Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

08. Gran Premio d'Italia 2020 | Monza


Osrevinu
 Share

Recommended Posts

20 ore fa, Malefix ha scritto:

Ma il progetto per la F2022 è in mano alla pubblica amministrazione? :asd:  Se sai gia' che fa schifo riparti dal foglio bianco o ti ritiri... non vedo il senso di una tale agonia

Si può sempre comprare una Mercedes usata, con un anno di vita, poche migliaia di kilometri e darle una mano di pittura :asd:

  • Like 3
  • Lol 1
Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, Davide Hill ha scritto:

Pronostico per il GP d'Italia 2020 riassunto in una singola frase:

Monza, frazione del comune di Caporetto in provincia di Waterloo... 

Ieri sera ad ora di cena mi telefona un mio amico, veterano dell'autodromo e che abita a 2 km dalla pista. Era andato a fare un giro in bici in zona autodromo ( già tutto blindato). Nel ritorno, all' Hotel de Ville ( hotel che su trova davanti la villa reale e dove alloggiano molti piloti) ha visto 'il predestinato'. Ha scambiato 2 chiacchiere e Leclerc gli ha detto ironicamente ' puntiamo al 18esimo posto in qualifica' e um po' meno ironicamente dice di aspettarsi un gap di 30km/h sui rettilinei.

  • Sad 1
  • WTF?! 2
Link to comment
Share on other sites

È ufficialmente finita un'epoca: il GP d'Italia sarà l'ultimo che vedrà coinvolta la famiglia Williams in Formula 1.

https://www.formula1.com/en/latest/article.breaking-williams-family-to-step-aside-from-running-of-the-team-after.2Ss3rwUeVit4NJ3XR6oLDn.html

Grazie di tutto sir Frank! L'ultimo signore rimasto in quel mondo.

  • Like 4
  • Sad 4
Link to comment
Share on other sites

37 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

È ufficialmente finita un'epoca: il GP d'Italia sarà l'ultimo che vedrà coinvolta la famiglia Williams in Formula 1.

https://www.formula1.com/en/latest/article.breaking-williams-family-to-step-aside-from-running-of-the-team-after.2Ss3rwUeVit4NJ3XR6oLDn.html

Grazie di tutto sir Frank! L'ultimo signore rimasto in quel mondo.

Finisce un epoca....sarà triste non vederli più al muretto

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Malefix ha scritto:

Magari Alesi ha ancora l'ala che usò nel 1990, dovrebbe garantire qualche km/h in più :asd:

Peccato il drs abbia rovinato anche questa peculiarita' del girare senza ali nel circuito brianzolo

Edited by Mak
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

37 minuti fa, duvel ha scritto:

Spero solo che qualcuno del baraccone si ricordi di un 50°  giusto sabato.

Per tutto il resto, amen

Mi sa che non sanno neanche di che stai parlando. Non ho trovato nessuna news in merito. Eppure l'incidente in cui Rindt trovò la morte successe proprio a Monza.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

FDsW7M5.jpg

Bernie Ecclestone non riesce a stare lontano dai circuiti di Formula 1. E, per il mese di ottobre dopo il gran premio d’Italia Monza e probabilmente dopo il gran premio di Toscana al Mugello (e, magari, anche dopo il gran premio di San Marino a Imola), l’ex proprietario del Circus vuole patrocinare una splendida cerimonia all’Autodromo nazionale brianzolo per ricordare i cinquant’anni della morte di Jochen Rindt il pilota austriaco della Lotus morto il 5 settembre 1970 nelle qualificazioni del G.P. d’Italia poi vinto da Clay Regazzoni con la Ferrari.

Il popolare Bernie era il manager di Rindt che divenne campione del mondo postumo perché nessun pilota riuscì a superare il duo punteggio. A Monza Ecclestone porterà le macchina che Rindt ha guidato, e Jochen verrà ricordato con una serie di cerimonie alle quali parteciperanno, probabilmente, i piloti che corsero con lui: da Jackie Stewart, che era il grande amico del plota austriaco, a Emerson Fittipaldi, da Jacky Ickx a Jack Oliver ad Andrea De Adamich. Non vi sarà, invece, Nina la moglie del pilota che ha già manifestato più volte la volontà di non venire mai più sulla pista dov’è morto il marito.

Pilota aggressivo e molto veloce, Jochen Rindt debuttò in F1 nel 1964 vincendo il suo primo gran premio nel 1969. Nel 1970, prima del fatale incidente, vinse 5 gare. A Monza, durante le qualifiche del sabato, perse il controllo della vettura che improvvisamente deviò verso sinistra appena prima della curva Parabolica, andando a urtare violentemente contro il guard-rail. La vettura si disintegrò e Rindt morì sul colpo. Le cause dell’incidente non furono mai accertate ma probabilmente sì trattò di un cedimento strutturale o all’impianto dei freni o di una sospensione.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, leopnd ha scritto:

Simpatica anche la "i" piccola sul sito ufficiale:

LbluW1R.jpg

Credo che questa sia la solita funzione di certi programmi e siti che mettono la maiuscola in automatico ad ogni parola (cosa che non ho mai capito perché gli americani fanno spesso), e quindi non contano l'apostrofo (che nella loro lingua non esiste) come stacco tra una parola e l'altra.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...