Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

The F1 countdown


Recommended Posts

1438922600.jpg

GP Italia 1952 - Josè Froilan Gonzalez - Maserati A6GCM - Officine Alfieri Maserati. Partito dalla quinta posizione, a 1.9" da Ascari (101.512%), l'argentino è autore di una strepitosa partenza, che lo porta in prima posizione; Gonzalez conduce la gara per i primi 36 giri, fino alla sosta ai box; riparte in quarta posizione e supera Farina (al 45° giro) e Villoresi (al 62°), ma non riesce a raggiungere Ascari, che vince il Gran Premio d'Italia con poco più di un minuto di vantaggio su Gonzalez.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Perdonatemi se è già  stata postata...non mi pare   IL GP Monaco 1966 segna il debutto di Bruce McLaren come costruttore, con la M2B     Decimo in qualifica, in gara si ritirerà  presto per una

The F1 countdown - Speciale Jacquot 1976, Ligier JS5-Matra (regolamento 1975), 3 GP Interlagos 1976, Ligier JS5-Matra (nuovo regolamento), 13 GP Montecarlo

Niki Lauda, Ferrari, GP Germania 1976     Sembrava fatta ormai per il secondo titolo mondiale di fila... e invece..

Posted Images

1952coopert20brownswitz.jpg

GP Svizzera 1952 - Alan Brown - Cooper T20 Bristol - Ecurie Richmond. Qualificato 15° a 15 secondi da Farina (108.955%), riesce a chiudere la gara in quinta posizione, a 3 giri da Taruffi. Notevole la sua partenza, con la quale è schizzato dal 15° all'8° posto; perde poi 3 posizioni nei primissimi giri, a vantaggio di Abecassis, Fischer e del Principe Bira, ma le recupera con una condotta di gara regolare, grazie ai ritiri degli avversari, grazie alla quale riesce ad arrivare in zona punti.

Link to post
Share on other sites

1953maseratia6gcmmarimo.jpg

GP Gran Bretagna 1953 (Silverstone) - Onofre Marimon - Maserati A6GCM - Officine Alfieri Maserati. L'argentino si qualifica in 7^ posizione, a 3.3" da Ascari (103.056%) e resta per tutta la gara tra la quinta e la sesta posizione, in lotta con Farina, finchè non viene costretto al ritiro al 66° giro per la rottura del motore

Link to post
Share on other sites

jacques-laffite-arg-1979.jpg

L'emblema del "26" in F.1 - Jacques Laffite - Ligier JS11 - Buenos Aires 1979 - Jacquot si qualifico' in pole e vinse la gara

132 volte col n°26 sulla macchina, record assoluto (credo).

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

1953gordinit16manzonarg.jpg

GP Argentina 1953 - Robert Manzon - Gordini T16 - Equipe Gordini. Manzon ottiene l'ottavo posto in griglia, a 5.5" da Ascari (104.766%); riesce a risalire fino alla seconda posizione, grazie ai pit stop degli altri, finchè al 43° giro rientra a sua volta ai box per il cambio gomme, rientrando in pista in sesta posizione; al 67° giro è costretto al ritiro a causa della perdita di una ruota.

Link to post
Share on other sites

Jean Alesi possiede anche alcuni primati curiosi, che probabilmente resisteranno a lungo.

- Ultimo pilota vincente con un motore Ferrari a 12 cilindri.

- Ultimo pilota a vincere un Grand Prix valido per il Campionato Mondiale con un motore a 12 cilindri.

- Ultimo pilota a vincere un GP con il numero 27.

Link to post
Share on other sites

Jean Alesi possiede anche alcuni primati curiosi, che probabilmente resisteranno a lungo.

- Ultimo pilota vincente con un motore Ferrari a 12 cilindri.

- Ultimo pilota a vincere un Grand Prix valido per il Campionato Mondiale con un motore a 12 cilindri.

- Ultimo pilota a vincere un GP con il numero 27.

Quando ho visto che avevi risposto ho temuto di prendermi una cazziata tremenda per qualche erroraccio nell'articolo....

fiuuuu :asd:

Link to post
Share on other sites

1954maserati250ffangiob.jpg

GP Belgio 1954 - Juan Manuel Fangio - Maserati 250F - Officine Alfieri Maserati. Spettacolare hat trick del campione argentino a Spa. Partito dalla pole, con 1.5" di vantaggio su Gonzalez, al via parte male e perde due posizioni, ma al terzo giro è di nuovo in testa. Verso il decimo giro si accende la battaglia tra il campione argentino e il suo ex compagno di squadra Farina, che passa a condurre all'undicesimo giro; dopo soli altri tre passaggi, tuttavia, il pilota italiano comincia ad accusare dei problemi di accensione, che di lì a breve lo porteranno al ritiro. Per Fangio è fatta: non mollerà  più la testa della corsa, andando a vincere con 24 secondi di vantaggio sul francese Trintignant.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

thorneleslie26.jpg

GP Gran Bretagna 1954 - Leslie Thorne - Connaught A - Ecurie Ecosse. Il pilota inglese si qualifica in 23^ posizione, a 12.8" da Fangio (112.190%), mentre in gara chiude 14° e ultimo tra i classificati, staccato di dodici giri. Sulla sua gara non c'è molto da dire, visto che si è sempre trovato nelle ultime posizioni della classifica.

Link to post
Share on other sites

sriimg20090804110379520.jpg

GP Svizzera 1951 - Emmanuel De Graffenried - Alfa Romeo 159 - SA Alfa Romeo. Partito in quinta posizione, ultimo tra le Alfa, a 5.9" da Fangio (103.784%), chiude la gara nella stessa posizione, a due giri di ritardo da Fangio.

E la Safety Car......?

Link to post
Share on other sites

5081714428_596318cb12.jpg

Alliot sulla JS33B a Silverstone 90 22° (+3.7" 105.6%) / 13°

la Ligier si è tenuta stretta il 25-26 per quasi due decadi per cui il blu è sicuramente dominante anche per le prossime foto :asd:

Link to post
Share on other sites

2101994735_96327f4bed.jpg

Graham Hill, Lola T370-Ford, Embassy Racing, GP Canada 1974, in qualifica è 20° a 2"350 da Fittipaldi, al traguardo è 14° con tre giri di distacco dal brasiliano.

Link to post
Share on other sites

132 volte col n°26 sulla macchina, record assoluto (credo).

Record assoluto non solo per il numero 26, ma per tutti i numeri di macchina: non esiste alcuna accoppiata numero-pilota che abbia disputato più GP di 26-Laffite. Gli unici che si avvicinano sono 1-Schumacher, con 120 presenze, 28-Berger con 113 presenze e 6-Patrese, con 111 presenze. Tutte le altre coppie sono sotto le 100 presenze

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Da notare come in passato fosse relativamente facile raggiungere certe cifre: se un pilota era fedele ad una squadra, e questa non cambiava il suo numero per anni (come la Tyrrell e la Ligier), si potevano tranquillamente disputare un centinaio di gare in carriera con lo stesso numero. Oggi una cosa del genere è praticamente impossibile, visto che i numeri variano di anno in anno. L'unica possibilità  realistica di battere il "record" di Laffite è quella di vincere almeno 7-8 volte il campionato del mondo (con 19 gare all'anno bastano 7 mondiali)

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...