Jump to content
Advertisement
GLI ULTIMI ARTICOLI
Advertisement

Radio Paddock 2018


sundance76
 Share

Recommended Posts

Con l'uscita di scena di marchionne (auguri per la sua salute, pare le sue condizioni non siano buone) cambiano un bel po' di carte in tavola:

-2' pilota ferrari 2019. A questo punto il posto sulla rossa di Leclerc non e' piu' cosi' sicuro, potrebbero anche tenere raikkonen

-progetto Alfa Romeo f1 e sponsorizzazione Sauber. Anche qui bisogna vedere se confermeranno gli investimenti

-in base a quanto sopra potrebbe cambiare anche posizioni e forza contrattuale nello strategy group in merito alle future norme tecniche in discussione con liberty media

 

Oltre al fatto che in questi anni l'incompetente marchionne ha creato un bel gruppo di lavoro dando fiducia a tecnici e ingegneri interni all'azienda e facendo tornare la ferrari f1 a guida italiana (con fca ha fatto l'opposto, ma quello e' un altro discorso). 

 

Edited by Mak
Link to comment
Share on other sites

Beh, per quanto riguarda la F1 Marchionne non si era mosso male. Secondo me dove ha sbagliato è stata la gestione di tutto il resto del Motorsport... Per dire, l'aver visto una sola 488 GTE  a Daytona è una cosa che mi fa ancora incazzare ogni volta che ci penso. 

E spero vivamente che prendano in considerazione di costruire una HyperCar P1. Io sono convinto al 100% che una LMP1 era nei piani di Montezemolo e, con il senno di poi, sarebbe stato un passo più lungo della gamba. Ma adesso grazie alla F1 le competenze sull'ibrido ci sono, sarebbe un delitto non sfruttarle.

 

Sulla gestione economica non mi esprimo. Da totale ignorante ho sempre avuto l'impressione che per Marchionne la Ferrari fosse solo una vacca da mungere oggi per poi essere mandata al macello domani, cosa che non vedevo in Montezemolo. Ma, ripeto, può essere che mi sbagli perchè in materia sono totalmente impreparato.

Link to comment
Share on other sites

Si, come no... Con la Ferrari definitivamente in mano a John Elkann? Auguri...

Non sono certamente un fan di Marchionne (i suoi "metodi" mal si sposano con la mia visione della vita e del "lavoro". Ma d'altro canto io sono un operaietto da mille euro, anarchico e totalmente avverso all'ideologia del lavoro. Lui un manager che doveva rilanciare, e l'ha fatto, un'azienda - parlo della Fiat, non della Ferrari - sull'orlo del baratro) ma senza di lui mi aspetto un grosso ridimensionamento dei fondi destinati al motorsport... 

Edited by Davide Hill
Link to comment
Share on other sites

Ho letto le dichiarazioni di Elkann, già il fatto che ha parlato al passato può far pensare che sia già spirato altrimenti o in coma o ha avuto un ictus, e stanno nascondendo il tutto per evitare la reazione dei mercati che già sono sotto in Usa - 1% e a Milano - 2.3%.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Va bhe che Marchionne non è un santo ma potevano evitarla questa pagina, e poi come fanno a sapere che è in fin di vita? Sono medici? Hanno letto la cartella clinica? I soliti avvoltoi. 

 

Edited by Pep92
Link to comment
Share on other sites

Libero (ma anche Il Giornale) è una carta da culo indecente. Non che Il Manifesto, Repubblica, ecc. siano meglio, chiaro. Un po' tutta la stampa """prestigiosa""" è ridicola, ma Libero e Il Giornale sono inutili anche per pulirsi il culo... 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Buona notizia

Paddy Love ha dichiarato che si sta discutendo sulla brillante idea di riproporre per il futuro le qualifiche sul giro singolo. 

Solo a ripensarci mi viene da vomitare. 

Sarebbe la volta buona per far crollare gli ascolti e il pubblico nei circuiti (il sabato) 

Edited by Mak
  • Lol 1
Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, giovanesaggio ha scritto:

E' ufficiale......ciao Sergio anche se da tanti messo in discussione ha riportato la Fiat tra le aziende più importanti al mondo ed ha ridato competività alla Ferrari mettendo al centro tecnici italiani lasciandola come la miglior macchina del mondiale....

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, DaniMotorSport ha scritto:

E' ufficiale......ciao Sergio anche se da tanti messo in discussione ha riportato la Fiat tra le aziende più importanti al mondo ed ha ridato competività alla Ferrari mettendo al centro tecnici italiani lasciandola come la miglior macchina del mondiale....

Marchionne è stato sicuramente un personaggio controverso e dalle scelte molto discutibili, però è innegabile che si trattava di una persona molto intelligente, che sapeva fare il suo lavoro e che sapeva dove voleva arrivare e come arrivarci...

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, DaniMotorSport ha scritto:

E' ufficiale......ciao Sergio anche se da tanti messo in discussione ha riportato la Fiat tra le aziende più importanti al mondo ed ha ridato competività alla Ferrari mettendo al centro tecnici italiani lasciandola come la miglior macchina del mondiale.... 

C'era una volta la FIAT, adesso c'è FCA.

Le critiche, anche aspre, nei confronti del suo operato sono del tutto legittime, soprattutto se si osserva il quadro con la prospettiva dei lavoratori, anche se non credo sia possibile addossargli tutte le colpe.

Marchionne, essendo stato un grande manager, ha raggiunto il suo scopo: salvare e rilanciare Fiat. Se per farlo ha dovuto spezzettare una storica azienda, delocalizzare le sedi legale e fiscale e buona parte della produzione, è anche perché lo Stato non ha saputo proporgli (o imporgli) una valida alternativa, anzi, gli ha fatto i complimenti e gli ha dato pure una pacca sulle spalle.

Edited by Notway
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, Mak ha scritto:

Buona notizia

Paddy Love ha dichiarato che si sta discutendo sulla brillante idea di riproporre per il futuro le qualifiche sul giro singolo. 

Solo a ripensarci mi viene da vomitare. 

Sarebbe la volta buona per far crollare gli ascolti e il pubblico nei circuiti (il sabato) 

E se qualcuno sbaglia l'unico giro? 

Poi ci sarà anche una differenza di condizioni in 1h  (calcolando che 20 piloti dovranno fare un giro di lancio, il giro di qualificazione e metà, dico metà perché il pilota successivo inizia il giro di lancio quando il precedente è a metà strada dalla pitlane, giro di rientro per un totale di 3-3.30 minuti l'uno) 

Link to comment
Share on other sites

Un mio parente che lavora allo stabilimento di Pomigliano non ne ha mai parlato male anche se avuto periodi di cassa integrazione sia lui che la moglie. 

Almeno si vedeva iniziativa e c'era un piano cose che poche industrie italiane hanno. 

Ho sempre trovato negativo puntare tutto sulla gamma 500 ed eliminare di fatto la Lancia. Molte scelte tecniche anche discutibili votate al risparmio in alcuni settori ed invece investire su cose secondarie a cui in teoria si dovrebbe dare minor importanza. 

Va detto che tutti quelli che scrivono su questo forum ne sanno di auto di più rispetto al 90% del resto dei consumatori , sia italiani  che stranieri, quindi è ovvio che puntare su elementi quale lo stile "made in italy" porta maggiori introiti. Le pubblicità nelle quali si elencano sistemi di sicurezza non sono certamente il massimo ed attirano una nicchia di persone. 

Ha rianimato un gruppo industriale in serissima difficoltà, vediamo come finirà questa storia. 

Speriamo che non si areni il progetto elettrico. 

Edited by KingOfSpa
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Mah, io non nego che non sono mai stato affascinato dall'uomo. Certo, ha salvato dal baratro la ditta ma l'ha fatto a prezzo di scelte durissime per l'Italia, sia dal punto di vista industriale sia da quello economico. Non ne ho mai messo in dubbio la valenza in quanto manager né ho sollevato obiezioni di carattere "morali" per tutta la serie di operazioni con cui ha sottratto all'economia e sopratutto alle Finanze il primo gruppo industriale del paese.  Per assolvere un compito era stato arruolato da U. A.  nella galassia della famiglia e quel compito lo ha assolto nel migliore dei modi. Prima in SGS poi in FIAT-FCA. Ma il famoso detto "quel che è buono per gli Agnelli è buono anche per l'Italia" è praticamente un ossimoro, non ha portato fortuna prima e tantomeno, con la ritirata strategica tra Amsterdam-Londra-Detroit  "alla conquista del mondo" ne porterà in futuro, secondo me.

All'Italia, s'intende. ;)

FCA diventa sempre più CA e la F - Lancia è defunta ormai, Maserati ed Alfa resteranno marchi alla "Mercury" GM style, per i polli patiti del lusso - si perderà nei meandri di qualche joint-venture sino-coreana, magari vedremo una Ioniq 500 style . Ed è quel che premeva all'azionista, direi Mission Accomplished.

Per quanto riguarda Ferrari.. speriamo che i nipoti ( si, ci metto anche quel mattacchione di Lapo, la passione per l'auto c'è l'ha, qualche cosa potrebbe fare ) siano cresciuti abbastanza per non modificare sostanzialmente un meccanismo che se "seguito" con l'ottica giusta (  "danno non fare, lascia che qualcun altro sia a guidare" :asd:  LCDM docet ) si governa da se. Direi che l'ex AD di PM potrebbe essere la persona giusta, ma avrei preferito un uomo di prodotto, alla Felisa... come appunto Altavilla; ma forse è proprio quello che J. Elkann non voleva... speròm.

Edited by Lotus
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Sono molto dispiaciuto per l'uomo perchè era molto, molto giovane.

Da sindacalista, mi ha stupito una cosa: gli operai intervistati ne parlavano molto bene e mi sembravano decisamente sinceri, non mi sembravano parole di circostanza a favore di telecamera, ovvio che nessuno sano di mente, un po' per convenienza un po' per tatto ne avrebbe mai potuto parlar male in quel momento.

Come manager ha fatto bene io però continuo a non capire una cosa: se mi permettono di spostare la sede legale in Olanda per pagare meno tasse e di delocalizzare per pagare meno il lavoro, la bravura dov'è? è questo che non ho capito

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Ayrton4ever ha scritto:

Sono molto dispiaciuto per l'uomo perchè era molto, molto giovane.

Da sindacalista, mi ha stupito una cosa: gli operai intervistati ne parlavano molto bene e mi sembravano decisamente sinceri, non mi sembravano parole di circostanza a favore di telecamera, ovvio che nessuno sano di mente, un po' per convenienza un po' per tatto ne avrebbe mai potuto parlar male in quel momento.

Come manager ha fatto bene io però continuo a non capire una cosa: se mi permettono di spostare la sede legale in Olanda per pagare meno tasse e di delocalizzare per pagare meno il lavoro, la bravura dov'è? è questo che non ho capito

Ha ridato lustro ad un marchio che prima di lui ha prodotto roba come la multipla o la stilo diventate icone negative del lingotto. Per quanto a me la 500L o la Jeep Renegade non piacciono è inutile dire che coi modelli pre-Marchionne queste due auto non hanno nulla a che vedere e stanno vendendo pure bene. Tra le altre cose ha preso in mano una società che nel 2004 valeva 4-5 miliardi e ne ha lasciata una che ora vale 60 miliardi.

 

Non nego che abbia fatto scelte impopolari, non si è dato limiti morali, storici, politici o etici... In modo molto freddo ha valutato la situazione reale e gestito l'azienda secondo le regole globali degli anni 2000. Stesso discorso vale per la scuderia Ferrari: ha ribaltato una situazione catastrofica liberandosi di un pilota come Alonso, di una dirigenza poco snella visti i troppi personaggi ai piani alti e un sistema di progettazione che produceva molto poco viste le risorse impiegate. Certo ho apprezzato meno quando ha spostato due miliardi di debito da FCA a Ferrari, quando è diventata una mezza finanziaria quotata in borsa o in grado di rilasciare obbligazioni per chi volesse investire a medio termine, o quando s'è rifiutato di alzare il budget... Ma i risultati gli danno ragione.


L'unico neo se vuoi è quello di non essere riuscito (ma a questo punto è più giusto dire che non ha fatto in tempo) a rilanciare il marchio Lancia. Vediamo se la usano per l'elettrico...

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Anche la nuova giulia da quanto dicono non e' male.

Ed e' stato proprio marchionne a rinviarne l'uscita perche' insoddisfatto dal lavoro svolto. 

Scelta rischiosa e non da tutti. 

 

Il passo successivo sarebbe dovuto essere il creare una rete di concessionari alfa all'altezza, ma non ne ha avuto il tempo

La sponsorizzazione alfa romeo in f1 era un altro tassello. 

Ho la sensazione che ora riconsidereranno tutti i piani

Edited by Mak
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

46 minuti fa, Mak ha scritto:

Anche la nuova giulia da quanto dicono non e' male.

Ed e' stato proprio marchionne a rinviarne l'uscita perche' insoddisfatto dal lavoro svolto. 

Scelta rischiosa e non da tutti. 

 

Il passo successivo sarebbe dovuto essere il creare una rete di concessionari alfa all'altezza, ma non ne ha avuto il tempo

La sponsorizzazione alfa romeo in f1 era un altro tassello. 

Ho la sensazione che ora riconsidereranno tutti i piani

A proposito della nuova Giulia, questo video ci permette di ricordare Sergio Marchionne sorridente:

https://video.gazzetta.it/quel-crozza-marchionne-che-fece-ridere-sergio/f179b04e-9007-11e8-a45b-1f51df6ebdc3?vclk=home_generico|quel-crozza-marchionne-che-fece-ridere-sergio

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Annunciato (e poi smentito) l'accordo fra mclaren e james key. 

Immagino In attesa di pilota contropartita per la toro rosso. 

 

Gran colpo per tornare dove meritano

Edited by Mak
Link to comment
Share on other sites

  • R18 unpinned and locked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Similar Content

    • By Gioele Castagnetta
      https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-team/ufficiale-szafnauer-lascia-aston-martin-alpine-599822.html Che senso ha che cercano un team principal quando hanno Martin Whirtmash in dirigenza? Che senso ha per Alpine prendere Szafnauer quando hanno L.Rossi, Brivio e Budwoski? Cose che non capirò mai
    • By Osrevinu
      Neanche abbiamo cominciato e già si parla di rinvio... Pare che il GP d'Australia non si disputerà, non almeno il 21 marzo.
      Sento puzza di 2020-bis.
       
    • By Paolo93
      Credi manchi ancora l’ufficialita, ma Binotto è il nuovo team principal della Ferrari.
      Personalmente non mi è mai piaciuto il modo di parlare di Arrivabene, se la tirava troppo. Binotto invece ha la mia totale fiducia visto il buon lavoro fatto da direttore tecnico.
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...