Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

The F1 countdown


Recommended Posts

  • Replies 2.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Perdonatemi se è già  stata postata...non mi pare   IL GP Monaco 1966 segna il debutto di Bruce McLaren come costruttore, con la M2B     Decimo in qualifica, in gara si ritirerà  presto per una

The F1 countdown - Speciale Jacquot 1976, Ligier JS5-Matra (regolamento 1975), 3 GP Interlagos 1976, Ligier JS5-Matra (nuovo regolamento), 13 GP Montecarlo

Niki Lauda, Ferrari, GP Germania 1976     Sembrava fatta ormai per il secondo titolo mondiale di fila... e invece..

Posted Images

Jim Clark, Lotus 43 BRM H16, GP Messico 66, ritirato per guasto al cambio (2° in qualifica dopo Surtees)

vabè macchina/motore non erano il massimo ma è un n°1 d'eccellenza assoluta

 

clark66mex.jpg

  • Like 4
Link to post
Share on other sites

92261d1204841969-winfield-williams-f1-wa

 

Jacques Villeneuve, Williams FW20 Mecachrome (1998).

Stagione deludente per questa Williams orfana dei motori Renault e anche di Adrian Newey che, nel frattempo, era passato alla Mclaren.

Per Villeneuve, campione del mondo in carica, si contano due terzi posti in Germania e Ungheria come migliori piazzamenti stagionali.

Link to post
Share on other sites

france99_hakkinen14.jpg

Magny-Cours 1999, una delle migliori gare di Hakkinen. Grande rimonta sotto la pioggia e seconda posizione finale, dietro la Jordan di Frentzen.

Edited by S. Bellof
Link to post
Share on other sites

Magny-Cours 1999, una delle migliori gare di Hakkinen. Grande rimonta sotto la pioggia e seconda posizione finale, dietro la Jordan di Frentzen.

 

 

????

 

Sotto la pioggia è andato abbastanza piano e si è girato con un errore al tornante, è sotto l'asciutto che è andato forte (il contrario Schumacher invece).

Link to post
Share on other sites

Magny-Cours 1999, una delle migliori gare di Hakkinen. Grande rimonta sotto la pioggia e seconda posizione finale, dietro la Jordan di Frentzen.

Fermo restando quello che ha detto Nameless Hero, bisogna comunque dire che la rimonta di Hakkinen dalla 14^ posizione alla 2^ prima della pioggia sia stata a dir poco pregevole. Non dimentichiamo che fino a quel momento di Hakkinen si diceva che era un gran pilota se partiva in testa e aveva campo libero davanti a sè, ma se doveva rimontare andava in crisi (mi ricorda qualcuno :asd: ). In Francia e in Austria Mika ha messo a tacere tutte queste voci

Link to post
Share on other sites

I nostri "cugini" nel momento più delicato.

 

Monza 1973, partenza del Gran Premio d'Italia classe 350

 

N° 1  Giacomo Agostini

N° 5  Jarno Saarinen

N° 2  Renzo Pasolini

 

I genitori di Trulli, lo chiamarono Jarno in memoria di Saarinen.

 

Purtroppo dopo poche centinaia di metri, alla prima di Lesmo in una caduta che coinvolge diversi motociclisti,

(tutti caduti per l'olio perso da Lansivuori nella gara precedente) Pasolini e Saarinen andarono a sbattere contro il rail, anche se protetto

dalle balle di paglia e restarono lì, per sempre.

 

post-163-0-99668100-1359976346_thumb.gif

i

 

Non è Formula 1, ma Agostini è stato il n°1 Mondiale per 15 volte. 

Inoltre ha corso, con scarsissimo successo anche in auto, addirittura nella F1 minore degli anni '80, la Formula Aurora.

Link to post
Share on other sites

Fermo restando quello che ha detto Nameless Hero, bisogna comunque dire che la rimonta di Hakkinen dalla 14^ posizione alla 2^ prima della pioggia sia stata a dir poco pregevole. Non dimentichiamo che fino a quel momento di Hakkinen si diceva che era un gran pilota se partiva in testa e aveva campo libero davanti a sè, ma se doveva rimontare andava in crisi (mi ricorda qualcuno :asd: ). In Francia e in Austria Mika ha messo a tacere tutte queste voci

 

Per me quella gara va presa con le pinze..

Sopratutto perché c'erano piloti palesemente su un assetto da bagnato, quindi passarli diventava abbastanza facilitato. Schumacher ad esempio, che con l'asciutto navigava anonimamente ai bordi della zona punti, mentre da quando ha iniziato a piovere ha rimontato fino a portarsi in testa, e senza i problemi tecnici avrebbe vinto facilmente.

Hakkinen invece ci mise un bel po' all'inzio a schiodarsi da quelle posizioni dopo il testacoda..

 

Per questo credo che i detrattori non è che rimasero proprio senza argomenti dopo quel GP.

 

 

 

 

PS: meno male che una volta con l'acqua si correva e la SC non usciva... :asd:

Link to post
Share on other sites

Errore a parte, Hakkinen ha sofferto soprattutto nei primi 10 giri dopo la Safety Car, quando si è trovato a lottare con piloti che avevano carburante per fare 15 giri in meno di lui (Irvine, Ralf Schumacher e Panis sono rientrati tra il 49° e il 51° giro, Hakkinen al 66°), quindi probabilmente anche per questo ha faticato a passarli dopo il suo testacoda; passata la fase critica, in condizioni di bagnato, sia pur non pesante (oggi si sarebbero probabilmente messe le intermedie), Hakkinen è riuscito a portarsi al comando della gara, prima di essere beffato da Frentzen, che al contrario degli altri non è rientrato a rifornire sul finale. Non me la sento quindi di dare il merito della rimonta di Hakkinen alla sua scelta d'assetto, visto che ha dimostrato quel giorno di andare forte sia con l'asciutto che col bagnato

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...