Jump to content

Radio Paddock 2022


 Share

Recommended Posts

Arrivata la sentenza: la Red Bull ha sforato il budget cap 2021 sotto il 5%. Sono comunque bei milioni (quasi 7).

A questo punto o arrivano sanzioni serie o è una buffonata. Perché chi me lo dice che la Mercedes magari l'anno scorso ha rinunciato a portare un elemento nuovo per non sforare e che quell'elemento poteva fare la differenza?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Osrevinu ha scritto:

Arrivata la sentenza: la Red Bull ha sforato il budget cap 2021 sotto il 5%. Sono comunque bei milioni (quasi 7).

A questo punto o arrivano sanzioni serie o è una buffonata. Perché chi me lo dice che la Mercedes magari l'anno scorso ha rinunciato a portare un elemento nuovo per non sforare e che quell'elemento poteva fare la differenza?

Da quel che si aspettano tutti, si sarà una buffonata, ma attenzione da parte mia è buffonata in generale, budget cap in primis 

Edited by Gioele Castagnetta
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Osrevinu ha scritto:

Arrivata la sentenza: la Red Bull ha sforato il budget cap 2021 sotto il 5%. Sono comunque bei milioni (quasi 7).

A questo punto o arrivano sanzioni serie o è una buffonata. Perché chi me lo dice che la Mercedes magari l'anno scorso ha rinunciato a portare un elemento nuovo per non sforare e che quell'elemento poteva fare la differenza?

Il 5% è a 7.25mln, ho fatto il conto prima. 

(E c'è anche sull'articolo di @alessandrosecchi)

Edited by FenixFavaretto
Link to comment
Share on other sites

Se non ci sarà una punizione esemplare, il budget cap diventerà una barzelletta. Quindi, spero in una punizione esemplare che non danneggi Verstappen.

Altrimenti, spero che gli altri corrano a spendere 

Link to comment
Share on other sites

Il 5/10/2022 at 17:14 , Osrevinu ha scritto:

La FIA non pubblicherà niente perchè, parole loro "le analisi sono complesse"... niente di nuovo, del resto pure quando pubblicarono il dossier Mitrokhin ci misero un mese quando ce l'avevano già pronto perchè dovevano sbianchettare i nomi di qualcuno.

Se dicevano che non pubblicavano nulla perché "noi siamo noi... e voi non siete un c..." (marchese del grillo style) sarebbero stati più sinceri  :asd:

Link to comment
Share on other sites

La situazione è grave. Di fatto ci hanno detto che la Red Bull ha vinto un mondiale violando le regole e spendendo di più del consentito. Ora o arrivano sanzioni serie o è tutta una buffonata perchè a quel punto chiunque in cambio di una misera multa sforerà il tetto.

E resta una macchia grossa così sulla stagione passata perchè, ripeto, chi me lo dice che magari la Mercedes ha rinunciato a portare una soluzione che faceva saltare i conti che però poteva essere quella vincente?

Qui c'è un team che da circa dieci anni fa il cazzo che vuole e appena inizia a frignare ottiene subito tutto: ho perso il conto di quanti cambiamenti regolamentari hanno chiesto e ottenuto (l'ultimo l'anno scorso). Adesso basta.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

21 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

La situazione è grave. Di fatto ci hanno detto che la Red Bull ha vinto un mondiale violando le regole e spendendo di più del consentito. Ora o arrivano sanzioni serie o è tutta una buffonata perchè a quel punto chiunque in cambio di una misera multa sforerà il tetto.

Wolff a Singapore lo ha detto che se tutto finirà con una multa anche loro sforeranno perchè tanto non si faranno problemi a pagare la multa

Link to comment
Share on other sites

Potrebbero togliere la squadra dalla classifica costruttori e non renderla partecipe della divisione degli introiti, in maniera analoga a quanto successe alla Mclaren nel 2007 per la Spy Story.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

e' gia' un successo che la federazione sia riuscita a trovare le irregolarita'.

Quindi a livello teorico il sistema di controllo dei bilanci parrebbe funzionare

Che poi sia giusto o no e' un altro discorso

Edited by Mak
Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, Mak ha scritto:

e' gia' un successo che la federazione sia riuscita a trovare le irregolarita'.

Quindi a livello teorico il sistema di controllo dei bilanci parrebbe funzionare

Che poi sia giusto o no e' un altro discorso

Certo, ma la questione si protrarrà a lungo con ricorsi e controricorsi.

Link to comment
Share on other sites

Tuttavia è assurdo che i controlli finanziari possano avvenire 12 mesi dopo e modificare a tavolino i risultati di un anno fa.

Il tetto al budget è un'assurdità teorica e pratica (voi mi direte: ma cosa c'è di sensato in F1? Eh, in effetti è arduo saperlo..)

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Ci devono dire di quanti soldi stanno fuori e dove sono stati spesi. Perchè se quei soldi sono andati a svilluppare componenti rivelatesi decisive per l'assegnazione del titolo 2021 allora stiamo parlando di un titolo che vale meno del due di picche.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, sundance76 ha scritto:

Tuttavia è assurdo che i controlli finanziari possano avvenire 12 mesi dopo e modificare a tavolino i risultati di un anno fa.

Il tetto al budget è un'assurdità teorica e pratica (voi mi direte: ma cosa c'è di sensato in F1? Eh, in effetti è arduo saperlo..)

Vabbè sono decenni che ci sono categorie molto migliori e più limpide della formula 1 e con budget infinitamente più ridotti. Persino nella tanto bistrattata America.

Link to comment
Share on other sites

In un Mondiale deciso all'ultimo giro dell'ultima gara qualsiasi cifra di extra budget sarebbe potuta risultare determinante. Si tratta di un'evidenza che non si può eludere.

Nelle qualifiche in Brasile uno dei due contendenti al titolo è stato squalificato per un alettone più largo di 2 millimetri e nessuno si appellò alla "violazione lieve". Tutto questo, correlato allo scempio della gestione Masi di Abu Dhabi, fa allungare molte ombre sul titolo dell'anno scorso. 

Il tema è quello della trasparenza, della fiducia che appassionati e addetti ai lavori devono riporre in chi gestisce il carrozzone. Perchè non si può passare sopra al fatto che In una delle stagioni più intense ed equilibrate nella storia della categoria ci si è fatti beffe sia del regolamento sportivo che di quello finanziario.

Hamilton non meritava di perdere in questo modo uno storico ottavo titolo. Ma anche Verstappen non meritava che il suo primo titolo passasse alla storia con a fianco un asterisco impossibile da rimuovere. E' la sconfitta di tutto uno sport.

Edited by SaveMeY2J
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Scarlett ha scritto:

Vabbè sono decenni che ci sono categorie molto migliori e più limpide della formula 1 e con budget infinitamente più ridotti. Persino nella tanto bistrattata America.

Cosa c'entra con il limite normativo della spesa?

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, SaveMeY2J ha scritto:

In un Mondiale deciso all'ultimo giro dell'ultima gara qualsiasi cifra di extra budget sarebbe potuta risultare determinante. Si tratta di un'evidenza che non si può eludere.

Nelle qualifiche in Brasile uno dei due contendenti al titolo è stato squalificato per un alettone più largo di 2 millimetri e nessuno si appellò alla "violazione lieve". Tutto questo, correlato allo scempio della gestione Masi di Abu Dhabi, fa allungare molte ombre sul titolo dell'anno scorso. 

Il tema è quello della trasparenza, della fiducia che appassionati e addetti ai lavori devono riporre in chi gestisce il carrozzone. Perchè non si può passare sopra al fatto che In una delle stagioni più intense ed equilibrate nella storia della categoria ci si è fatti beffe sia del regolamento sportivo che di quello finanziario.

Hamilton non meritava di perdere in questo modo uno storico ottavo titolo. Ma anche Verstappen non meritava che il suo primo titolo passasse alla storia con a fianco un asterisco impossibile da rimuovere. E' la sconfitta di tutto uno sport.

alla fine non se ne ricorderà nessuno, è la storia che lo insegna.

 

vedasi "l'asterisco impossibile da rimuovere" del 94.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Nameless Hero ha scritto:

alla fine non se ne ricorderà nessuno, è la storia che lo insegna.

 

vedasi "l'asterisco impossibile da rimuovere" del 94.

Se Schumacher si è portato dietro per tutta la carriera la “fama” di pilota scorretto nonostante i record e i titoli conquistati significa che in tanti non hanno dimenticato.

Tra l’altro oggi F1 è un brand molto più internazionale di quanto non lo fosse 30 anni fa, quando salvo rarissime eccezioni si trattava di un ambiente sostanzialmente eurocentrico. 

La cassa di risonanza moderna (nel bene o nel male, perché neanch’io amo il dibattito social, la tossicità della polemica perenne e una spettacolarizzazione spesso artificiale) viaggia su un ordine di grandezza nettamente superiore. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Tra l’altro anche questa scusa del catering è patetica. Non sorprende che arrivi dallo stesso team che settimana scorsa è riuscito a sostenere che una F1 faccia fatica a tenere l’andatura di una vettura stradale dopo aver infranto per 3 volte la procedura di Safety Car.

Il budget cap è una somma in cui ogni voce fa parte del totale. Se hanno speso così tanto nello sviluppo che non gli è rimasto abbastanza spazio per inserire il cibo stanno dichiarando la loro colpevolezza.

Edited by SaveMeY2J
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, sundance76 ha scritto:

Cosa c'entra con il limite normativo della spesa?

Chiedevi cosa c'era di sensato in F1 🤣appunto niente. La F1 non ha credibilità ed è diventata sempre più brutta proprio perché è piena di talmente tante regole assurde ed interpretabili che nemmeno la costituzione italiana riesce nella sua assurdità ad arrivare a tanto. La cosa peggiore della F1 rispetto a molti altri motorsport, ed è lì che volevo arrivare, è la superbia. Ci sono categorie con regolamenti molto più semplici e molto più riuscite da cui si può prendere spunto, ma non viene fatto per motivi di orgoglio o perché soggiogati da interessi economici e pressioni di quei 4 gatti di case automobilistiche rimaste in gara. Con una categoria seria ci sarebbero molti più costruttori, più competizione e più sport. Per conto mio RB o chiunque altro fa solo benissimo a trollare tutti sti buffoni, meritano anche di peggio. Ormai solo il fallimento della F1 può salvare la F1.

Link to comment
Share on other sites

30 minuti fa, SaveMeY2J ha scritto:

Se Schumacher si è portato dietro per tutta la carriera la “fama” di pilota scorretto nonostante i record e i titoli conquistati significa che in tanti non hanno dimenticato.

Tra l’altro oggi F1 è un brand molto più internazionale di quanto non lo fosse 30 anni fa, quando salvo rarissime eccezioni si trattava di un ambiente sostanzialmente eurocentrico. 

La cassa di risonanza moderna (nel bene o nel male, perché neanch’io amo il dibattito social, la tossicità della polemica perenne e una spettacolarizzazione spesso artificiale) viaggia su un ordine di grandezza nettamente superiore. 

Se l'è portata per Adelaide e altri episodi.

Io non parlavo di Adelaide relativamente all'asterisco.

 

Parlavo di tutto il resto che può accomunare quella situazione a questa.

Di regolare in quella macchina c'era solo la vernice probabilmente.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...