Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Recommended Posts


  • Replies 459
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Mi fa girare i maroni il fatto che abbiano distrutto per niente una pista favolosa. E non parlo della Peraltada (che con le macchine di oggi sarebbe stata una curva banale), ma di tutte le S belle rot

Nelle gare negative invece dirà: "Ricordiamo che nonostante il team si chiami Alfa Romeo, la proprietà resta Sauber"

A me non lascia indifferente, perché per l'ennesima volta si parla di cose inutili invece di risolvere quelli che sono i veri problemi della Formula 1.

Posted Images

Scontato come un prodotto amazon al black friday...  :asd:

 

" Red Bull have taken the shock decision to drop Pierre Gasly and replace him with their Toro Rosso driver Alex Albon. It follows a tough season for Gasly alongside Max Verstappen – and a stellar one for rookie Albon partnering Daniil Kvyat. Gasly will return to Toro Rosso for the remainder of the year. "

https://www.formula1.com/en/latest/article.albon-to-replace-gasly-at-red-bull-from-belgium.5f9BkwxuJ5TF86EPKqqwJa.html

Link to post
Share on other sites

Scelta discutibile. Non tanto per le qualità di Albon, che ha dimostrato di meritare il posto in F1 con una prima metà di stagione d'esordio molto convincente (non dimentichiamo che è stato ingaggiato "vergine" dalla Toro Rosso... Ovvero, prima del filming day di Misano e a pochi giorni dai test ufficiali di inizio stagione a Barcellona, Albon non aveva mai messo il culo su una F1... Non tutti i rookie possono percorrere in lungo e in largo le piste del mondiale con una vettura appositamente destinata.... Vero, Stroll?), ma è pur sempre un rookie alla sua prima stagione e gettarlo subito in un top team, per di più in pasto a Verstappen che è probabilmente il peggior compagno di squadra che si possa avere in F1, è azzardato e si rischia di bruciarlo. 

Ora, la logica scelta dal momento che decidi di retrocedere Gasly, sarebbe stata Kvyat.... Il russo non è mai stato un fermo, ed ha pure accumulato una discreta esperienza. Non so perché Marko non abbia scelto lui. O meglio, forse lo so. Ma non penso che ci siano ancora strascichi dopo gli eventi passati, dopo la retrocessione e il successivo appiedamento. Se fosse stato così, Marko non l'avrebbe ripreso e il russo probabilmente non avrebbe accettato di rientrare nel mondo RB. Sono più portato a credere che sia stato il russo a non voler tornare in RB in questo momento. Magari potrebbe prenderla come opzione per il prossimo anno, ma se Albon terrà bene la pressione e non si classificherà troppo distante da Verstappen, allora verrà confermato lui. 

 

Più che altro, c'è un Gasly che è sulla graticola. Retrocesso, se avrà lo stesso impatto psicologico che ebbe Kvyat, rischia di fare la stessa fine e ritrovarsi fuori anche dalla Toro Rosso. Con O'Ward in rampa di lancio, per lui si fa dura. E menomale, per lui, che Marko ha silurato Ticktum. Altrimenti penso che poteva ritrovarsi fuori dalla F1 senza passare dalla Toro Rosso. E sarebbe stato un peccato. Gasly è un buon pilota, non so cosa gli sia successo quest'anno. Perché ok che Verstappen è Verstappen, e probabilmente molti dei meriti sulle prestazioni RB Honda sono suoi. Ma Gasly, spesso, era molto più vicino alle Toro Rosso che al compagno di squadra, quindi qualche problema c'era anche in lui stesso...

Edited by Davide Hill
Link to post
Share on other sites

Strano che non abbiano promosso Kvyat, a questo punto, dopo il podio in Germania. Vero è che Albon, considerando lo status di rookie, ha fatto davvero molto bene nella prima parte di stagione. Continuano a non piacermi, però, questi avvicendamenti in corso d'opera. La Red Bull ci gioca con i piloti e Gasly potrebbe anche uscirne "distrutto" come Danil.
Ora resta la curiosità per il rendimento di Albon. Vedremo se riuscirà a stare vicino a Max oppure se le sue prestazioni saranno più o meno come quelle di Pierre.
Anche in Toro Rosso la sfida interna non è affatto scontata. Kvyat non è Hartley e Gasly dovrà stare molto attento a non perdere l'unica occasione che gli resta per restare in F1.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Paolo93 ha scritto:

Per me non è stato promosso Kvyat perché è un tappabuchi, cioè sta in Toro Rosso solo perché non avevano nessun altro. 

 

Il dubbio c'è. Ma non capisco la necessità di rispolverare il russo, se non hai alternative "casalinghe" "pronte all'uso".

Non c'erano piloti pronti del programma giovani, e ok. Albon sei andato a ripescarlo, ma aveva fatto parte del programma giovani e poi ne era uscito. A livello F1, a differenza di Kvyat, non era mai stato utilizzato (come detto, il suo primissimo approccio con la F1 è stato nel filming day di Misano, dopo la presentazione della STR14), quindi il suo è stato un ritorno al mondo Red Bull per "modo di dire".

Piuttosto che riscaldare una minestra, per giunta rancida dopo gli eventi passati, a quel punto andavi ad attingere altrove. O ingaggiando un altro giovane, o prendendo uno dei piloti che erano appena usciti dalla F1 o che miravano a rientrarci (tipo, rispettivamente, un Vandoorne o un Wehrlein) o, al limite, tenevi Hartley.

In poche parole povere (cit. uno dei capi della ditta dove lavoro), per tappare il buco chiami chiunque ma non un Kvyat che hai già appiedato due volte...

No, evidentemente Kvyat dava delle garanzie sicure e probabilmente è considerato un po' di più di un tappabuchi... 

Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Davide Hill ha scritto:

 

Il dubbio c'è. Ma non capisco la necessità di rispolverare il russo, se non hai alternative "casalinghe" "pronte all'uso".

Non c'erano piloti pronti del programma giovani, e ok. Albon sei andato a ripescarlo, ma aveva fatto parte del programma giovani e poi ne era uscito. A livello F1, a differenza di Kvyat, non era mai stato utilizzato (come detto, il suo primissimo approccio con la F1 è stato nel filming day di Misano, dopo la presentazione della STR14), quindi il suo è stato un ritorno al mondo Red Bull per "modo di dire".

Piuttosto che riscaldare una minestra, per giunta rancida dopo gli eventi passati, a quel punto andavi ad attingere altrove. O ingaggiando un altro giovane, o prendendo uno dei piloti che erano appena usciti dalla F1 o che miravano a rientrarci (tipo, rispettivamente, un Vandoorne o un Wehrlein) o, al limite, tenevi Hartley.

In poche parole povere (cit. uno dei capi della ditta dove lavoro), per tappare il buco chiami chiunque ma non un Kvyat che hai già appiedato due volte...

No, evidentemente Kvyat dava delle garanzie sicure e probabilmente è considerato un po' di più di un tappabuchi... 

Non vogliono nessun pilota che sia uscito da altre accademy come  Vandoorne e Wehrlein. Quindi la scelta resta obbligata.

Hanno capito che così è limitante e sono andati a mettere sotto contratto O'ward dalla Indy pur di avere un'altra opzione in futuro

 

Poi la scelta di Albon e non di Kvyat fa pensare che anche in RedBull non credono al mondiale in quanto Kvyat sarebbe stato un compagno con più esperienza e forse più utile per aiutare Max in questa impresa disperata.

Edited by KingOfSpa
Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Davide Hill ha scritto:

Scelta discutibile. Non tanto per le qualità di Albon, che ha dimostrato di meritare il posto in F1 con una prima metà di stagione d'esordio molto convincente (non dimentichiamo che è stato ingaggiato "vergine" dalla Toro Rosso... Ovvero, prima del filming day di Misano e a pochi giorni dai test ufficiali di inizio stagione a Barcellona, Albon non aveva mai messo il culo su una F1... Non tutti i rookie possono percorrere in lungo e in largo le piste del mondiale con una vettura appositamente destinata.... Vero, Stroll?), ma è pur sempre un rookie alla sua prima stagione e gettarlo subito in un top team, per di più in pasto a Verstappen che è probabilmente il peggior compagno di squadra che si possa avere in F1, è azzardato e si rischia di bruciarlo. 

Ora, la logica scelta dal momento che decidi di retrocedere Gasly, sarebbe stata Kvyat.... Il russo non è mai stato un fermo, ed ha pure accumulato una discreta esperienza. Non so perché Marko non abbia scelto lui. O meglio, forse lo so. Ma non penso che ci siano ancora strascichi dopo gli eventi passati, dopo la retrocessione e il successivo appiedamento. Se fosse stato così, Marko non l'avrebbe ripreso e il russo probabilmente non avrebbe accettato di rientrare nel mondo RB. Sono più portato a credere che sia stato il russo a non voler tornare in RB in questo momento. Magari potrebbe prenderla come opzione per il prossimo anno, ma se Albon terrà bene la pressione e non si classificherà troppo distante da Verstappen, allora verrà confermato lui. 

 

Più che altro, c'è un Gasly che è sulla graticola. Retrocesso, se avrà lo stesso impatto psicologico che ebbe Kvyat, rischia di fare la stessa fine e ritrovarsi fuori anche dalla Toro Rosso. Con O'Ward in rampa di lancio, per lui si fa dura. E menomale, per lui, che Marko ha silurato Ticktum. Altrimenti penso che poteva ritrovarsi fuori dalla F1 senza passare dalla Toro Rosso. E sarebbe stato un peccato. Gasly è un buon pilota, non so cosa gli sia successo quest'anno. Perché ok che Verstappen è Verstappen, e probabilmente molti dei meriti sulle prestazioni RB Honda sono suoi. Ma Gasly, spesso, era molto più vicino alle Toro Rosso che al compagno di squadra, quindi qualche problema c'era anche in lui stesso...

Quoto tutto ciò che hai detto ma pensando per un'attimo che lo abbia fatto la Red Bull (e al 51% secondo me è un rischio che può pagare a un prezzo altissimo se canna questa scelta) questa scelta il perchè potrebbe essere questo: se veniva promosso, si è vero poteva aiutare la Red Bull nella classifica costruttori e nello sviluppo, poteva aiutare Vestappen nel setup quando aveva bisogno, però ci poteva anche essere quella lotta interna ben peggiore di quello che Verstappen ha avuto con Ricciardo (tanto che questi due sono rimasti amici come si vede su instagram) e anche qui poteva perderci la Red Bull, avrei dubitato che Kvyatt avrebbe fatto da secondo all'olandese giustamente (come fatto da Webber a Vettel) per cui secondo me la Red Bull ha preso questa decisione invece di promuovere Albon 

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

Quoto tutto ciò che hai detto ma pensando per un'attimo che lo abbia fatto la Red Bull (e al 51% secondo me è un rischio che può pagare a un prezzo altissimo se canna questa scelta) questa scelta il perchè potrebbe essere questo: se veniva promosso, si è vero poteva aiutare la Red Bull nella classifica costruttori e nello sviluppo, poteva aiutare Vestappen nel setup quando aveva bisogno, però ci poteva anche essere quella lotta interna ben peggiore di quello che Verstappen ha avuto con Ricciardo (tanto che questi due sono rimasti amici come si vede su instagram) e anche qui poteva perderci la Red Bull, avrei dubitato che Kvyatt avrebbe fatto da secondo all'olandese giustamente (come fatto da Webber a Vettel) per cui secondo me la Red Bull ha preso questa decisione invece di promuovere Albon 

 

Con tutto il rispetto per Kvyat che, come detto, non ho mai considerato un fermo (non arrivi davanti a Ricciardo, in classifica, per caso) penso che contro questo Verstappen potrebbe fare ben poco. Non è certo Kvyat il pilota che può impensierire, per giunta a parità di macchina, Max Verstappen. Dei piloti in griglia, forse il solo Lewis Hamilton potrebbe tenere testa a questa versione evoluta di Verstappen che, con i galloni di prima guida assoluta, è ulteriormente progredito a livello velocistico e sembra aver aggiunto anche quell'acume tattico che, specie nei confronti corpo a corpo, negli anni passati gli faceva difetto... 

 

Per rispondere a King, onestamente penso che nemmeno in Red Bull credano al Mondiale. La Mercedes fa quello che vuole e anche i bibitari ne sono consapevoli. L'obiettivo realistico è issarsi sul secondo gradino del podio mondiale di entrambe le classifiche. Per farlo, soprattutto in quello costruttori, hanno bisogno di due piloti. Devono scalzare una Ferrari che, fondamentalmente, corre con due piloti che vanno alla stessa maniera. Non potevano permettersi di lottare con un pilota solo contro due macchine. Non so che problemi abbia avuto Gasly, ma ovviamente così non poteva andare avanti. Vedremo cosa farà Albon, ma ho fiducia in questo pilota secondo me un po' sottovalutato (e fin dalla Formula 2). 5 arrivi a punti in 12 gare, prestazioni complessivamente simili a quelle del più esperto compagno di squadra. Come detto, dividerà il box col peggior cliente possibile. Ma se reggerà la pressione e si dimostrerà sufficientemente valido da non arrivare con troppo distacco alle spalle di Verstappen, questa per lui potrebbe essere l'occasione della vita.

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Non credo sia così "piccolo" da pensarlo veramente...per me sono dichiarazioni (non solo queste, ma anche altre lasciate negli ultimi giorni) per cercare di mettere pressione al 5 volte campione del mondo

Peccato, per lui, che Hamilton conosca bene questa mossa...ormai è abbastanza esperto per non cadere in queste provocazioni

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Davide Hill ha scritto:

 

Con tutto il rispetto per Kvyat che, come detto, non ho mai considerato un fermo (non arrivi davanti a Ricciardo, in classifica, per caso) penso che contro questo Verstappen potrebbe fare ben poco. Non è certo Kvyat il pilota che può impensierire, per giunta a parità di macchina, Max Verstappen. Dei piloti in griglia, forse il solo Lewis Hamilton potrebbe tenere testa a questa versione evoluta di Verstappen che, con i galloni di prima guida assoluta, è ulteriormente progredito a livello velocistico e sembra aver aggiunto anche quell'acume tattico che, specie nei confronti corpo a corpo, negli anni passati gli faceva difetto... 

 

Per rispondere a King, onestamente penso che nemmeno in Red Bull credano al Mondiale. La Mercedes fa quello che vuole e anche i bibitari ne sono consapevoli. L'obiettivo realistico è issarsi sul secondo gradino del podio mondiale di entrambe le classifiche. Per farlo, soprattutto in quello costruttori, hanno bisogno di due piloti. Devono scalzare una Ferrari che, fondamentalmente, corre con due piloti che vanno alla stessa maniera. Non potevano permettersi di lottare con un pilota solo contro due macchine. Non so che problemi abbia avuto Gasly, ma ovviamente così non poteva andare avanti. Vedremo cosa farà Albon, ma ho fiducia in questo pilota secondo me un po' sottovalutato (e fin dalla Formula 2). 5 arrivi a punti in 12 gare, prestazioni complessivamente simili a quelle del più esperto compagno di squadra. Come detto, dividerà il box col peggior cliente possibile. Ma se reggerà la pressione e si dimostrerà sufficientemente valido da non arrivare con troppo distacco alle spalle di Verstappen, questa per lui potrebbe essere l'occasione della vita.

 

più che altro intendevo dire che Kvyatt non avrebbe accettato di fare da secondo  a Verstappen

Link to post
Share on other sites
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...