Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

#KeepFightingMichael


Carlomm73
 Share

Recommended Posts

La cosa della Privacy è complessa dato che se anche inspirate alla direttive UE in realtà  vi sono differenze tra i vari stati.

Comunque i dati medici son riservati e chi li ha divulgati rischia grosso; per i giornalisti la cosa è un po diversa nel senso che possono pubblicare l'informazione e non rilevare la fonte fonte, in ogni caso ci vorrebbe un avvocato a spiegare le cosa meglio.

Link to comment
Share on other sites

D'altra parte Mediaset trasmette un programma chiamato Le iene. Strano che lui non ne faccia parte.

Avete letto i commenti sottoo di quell' idiota di utente di nome Lenders, allucinante

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Sarebbe sicuramente gradita una sua "apparizione", ma non penso che sia ancora in condizioni mentali adatte al momento. E fisiche. Non penso che sia esattamente in forma. Piuttosto che vedere ora una fugace immagine di uno Schumi solo pelle ed ossa preferisco aspettare uno, due, anche tre anni e rivederlo ripreso per bene. Ci spero.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

In questi giorni è passata una notizia molto interessante. Nel dettaglio si è parlato di impianto di "microchip".

 

Mi sono documentato e l'argomento è fortemente affascinante. In particolare attraverso l'impianto per stereotassia di elettrostimolatori cerebrali di profondità  (DBS) connessi ad una sorta di Pace Maker che a sua volta viene programmato a seconda delle specifiche esigenze del paziente, si determinarebbe la ripresa delle funzioni danneggiate, in tutto o in parte. Si tratta altresi di neurochirurgia mini-nano robotica che avrebbe grande beneficio nei casi di "minimally conscious state" (MCS) e parziale nei casi di "persistent vegetative state" (PVS). 

 

La cosa potrebbe sembrare fantascienza ma senza dubbio aiuta a comprendere l'attuale stato di MS.

 

Nel dettaglio MS sarebbe in grado di comunicare attraverso il battito delle palpebre il che lo colloca senza dubbio nella categoria dei pazienti che hanno più di un MCS. Questo implica senza dubbio una speranza piuttosto fondata sul recupero di MS di cui però è difficile stabilirne l'entità .

 

In particolare sono andato a vedere cosa combina Darko Chudy - Professore c/o la Clinica Universitaria di Dubrava in Croazia e ho letto un suo lavoro sulla stimolazione  dei nuclei parafascicolari nello MCS e i risultati sarebbero a dir poco incredibili.

 

Al suo fianco ci sarà  un altro "genio" un tale Vedran Deletis, direttore della neurofisiologia intraoperatoria del Rockfeller Institute di New York. Insomma gente con le palle quadre !

 

Lasciando da parte la "fantascienza" del loro lavoro, tuttavia si comprende indirettamente l'attuale stato di MS.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...