Jump to content
  • Sono in questa pagina   0 members

    • No registered users viewing this page.

21. Gran Premio dell'Arabia Saudita 2021 - Gedda


Osrevinu

Recommended Posts

Verstappen stava facendo un giro incredibile. Oltre 2 decimi di vantaggio al T2 a questo Hamilton e a questa Mercedes... Se fosse riuscito a concludere il giro, e magari ottenere la pole (che non era scontata nonostante il vantaggio guadagnato fino al T2), probabilmente parleremo di uno dei giri di qualifica migliori di sempre. Per farlo, ovviamente, si stava prendendo dei rischi assoluti, ma suppongo non avesse scelta. E, come spesso accade, in questi casi il limite tra gloria e disfatta è sottilissimo, e alla fine ha toccato il muro.

Ora c'è da capire se la vettura è danneggiata. Se lo è, la partita è finita. Se non lo è, il compito sarà comunque proibitivo perché la Mercedes ha confermato anche qui,  come prevedibile, il suo strapotere. Sinceramente, resto del parere espresso dopo il Brasile e dopo il Qatar. Hamilton e la Mercedes sono strafavoriti. Verstappen per cercare di stare davanti (o comunque vicino) è dovuto andare ben oltre i limiti, e non è bastato. Comunque vedremo. La gara è lunga e la pista di merda, ma a quanto pare perdona molto, molto poco. Quindi è una storia tutta da scrivere. 

Quel che mi preme sottolineare, e che una qualifica come quella di oggi ha ribadito con forza (semmai ce ne fosse stato ulteriore bisogno) e l'assoluta inutilità di soluzioni demmerda come sprint qualifying race e altre porcate simili. Per lo "spettakolohhh!" bastano e avanzano una serie di piloti che tirano fuori i loro coglioni grossi come una casa e, sul filo dei 250 di media, sfiorano muretti come se non ci fosse un domani e si sfidano giro dopo giro, centesimo su centesimo. Questo serve, non stronzate artefatte del cazzo per accontentare il bimbominkia o il fottuto occasionale di turno... 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Ma strapotere Mercedes dove? Verstappen aveva la pole in mano e le colpe io le dò al suo team che poteva avvisarlo di quanto vantaggio aveva. La faceva facile facile senza prendersi tutti quei rischi.

Su questo tracciato le prestazioni sono equilibrate, forse con la gialla sul passo la Mercedes è un tantinello avanti ma niente di clamoroso. Anche Marko l'ha detto che si aspettavano di essere molto dietro e invece sono lì.

Link to comment
Share on other sites

In Redbull la scelta da fare è molto semplice. Citando Ronin, se c'è un dubbio, non c'è nessun dubbio.

E non serve ricordarsi quel che capitò a Leclerc la domenica del Gp del Principato.

Verstappen ha troppo da perdere. Se il cambio si rompe in gara (o nei giri di schieramento), il mondiale è finito. FINITO.

Se lo cambia parte ottavo, con davanti due Alpha Tauri, che di certo non ostacoleranno. E Bottas col motore vecchio non lo vedo una minaccia sulla lunghezza del GP. Inoltre le velocità massime fatte registrare da MAX son molto buone, è nella top5 alla speed trap.

Verstappen deve attenersi al piano e non farsi ingolosire da vane fantasie sulla vittoria a Jeddah. Il piano prevede il secodno posto qui e poi una Suzuka '90 2.0 alla gara finale. Partire noni significa avere grandissime possibilità di finire secondi, cioè di rimanere aderenti al piano.

Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Ma strapotere Mercedes dove? Verstappen aveva la pole in mano e le colpe io le dò al suo team che poteva avvisarlo di quanto vantaggio aveva. La faceva facile facile senza prendersi tutti quei rischi.

Su questo tracciato le prestazioni sono equilibrate, forse con la gialla sul passo la Mercedes è un tantinello avanti ma niente di clamoroso. Anche Marko l'ha detto che si aspettavano di essere molto dietro e invece sono lì.

Perez in Q3 si è preso sei decimi da Hamilton e mezzo secondo da Bottas, ma di cosa stiamo parlando? Ancora con questa favola delle prestazioni equilibrate? Ok la scaramanzia per i tifosi di Hamilton, ma diamine... Tra l'altro, la "pole in mano facile facile" con ancora il T3 da percorrere, che è il tratto dove la Mercedes guadagnava di più... 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Davide Hill ha scritto:

Verstappen stava facendo un giro incredibile. Oltre 2 decimi di vantaggio al T2 a questo Hamilton e a questa Mercedes... Se fosse riuscito a concludere il giro, e magari ottenere la pole (che non era scontata nonostante il vantaggio guadagnato fino al T2), probabilmente parleremo di uno dei giri di qualifica migliori di sempre. Per farlo, ovviamente, si stava prendendo dei rischi assoluti, ma suppongo non avesse scelta. E, come spesso accade, in questi casi il limite tra gloria e disfatta è sottilissimo, e alla fine ha toccato il muro.

Ora c'è da capire se la vettura è danneggiata. Se lo è, la partita è finita. Se non lo è, il compito sarà comunque proibitivo perché la Mercedes ha confermato anche qui,  come prevedibile, il suo strapotere. Sinceramente, resto del parere espresso dopo il Brasile e dopo il Qatar. Hamilton e la Mercedes sono strafavoriti. Verstappen per cercare di stare davanti (o comunque vicino) è dovuto andare ben oltre i limiti, e non è bastato. Comunque vedremo. La gara è lunga e la pista di merda, ma a quanto pare perdona molto, molto poco. Quindi è una storia tutta da scrivere. 

Quel che mi preme sottolineare, e che una qualifica come quella di oggi ha ribadito con forza (semmai ce ne fosse stato ulteriore bisogno) e l'assoluta inutilità di soluzioni demmerda come sprint qualifying race e altre porcate simili. Per lo "spettakolohhh!" bastano e avanzano una serie di piloti che tirano fuori i loro coglioni grossi come una casa e, sul filo dei 250 di media, sfiorano muretti come se non ci fosse un domani e si sfidano giro dopo giro, centesimo su centesimo. Questo serve, non stronzate artefatte del cazzo per accontentare il bimbominkia o il fottuto occasionale di turno... 

È evidente che stiamo guardando film diversi.

 

(A parte invertite ovviamente sarebbe stato Hamilton a buttare il mondiale)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Si sa qualcosa del cambio di Verstappen? Penso che se avessero un dubbio sulla tenuta l'avrebbero già fatto sapere.

Io comunque lo cambierei a prescindere. Partire ottavi con gli avversari che ha davanti non è un dramma, può benissimo finire secondo nell'ipotesi in cui Hamilton vinca e poi giocarsi tutto ad Abu Dhabi. Sempre meglio che rischiare di fare zero punti.

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, BurgerChrist ha scritto:

Comunque non mi è sembrata una botta tale da rompere il cambio. Secondo me se la gioca e vince pure.

Oddio. Il posteriore rimbalza contro il muro. Non possono non avere più di qualche dubbio. E considerata la posta in palio il minnimo dubbio dovrebbe esser più che sufficiente.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, Nemo981 ha scritto:

È evidente che stiamo guardando film diversi.

 

(A parte invertite ovviamente sarebbe stato Hamilton a buttare il mondiale)

<A parti invertite ovviamente> 

Ovviamente da chi? Da me? Se pensi che avrei messo in croce Hamilton per un errore simile a quello di Verstappen, sei totalmente fuori strada. 

Poi, c'è poco da guardare film diversi. La Mercedes è superiore punto e basta, e il distacco preso da Perez nei confronti sia di Hamilton che di Bottas è lì a dimostrarlo. Capisco che la storiella di Hamilton che vince il mondiale su Verstappen nonostante l'auto inferiore faccia comodo a molti, ma la realtà attuale è questa. Mercedes in modalità 2020, e Verstappen che fa quello che può, col compagno a oltre mezzo secondo dalle Mercedes...  

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, Davide Hill ha scritto:

<A parti invertite ovviamente> 

Ovviamente da chi? Da me? Se pensi che avrei messo in croce Hamilton per un errore simile a quello di Verstappen, sei totalmente fuori strada. 

Poi, c'è poco da guardare film diversi. La Mercedes è superiore punto e basta, e il distacco preso da Perez nei confronti sia di Hamilton che di Bottas è lì a dimostrarlo. Capisco che la storiella di Hamilton che vince il mondiale su Verstappen nonostante l'auto inferiore faccia comodo a molti, ma la realtà attuale è questa. Mercedes in modalità 2020, e Verstappen che fa quello che può, col compagno a oltre mezzo secondo dalle Mercedes...  

Ma ancora Perez e Bottas? L'ultimo ha chiaramente materiali diversi e si sa, dell'altro? Ma ci vuole tanto a dire che entrambi stanno facendo un mondiale della Madonna e chi vince vince è stato un fenomeno? Rb e mercedes si sono alternate in superiorità di pista in pista, spesso con pronostici sovvertiti e fortini storici dell'una o dell'altra espugnati. Hamilton ha sbagliato tanto soprattutto nella prima metà mondiale, max pure ha fatto qualche cappella finita più o meno bene. Ma il tutto nell'ambito di un mondiale dove il livello della sfida  è stato sempre altissimo. Qua la storiella non voglio raccontarla io, tranquillo...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Io sono d'accordo con @Nemo981 e questa superiorità della Mercedes non l'ho mai vista tranne tre gare fino al Brasile. La Mercedes è stata davanti a Portimao, a Barcellona ed era davanti a Silverstone secondo me. Per il resto in equilibrio o Red Bull nettamente avanti in alcuni tracciati. Poi diciamo dalla Turchia la Mercedes ha risalito la china.

E anche ieri tutto questo vantaggio Mercedes non si è visto, anzi, e il famigerato supermotore non è niente di fantasmagorico. Sul passo la Red Bull è assolutamente competitiva.

E infatti... https://www.autosport.com/f1/news/verstappen-red-bull-still-has-good-shot-at-saudi-arabian-gp-win-despite-q3-crash/6850916/

Ha perfettamente ragione. La Red Bull può benissimo vincere.

Link to comment
Share on other sites

Comunque dite quello che volete ma a me questo mondiale sta piacendo, molto di più dei due che videro il duello Mercedes-Ferrari nel 2017 e 2018.

Alla fine ormai all'età che mi ritrovo se perdo non mi intossico più, ci posso rimanere male un giorno, due al massimo, ma poi amen.

Del resto come ho avuto modo di dire più volte durante la stagione, non ho alcun timore ad amettere che se questo fosse un match di boxe e si dessero i punti, non nel senso di come si danno in F1, Verstappen e la Red Bull meriterebbero di vincere e i motivi li ho spiegati più e più volte durante l'anno e quindi è inutile ritornarci. Ma come diceva Senna "i mondiali non si meritano, si vincono" e quindi andrà come deve e lo sapremo tra oggi pomeriggio e domenica prossima.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...