pareva più maturo già allora del Leclerc attuale).

 

Io non discuto la velocità di Leclerc, ne ha, si vede, e migliorerà anche....ma Vettel, è politicamente così debole? Perchè, a questo punto, il precedente del 2014 in Red Bull con Ricciardo, dove anche li, Vettel era ad inizio anno il re incontrastato, getta pesanti ombre...

Nicolas Todt.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, Sikander ha scritto:

Una domanda che mi frulla in testa da un pò:

Ma tutto questo strapotere interno al team Ferrari di Leclerc, da dove nasce? Cioè...questo ragazzo (dal piede comunque pesante), ha liquidato letteralmente a livello politico interno molto più che in pista, un 4 volte campione del mondo designato erede di Schumacher in Ferrari fino a non molto tempo fa.  Al punto tale, che, per la prima volta da quando seguo la F1, ora Ferrari si affida ad una coppia che ha vinto in tutto 2 gp, mettendo il team in mano a, sostanzialmente, un esordiente (un pò come la McLaren nel 2008, ma Hamilton mi pareva più maturo già allora del Leclerc attuale).

 

Io non discuto la velocità di Leclerc, ne ha, si vede, e migliorerà anche....ma Vettel, è politicamente così debole? Perchè, a questo punto, il precedente del 2014 in Red Bull con Ricciardo, dove anche li, Vettel era ad inizio anno il re incontrastato, getta pesanti ombre...

È la strada che la Red Bull aveva già iniziato anni fa, cioè tirar su dalle formule minori i propri piloti. Vedendo i costi degli ingaggi capisci anche perché è conveniente.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Sikander ha scritto:

Una domanda che mi frulla in testa da un pò:

Ma tutto questo strapotere interno al team Ferrari di Leclerc, da dove nasce? Cioè...questo ragazzo (dal piede comunque pesante), ha liquidato letteralmente a livello politico interno molto più che in pista, un 4 volte campione del mondo designato erede di Schumacher in Ferrari fino a non molto tempo fa.  Al punto tale, che, per la prima volta da quando seguo la F1, ora Ferrari si affida ad una coppia che ha vinto in tutto 2 gp, mettendo il team in mano a, sostanzialmente, un esordiente (un pò come la McLaren nel 2008, ma Hamilton mi pareva più maturo già allora del Leclerc attuale).

 

Io non discuto la velocità di Leclerc, ne ha, si vede, e migliorerà anche....ma Vettel, è politicamente così debole? Perchè, a questo punto, il precedente del 2014 in Red Bull con Ricciardo, dove anche li, Vettel era ad inizio anno il re incontrastato, getta pesanti ombre...

Nicolas Todt da una parte e gli errori, continui, di Vettel dall'altra.

Fosse una partita di calcio, sarebbe finita 2-0 per Leclerc con gol di Leclerc su assist di N. Todt e raddoppio su autogol da 30 metri di Vettel...

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

se non mi sbaglio Vettel non ha manco un manager.

Cioè, non è che politicamente Vettel è debole, è che non esiste proprio.

 

Edit: e comunque, siamo sicuri che sto casino non abbia influito? chissà, magari senza il covid Vettel avrebbe rinnovato per un altro anno, come si vociferava sempre più forte a fine anno scorso.

Edited by Nameless Hero
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Sikander ha scritto:

Una domanda che mi frulla in testa da un pò:

Ma tutto questo strapotere interno al team Ferrari di Leclerc, da dove nasce? 

Dal cognome del manager

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Anche felipe massa era gestito da nicolas todt...... 

 

Semplicemente leclerc (oltre ad avere un talento purissimo) e' un cannibale, come ha dimostrato in tutta la sua carriera

Chiunque o quasi al suo fianco ne uscirebbe con le ossa rotte

 

P. S. E lo scorso anno non e'  stato una delle sue stagioni migliori causa ambientamento

Edited by Mak
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Nameless Hero ha scritto:

se non mi sbaglio Vettel non ha manco un manager.

Cioè, non è che politicamente Vettel è debole, è che non esiste proprio.

 

Edit: e comunque, siamo sicuri che sto casino non abbia influito? chissà, magari senza il covid Vettel avrebbe rinnovato per un altro anno, come si vociferava sempre più forte a fine anno scorso.

 

In questi casi, ovviamente, mancano sempre le controprove ma con quello che è successo l'anno scorso dubito che la convivenza tra i due piloti fosse ancora possibile.  

 

Questo un articolo uscito pochi giorni dopo l'autoscontro di Interlagos: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/regole-dingaggio-f1-ferrari-vettel-leclerc-467982.html

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Mak ha scritto:

Anche felipe massa era gestito da nicolas todt...... 

 

Semplicemente leclerc (oltre ad avere un talento purissimo) e' un cannibale, come ha dimostrato in tutta la sua carriera

Chiunque o quasi al suo fianco ne uscirebbe con le ossa rotte

 

P. S. E lo scorso anno non e'  stato una delle sue stagioni migliori causa ambientamento

Infatti pur di tenere lui fu deciso che Schumacher era stanco e da pensionare.

Nel 2008 poi al termine del gp di Spagna, dopo che Raikkonen ha vinto la corsa, con pole position e giro veloce della gara come contorno ma soprattutto la guida solitaria del Campionato piloti (secondo era Hamilton), il presidentissimo Luca Cordero di Montezemolo dice ai giornalisti che "è il momento di puntare su Felipe", logico no?

Mettiamola così: forse non è decisivo Nicolas Todt, forse non esercita alcuna pressione politica, di sicuro porta bene averlo come manager...  

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
8 hours ago, R18 said:

Nicolas Todt.

Stavo per scriverlo io.

E sicuramente ambisce ad entrare in Ferrari anche in altro ruolo, e non lo scopriamo oggi :nonso:

 

 

Ripropongo anche qui: Andrea Adamo che vince il mondiale con Neuville e mette in pista la Veloster per poi tornare in FCA (va beh, Fiat all'epoca :asd:) vi sembra fanta-mercato? Onestamente non vedo quali altre sfide possano esserci all'orizzonte in Hyundai, io sul muretto della Ferrari ce lo vedrei molto bene. Parlo chiaramente di 2022, eh. Ormai è lì e son sicuro che vorrà concludere con lo sviluppo e la messa a punto della squadra per l'etcr.

Edited by giovanesaggio
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, giovanesaggio ha scritto:

Onestamente non vedo quali altre sfide possano esserci all'orizzonte in Hyundai

Vincere un titolo piloti nel WRC? :asd: 

Ma sicuramente sarebbe una personalità di quelle forti...

Edit: ah, mi ero perso la parte sopra. Mah, dovrebbero pensarci in FCA.

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Ayrton4ever ha scritto:

Infatti pur di tenere lui fu deciso che Schumacher era stanco e da pensionare.

Nel 2008 poi al termine del gp di Spagna, dopo che Raikkonen ha vinto la corsa, con pole position e giro veloce della gara come contorno ma soprattutto la guida solitaria del Campionato piloti (secondo era Hamilton), il presidentissimo Luca Cordero di Montezemolo dice ai giornalisti che "è il momento di puntare su Felipe", logico no?

Mettiamola così: forse non è decisivo Nicolas Todt, forse non esercita alcuna pressione politica, di sicuro porta bene averlo come manager...  

 

Se non sbaglio, ma vado a memoria, non disse esplicitamente così quanto qualcosa del tipo che bisognava recuperare Massa.  Comunque, oltre alle condizioni da te citate ce n'era una in più: il Finlandese era campione del mondo in carica.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Ayrton4ever ha scritto:

Infatti pur di tenere lui fu deciso che Schumacher era stanco e da pensionare.

Nel 2008 poi al termine del gp di Spagna, dopo che Raikkonen ha vinto la corsa, con pole position e giro veloce della gara come contorno ma soprattutto la guida solitaria del Campionato piloti (secondo era Hamilton), il presidentissimo Luca Cordero di Montezemolo dice ai giornalisti che "è il momento di puntare su Felipe", logico no?

Mettiamola così: forse non è decisivo Nicolas Todt, forse non esercita alcuna pressione politica, di sicuro porta bene averlo come manager...  

 

1 ora fa, Carlomm73 ha scritto:

 

Se non sbaglio, ma vado a memoria, non disse esplicitamente così quanto qualcosa del tipo che bisognava recuperare Massa.  Comunque, oltre alle condizioni da te citate ce n'era una in più: il Finlandese era campione del mondo in carica.

Questo si collega a quanto dicevo qualche giorno fa: la Ferrari deve puntare su un cavallo fin dall'inizio con un buon secondo a fare da spalla. Per fare i giochetti del parità di trattamento ci hanno rimesso di sicuro il titolo 2008 e ci stavano per rimettere anche quello 2007.

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
16 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

 

Questo si collega a quanto dicevo qualche giorno fa: la Ferrari deve puntare su un cavallo fin dall'inizio con un buon secondo a fare da spalla. Per fare i giochetti del parità di trattamento ci hanno rimesso di sicuro il titolo 2008 e ci stavano per rimettere anche quello 2007.

Non per difendere la Ferrari, ma la McLaren neanche ha scherzato nella  gestione del mondiale 2007  :asd:

Edited by KingOfSpa
Link to post
Share on other sites
9 hours ago, KingOfSpa said:

Non per difendere la Ferrari, ma la McLaren neanche ha scherzato nella  gestione del mondiale 2007  :asd:

La Ferrari ha vinto quel mondiale proprio perchè la McLaren aveva fatto peggio, si :asd:

Nel 2008 però se avessero puntato di nuovo su Kimi non dico che l'avrebbero vinto con un braccio fuori dal finestrino, perchè Hamilton era cattivissimo allora tanto quanto lo è oggi, ma quantomeno non sarebbero arrivati in Brasile da outsider.

 

Poi oh, da tifoso Ferrari e con il senno di poi son contento che sia andata così. Hamilton aveva meritato il mondiale 2007 tanto quanto Alonso e Raikkonen e nel 2008 si era ripetuto alla grandissima. Se non fosse andata così forse oggi parleremmo di Hamilton come di un Ricciardo o di un Verstappen :nonso:

Link to post
Share on other sites

Dico la mia: se sia la Mclaren che la Ferrari nel 2007 avessero scelto una prima guida dall'inizio (probabilmente a Woking l'avevano anche fatto,ma neanche loro si aspettavano un Hamilton così fin dall'inizio) avremmo visto una lotta a due, mentre, bene o male (e Spy story a parte) ne abbiamo visto una a quattro.

Visto che stiamo sconfinando in Amarcord, riguardo la competitività dell'Anglo-Caraibico nella stagione citata mi viene in mente un paragone con la Williams del 1986: sempre facendo i distinguo tra diverse epoche, macchine, etc.  a metà  1985 Piquet aveva firmato con Sir Frank un contratto da prima guida per la stagione successiva, poi l'esplosione di Mansell sul finire dell'anno, unita all'incidente del patron della scuderia, combinò il casotto che sappiamo.

Rientrando nel bienno 2007/2008 nella seconda stagione Massa avrebbe potuto vincere (in primis senza il pasticcio di Singapore) e per la Ferrari sarebbe stato un colpo notevole vincere per 2 anni di fila il mondiale piloti con i 2 nomi diversi della stessa coppia.

Link to post
Share on other sites

Tra l'altro, parlando off-topic un attimo del 2008, Kubica nelle ultime settimane ha raccontato di aggiornamenti che la BMW ha provato ma che non ha poi voluto portare in pista (per fare il "colpaccio" nel 2009) che probabilmente lo avrebbero tenuto in corsa per il titolo fino alla fine.

Chissà...

Link to post
Share on other sites

Qualche giorno fa ho inserito nella discussione su Kubica un'intervista rilasciata dal pilota a Motorsport.com, in cui si parla anche del 2008. 

 

Link to post
Share on other sites
Le 17/05/2020 à 13:54, Carlomm73 a dit :

Rientrando nel bienno 2007/2008 nella seconda stagione Massa avrebbe potuto vincere (in primis senza il pasticcio di Singapore) e per la Ferrari sarebbe stato un colpo notevole vincere per 2 anni di fila il mondiale piloti con i 2 nomi diversi della stessa coppia.

E senza la rottura del motore a 3 giri dalla bandiera a scacchi in Ungheria quando Massa era in testa del GP... :(

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Fermo restando che io continuo a rimanere "fedele" alla mia "sensazione", ho provato a delineare una line up a seconda delle "voci" più o meno gettonate di questi giorni.

Mercedes: Hamilton e Vettel

Ferrari: Leclerc e Sainz

Red Bull: Verstappen e Albon

McLaren: Ricciardo e Norris

Aston Martin: Perez e Bottas (con un Vettel in Mercedes e un Alonso in Renault - che era la destinazione plausibile in caso di approdo di Seb alla Mercedes - Valtteri sembrerebbe tagliato fuori da tutto, e per me immeritatamente. Se Stroll, come ha promesso - e su questa promessa noi ci contiamo - non dovesse migliorare in modo sostanzioso le proprie prestazioni e decidere di non assecondare più le "ambizioni" che il padre ha su di lui, lasciando il team, il finlandese potrebbe andare lì)

Renault: Ocon e Alonso

Alpha Tauri: Gasly e Kvyat (confermati entrambi? Gasly probabile, su Kvyat pende la perenne spada di Damocle di Marko che ormai è appendice del suo corpo... E qualche pilotino Red Bull inizia ad affacciarsi nuovamente all'orizzonte....)

Alfa Romeo: Raikkonen e Giovinazzi (Kimi potrebbe ritirarsi, ma secondo me lo farà al termine della prossima stagione. Giovinazzi potrebbe essere sostituito, ma si giocherà le sue carte in questo mondiale "monco"... Io comunque li considero entrambi confermati)

Williams: Russell e Latifi (Russell secondo la mia "sensazione" finirà in Mercedes... ma visto che stiamo facendo un gioco basato sulle voci di mercato gettonate, a questo punto sarebbe scontatissimo in Williams.... Latifi non ha nemmeno ancora iniziato - a guidare e a spendere - quindi concediamogli il "bonus").

Haas: Grosjean e Magnussen (e qui uno dei due si toglie dai piedi. Per me il francese... Ma per il momento li considero entrambi per il 2021).

 

Se così dovesse essere, a me (fermo restando quanto detto all'inizio e blablabla) non dispiacerebbe affatto. 

In primis, fuori dalle balle quella cariatide di Stroll e, già solo questo, sarebbe motivo più che sufficiente per considerare ottimo questo roster. E poi tutta una serie di sfide intriganti e accoppiate.... interessanti. Comprese e soprattutto quelle che per qualcuno avrebbero un esito scontato...

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Sarei molto curioso di vedere Hamilton-Vettel alla Mercedes. Vorrei proprio vedere gli equilibri a metà stagione per poter valutare Vettel contro un compagno di squadra che è prima guida già da inizio stagione e non una seconda che man mano lo scalza (vedasi Ricciardo e Leclerc). Credo darebbe il peso definitivo di Sebastian come pilota e come campione del mondo

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...