Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

keru32

Appassionati
  • Posts

    734
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

keru32 last won the day on June 25 2021

keru32 had the most liked content!

About keru32

  • Birthday 06/19/1992

Informazioni di Profilo

  • From
    Verona
  • Following F1 since
    2000
  • Driver
    KIM,VET,ROS
  • Former Driver
    MSC
  • Team
    Ferrari
  • Track
    Spa
  • Best Race
    Brasile 2008

Recent Profile Visitors

1625 profile views

keru32's Achievements

Contributor

Contributor (5/14)

  • Dedicated Rare
  • Very Popular Rare
  • First Post Rare
  • Collaborator Rare
  • Posting Machine Rare

Recent Badges

573

Reputation

  1. TOMBAZIS (FIA): " Credo che si assisterà progressivamente a una convergenza di valori con una maggiore variabilità di risultati. Non arriveremo a 10-12 vincitori diversi ma non ci sarà più un solo team a dominare. E comunque siamo pronti a modificare il regolamento nel caso in cui fallissimo l’obiettivo“. Fonte: Gazzetta dello Sport. F1=carnevalata. Mi domando perché costruttori seri dovrebbero entrare con spese di centinaia di milioni quando la stessa Fia dice che è pronta in qualunque momento a cambiare il regolamento se qualcuno dovesse avere una buona idea.
  2. Complimenti a chi cura i social di Ferrari. PS: chi è arrivato quinto nel mondiale?
  3. Parlando degli "altri", per quanto totalmente inutile, abbiamo visto ciò che ha fatto Perez per la causa. E Bottas? Se Bottas avesse fatto una gara diligente, a beccarsi mezzo secondo al giro dal compagno di squadra, avrebbe "impedito" il pit last minute di Verstappen (e in caso gli sarebbe stato davanti, abbastanza per permettere a Lewis di passare indenne la prima metà del giro). Bottas quest'anno totalmente non pervenuto. Solo due contributi, a memoria: la vittoria a Instambul e lo strike a Budapest. Non che Perez abbia aiutato concretamente molto di più eh, però se non altro si era appena trasferito.
  4. Na, a posteriori la virtual è stata inutile. Se non nel rallentare il passo gara e permettere la disputa dell'ultimo giro. Stesso discorso per l' "eroica" difesa di Perez.
  5. La SC non c'entra nulla. Si tratta di episodi contrapposti che in una carriera molto lunga e quasi sempre al vertice capitano. Per quel che riguarda la SC di oggi direi che non si è fatto nulla di particolarmente strano. Era necessaria, si è fatto in fretta (per una volta...), la pista si è pulita visto che poi son passati tutti senza forature, e i doppiati si son fatti allontanare. Meno che in certe altre circostanze, ma non è certo la prima volta che si riparte con i doppiati non ancora accodati. E poi parliamoci chiaro: CON LA MACCHINA INCIDENTATA TOLTA, non si poteva finire sotto SC. La F1 è un prodotto da vendere, e non da oggi. Basti pensare al gp del Fuji con Lauda e Hunt.
  6. Comunque, chi di Glock ferisce di Latifi perisce.
  7. Per fortuna che era Verstappen a dover fare il patatrac.
  8. Non si tratta di nascondersi. Si tratta di aver un motore che ha fatto 7 gare, e non aver alcun motivo di rischiare più grandemente del solito di andare a sbattere.
  9. Verstappen domani avrà vita dura. La Mercedes con Hamilton quando ha avuto la possibilità di fermarsi a piacimento per mettere le bianche e poi spingere ha sempre fatto paura. Non vedo problemi per Hamilton nel fermarsi 6-7 giri dopo Verstappen, rientrare 10-12 secondi dietro e poi recuperarne uno al giro o quasi per poi passare. Forse Verstappen ha più possibilità nel fare una gara a sé con due soste. Sempre che Verstappen intenda mandare avanti la gara oltre la prima curva, si intende. Trovo strano che dopo il primo giro in Redbull non abbiano provato il gioco delle scie al contrario per provare a piazzare Perez secondo, o comunque fargli blindare il terzo posto (poi infatti perso). Quando Hamilton ha completato il secondo settore all'ultimo tentativo era 1.5 decimi dietro, e quindi non ce l'avrebbe fatta a passare Verstappen. E in quel momento il giro di Verstappen era iniziato da appena 12 secondi. C'era modo di organizzarsi in modo che in uno scenario simile Verstappen abortisse il giro e fornisse la scia sul rettifilo.
  10. https://it.motorsport.com/f1/news/f1-la-sprint-race-in-bahrain-si-fara-sullouter-loop/6866397/ Ci si sta pericolosamente avvicinando all'estrazione a sorte per la griglia di partenza. Macchine del tutto nuove, parco chiuso e qualifica e gara su due circuiti diversi...mah.
  11. Sulla pista: non si è visto nulla di nuovo. Non si è visto uno "spettacolo" molto diverso da quello di Baku del 2017. Io considero oggi Baku la nuova "vecchia" Hockenheim. Per qualcuno questa è una bestemmia, e per certi versi anche per me lo è. Ma sta di fatto che in nessuna pista del mondiale oggi c'è il problema della coperta corta come là. La pista in Arabia è ok. Molti piloti han commesso errori (perché non è banale), e vista la presenza dei muri, lì han pagati. Certo, se si va a correre su una pista del genere, allora perché non si va a Bathurst? Per soldi ovviamente. Sta pista non è affatto tra le più insulse del mondiale. È una pista che ci sta. Su un mondiale di 23 gare ci sta.
  12. A Domenicali da una parte, ai team da un'altra e ai giornalisti da un'altra ancora.
  13. Comunque oggi abbiam visto tutto quanto il compendio: Bottas che rallenta oltre misura prima del pit per avere una sosta più indolore possibile, cosa non molto in linea col regolamento (le famose 10 macchine da chi precede), ma che è passata in sordina per via di quel che è successo dopo. Questo probabilmente ha dato il via libera al Verstappen furioso. Una bandiera rossa difficilmente giudicabile, visti i tempi che poi son stati necessari ai commissari per pulire la pista. Masi dovrà spiegare il perchè di quella bandiera rossa, specialmente così lontana dall'incidente. Una difesa assai al limite di Vestappen alla ripartenza, con un Hamilton che di certo non gli lascia (giustamente) spazio per completare la curva in pista. Una nuova bandiera rossa (sacrosanta) per incidente al via. Vestappen che parte terzo ma con gialle e si gioca tutto per passare di nuovo Hamilton con un'entrata che tutto sommato poteva pure portare ad un doppio 0 (che Max avrebe firmato). Hamilton da un lato pollo nel lasciare la pista libera al rivale (qualcuno ricorda come venne massacrato Bottas in Messico?), e dall'altro fortunato a non perde l'ala. Inoltre fortunato due volte a non ritrovarsi in una situazione simil-Verstappen a Singapore 2017. Poi è un valzer assurdo di VSC (non che non ci fosse necessità di metter a posto la pista, ma il tempo richiesto non è da standard F1), e nell'ultima non si sa come ma Hamilton si ritrova molto vicino e passa. Verstappen fa il Montoya della situazione e riprova all'interno, come in Brasile. Da un lato è una manovra sconsiderata, dall'altro visto che lo stesso Masi un mese fa diede via libera, farebbe la figura del pollo a non rifarla. A questo punto rallenta per restituire la posizione ma lo fa in maniera assai maliziosa (magari prendendo spunto da quanto fu malizioso Hamilton a Baku 2017). Hamilton parla di brake testing. Verstappen dice che ha alzato il piede appena gli è stato detto, e che Hamilton volontariamente non l'ha passato per non aver il DRS a sfavore nel successivo rettilineo del traguardo. Bah. L'analisi della telemetria forse ci dirà qualcosa, ma quel tratto percorso così lentamente non si era mai visto. Quel che è certo è che entrambi potevano evitare il contatto. Anche qui Hamilton ha la fortuna dalla sua e l'ala non si stacca. A Verstappen viene di nuovo richiesto di concedere la posizione, ma lui si "inventa" uno Spa 2008 totalmente inutile (se non per innervosire l'avversario. Avversario lucidissimo nel non lasciargli la possibilità del controsorpasso nel rettilineo successivo, e perfetto nel non abboccare all'amo). Poi le gialle di Verstappen finalmente finiscono (qualcuno è rimasto sorpreso?) e la gara finisce con un Hamilton meritatamente davanti e Verstappen che ne esce abbastanza malconcio ma con i punti sufficienti a guardare abu dhabi (primi 300 metri) con relativa fiducia.
  14. Tutto procede secondo i piani previsti. Vestappen ha fatto pure la prova di partenza per Abu Dabhi. Qui una piccola preview. https://youtu.be/IbeBnn0Ufsc?t=73 Nella testa di Verstappen probabilmente Suzuka '89=Silverstone '21. Anche peggio, perchè gli ha fatto male il collo.
×
×
  • Create New...