Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

giovanesaggio

Appassionati
  • Posts

    5338
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    18

Everything posted by giovanesaggio

  1. Eh si, sicuramente creava un po' di interesse Il problema è anche un po' il modo in cui sono organizzate le squadre. Ai tempi della Delta Abarth lavorava a strettissimo contatto con la produzione (se pensi al fatto che han dovuto aspettare che venisse allistita la catena di montaggio per il 16v hai già inquadrato tutto). Poi sono arrivate o strutture completamente esterne, oppure divisioni che poco hanno a che fare con la casa di partenza. Quindi i vari TopRun, M-Sport, RalliArt, TmRacing, etc. etc. alcuni dei quali anche tecnicamente parte di una casa (RalliArt per dire era di proprietà di Mitsubishi) ma che poi con le case han collaborato pochissimo Però ecco, non è qualcosa che scopriamo oggi. E' dall'epoca dei gruppi B che le vetture son sostanzialmente dei prototipi di corsa (escludendo forse il 1987), ma va anche bene così Del resto probabilmente una i20 wrc replica non me la sarei mai comprata, mentre a studiare (o scattare, quando è capitato) foto e video per cercare dettagli ho perso giorni e giorni quindi...
  2. Potrebbe essere, va però detto che anche in passato il 90% delle stradali derivate della macchina di corsa venivano poi convertite. Toyota si, sta puntando abbastanza. La differenza grossa rispetto a Hyundai è che non hanno tutto il reparto customer, quindi in tutto il mondo corrono 4 macchine basta. Però si stanno attrezzando, il che è molto positivo Avrei voluto vedere una rally2, invece pare che abbiano scelto di fare una rally3, però resta molto positivo. Il limite sull'aerodinamica è un po' un peccato perchè si sono viste soluzioni molto varie e discretamente interessanti. Però è un limite per modo di dire, perchè indubbiamente il carico perso cercheranno di recuperarlo (già la Puma di Goodwood se fai caso ha uno splitter molto pronunciato, per ridurre l'aria sotto la scocca). Ah, e a proposito di Hyundai: al Barum Rally, fra poco più di un mese, debutterà la i20 rally2.
  3. Se ti riferisci alla Puma di Goodwood è un po' diversa la questione. Secondo il regolamento attuale (WRC+ quindi) le auto devono utilizzare il telaio di serie del modello di partenza e le dimensioni della maggior parte dei pannelli devono essere quelle di serie (ricorderete la polemica sull'ala della Yaris). In più devono essere venduti un tot di telai prima di poterlo usare, da qui ad esempio la i20 WRC 4 porte (che era una WRC, ma il regolamento era simile). Nel regolamento futuro (Rally1) cambia tutto: il telaio non è necessario che sia di serie mentre i pannelli devono riprendere la linea di una vettura di serie MA possono essere riscalati. Lasciando perdere il marketing, la cosa più interessante tecnicamente è la possibilità di usare un telaio a traliccio (al momento, ovviamente, solo quelli monoscocca sono consentiti). Da quello che si sa oggi: M-Sport continuerà con la Fiesta. Per una questione di marketing verranno però usati i pannelli (riscalati) della Puma. Hyundai non ha dato notizie certe. Al momento pare molto probabile che l'accoppiata sarà monoscocca i20 + pannelli i20. Toyota abbandonerà la Yaris per passare ad un telaio a traliccio. Apparentemente sembra una scelta un po' suicida, perchè è un taglio abbastanza netto con la vettura attuale (e anche con quello che hanno usato per buona parte dei test 2022). I pannelli saranno probabilmente quelli della Yaris, salvo sorprese. Quindi ecco, questa maggior libertà tecnica si traduce anche in una maggiore libertà a livello di marketing. Ford probabilmente sta spingendo per pubblicizzare la Puma e l'ibrido di Goodwood è legato a quello Onestamente mi sembra un cambio di regolamento molto ponderato, nel senso che oggi come oggi l'idea di gr.A è stata praticamente abbandonata del tutto: non solo le WRC+ fanno storia a sè (telaio a parte) rispetto alla vettura di serie, ma negli ultimi 20-25 anni nessuna casa ha nemmeno mai fatto una vettura stradale derivata da quella da corsa. Nota a margine: nonostante tutto la GR Yaris non è stata del tutto abbandonata. Sono solo indiscrezioni, ma pare che verranno usate come Recce Cars dal prossimo anno. In più hanno in cantiere una Rally3, che sicuramente (per regolamento) non avrà un telaio a traliccio e che probabilmente deriverà dal telaio della GR.
  4. Ho forse detto cosa puoi o non puoi dire? Non mettermi in bocca parole che non ho detto, per favore. Quel che ho detto è che non si può sempre e solo dire che 30 anni fa "quelle si che erano gare". E' un argomento interessante, lo abbiamo snocciolato più volte, abbiamo appurato che a tutti noi piacerebbe vedere gare più lunghe, ma non possiamo smettere di goderci uno sport in quanto perfettibile. Non solo, ma non ho mai detto che il Monza rally mi è piaciuto (nonostante l'abbia pensato, te lo dico onestamente). Ho solo scritto (cito testualmente): "Sono contento invece che questo rally di Monza stia avendo successo, sta venendo fuori una gara molto selettiva." Nessun fine secondo, solo per dire che ho apprezzato molto come si siano mossi per portare questo secondo rally mondiale in Italia. Così come ho apprezzato molto i due gp a Imola e Mugello, nonostante anche qui si siano visti fiumi in piena di polemiche. Fatta questa premessa, che è secondaria: il mio post aggressivo di stamattina non era rivolto direttamente a te (o, meglio, lo era perchè ho usato il tuo post per agganciarmi al discorso, ma non perchè ce l'avessi su direttamente con te). Mi spiace se l'hai inteso in questo modo, e nel caso me ne scuso Non ignoro, non avrei motivo di farlo. Comunque sia, per me chiusa qui la polemica.
  5. Aggiungo una cosa: i costi per una casa sono un problema relativo. Una gruppo B, o una gruppo A, non costavano sicuro meno. E pure le R5 hanno costi contenuti perchè gli sviluppi sono limitati, se a competere metti le case ufficiali e la posta in palio è quella grossa vedi che anche loro diventano delle idrovore
  6. Non chiamiamolo più rally allora, ma basta con queste polemiche Quel che sta dicendo Federico, e che concordo, è che lo sport è cambiato ma non necessariamente in peggio in ogni suo aspetto. Per guidare queste macchine ci vanno due palle cubiche esattamente come ci volevano due palle cubiche per sedersi in una gruppo B. O come ci volevano due palle cubiche per affrontare il safari. Questo fine settimana si è corso un rally anomalo (ecco, io non condivido sul tenerlo il calendario ma son dettagli), ma in una situazione di caos generale si è corso. Non è cosa da poco. Che dovevamo fare, ripeterci ogni 100mt che questi rally sono una merda? Che un evento in autodromo non è ammissibile? Le capacità di questi pazzi mi han stupito, e mi stupiscono, ad ogni curva. Oltretutto non si può decontestualizzare tutto. Un rally anni '60 non poteva funzionare negli anni '80 e un rally anni '80 non può funzionare nel 2020. Le guppo B erano figlie di tecnologie che oggi sono superate. La viabilità è cambiata. E' cambiato il modo di seguire lo sport. E' cambiato il modo di interagire fra appassionati.
  7. Credo che sia un cugino di Alessandro e Gianna, non il figlio di un fratello (anche perchè non mi pare che abbiano altri fratelli/sorelle).
  8. Ad esempio? La maggior parte dei piloti che si sono ritirati hanno commesso errori di guida (penso a Neuville, Veiby, Evans, Greensmith) o hanno avuto problemi tecnici (penso a Suninen). Detto questo, i rally non sono la pista. Se vuoi vincere devi andare forte ovunque, da Montecarlo, alla salitina sconosciuta sul lago di Como.
  9. E' la vita. Come ho detto sopra, mi spiace molto per Elfyn perchè lo aveva meritato e lo aveva in mano. Ma lo sport è così. Certo che perdere tutto (o quasi, perchè matematicamente ci sono ancora possibilità) in uno snap deve far male.
  10. Hanno appena fatto vedere l'intervista a fine speciale. Molto calmo e molto lucido, ha detto che gli spiace molto per la squadra. Aveva nelle note la curva, aveva segnato il cambio di fondo ma nel frattempo era peggiorato ed è stato come passare sul ghiaccio. Probabilmente, aggiungo io, non ci fossero stati loro anche altri piloti scesi dopo avrebbero attaccato la macchina ad una pianta. Mi spiace tanto per lui. Davvero molto, avrebbe meritato questo titolo solo per la determinazione con cui ha preso in mano la Yaris tutto l'anno. Sono contento invece che questo rally di Monza stia avendo successo, sta venendo fuori una gara molto selettiva. Non lo vedremo più nel mondiale, ed è giusto così, ma spero che nei prossimi anni tanta più gente parteciperà alla bellissima "festa" che il rallyshow ci ha sempre regalato.
  11. (13) MyLife #53 // WRC RALLY MONZA (PART 1) - YouTube
  12. Carino dai, qui ci sono un po' di informazioni in più.
  13. I sostituti che non hanno un numero assegnato in teoria dovrebbero correre con il numero della squadra, sbaglio @Andrea Gardenal? Ipoteticamente, se Schumacher dovesse correre con la Ferrari per una gara dovrebbe usare il 28, no? Quindi Aitken e Fittipaldi dovrebbero prendere il numero spare di Williams e Haas, mentre Russell il 63 dato che gli è già stato assegnato.
  14. Autorizzato l'uso delle gomme da neve non chiodate.
  15. Beh, Hulkenberg non lo definirei illogico. Tra Vandoorne che non guida una F1 da 2 anni e Hulk che non la guida da 2 mesi io sceglierei il tedesco a occhi chiusi. Anche perchè Vandoorne è anche riserva RP, ma poi al momento del bisogno non ce l'hanno mica messo in macchina.
  16. Se Hulkenberg dovesse prendere il posto di Hamilton vedremmo due gare pazze, sicuro al 100%. Come minimo doppietta Williams e tutti i top team giù dal podio.
  17. Anche senza sintomi però il test di giovedì sarebbe dovuto essere positivo Me lo stavo chiedendo anche io, eh: il covid l'ha preso dopo il gp oppure prima? E se l'ha preso prima, perchè non è stato fermato già prima del weekend scorso? O c'è bisogno di un periodo di incubazione più lungo perchè il test dia esito positivo? Non mi risulta però
  18. Lasciamola libera da impegni, metti che arriva l'opportunità giusta mentre è in Bahrain? EDIT: ma tu Leo non ci sei nel gruppo Telegram?
  19. Questa delle gomme è una critica che non condivido (prendo il tuo post come spunto per l'argomento, eh). Se fare il pit è così conveniente e per tutti è possibile farlo, perchè definire queste gare "falsate" dalle gomme? Ognuno fa come crede, è bello vedere il pilota che risale dopo il cambio così come è bello vedere il pilota che punta sul flag-to-flag e gestisce il mezzo. Per me questa è la mancanza più grossa della F1: l'impossibilità di fare strategie diverse (perchè alla fine con il cambio gomme obbligatorio la differenza fra una scelta e l'altra è marginale).
  20. Solo 4 prove saranno più a nord rispetto al 2020. Le prove in Norvegia invece sono state ridotte rispetto al solito (in genere una o due prove venivano corse interamente in Norvegia, mentre adesso sono previste solo due prove che sconfinano, una che parte in Svezia e arriva in Norvegia e una che parte in Norvegia e finisce in Svezia). Edit: preciso, con "in genere" mi riferisco ai tempi recenti (dal 2012 in poi).
×
×
  • Create New...