Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

03. Gran Premio dell'Ungheria 2020 | Hungaroring


Recommended Posts

  • Replies 362
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Da sinistra, Bottas, Wolff, Perez, Stroll e Hamilton Le Mercedes e le Racing Point prima della verniciatura:    

Noi discutiamo e discorriamo, intanto quel culorotto di Charles ha guidato la P3 e io no...

Scusate, si trasmette qui "Profondo rosso"?

Posted Images

Comunque più che aspettare aggiornamenti tecnici, ho deciso che aspetterò una dirigenza a cui veramente frega qualcosa della Ferrari.

Fatto questo poi aspetterò una macchina buona.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
22 minutes ago, leonix said:

Comunque più che aspettare aggiornamenti tecnici

Dopo il doppio ritiro in Stiria per il crash causato da Leclerc, la Scuderia porta in Ungheria una importante modifica strutturale con una diversa disposizione dei radiatori e degli scarichi per evitare un bloccaggio aerodinamico...
https://it.motorsport.com/f1/news/f1-ferrari-in-ungheria-nuova-fluidodinamica-delle-pance/4832632/

Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, leopnd ha scritto:

Dopo il doppio ritiro in Stiria per il crash causato da Leclerc, la Scuderia porta in Ungheria una importante modifica strutturale con una diversa disposizione dei radiatori e degli scarichi per evitare un bloccaggio aerodinamico...
https://it.motorsport.com/f1/news/f1-ferrari-in-ungheria-nuova-fluidodinamica-delle-pance/4832632/

Come volevasi dimostrare, tanto drag non perché tanta downforce ma perché l’aerodinamica non funziona.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, leopnd ha scritto:

Dopo il doppio ritiro in Stiria per il crash causato da Leclerc, la Scuderia porta in Ungheria una importante modifica strutturale con una diversa disposizione dei radiatori e degli scarichi per evitare un bloccaggio aerodinamico...
https://it.motorsport.com/f1/news/f1-ferrari-in-ungheria-nuova-fluidodinamica-delle-pance/4832632/

Spero davvero che possano migliorare la macchina, almeno in ottica futura.

Il problema vero però rimane, senza una direzione giusta si andrà sempre allo sbando, non parlo solo della macchina.

Edited by leonix
Link to post
Share on other sites
6 minutes ago, DaniMotorSport said:

Se un pilota di oggi pensa ciò penso che qualche domanda in LM dovrebbero farsela

Si, ma poi sono questi stessi piloti di oggi che frigniano alla radio quando piove "eh, ma non si vede niente, e' impossibile guidare"...

  • Love 1
Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, leopnd ha scritto:

Si, ma poi sono questi stessi piloti di oggi che frigniano alla radio quando piove "eh, ma non si vede niente, e' impossibile guidare"...

credo che i piloti del 1990 direbbero le stesse cose se fossero costretti a girare sotto pioggia battente con assetto da asciutto e macchina bassa attaccata al suolo.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
11 minutes ago, Nameless Hero said:

credo che i piloti del 1990 direbbero le stesse cose se fossero costretti a girare sotto pioggia battente con assetto da asciutto e macchina bassa attaccata al suolo.

Ok, ritorniamo sempre alla stessa conclusione: tutta la frittata e marcia... Almeno secondo me...

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, Scarlett ha scritto:

Circuito molto diverso. Certo è che se le Mercedes dominano alla stessa maniera anche qui ci vediamo nel 2022.

credo sia davvero l'ora che la FIA ritiri fuori le "gomme più uguali" di Spa 2009, sennò gli ascolti ciaone. :asd: 

Link to post
Share on other sites
31 minuti fa, Scarlett ha scritto:

Circuito molto diverso. Certo è che se le Mercedes dominano alla stessa maniera anche qui ci vediamo nel 2022.

 

La speranza* è l'ultima a morire, possiamo aggrapparci che i 2 fine settimana precedenti erano uno quello d'esordio per tutti e l'altro troppo ravvicinato con la terza sessione di libere saltata. 

 

 

*Si sentono le mani che scivolano sui vetri?

 

1 minuto fa, Nameless Hero ha scritto:

credo sia davvero l'ora che la FIA ritiri fuori le "gomme più uguali" di Spa 2009, sennò gli ascolti ciaone. :asd: 

 

Magari a metà stagione improvvisamente si accorgeranno di qualche particolare sulla Mercedes non in linea con un comma di un qualsivoglia articolo.

  • Lol 1
Link to post
Share on other sites
7 ore fa, leonix ha scritto:

Comunque più che aspettare aggiornamenti tecnici, ho deciso che aspetterò una dirigenza a cui veramente frega qualcosa della Ferrari.

Fatto questo poi aspetterò una macchina buona.

Più che altro una proprietà.   John Elkann vive nel suo empireo incurante di quasiasi cosa che non siano i gozziliardi che fattura EXOR, e in particolare delle attività sportive del suo gruppo sembra sbattergliene ancora meno di tutto il resto.

Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Nameless Hero ha scritto:

credo che i piloti del 1990 direbbero le stesse cose se fossero costretti a girare sotto pioggia battente con assetto da asciutto e macchina bassa attaccata al suolo.

Forse fa più figo ribadire, appena ce n'è la possibilità, che il passato era meglio di adesso... era così anche in "passato"

Link to post
Share on other sites

Queste macchine hanno il loro livello di difficoltà, questo è indubbio. Basta vedere le difficoltà che ebbe Schumacher, non mia nonna, ma Schumacher con una vettura di soli tre anni più evoluta rispetto a quelle che guidava lui. Ma il punto non è questo, il punto è che da anni i signori che governano la F1 parlano di puttanate cosmiche e regole del cazzo cervellotiche e idiote e non affrontano un problema che si potrebbe risolvere in cinque minuti: la guidabilità sotto la pioggia e l'abolizione del parco chiuso.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Paolo93 ha scritto:

Come volevasi dimostrare, tanto drag non perché tanta downforce ma perché l’aerodinamica non funziona.

Bhè dai....per me, tra qualche GP, magicamente, Ferrari inizierà ad andare alla grande come nell'agosto scorso....

Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Queste macchine hanno il loro livello di difficoltà, questo è indubbio. Basta vedere le difficoltà che ebbe Schumacher, non mia nonna, ma Schumacher con una vettura di soli tre anni più evoluta rispetto a quelle che guidava lui. Ma il punto non è questo, il punto è che da anni i signori che governano la F1 parlano di puttanate cosmiche e regole del cazzo cervellotiche e idiote e non affrontano un problema che si potrebbe risolvere in cinque minuti: la guidabilità sotto la pioggia e l'abolizione del parco chiuso.

Vero ma c'è da dire che Schumy aveva più di 40 anni al rientro e ti assicuro che a quell'età la differenza da una stagione con l'altra si sente maggiormente rispetto a prima.

Detto questo, sono d'accordo sul secondo grassetto, e soprattutto sull'ultimo punto.

Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, Sikander ha scritto:

Bhè dai....per me, tra qualche GP, magicamente, Ferrari inizierà ad andare alla grande come nell'agosto scorso....

Lo spero, ma la vedo dura. O i problemi che hanno sono talmente grossi che risolvendoli riescono a tornare al top, o si inventano un’altra magagna. La prima mi sembra poco probabile, la seconda la vedo impossibile perché non credo siano nella posizione di poterselo permettere.

Iniziassero ad investire seriamente sulla macchina 2022 in modo da non farsi trovare impreparati col nuovo regolamento come già successo nel 2005, 2009 e 2014.

Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Nameless Hero ha scritto:

Resta il fatto che sta macchina a guardarla fuori sembra 3 anni più vecchia di tutte le altre (almeno quelle di livello). A partire da quel muso.

Beh da SF90 a SF1000 l'unica cosa ad essere cambiata è il distacco in pista :asd: 

  • Lol 1
Link to post
Share on other sites

Sulla questione macchine di una volta VS macchine moderne direi che, e questo aspetto è netto specialmente se confrontiamo due onboard, la differenza la fa l'enorme bilanciamento delle vetture moderne. Guardi un vecchio video di Senna a Montecarlo e vedi che vibra tutto. Ti vibrano i peli del culo anche a te che stai guardando. In più, si vede il pilota "remare" tantissimo col volante... Poi vedi un video di Hamilton che guida una macchina più potente, più veloce, più efficiente di quella di Senna. Traiettorie perfettamente calibrate, pochissime correzioni sul volante... Chiaro, bisogna anche considerare l'effetto stabilizzante della telecamera, ma direi che, anche tenendo conto questo aspetto, la differenza di stabilità e di bilanciamento delle due macchine è netta. Il che non significa che le attuali siano più facili da guidare o quant'altro. Anzi, per certi aspetti probabilmente le vetture moderne presentano una difficoltà complessiva anche maggiore. Solo che, a colpo d'occhio, il video di Senna ti resta impresso nella mente. E guardandolo ti dava l'impressione che fare il pilota fosse davvero un mestiere speciale. Guardi un pilota contemporaneo, e l'apparente "facilità" con cui porta la vettura al limite, e ti viene quasi (ma quasi, eh...) da pensare che potresti farlo anche tu. Il che non è assolutamente vero (o meglio, c'è qualcuno che probabilmente lo pensa veramente... ma è un altro discorso) ma l'impatto visivo ti da quella sensazione... 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
  • leopnd changed the title to 03. Gran Premio dell'Ungheria 2020 | Hungaroring

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



  • Upcoming Events

  • Similar Content

    • By Osrevinu
      Gran Premio Del Made In Italy E Dell'Emilia Romagna 2021

      http://www.autodromoimola.it/
    • By sundance76
      Il titolo sembra provocatorio, ma non lo è, a beneficio dei più giovani (e curiosi).
      Probabilmente non tutti sanno che l'attuale Campionato di F1 inizia proprio nel 1981, anno in cui fu istituito il "FIA F1 World Championship" che mette in palio due titoli mondiali: il "Mondiale Piloti F1" e il "Mondiale Costruttori F1" (attenzione alla dicitura "F1").

      Dal 1950 al 1980 si chiamava solo "World Championship for Drivers" cioè "Mondiale Piloti" (o Con-d-u-ttori, cioè corridori) e non prevedeva il nome "F1" nella dicitura ufficiale, perchè in tutto l'intero automobilismo era l'unico Titolo Mondiale riservato ai Piloti, e poteva essere assegnato anche tramite macchine diverse dalle F1.
      Infatti nel 1952 e 1953 il Mondiale Piloti fu assegnato per mezzo di macchine di F2, e per 11 anni anche la Indy 500 concorreva al punteggio, nonostante i suoi regolamenti tecnici differenti, rispondenti alla F. USAC, e fino ai primi anni '70 gli organizzatori, se mancava il numero minimo di macchine, potevano ammettere sulla griglia anche le F2.
      Inoltre dal 1958 al 1980 il riconoscimento per i team era solo una "Coppa Internazionale Costruttori", non un Mondiale (il vero Mondiale Marche fino al 1980 era assegnato con le biposto del Campionato Sport-Prototipi, che a sua volta non prevedeva un titolo piloti). Non esistevano ancora i Mondiali Rally, Turismo, ecc. ecc.

      Nel 1980 la FIA-FISA, dopo una tregua durante la guerra con la FOCA (squadre inglesi), affermò ufficialmente che il torneo iniziato nel 1950 chiamato "Mondiale Conduttori (cioè Piloti)" e la "Coppa Internazionale Costruttori" erano letteralmente "suppressed", e nasceva il "FIA F1 World Championship" che metteva in palio appunto due nuovi titoli, il "Mondiale F1 Piloti" e il "Mondiale F1 Costruttori" divenuto vero titolo Mondiale e non più una semplice Coppa Internazionale come era prima...

      Dal "libro giallo" della FIA 1981:

      GENERAL REGULATIONS 

      1 -- In application of the decisions taken during the FIA Rio Congress of 15th April 1980, the FISA is organising the new FIA Formula 1 World Championship from 1st January 1981. As a result, the old World Championship for Drivers is suppressed. 

      2 -- The new Formula 1 World Championship, which is the property of the FIA, will have 2 World Championship titles, one for Drivers and one for Constructors." 



      Capite? Dal 1981 la dizione "F1" entra obbligatoriamente nella titolazione, assieme a "FIA", per rimarcare che dal 1981 la proprietà del Campionato è della FIA.

      Ovviamente la FIA mantenne un solidissimo legame col precedente "Mondiale Piloti" durato fino al 1980, così si continuò a correre con gli stessi regolamenti, le stesse auto, le stesse piste, e i bonus acquisiti nell'80 valevano anche per l'81. E anche sulla Coppa di Campione a fine stagione c'erano ancora tutti i nomi degli iridati precedenti al 1981.

      E' un pò come accadde tra il 1949 e il 1950: venne istituito il "Mondiale Piloti" (senza la dicitura ufficiale "F1" che designava solo il regolamento tecnico delle monoposto della categoria massima in circuito) ma si continuò a correre con le stesse macchine, piste e regolamenti che c'erano nel 1949, anzi, quasi gli stessi del 1938-39, visto che l'Alfetta campione nel 50-51 era la stessa che nel '38 correva nella categoria cadetta.

      Implicazioni pratiche ce ne sono poche, ma teoricamente ci possiamo sbizzarrire:

      - Ascari è sì il primo "Campione del Mondo Piloti" della Ferrari, ma non è "campione iridato di F1" perchè nel 52-53 correva con le F2.

      - Fangio potrebbe essere il primo Campione del Mondo con vetture di F1 della Ferrari, ma ci sono dispute perchè la sua D50 era in realtà una Lancia modificata.

      - Allora potrebbero esserlo Hawthorn nel '58 e tutti gli altri fino a Scheckter nel '79: sì, ma come detto, il loro titolo mondiale non aveva la dicitura ufficiale "F1" nella titolazione. Essi erano semplicemente "Campioni del Mondo Piloti", seppur eletti con macchine di F1.

      - Quindi Piquet nell'81 è il primo "Campione del Mondo Piloti F1 della FIA" così come la Williams è la prima marca "Campione del Mondo Costruttori F1 della FIA".

      - Schumacher diviene così il primo esplicito "Campione del Mondo Piloti F1 della FIA" con la Ferrari.

      - i veri Campionati MONDIALI Costruttori si contano dal 1981, quindi ad esempio la Ferrari ne assomma 10, più altre 6 Coppe Costruttori dal 1958 al 1980... 

      - Niki Lauda diviene quindi l'unico ad aver vinto sia il vecchio "Mondiale Conduttori", sia il nuovo "Mondiale F1 della FIA".

      Divertente, no?
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...