Jump to content

Recommended Posts

Ma vi siete scordati le minchiate di ecclestone degli ultimi anni?!?

Medaglie al posto dei punti, punteggio doppio nell'ultimo gp, gp bagnati artificialmente, scorciatoie nei circuiti,  sorpassi telecomandati, ecc....

L'artefice della f1 escusiva, con prezzi dei circuiti immorali, paddock blindati e dell'invasione della f1 pay ha un solo colpevole.

Ci vuole coraggio a rimpiangere l'ecclestone degli ultimi 5 anni

Edited by Mak
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

9 minuti fa, Mak ha scritto:

Ma vi siete scordati le minchiate di ecclestone degli ultimi anni?!?

Medaglie al posto dei punti, punteggio doppio nell'ultimo gp, gp bagnati artificialmente, scorciatoie nei circuiti,  sorpassi telecomandati, ecc....

L'artefice della f1 escusiva, con prezzi dei circuiti immorali, paddock blindati e dell'invasione della f1 pay ha un solo colpevole.

Ci vuole coraggio a rimpiangere l'ecclestone degli ultimi 5 anni

D'accordo su tutto.

Il problema è che la "toppa" era partita bene, ma ora non mi sembra più così intenzionata a chiudere il "buco".

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Kitt ha scritto:

Concordo

Ma non tutti la pensano così... basti vedere cosa scrivono tanti sedicenti appassionati dopo la gara

Ho letto di gente che si è annoiata durante il GP del Belgio della scorsa stagione...tanto per fare un esempio...

io leggo gente che , vantandosi di decenni di gare viste , è sempre a rimpiangere sorpassi, sorpassi, sorpassi. Poi però, casualmente, si ricordano giusto il duello Gilles- Renè e poco altro.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, MagicSenna ha scritto:

io leggo gente che , vantandosi di decenni di gare viste , è sempre a rimpiangere sorpassi, sorpassi, sorpassi. Poi però, casualmente, si ricordano giusto il duello Gilles- Renè e poco altro.  

Esatto. E spesso coincidono con persone che, parlando di villeneuve, citano jarama81, praticamente una processione

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, wastegate ha scritto:

E poi, ancora con questa storia dei sorpassi.

La F1 non é una gita in autostrada, nel motorsport sorpassare é difficile già nel karting. Se non puoi accettare questo limite intrinseco (ma che da anche valore assoluto al gesto, quando la manovra riesce) scegli un'altra forma di competizione alla quale appassionarti.

É come pretendere di eliminare gli 0-0 nel calcio e che tutte le partite finiscano con goleada e differenza striminzita...

In premier league e liga hanno risolto proponendo difese letteralmente indecenti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 10/2/2018 at 14:53 , wastegate ha scritto:

E poi, ancora con questa storia dei sorpassi.

La F1 non é una gita in autostrada, nel motorsport sorpassare é difficile già nel karting. Se non puoi accettare questo limite intrinseco (ma che da anche valore assoluto al gesto, quando la manovra riesce) scegli un'altra forma di competizione alla quale appassionarti.

É come pretendere di eliminare gli 0-0 nel calcio e che tutte le partite finiscano con goleada e differenza striminzita...

Esattamente.

Purtroppo la narrazione costruita e artefatta propinata dai media, che ripropongono sempre i soliti 25 / 30 sorpassi da urlo avvenuti in circa 40 anni di motorsport (solitamente i filmati proposti partono dalla seconda metà dei '70 ifino a oggi), ha illuso la gente che  sia esistita una sorta di "paradiso terrestre" dell'automobilismo in cui tutte e gare erano piene di sorpassi e controsorpassi o di duelli stile Digione 79.   A quel punto, una volta creata la falsa leggenda passatista dei "bei tempi che furono... quando si sorpassava..." hanno poi gioco facile i Carey di turno a ritirare fuori il problema per apportare modifiche e violentare in chissà quale modo la categoria (che già non se la passa bene) con la scusa delle buone intenzioni e del voler ritornare a un età dell'oro che forse non c'è mai stata.

Che oggi gli effetti di disturbo aerodinamico rendano la manovra in alcuni casi più difficile può essere ragionevolmente vero, ma quanto dipende solo da quello e quanto da altri fattori (sporting rules e interpretazioni eccessivamente punitive nei confronti di chi "ci prova", piste concepite più per avere la "visuale TV figa" anzichè per favorire gli attacchi ecc. ) ?
A parte che non mi pare che Verstappen o Hamilton non sorpassino...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, RC77 ha scritto:

Purtroppo la narrazione costruita e artefatta propinata dai media, che ripropongono sempre i soliti 25 / 30 sorpassi da urlo avvenuti in circa 40 anni di motorsport (solitamente i filmati proposti partono dalla seconda metà dei '70 ifino a oggi), ha illuso la gente che  sia esistita una sorta di "paradiso terrestre" dell'automobilismo in cui tutte e gare erano piene di sorpassi e controsorpassi o di duelli stile Digione 79.   A quel punto, una volta creata la falsa leggenda passatista dei "bei tempi che furono... quando si sorpassava..." hanno poi gioco facile i Carey di turno a ritirare fuori il problema per apportare modifiche e violentare in chissà quale modo la categoria (che già non se la passa bene) con la scusa delle buone intenzioni e del voler ritornare a un età dell'oro che forse non c'è mai stata.

Da un po' di tempo penso che Digione '79 sia stata un male per la F1 proprio per questo motivo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che l'errore sia trattare uno sport come uno show televisivo parzialmente scriptato.

Lo sport prima di tutto è una competizione, quindi devi accettare quello che viene. Pretendere di avere ad ogni GP una gara con sorpassi emozionanti, gare tiratissime e duelli tra campioni è semplicemente assurdo. Ciò che ha reso quei momenti storici è proprio l'unicità del momento. È da malati pensare di riproporre quei momenti unici in modo seriale.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

"sport" :asd:

 

Il baffone,  come il suo predecessore e i vari leccapiedi tipo Horner & Co.  penso che si guardino bene dal pronunciare questa parola, impegnati come sono ad infarcire le loro dichiarazioni fuffa di "fan" e "show"

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Andrea Gardenal ha scritto:

Da un po' di tempo penso che Digione '79 sia stata un male per la F1 proprio per questo motivo

Non lo sarebbe se permettessero ai piloti di duellare in quella maniera. Oggi René e Gilles si beccherebbero una penalità e qualche punto patente...e se anche chiudessero un occhio, alla prima ruotata uno buca e l'altro rompe l'ala...e anche se riuscissero nel miracolo di un duello pulito, le gomme a quel punto sarebbero andate, le batterie scariche e il consumo carburante eccessivo...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Andrea Gardenal ha scritto:

Digione '79 è stata un male perché a posteriori ha veicolato l'idea che "una volta" le gare fossero sempre combattute e tirate dal primo all'ultimo giro, quando in realtà quelle stesse gare, viste coi criteri di oggi

, risulterebbero spesso di una noia mortale. Avevano i loro motivi di interesse che però erano legati perlopiù ai guasti meccanici, agli errori dei piloti e ai fisiologici cali di rendimento delle monoposto; sorpassi e duelli rappresentavano una parte minoritaria dello "show", anche perché spesso la regia se li perdeva.

Quando Todt due mesi fa ha detto che le macchine di oggi sono "troppo affidabili" si è attirato addosso un sacco di critiche, ma il concetto di base è corretto: se le macchine non si rompono e mantengono una "velocità" costante per tutta la gara vengono meno tutta una serie di variabili che potrebbero potenzialmente portare a sorpassi e/o duelli. Certo, per avere questo tipo di incognite bisognerebbe muoversi in direzione opposta a quella percorsa negli ultimi anni, permettendo alle squadre di utilizzare motori e cambi più spinti che possano durare una sola gara anziché 6/8/10...

Pienamente d'accordo.

Negli anni 70 e 80 l'affidabilità era più o meno un mix di procedure empiriche adottate nell'assemblaggio e nella prgettazione e di fortuna nelle forniture.  Oggi l'affidabilità e la diagnostica dai singoli pezzi fino a tutti i sistemi a bordo hanno raggiunto tranquillamente il rango di scienza, per cui diventa sempre meno probabile che una vettura di punta abbia problemi.
Ormai le tecniche affidabilistiche e di failure analisys and prevention vengono insegnate nei corsi univsrsitari, io stesso ho sostenuto alcuni esami di affidabilità e diagnostica di sistemi e dispositivi elettronici e non un posti tipo MIT, Cambridge o Caltech, ma in una normalissima università italiana.   Figuriamoci a cosa hanno acceso Ferrari, RBR o MErcedes.

Se si vuole incrementare l'aleatorietà nell'affidabilità dei mezzi occorre effettivamente permettere ai team di ritornare a poter spingere tantissimo sia in termini di prestazione continuativa sulla singola gara e sia come tecnologie impiegate.   Perchè solo spremendo fino al limite i mezzi per tutta una gara e solo introducendo qualcosa di tecnologicamente nuovo si entra in quell'area grigia in cui anche gli enormi dataset delle squadre non permettono più di prevdere tutto con elevata precisione.

Attenzione però... perchè non vorrei che si passasse anche qui a una sorta di volontà da parte dei "padroni del vapore" di "guasto a ogni gara... a turno", così come ora pretenderebbero "sorpassi a ogni gara" quasi per legge.  Anche quì l'idea corretta non è tanto pretendere l'inaffidabilità delle vetture d'imperio, ma lasciare quella libertà di sviluppo e introduzione tecnologica che, permettendo di esplorare l'gnoto, questa aleatorietà la introduca da se.

Ovviamente il tutto è troppo intelligente per poter essere compreso da Liberty MEdia, FIA e lamloro corte dei miracoli.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

tra una polemica e l'altra tra 4 giorni finalmente verranno svelati i modelli primavera-estate delle nuove infradito in pura fibra di carbonio della Williams Shoes:asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per ora il baffo mi ha messo un orario del caz... e mi ha dimezzato i gp in chiaro. Quindi anche se io sono il primo a biasimare il "una volta era meglio", non si può certo dire che il nuovo corso abbia iniziato bene, anzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque qua tutti partono prevenuti e via a suon di pagine di commenti sul nulla criticando per partito preso.

usanza comune in italia, ma alquanto stucchevole fra persone che ritengo competenti.

è forse liberty media che ha voluto i sorpassi a tutti i costi e ha introdotto l'assurdo bottone per superare?!?

è liberti media che ha castrato tutti i circuiti?

e perchè andare a fare paragoni con digione '79 quando nessuno l'ha tirata in ballo?

piuttosto di fare un confronto intelligente con le altre categorie attuali: F2, GP3, F3, indycar, ecc...

non è che magari in altre categorie meno esasperate aerodinamicamente è più facile stare in scia all'avversario subendo meno turbolenze?

sì, no, forse? prendiamo esempio.

questo è esattamente il concetto espresso da carey.

Quote

Questa aerodinamica non aiuta e stiamo cercando la soluzione per modificarla. Mi hanno detto che è anche una questione di circuiti, in alcuni non si passa. E io che sono un novizio rispondevo: “Ma come è possibile, dobbiamo metterci i cartelli di divieto di sorpasso? Piuttosto troviamo il modo di riuscirci”».

 

....ma fa più figo sparare merda a prescindere per principio

 

Edited by Mak
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Pep92 ha scritto:

tra una polemica e l'altra tra 4 giorni finalmente verranno svelati i modelli primavera-estate delle nuove infradito in pura fibra di carbonio della Williams Shoes:asd:

Qui si parla di come sarà interessante riempirlo di orpelli aerodinamici

https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/halo-prodromou-prevede-una-corsa-alla-carenature-369421.html

Così se per caso dovesse riuscire a deviare un detrito verso l’esterno, possiamo stare certi che dall’halo stesso se ne potrà staccare uno che va dritto verso il casco :up: 

380C0A93-AA6C-4278-AB28-EC0188A38C84.jpeg

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, MauroC ha scritto:

Qui si parla di come sarà interessante riempirlo di orpelli aerodinamici

https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/halo-prodromou-prevede-una-corsa-alla-carenature-369421.html

Così se per caso dovesse riuscire a deviare un detrito verso l’esterno, possiamo stare certi che dall’halo stesso se ne potrà staccare uno che va dritto verso il casco :up: 

380C0A93-AA6C-4278-AB28-EC0188A38C84.jpeg

mi sembra che siano vietati sull'halo, qualcuno conferma? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Pep92 ha scritto:

mi sembra che siano vietati sull'halo, qualcuno conferma? 

Infatti io avevo capito così quando durante la stagione hanno spiegato il regolamento. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono 2 cm da poter sfruttare intorno l'halo per poter ridurre il disturbo aerodinamico che crea

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potrebbe anche essere usato per potenziare l'effetto dell'S Duct. creando un condotto , "incamiciando" la struttura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I candelabri sull'halo sarebbero la fatality perfetta :asd: 

  • Love 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non solo la valigia piena, Sirotkin ha portato indirettamente anche uno sponsor 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.



×
×
  • Create New...