Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Pirelli


Andrea Gardenal
 Share

Recommended Posts

Io non ho tirato in mezzo proprio nessuno, o quanto meno non nei termini in cui la stai mettendo te. Sei arrivato da cinque minuti e già  ti metti a manipolare i post degli altri.

Per te questa situazione va benissimo e va benissimo tipo che le gomme vadano a donnacce da un giro all'altro costringendo Hamilton (che avrebbe vinto probabilmente) all'ultima posizione? Va benissimo che Alonso dopo aver dominato un'intera gara deve arrendersi (per colpa delle gomme) negli ultimi tre giri perchè l'altro ha le gomme che ancora non sono morte?

Se va tutto bene allora perchè esiste questo topic?

 

se lo fai apposta va bene, se non lo fai apposta beh...mmm.

Ho detto che mi sta bene? Ho detto che dare tutta la colpa a Pirelli non mi sembra giusto. Non mi manipolo nessuno e i post di nessuno, mi limito ad interpretare quello che viene scritto. Scusa tanto se sono arrivato da cinque minuti eh, non pensavo fosse proprietà  privata questo forum

Link to comment
Share on other sites

Se la Pirelli non era in grado di adattarsi alle richieste della FIA poteva benissimo dirlo: "Non siamo in grado di fare una gomma buona che però duri 20km soltanto".

Io spero vengano cacciati quanto prima e si ritorni a fornitori seri. La Michelin, che non mi è mai stata molto simpatica, ad Indianapolis 2005 fu molto più responsabile di questi signori della Pirelli.

responsabili?????quando uno si schianta a 270 km/h contro un muro???

disse solo che le vetture non potevano superare in curva i 180 km/h..se ne lavò le mani 

Link to comment
Share on other sites

verissimo...però anche una competizione tra gommisti ti può far perdere una gara perchè il tuo costruttore ha sbagliato qualcosa...o non è progredito come gli avversari..

 

Che ci siano dei vincitori e degli sconfitti è inevitabile.

Non è necessario comunque che ci sia un plurigomma per avere molteplici soluzioni, basterebbe permettere al costruttore di offrire più costruzioni differenti seguendo le esigenze dei differenti team.

Quando c'era la competizione tra B e M, con McLaren gommata giapponese ma sfavorita dal fatto che i nipponici sviluppassero seguendo le preferenze Ferrari, la soluzione è stata cambiare fornitore. Senza scelta non ci sarebbe stata alternativa se non star dietro. O ricorrere allo spionaggio come fecero qualche stagione più tardi :asd:

Link to comment
Share on other sites

Il fatto che la gomma sia l'elemento che mette in relazione l'asfalto e la vettura dovrebbe essere indicativo del fatto di quanto sia importante.

 

A me però sembra che negli ultimi 3 anni girino delle scatole di cartone con attaccate 4 smaglianti Pirelli, per farvi capire quanta importanza hanno le macchine adesso..

 

Milioni di euro di investimenti per cosa?

 

quindi sono tutti deficienti in F1, tutti i team nessuno escluso secondo te?

Link to comment
Share on other sites

responsabili?????quando uno si schianta a 270 km/h contro un muro???

disse solo che le vetture non potevano superare in curva i 180 km/h..se ne lavò le mani

Ricordi male. Perchè la Michelin disse ai team che riforniva che non era in grado di assicurare la tenuta delle gomme e quindi consigliava alle squadre di non prendere parte alla gara. Lo stesso Ecclestone disse: "Quando il tuo fornitore di gomme ti dice di non correre, non li puoi obbligare a farlo". La Pirelli invece sa che le sue gomme sono fallate e fa finita di niente.

Link to comment
Share on other sites

Che ci siano dei vincitori e degli sconfitti è inevitabile.

Non è necessario comunque che ci sia un plurigomma per avere molteplici soluzioni, basterebbe permettere al costruttore di offrire più costruzioni differenti seguendo le esigenze dei differenti team.

Quando c'era la competizione tra B e M, con McLaren gommata giapponese ma sfavorita dal fatto che i nipponici sviluppassero seguendo le preferenze Ferrari, la soluzione è stata cambiare fornitore. Senza scelta non ci sarebbe stata alternativa se non star dietro. O ricorrere allo spionaggio come fecero qualche stagione più tardi 

basterebbe permettere al costruttore di offrire più costruzioni differenti seguendo le esigenze dei differenti team...hai centrato il punto..dove volevo arrivare

Link to comment
Share on other sites

Ricordi male. Perchè la Michelin disse ai team che riforniva che non era in grado di assicurare la tenuta delle gomme e quindi consigliava alle squadre di non prendere parte alla gara. Lo stesso Ecclestone disse: "Quando il tuo fornitore di gomme ti dice di non correre, non li puoi obbligare a farlo". La Pirelli invece sa che le sue gomme sono fallate e fa finita di niente.

 

non ha fatto finta di niente. Ha proposto di usare il kevlar, di tornare alle gomme 2012 o sviluppare nuove gomme insieme ai team. Ma il logo del tuo avatar così come Lotus e Force India si sono opposte.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

quindi sono tutti deficienti in F1, tutti i team nessuno escluso secondo te?

 

Non voglio dire questo, voglio dire che per quanto le gomme siano importanti siamo bombardati, da quando Pirelli è entrata in F1, da qualsiasi tipo di pubblicità /animazione/informazione riguardo le gomme.

 

Come se la vettura fosse una componente delle gomme, e non viceversa. Non so se riesco a spiegarmi..

Link to comment
Share on other sites

Penso si riferisca a Silverstone 2012, quando Alonso fu passato a pochi giri dalla fine da Webber (anche se mi sembra che in quel caso le gomme di Alonso non fossero affatto finite, anzi...)

Finite, non buone, insomma ci siamo capiti. Perchè un'altra novità  di questa Pirelli è che le due mescole (regola già  di per sè assurda, ma qui la Pirelli non c'entra niente) che portano sono talmente diverse tra loro che sembrano due cose completamente diverse.

Link to comment
Share on other sites

Se la Pirelli non era in grado di adattarsi alle richieste della FIA poteva benissimo dirlo: "Non siamo in grado di fare una gomma buona che però duri 20km soltanto".

 

 

Ok e la federazione cosa avrebbe risposto? "Poverini, forse siamo noi che pretendiamo troppo..."? Sicuramente non poteva farle fare a qualcun altro, anzi avrebbe fatto una pessima pubblicità  alla Pirelli dicendo "volevamo delle gomme più performanti e spettacolari, ma questi incompetenti non sanno nemmeno fare il loro lavoro"

Link to comment
Share on other sites

non ha fatto finta di niente. Ha proposto di usare il kevlar, di tornare alle gomme 2012 o sviluppare nuove gomme insieme ai team. Ma il logo del tuo avatar così come Lotus e Force India si sono opposte.

Ah certo, la soluzione è tornare al passato favorendo esplicitamente qualcuno che fino a poco fa si beccava 40 secondi a gara e invece adesso chissà  come mai vince...

Link to comment
Share on other sites

Ok e la federazione cosa avrebbe risposto? "Poverini, forse siamo noi che pretendiamo troppo..."? Sicuramente non poteva farle fare a qualcun altro, anzi avrebbe fatto una pessima pubblicità  alla Pirelli dicendo "volevamo delle gomme più performanti e spettacolari, ma questi incompetenti non sanno nemmeno fare il loro lavoro"

Dipende che signifca "performanti" e "spettacolari". Perchè se la performance e lo spettacolo vuol dire gran casino dove non si capisce un tubo allora voglio le gomme di pietra e noiose.

Link to comment
Share on other sites

Non voglio dire questo, voglio dire che per quanto le gomme siano importanti siamo bombardati, da quando Pirelli è entrata in F1, da qualsiasi tipo di pubblicità /animazione/informazione riguardo le gomme.

 

Come se la vettura fosse una componente delle gomme, e non viceversa. Non so se riesco a spiegarmi..

 

cosa c'entra l'attività  di marketing/informativa che fa Pirelli ad ogni gara. Alla fine sono in F1 per un ritorno pubblicitario (c'entrato o meno è un altro discorso). Ma la loro strategia di marketing non dovrebbe influenzare il giudizio. Le gomme contano e tanto ma la differenza la fanno ancora le vetture, i team e i piloti come è sempre stato. Chi fa più ricerca, chi investe di più nell'aerodinamica, nella comprensione delle gomme vince. Non cito il motore ma anche lì si potrebbe aprire un libro in merito a mappature e via discorrendo ma finiremmo OT (anzi ci siamo da tempo, dalle gomme stiamo finendo a "quanto si è snaturata la F1")

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ah certo, la soluzione è tornare al passato favorendo esplicitamente qualcuno che fino a poco fa si beccava 40 secondi a gara e invece adesso chissà  come mai vince...

 

C'è chi il test non l'ha fatto e quei 40 secondi che si beccava adesso li rifila.... Quindi?

Link to comment
Share on other sites

Ah certo, la soluzione è tornare al passato favorendo esplicitamente qualcuno che fino a poco fa si beccava 40 secondi a gara e invece adesso chissà  come mai vince...

 

Beh, allora la vedi come il tuo team principal. La cosa è importante è non perdere il vantaggio tecnico giusto? Mica la sicurezza dei piloti, salvo poi ritrattare quando scoppia tutto.

Link to comment
Share on other sites

Io tenderei a separare la problematica della poca durata della gomma da quella del suo sfaldamento. 

 

Non sono esperto, ma una gomma può anche finire la mescola e non sfasciarsi (che ne so, mi viene in mente Hamilton in Cina nel 2007).

Il problema delle Pirelli 2013 è che sembrano non sopportare le sollecitazioni standard che un pneumatico da F1 deve  poter sopportare. Quello che penso io è che, paradossalmente, potremmo anche vedere una Pirelli che si sfascia dopo 2 giri.

 

Per il resto, che facciano cosa vogliono. Personalmente, reputo questo mondiale di una inutilità  inaudita. Chi lo vincerà  sarà  bravo come al solito perché chi vince lo merita quasi sempre, ma dal canto mio ne ho viste troppe per entusiasmarmi. L'importante è che pensino alla sicurezza dei piloti, ma è ovvio che, visto i dindini che ci sono in ballo, non è una cosa che faranno al 100%

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

a mio parere, e non solo mio, la Pirelli non è in grado di fabbricare gomme adatte. mi dispiace perchè è una azienda italiana.

 

è un tuo parere e lo rispetto ma non abbiamo la controprova purtroppo. Mettiamo Pirelli in condizione di lavorare e vediamo se ci sono ancora problemi di affidabilità .

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

  • leopnd changed the title to Pirelli

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...