Jump to content
R18

24 Heures du Mans 2013

Recommended Posts

Mercoledì alle 16:00 inizieranno le prove libere dell'ottantunesima edizione della 24 Ore di Le Mans, la corsa Endurance più blasonata ed importante del Mondo. La corsa sarà  valida anche come terzo appuntamento del Mondiale Endurance 2013.

 

Questi i partecipanti:

4f04.png

1kit.png

f94q.png

 

 

I favoriti ovviamente sono i vincitori delle ultime due edizioni: André Lotterer, Benoà®t Tréluyer e Marcel Fà¤ssler sono stati i mattatori sia dell'edizione 2011 che di quella 2012 e sono assolutamente intenzionati a ripetersi, dopo avere già  conquistato la 6 ore di Spa-Francorchamps e avere perso solo negli ultimissimi giri quella di Silverstone. Inoltre il francese e lo svizzero hanno conquistato, insieme a Oliver Jarvis, la 12 ore di Sebring a marzo. I loro principali avversari saranno i loro compagni di squadra: sulla R18 #2 ci saranno Tom Kristensen (che darà  la caccia alla nona vittoria nella corsa francese), Allan McNish (che già  l'ha conquistata due volte) e Loà¯c Duval, vincitori come detto della 6 ore di Silverstone. Sulla terza Audi ufficiale ci saranno Marc Gené, Oliver Jarvis e Lucas di Grassi, tecnicamente uno scalino sotto rispetto ai due equipaggi principali ma sempre da tenere d'occhio. Oltre alla lotta in casa, l'Audi dovrà  vedersela anche con la Toyota, unico avversario in veste ufficiale della Casa dei quattro anelli: sulla TS030 #7 gareggeranno Alexander Wurz, Nicolas Lapierre e Kazuki Nakajima, non particolarmente fortunati nelle prime due gare del WEC, mentre sulle #8 avremo Anthony Davidson (autore l'anno passato di uno spaventoso incidente con la Ferrari GT di Perazzini), Stéphane Sarrazin e Sébastien Buemi, sul podio a Silverstone ma battuti, a Spa, anche dalla terza Audi. Ci si aspetta principalmente, dunque, la lotta tra le Audi, perché le Toyota sono parse abbastanza indietro, anche rispetto al finale di 2012, ma a Le Mans non si sa mai.

 

Nella LMP2 la battaglia è incerta: in testa al Mondiale abbiamo l'equipaggio della Pecom, sulla Oreca 49, con Pérez Companc, Kaffer e Minassian (quest'ultimo ex-Peugeot), tra gli avversari la Morgan della OAK guidata da Pla, Alex Brundle e Heinemeier-Hanson e la Oreca della Delta-ADR rimasta però orfana di Pizzonia e Walker (che avevano contribuito al successo di Silverstone), sostituiti da Archie Hamilton e dall'ex pilota di Formula 1 Shinji Nakano. Altri equipaggi interessanti potrebbero essere la HPD della Level 5, con Tucker-Marino Franchitti-Briscoe, la Oreca G-Drive pilotata da Rusinov-Martin-Conway e le Zytek della Greaves (Rossi-Kimber Smith-Lux e Krumm-Mardenborough-Ordà³à±ez).

 

Annunciato spettacolo anche nella classe GT Pro: il leader della generale è Bruno Senna, vincitore a Silverstone e secondo a Spa, che dividerà  l'Aston Martin #99 con Makowiecki e Rob Bell, e dovrà  fronteggiare l'offensiva della vettura gemella #97, guidata da Mà¼cke, Turner e Dumbreck. La Porsche dal canto suo schiera due 911 guidate da Bergmeister-Pilet-Bernhard e da Lieb-Lietz-Dumas, mentre la Ferrari porterà  in pista due 458 della AF Corse (Bruni-Fisichella-Malucelli e Beretta-Kobayashi-Vilander) e un altro esemplare affidato alla JMW Motorsport che vedrà  protagonisti Bertolini, Al Faisal e Al-Qubaisi. Presenti anche due Corvette C6R ufficiali, con gli equipaggi Garcà­a-Magnussen-Taylor e Gavin-Milner-Westbrook.

 

Nella GT Am i protagonisti annunciati saranno l'Aston Martin #95 dei danesi Simonsen, Nygaard e Poulsen e la Ferrari 8 Star di Potolicchio-àguas-Bright. Due equipaggi interessanti anche per la AF Corse, con Mallégol-Bachelier-Blank e Perazzini-O'Young-Casè e per la Porsche Proton, che schiera Ried, Roda e Ruberti.

 

 

Orari:

Mercoledì 19:

16:00-20:00 Prove Libere

22:00-0:00 Qualifica 1

 

Giovedì 20:

19:00-21:00 Qualifica 2

22:00-0:00 Qualifica 3

 

Sabato 21:

9:00-9:45 Warm-up

15:00 Gara

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forza Boutsen Ginion Racing!

 

s1_1.jpg

 

s1_1.jpg

 

s1_1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appuntamenti in TV (su Eurosport ed Eurosport 2):

 

Mercoledì 19:

18:00-20:00 Prove Libere (Eurosport 2)

21:30-0:00 Qualifica 1 (Eurosport)

 

Giovedì 20:

19:00-0:00 Qualifica 2-3 (Eurosport)

 

Sabato 22:

9:00-10:00 Warm-up (Eurosport)

dalle 14:15 Gara (Eurosport, diretta continua fino alle 15:30 di domenica 23)

 

 

Per quanto riguarda il sito del WEC non so se ci sia la diretta streaming come per le altre gare, mi informerò.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parto mercoledì, peccato che mi perderò le qualifiche.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sequestrate le Lotus T128!

Sarebbero state sequestrate, secondo quanto riportato da AutoHebdo, le due Lotus T128 gestite dal team Kodewa di Colin Kolles ed iscritte a Le Mans in forma ufficiale. Nel solco di una tradizione di lunga data (si ricordano i sigilli alla Minardi a Magny-Cours 1995) la giustizia francese è stata implacabile, bloccando le vetture a causa - pare - di una presunta fornitura non pagata.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=40326&cat=15

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma aLe Manshanno il sequestro facile...Pure l'anno scorso Jousse ha sequestrato le auto di Pescarolo, perché sostituito da un altro pilota a poche settimane dal via. Anche uesto si risolverà  facilmente, per ora...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sequestrate le Lotus T128!

Sarebbero state sequestrate, secondo quanto riportato da AutoHebdo, le due Lotus T128 gestite dal team Kodewa di Colin Kolles ed iscritte a Le Mans in forma ufficiale. Nel solco di una tradizione di lunga data (si ricordano i sigilli alla Minardi a Magny-Cours 1995) la giustizia francese è stata implacabile, bloccando le vetture a causa - pare - di una presunta fornitura non pagata.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=40326&cat=15

Non ci credo. Sono solo volgari illazioni. Come si può pensare che il dottor Kolles non abbia pagato qualcuno?!

Questo è uno stato di polizia!

:asd: :asd: :asd: :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

No, è un modus vivendi.

Dalle massime di Ivone Pinton(Durango) : "Avere i debiti e non pagarli è come non averli!!"

Share this post


Link to post
Share on other sites

 Dalle massime di Ivone Pinton(Durango) : "Avere i debiti e non pagarli è come non averli!!"

 

Altro bell'esemplare.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bandiera rossa. Incidente a una Ferrari

Unfortunately session will not restart. Damage to tyre wall is bigger than anticipated and will take time to fix

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il giudice "salva" la Lotus LMP2: correrà  la 24 Ore

Il Tribunale di Le Mans si è espresso in suo favore e le saranno riconsegnate le componenti sequestrate ieri

 

Nonostante qualche brivido, il Team Lotus LMP2 sarà  regolarmente al via della 24 Ore di Le Mans di questo fine settimana: il Tribunale di Le Mans si è infatti pronunciato a favore della squadra tedesca, deliberando che le devono essere riconsegnate le componenti della T128 LMP2 che le erano state sequestrate nella serata di ieri dalle forze dell'ordine.

 

Ad intentare l'azione legale contro la Lotus LMP2 era stata la ADESS AG, un'azienda di consulenza ingegneristica che si era occupata della progettazione della T128 e gli agenti avevano portato via dal box alcune componenti fondamentali come il cambio, alcune parti delle sospensioni ed il volante delle vetture. Inevitabile ovviamente l'immediata separazione tra le due parti, che potrebbe avere anche nuovi risvolti legali anche in futuro, visto il comunicato piuttosto bellicoso nei confronti di Stephane Chosse diffuso dalla squadra.

 

Grazie ad un lavoro terminato veramente a tempo di record, i meccanici sono già  riusciti ad assemblare la vettura numero 31, riuscendo a mandarla in pista circa alla metà  della sessione di quattro ore di prove libere. La speranza è di poter fare la stessa cosa per la Q1 di questa sera alle 22 anche con la vettura numero 32.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/28504/il-giudice-salva-la-lotus-lmp2-che-correra-regolarmente-la-24-ore-di-le-mans

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le Mans, Libere 1: Audi al top con Duval

 

àˆ partita a Le Mans con le prime prove, disturbate da un acquazzone nelle prime 2 ore, la sfida della 24 Ore 2013. Toyota o Audi? Fino a questo momento Audi, e con grande margine. Sulla Sarthe il miglior tempo è stato segnato da Loic Duval sulla prima delle R18 E-Tron ufficiali, seguito dall'esemplare gemello di Lotterer, Fassler e Treluyer. Staccati di quasi quattro secondi gli equipaggi Toyota, capitanati da Anthony Davidson con la TS030 divisa con Stephane Sarrazin e Sebastien Buemi.

 

Oltre alla sfida a senso unico per la prima posizione, la sessione di oggi è stata caratterizzata da due violenti incidenti che hanno tolto di fatto dalle qualifiche e probabilmente anche dalle prove di domani un prototipo e una GT. Protagonisti Eric Lux, che ha semidistrutto la Zytek sponsorizzata Caterham del team Greaves, e Tracy Krohn, finito ad alta velocità  nelle barriere della chicane Dunlop. Seri i danni alla sua Ferrari 458 schierata in GTE-Am così come quelli alle barriere che hanno costretto a mettere fine in anticipo al turno.

 

In LMP2, il miglior tempo è andato a Bertrand Baguette sulla Morgan-Judd del team OAK condivisa con Plowman e Gonzalez. Il belga ha scavalcato a fine sessione Maxime Martin sull'Oreca Thiriet. In GT, dopo aver patito qualche problema meccanico, la Porsche 991 Manthey di Lietz/Lieb/Dumas si è issata in vetta, con il francese che è passato a condurre sul precedente leader Kamui Kobayashi. In GTE-Am, miglior tempo per Allan Simonsen sull'Aston Martin ufficiale. Da segnalare la ricomparsa in pista, a metà  sessione, di una delle due Lotus dopo i problemi legali di ieri.

 

Tra i vari errori e testacoda, si segnalano altri due incidenti, quelli del principe Al Faisal sulla Ferrari divisa con Andrea Bertolini, e di Rodin Younessi, salvatosi "in corner" dopo uno scarto improvviso della sua Oreca.

 

 

Mercoledì 19 giugno 2013, libere

1 - Duval/McNish/Kristensen (Audi R18 eTron) – Audi Joest - 3'25"415

2 - Lotterer/Fassler/Treluyer (Audi R18 eTron) – Audi Joest - 3'26"060

3 - Genè/Di Grassi/Jarvis(Audi R18 eTron) – Audi Joest - 3'28"458

4 - Davidson/Buemi/Sarrazin (Toyota TS030 Hybrid) – Toyota - 3'29"573

5 - Wurz/Lapierre/Nakajima (Toyota TS030 Hybrid) – Toyota - 3'30"866

6 - Prost/Jani/Heidfield (Lola B12/60-Toyota) – Rebellion - 3'32"116

7 - Belicchi/Beche/Cheng (Lola B12/60-Toyota) – Rebellion - 3'33"706

8 - Levents/Watts/Kane (HPD ARX 03c–Honda) – Strakka - 3'39"638

9 - Baguette/Gonzalez/Plowman (Morgan-Judd) – OAK - 3'42"813

10 - Thiriet/Martin/Badey (Oreca 03-Nissan) – Thiriet by TDS - 3'43"503

11 - Martin/Rusonow/Conway (Oreca 03-Nissan) – G/Drive - 3'43"918

12 - Luhr/Dolan/Turvey (Zytek Z11SN-Nissan) – Jota - 3'44"131

13 - Tucker/Briscoe/Franchitti (HPD ARX-Honda) – Level 5 - 3'44"756

14 - Pla/Heinemeier Hansson/Brundle (Morgan-Judd) – OAK - 3'45"215

15 - Perez-Companc/Kaffer/Minassian (Oreca 03-Nissan) – Pecom - 3'45"512

16 - Panciatici/Ragues/Gommendy (Alpine A450-Nissan) – Signatech - 3'48"570

17 - Ordonez/Mardenborough/Krumm (Zytek Z11SN-Nissan) – Graves - 3'49"160

18 - Gachanang/Mailleux/Lombard (Morgan-Judd) – Morand - 3'49"447

19 - Frey/Niederhauser/Bleekemolen (Oreca 03-Judd) – Race Performance - 3'50"074

20 - Graves/Nakano/Hamilton/Walker(Oreca 03/Nissan) – Delta/ADR - 3'50"111

21 - Imperatori/Tung/Howson (Morgan-Nissan) – KCMG - 3'50"129

22 - Hirschi/Burgess/Mowlem (Lola B12/80-Judd) – HVM - 3'50"460

23 - Patterson/Chandhok/Hartley (Oreca 03-Nissan) - Murphy - 3'50"554

24 - Weeda/Rossiter/Bouchut (Lotus T128) – Lotus - 3'51"880

25 - Giroix/Fatien/Ihara (Lola B12/80/Judd) – Gulf - 3'54"798

26 - Dagoneau/Brière/Younessi/Downs (Oreca 03/Nissan) – Boutsen - 3'55"078

27 - Rossi/Lux/Kimber Smith (Zytek Z11SN-Nissan) – Graves - 3'55"542

28 - Nicolet/Merlin/Mondolot (Morgan-Nissan) – OAK - 3'56"776

29 - Lietz/Lieb/Dumas (Porsche 911) – Porsche AG - 3'58"347

30 - Beretta/Kobayashi/Vilander (Ferrari 458) – AF Corse - 3'58"574

31 - Bergmeister/Bernhard/Pilet (Porsche 911) – Porsche AG - 3'58"797

32 - Turner/Mà¼cke/Dumbreck (Aston Martin Vantage V8) – Aston Martin - 3'59"494

33 - Fisichella/Bruni/Malucelli (Ferrari 458) – AF Corse - 3'59"559

34 - Dalla Lana/Lamy/Auberlen (Aston Martin Vantage) – Aston Martin - 3'59"809

35 - Nygaard/Puolsen/Simonsen (Aston Martin Vantage) – Aston Martin - 4'00"650

36 - Gerber/Cioci/Griffin (Ferrari 458) - AF Corse - 4'01"338

37 - Ried/Roda/Ruberti (Porsche 911) - Felbermayr - 4'01"583

38 - Makowiecki/Bell/Senna (Aston Martin Vantage V8) – Aston Martin - 4'02"173

39 - Dalziel/Farnbacher/Goossens (Viper SRT GTS/R) – SRT/ 4 - 4'02"383

40 - Brandela/Porta/Raffin (Lola B11/80/Judd) – DKR - 4'02"429

41 - Potolicchio/Aguas/Bright (Ferrari 458) – 8 Star - 4'02"625

42 - Garcia/Magnussen/Taylor (Chevrolet C6 ZR1) – Corvette - 4'02"918

43 - Goethe/Hall/Campbell Walter/Adam (Aston Martin Vantage) – Aston Martin - 4'03"027

44 - Milesi/Gibon/Henzler (Porsche 911) – IMSA - 4'03"169

45 - Gavin/Milner/Westbrook (Chevrolet C6 ZR1) – Corvette - 4'03"213

46 - Bourret/Narac/Vernay/Henzler (Porsche 911) – IMSA - 4'03"323

47 - Perazzini/Casè/Verdonck (Ferrari 458) – AF Corse - 4'03"805

48 - Dempsey/Foster/Long (Porsche 911) – Dempsey/Del Piero – 4’04"006 - 4'04"987

49 - Bomarito/Kendall/Wittmer (Viper SRT GTS/R) – SRT/ 4 - 4'05"973

50 - Bornhauser/Canal/Taylor (Chevrolet C6 ZR1) – Labre - 4'06"142

51 - Collard/Perrodo/Crubilé (Porsche 911) - Prospeed - 4'06"828

52 - Dumas/Rodrigues/MacNeil (Chevrolet C6 ZR1) – Labre - 4'06"949

53 - Krohn/Mediani/Jonsson (Ferrari 458) – Krohn - 4'07"554

54 - Mallegol/Bachelier/Blank (Ferrari 458) – AF Corse - 4'14"112

55 - Bertolini/Al Qubaisi/Al Faisal (Ferrari 458) - JMW - 4'16"860

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=40332&cat=15

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Toyota #8 ha rotto il cambio.

Share this post


Link to post
Share on other sites



×
×
  • Create New...