Jump to content
Advertisement
GLI ULTIMI ARTICOLI
Advertisement

Radio Paddock 2022


 Share

Recommended Posts

 

1 ora fa, Nameless Hero ha scritto:

io non so dove andremo a finire in questo mondo, ora non si possono manco più insultare i neri.

prossimo passo cosa sarà? concedere loro di salire sui nostri autobus? il diritto di voto? presidente?

roba da matti.

Io non bandirei le persone per questo

Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, Nameless Hero ha scritto:

pure Hulk Hogan (per uscire dalla F1, ma in america è leggerissimamente famoso e importante) è capitato un episodio simile (anche lì vecchio) e gli hanno fatto inizialmente la damnatio memorae e poi riabilitato perché scurdammose o passat.

Seguo ancora ora il wrestling e sono informato sul famoso sex tape. Comunque poi ha ricevuto 100 milioni di danni dall'agenzia che ha organizzato il sex tape che poi è pure fallita

Link to comment
Share on other sites

28 minuti fa, KingOfSpa ha scritto:

Tutto il mondo è così  oggi e sarò pure contro corrente con il sito, ma è stata una reazione giusta.

Nessuna azienda al mondo oggi può anche solo lontanamente rischiare di essere tirata giù in una polemica del genere il che è una vittoria per l'umanità perché così la gente ci pensa due volte prima di diventare un modello negativo di riferimento.

Chi si esprime in tale modo ha il diritto di farlo, ma se ne prende le conseguenze.

La prima  è quella di essere , GIUSTAMENTE,  ostracizzato.

 

 

 

Twitch è una piattaforma social come le altre e quindi ciò che dici su quella piattaforma vale quanto un post su Instagram o Tweet. Quindi che stavi giocando non significa nulla.

Inoltre è una piattaforma che negli ultimi anni ha stretto tantissimo la cinghia sulla questione razzismo anche per proteggere il lavoro di centinaia di eccellenti streamer che esistono dando maggiore credibilità alla piattaforma.

 Il punto è che Vips piloti non è uno dei tanti streamer che andavano avanti a razzismo e bestemmie ,molti di questi comunque bannati, o  qualche ragazza che fa stream soft porn giocando al limite delle regole della piattaforma (fenomeno che è stato ridimensionato in pochi mesi ed hanno lavorato tanto di algoritmo per relegarle ai bordi della piattaforma ed anche qui sono volati i ban).

Vips era un uomo RedBull ed in quanto tale rappresenta sempre e comunque l'azienda anche fuori delle piste. Quindi si se violi una delle clausole contrattuali , perchè sicuramente c'erano, è sacrosanto che ti licenziano.

Se sei un personaggio pubblico nel 2022 devi accettare le conseguenze di quello che affermi. Fine dei discorsi.

Anche perchè l'alternativa è tornare a 30 anni fa quando veramente potevi dire il cazzo che ti pareva senza avere conseguenze. Onestamente preferisco oggi. La linea dura è l'unica che può andare avanti perchè altrimenti ci saranno sempre gli stronzi che giocano con le aree grigie che se ne uscirebbero con i vari "sto scherzando", "era per dire" ecc...

Anche perchè il tornare ad epoche "buie" è un attimo. Basti vedere cosa sta succedendo in Europa ed in USA in questi mesi del 2022.

 Così Vips e Piquet imparano a vivere nella società civile del 2022.

Il primo si è bruciato la carriera il secondo sta  bruciando il suo ricordo.

Nella tua vita puoi essere anche un Neo Nazista presidente del KKK che passa il suo tempo libero a pensare ai bei vecchi tempi. Non me ne frega nulla,  ma nel momento in cui esternalizzi (in modo consapevole o meno) tali pensieri devi essere conscio che la gente ha tutto il diritto di farti il vuoto attorno.

 

Quindi in questo caso non vale la regola "fuori dall'azienda fai come vuoi"? Chiedo perchè non l'ho mai capita questa regola

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

Seguo ancora ora il wrestling e sono informato sul famoso sex tape. Comunque poi ha ricevuto 100 milioni di danni dall'agenzia che ha organizzato il sex tape che poi è pure fallita

quindi secondo te hogan fu punito per il sex tape e vips perché gioca a call of duty.

 

non per  quello che hanno detto all'interno.

 

tra l'altro per me il caso Vips è molto più grave di Piquet, per il quale sotto sotto si può pensare sia un vecchio rincoglionito e la lingua blah blah.


Vips è un coglione fatto e finito.

Edited by Nameless Hero
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

Quindi in questo caso non vale la regola "fuori dall'azienda fai come vuoi"? Chiedo perchè non l'ho mai capita questa regola

Non posso entrare nella testa delle persone.

Quindi posso solo giudicare il comportamento esterno.

Non puoi fare come vuoi fuori dall'azienda perchè non sei mai fuori dall'azianda. Anche "fuori servizio" rappresenti sempre e comunque l'azienda per la quale lavori e questo vale anche per i comuni mortali come noi. 

Quindi l'importante è che impari a vivere in modo civile. Poi di quello che pensi tu quando sei da solo o con la tua stretta di amici fedeli non me ne può fregare niente. L'importante è creare una società dove ci sono regole precise che non si devono mai oltrepassare

Link to comment
Share on other sites

39 minuti fa, KingOfSpa ha scritto:

Tutto il mondo è così  oggi e sarò pure contro corrente con il sito, ma è stata una reazione giusta.

Nessuna azienda al mondo oggi può anche solo lontanamente rischiare di essere tirata giù in una polemica del genere il che è una vittoria per l'umanità perché così la gente ci pensa due volte prima di diventare un modello negativo di riferimento.

Chi si esprime in tale modo ha il diritto di farlo, ma se ne prende le conseguenze.

La prima  è quella di essere , GIUSTAMENTE,  ostracizzato.

 

 

 

Twitch è una piattaforma social come le altre e quindi ciò che dici su quella piattaforma vale quanto un post su Instagram o Tweet. Quindi che stavi giocando non significa nulla.

Inoltre è una piattaforma che negli ultimi anni ha stretto tantissimo la cinghia sulla questione razzismo anche per proteggere il lavoro di centinaia di eccellenti streamer che esistono dando maggiore credibilità alla piattaforma.

 Il punto è che Vips piloti non è uno dei tanti streamer che andavano avanti a razzismo e bestemmie ,molti di questi comunque bannati, o  qualche ragazza che fa stream soft porn giocando al limite delle regole della piattaforma (fenomeno che è stato ridimensionato in pochi mesi ed hanno lavorato tanto di algoritmo per relegarle ai bordi della piattaforma ed anche qui sono volati i ban).

Vips era un uomo RedBull ed in quanto tale rappresenta sempre e comunque l'azienda anche fuori delle piste. Quindi si se violi una delle clausole contrattuali , perchè sicuramente c'erano, è sacrosanto che ti licenziano.

Se sei un personaggio pubblico nel 2022 devi accettare le conseguenze di quello che affermi. Fine dei discorsi.

Anche perchè l'alternativa è tornare a 30 anni fa quando veramente potevi dire il cazzo che ti pareva senza avere conseguenze. Onestamente preferisco oggi. La linea dura è l'unica che può andare avanti perchè altrimenti ci saranno sempre gli stronzi che giocano con le aree grigie che se ne uscirebbero con i vari "sto scherzando", "era per dire" ecc...

Anche perchè il tornare ad epoche "buie" è un attimo. Basti vedere cosa sta succedendo in Europa ed in USA in questi mesi del 2022.

 Così Vips e Piquet imparano a vivere nella società civile del 2022.

Il primo si è bruciato la carriera il secondo sta  bruciando il suo ricordo.

Nella tua vita puoi essere anche un Neo Nazista presidente del KKK che passa il suo tempo libero a pensare ai bei vecchi tempi. Non me ne frega nulla,  ma nel momento in cui esternalizzi (in modo consapevole o meno) tali pensieri devi essere conscio che la gente ha tutto il diritto di farti il vuoto attorno.

 

Quello che mi inquieta è che oggi si reputa che valga la pena articolare un post di queste dimensioni sul razzismo di una espressione di Piquet lo scorso anno, mentre su questioni sostanziali enormemente più importanti si fa spallucce o silenzio.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

31 minuti fa, sundance76 ha scritto:

Quello che mi inquieta è che oggi si reputa che valga la pena articolare un post di queste dimensioni sul razzismo di una espressione di Piquet lo scorso anno, mentre su questioni sostanziali enormemente più importanti si fa spallucce o silenzio.

C' è la prescrizione?

Queste dichiarazioni sono state tirate fuori dopo un anno da qualcuno che voleva tirare un brutto colpo a Piquet? Sicuramente, ma nessuno ha obbligato Piquet a parlare in questo modo e questo non lo giustifica perché comunque ha detto quelle cose.


Questioni più importanti? Stiamo su un forum di motori quindi si parla solo di questioni di motori, ma nel nostro piccolo quando si è parlato di altre ipocrisie del paddock come #weraceasone correndo però in arabia saudita ne abbiamo parlato in modo anche approfondito. Giusto per fare un esempio.

 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

Quello è un altro discorso, ma comunque è pur sempre due pesi e due misure: licenziano Vips per un gioco con l'amico a Call of Duty (ma non sto a spiegare tutto perchè Loris lo ha fatto molto bene) però su 22 team loro sono gli unici ad non aver preso posizione su Nelson Piquet (e prima che mi dici qualcosa, vai a vedere cosa ho scritto nel suo topic), mi spiace che sotto ci va sempre Max (anche se poteva evitare quella frase "Lewis mi ha fatto sbattere alla Copse perchè era sotto pressione" ma pure questo è un altro discorso) visto che sta con la figlia di lui e corre col team 

Ma appunto cosa c'entra che sta con la figlia? (Verrà sicuramente tirato in mezzo per questa cosa, soprattutto da parte dei rancorosi inglesi) È come se io fossi fidanzata con una persona e il padre di questa persona commettesse un illecito. Dovrei chiedere scusa io? Di cosa? Trovo assurdo che i team debbano subito prendere le distanze di loro iniziativa da una persona che non c'entra nulla con questi team. Siamo nel cringe più totale. Vips era un loro pilota, ne hanno preso la distanza subito.

1 ora fa, sundance76 ha scritto:

Seriamente, tu reputi opportuno bandire a vita Nelson Piquet per una parola razzista detta l'anno scorso?

Avrei capito un'altra forma di sanzione, ma così è troppo.

È la cosa più facile e meno impegnativa per fare gli "splendidi", tra l'altro come dicevo sta polemica è uscita ora dopo mesi, guardacaso proprio nel pre Silverstone, questo è proprio tipico della mafia giornalistica ad orologeria. Comunque ormai puoi schiavizzare, massacrare, svilire orde di pezzenti nel nome della civiltà dei consumi, ma guai se chiami un uomo/donna qualcuno che si definisce "fluido". Benvenuti nel 2000. La coscienza a convenienza. Per me se n'è parlato già molto più di quello che meritava.

  • Love 1
Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
1 ora fa, Nameless Hero ha scritto:

quindi secondo te hogan fu punito per il sex tape e vips perché gioca a call of duty.

 

non per  quello che hanno detto all'interno.

 

tra l'altro per me il caso Vips è molto più grave di Piquet, per il quale sotto sotto si può pensare sia un vecchio rincoglionito e la lingua blah blah.


Vips è un coglione fatto e finito.

Si certo che Hogan fu punito, la federazione ne aveva cancellato per un periodo tutto su di lui (e Hogan nel Wrestling è in pratica Maradona per il calcio per ciò che hanno rappresentato) ed eliminato dalla hall of fame, poi successivamente lo perdonarono e lo riammisero. Sul risarcimento danni lui li ha ricevuti da chi ha messo in rete il sex tape che era un'agenzia giornalistica

Edited by Gioele Castagnetta
Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
1 ora fa, KingOfSpa ha scritto:

Non posso entrare nella testa delle persone.

Quindi posso solo giudicare il comportamento esterno.

Non puoi fare come vuoi fuori dall'azienda perchè non sei mai fuori dall'azianda. Anche "fuori servizio" rappresenti sempre e comunque l'azienda per la quale lavori e questo vale anche per i comuni mortali come noi. 

Quindi l'importante è che impari a vivere in modo civile. Poi di quello che pensi tu quando sei da solo o con la tua stretta di amici fedeli non me ne può fregare niente. L'importante è creare una società dove ci sono regole precise che non si devono mai oltrepassare

 Ovviamente, io sono contro il razzismo, però qua è tutto completamente strano, il team Hitech lo ha perdonato e ha annullato il licenziamento e anche a te voglio menzionare le parole del capo "“se viviamo in una società dove nessuno può commettere un errore per poi scusarsi sinceramente ed avere una possibilità per riscattarsi, di quale società parliamo?" 

Edited by Gioele Castagnetta
Link to comment
Share on other sites

32 minuti fa, Scarlett ha scritto:

Ma appunto cosa c'entra che sta con la figlia? (Verrà sicuramente tirato in mezzo per questa cosa, soprattutto da parte dei rancorosi inglesi) È come se io fossi fidanzata con una persona e il padre di questa persona commettesse un illecito. Dovrei chiedere scusa io? Di cosa? Trovo assurdo che i team debbano subito prendere le distanze di loro iniziativa da una persona che non c'entra nulla con questi team. Siamo nel cringe più totale. Vips era un loro pilota, ne hanno preso la distanza subito.

Guarda, io sono contro il politicamente corretto però quando condanno ovviamente il razzismo e gli insulti ma per la cosa è stata gestita male, perchè la Hintech è tornata sui suoi passi e ha dato una seconda possibilità a Vips? A tal proposito menziono il boss del team su cui sono d'accordo "“se viviamo in una società dove nessuno può commettere un errore per poi scusarsi sinceramente ed avere una possibilità per riscattarsi, di quale società parliamo?" 

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

 Ovviamente, io sono contro il razzismo, però qua è tutto completamente strano, il team Hitech lo ha perdonato e ha annullato il licenziamento e anche a te voglio menzionare le parole del capo "“se viviamo in una società dove nessuno può commettere un errore per poi scusarsi sinceramente ed avere una possibilità per riscattarsi, di quale società parliamo?" 

Ma sono d'accordo. Le crociate, come quelle che stanno facendo, spesso vanno a creare l'effetto opposto.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

Si certo che Hogan fu punito, la federazione ne aveva cancellato per un periodo tutto su di lui (e Hogan nel Wrestling è in pratica Maradona per il calcio per ciò che hanno rappresentato) ed eliminato dalla hall of fame, poi successivamente lo perdonarono e lo riammisero. Sul risarcimento danni lui li ha ricevuti da chi ha messo in rete il sex tape che era un'agenzia giornalistica

vabbè, niente.

che ore sono? Vivo a roma.

 

per te Hogan fu punito per il sex tape? Vips perché ha giocato a call of duty?

  • Love 1
Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

 Ovviamente, io sono contro il razzismo, però qua è tutto completamente strano, il team Hitech lo ha perdonato e ha annullato il licenziamento e anche a te voglio menzionare le parole del capo "“se viviamo in una società dove nessuno può commettere un errore per poi scusarsi sinceramente ed avere una possibilità per riscattarsi, di quale società parliamo?" 

io le  devo ancora vedere. Poi sul sinceramente nessuno può confermare ed io alle  redenzioni notte tempo non ci credo.

Per  ora vedo solo ancora patetici tentativi di scusarsi. Inoltre in ogni caso il fatto è stato commesso.

Link to comment
Share on other sites

Ah quindi è tutto un complotto della mafia inglese che ha fatto uscire la notizia prima di Silverstone perchè devono far vincere Hamilton in casa?

Qui andiamo ben oltre le teorie del complotto grilline sulle scie chimiche, il conticidio, ecc...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Ah quindi è tutto un complotto della mafia inglese che ha fatto uscire la notizia prima di Silverstone perchè devono far vincere Hamilton in casa?

Qui andiamo ben oltre le teorie del complotto grilline sulle scie chimiche, il conticidio, ecc...

Ma che vincere 🤣 il lato sportivo non c'entra proprio nulla, è solo la scusa buona per vendere di più. Le polemiche portano soldi, l'unico vero Dio di questo patetico mondo, tanto da portare una questione liquidabile in 5 minuti ad un caso che va avanti da giorni. 

Link to comment
Share on other sites

34 minuti fa, Scarlett ha scritto:

Ma che vincere 🤣 il lato sportivo non c'entra proprio nulla, è solo la scusa buona per vendere di più. Le polemiche portano soldi, l'unico vero Dio di questo patetico mondo, tanto da portare una questione liquidabile in 5 minuti ad un caso che va avanti da giorni. 

sarà quel che sarà ma quelle robe le ha dette per davvero.

questo resta.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
4 ore fa, Nameless Hero ha scritto:

vabbè, niente.

che ore sono? Vivo a roma.

 

per te Hogan fu punito per il sex tape? Vips perché ha giocato a call of duty?

Per quello che ha detto, lo so non ci siamo capiti ma vabbè lasciamo stare

Edited by Gioele Castagnetta
Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, Nameless Hero ha scritto:

sarà quel che sarà ma quelle robe le ha dette per davvero.

questo resta.

Ma appunto, se ne prende lui la responsabilità. Fare il teatrino dove ognuno deve dire la sua è davvero imbarazzante, e ti dico che spesso più si insiste più si ottiene l'effetto opposto. Allora visto che tutti vogliono fare i difensori di tutti, questi tutti dov'erano quando è stata esclusa gente dalle competizioni solo perché aveva un passaporto russo? 

Link to comment
Share on other sites

Il solo fatto che le ultime due pagine di questa discussione siano dedicate alle dichiarazioni di Piquet (in un forum dove la partecipazione complessiva è molto più bassa rispetto agli inizi) rende l'idea di quanto sia stata efficace la mossa di scongelarle: "se ne parli male purché se parli" è la forma di pubblicità da sempre più utilizzata; in quest'ottica è altrettanto evidente la tempistica di un anno tra Silverstone 2021 e Silverstone 2022.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Tralasciando lo schifoso perbenismo e puritanesimo per una frase detta mentre giocava ai videogames (che poi dire "non lo metto il cappellino rosa, e' da gay" non mi sembra niente di grave, anzi. E' piu' discriminatorio quanto successo dopo)

In ogni caso la cosa piu' saggia per tutti gli sportivi e' smettere di videogiocare o perlomeno di farlo a microfoni aperti online. 

 

Detto questo, se fossi in fda metterei subito sotto contratto Vips. Talento purissimo che per svariati motivi fin'ora ha concretizzato molto poco

Edited by Mak
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Carlomm73 ha scritto:

Il solo fatto che le ultime due pagine di questa discussione siano dedicate alle dichiarazioni di Piquet (in un forum dove la partecipazione complessiva è molto più bassa rispetto agli inizi) rende l'idea di quanto sia stata efficace la mossa di scongelarle: "se ne parli male purché se parli" è la forma di pubblicità da sempre più utilizzata; in quest'ottica è altrettanto evidente la tempistica di un anno tra Silverstone 2021 e Silverstone 2022.

 

Nei forum comunque vada si riesce quasi sempre a trovare un parere che possa essere accettato da chi la pensa diversamente, cosa che non succede affatto sui social... Si tira fuori "l'argomento" e le pagine che lo fanno si gonfiano di numeri, visualizzazioni, condivisioni, soldi, iscrizioni, eccetera (per dire quanto le nuove piattaforme siano becere rispetto ai vecchi ma sempre validi forum) ... 

Link to comment
Share on other sites

 

Io tutt'ora non ho capito che cos'ha detto di preciso Piquet in questo podcast ? Cioè in portoghese è una parola fraintendibile o un insulto in piena regola ? Posto che a prescindere sono schifato dal cattivo gusto........

Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, alexf1fan ha scritto:

 

Io tutt'ora non ho capito che cos'ha detto di preciso Piquet in questo podcast ? Cioè in portoghese è una parola fraintendibile o un insulto in piena regola ? Posto che a prescindere sono schifato dal cattivo gusto........

Precisiamo che è un podcast di novembre 2021, e come dicevo parlarne oggi è anacronistico. Uno potrebbe aver benissimo cambiato completamente visione della vita stessa da un giorno all'altro, figuriamoci dopo mesi. Riguardo alla parola detta è usata normalmente per definire gli "scuri di pelle" in Brasile, dove ovviamente sono gran parte della nazione. La parola in questione è "neguinho".

La traduzione nostrana ovviamente porta alla famosa "N word", cosa intollerabile qui ma di uso ben più comune in Brasile. Ora, sicuramente come uomo che ha girato il mondo, Nelson (che preciso, non ho mai sopportato) la poteva evitare, ed è giusto pretendere delle scuse. Montarci invece un caso politico, senza tener conto sia dell'anacronismo, del personaggio, della cultura del personaggio e della cultura del paese di provenienza di tale personaggio è tipico della violenza dilettantistica-giornalistica. La stessa che si rivolge all'intera "massa" di persone, però ne distingue le minoranze da difendere(?) creando egli stessa dei grossi blocchi di "diversi". Tutto il mondo viene praticamente visto come da un macroscopio, come diversi mondi separati di persone, si evita accuratamente invece un microscopio perché si noterebbe che tra quel gruppone di diversi ci sono dei diversi ancora più diversi. Ci sarebbe il pericolo di tornare a parlare di individui (sia mai!) e non di masse, ma mi accorgo che è diventato davvero impossibile discuterne e mi viene talmente il vomito a scrivere di questa cosa che preferisco tacermi e mettere un bel punto dalla nausea che mi sta venendo.

Credo solo, in conclusione, che di questa cosa si sia montato un caso ad Hoc, in fondo i giornali bisogna pur venderli. Sir Lewis penso fosse benissimo in grado di difendersi da solo e forse avrebbe voluto anche farlo da solo, forse anche tacendo. Non bisogna sempre dar credito alla voce di qualsiasi ignorante che ci passa davanti, anche se purtroppo la morbosità della gente è tale che ormai ha raggiunto livelli epocali e questo porta molti soldi, perché ovviamente ognuno deve dire la sua, quando può benissimo starsene zitto e scioperato. Allora potrei pensarci bene anche io quando mi dicono "nana di m***a" o "nana b***arda" di nominare il razzismo verso i nani e i bassi di statura per aizzare un'opinione pubblica a mio favore, o anche sfavore, ma già a dire opinione pubblica se ne sente la puzza. Faccio da me, grazie.

  • Like 1
  • Love 1
Link to comment
Share on other sites

Secondo me si sta facendo confusione. Perché una cosa è non farsi ubriacare dal delirio del politicamente corretto, che ho sempre odiato, un'altra è appellare uno di colore con "il nero ha detto", "il nero ha fatto", ecc... 

Cioè è delirio politicamente corretto pretendere che si censuri la parola "negro" in un testo letterario di cinquant'anni fa, o abbattere le statue dei generali confederati; ma è norma di assoluta civiltà pretendere che oggi non si identifichi qualcuno dal colore della pelle. Se Piquet invece di "negretto/neretto" avesse usato nome e cognome nessuno avrebbe detto niente.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...