Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Recommended Posts


5 ore fa, gio66 ha scritto:

Nel 2001 Viviane aveva messo in moto un progetto per fare un film sulla vita di Ayrton allo scopo di finanziare l'Instituto Ayrton Senna. Non sarebbe stato un documentario come quello di due anni fa ma un film vero e proprio.

Produzione Warner e regia di Spielberg (a titolo gratuito).

Per il ruolo di Ayrton era stato scritturato Antonio Banderas che si era già trasferito a Tatui per parlare con la famiglia di Ayrton e capire il personaggio.

Bernard Charles Ecclestone, ripeto, Bernard Charles Ecclestone aveva concesso gratuitamente i diritti FOM.

Ripeto ancora perchè forse a qualcuno potrebbe sfuggire: Bernard Charles Ecclestone aveva concesso gratuitamente i diritti FOM.

A quel punto, un signore  nato a Woking il 1° giugno 1947 ha alzato il ditino e ha detto che per avere le immagini delle sue F1 bisognava pagargli il disturbo.

Il progetto del film è saltato e quando a Imola 2004 c'è stata la celebrazione del 10° anniversario della morte di Ayrton, quello stesso signore  ha negato le sue macchine per la mostra, nonostante l'accorata mediazione di Jo Ramirez.

 

Addirittura Ecclestone aveva accettato per di più gratuitamente......comunque ricordando l'episodio dei motori di F2 e vedendo anche quello che ha fatto quest'anno imponendo alla Honda di non fornire la Red Bull me lo sarei aspettato......immagino che anche Ecclestone non abbia potuto fare nulla contro il no del buon Ron....

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, DaniMotorSport ha scritto:

 

Addirittura Ecclestone aveva accettato per di più gratuitamente......comunque ricordando l'episodio dei motori di F2 e vedendo anche quello che ha fatto quest'anno imponendo alla Honda di non fornire la Red Bull me lo sarei aspettato......immagino che anche Ecclestone non abbia potuto fare nulla contro il no del buon Ron....

 

Con la Honda ha fatto più che bene. 

E in più il contratto era a suo favore altrimenti stai certo che la Honda li avrebbe forniti anche alla RB!

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
Il 17/12/2015, 22:18:26 , gio66 ha scritto:

 

 

Quello a destra nell'ultima foto qui sopra è Nick Goozée, protagonista di un episodio famoso avvenuto a Brands Hatch e che è costato a Brabham la vittoria in quel GP.

Prima del via Tauranac calcola il quantitativo di benzina necessario a disputare il GP e fa eseguire il rifornimento poco prima della partenza. Goozée si dimentica di regolare adeguatamente la carburazione della vettura. Infatti nel warm-up del mattino, a causa della temperatura decisamente fresca, la carburazione è esageratamente ricca e lui si dimentica di riportarla in posizione normale, dato che per il GP la temperatura dell'aria si è alzata. La conseguenza è che il Cosworth consuma più del dovuto e proprio all’ultima curva Brabham rimane a secco, viene superato dalla Lotus di Rindt e perde un GP già vinto. Durante la corsa, Black Jack si accorge del problema “sentendo” il motore. Dennis realizza di aver fatto una discreta cappella e si avvia verso la vettura con gli attrezzi per cercare di modificare la carburazione di nascosto e cercare così di coprire il collega ma Jack lo vede con la coda dell’occhio e gli urla un “DON'T EVEN THINK ABOUT IT!” che lo spettina.

Continua...

 

Beh, ma quindi Dennis realizza che la cappella l'ha fatta il suo collega, non egli stesso....

Per il resto non voglio anticipare l'esito dell'episodio, che Gio presto continuerà.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
Il ‎18‎/‎12‎/‎2015‎ ‎12‎:‎44‎:‎51 , gio66 ha scritto:

Il progetto del film è saltato e quando a Imola 2004 c'è stata la celebrazione del 10° anniversario della morte di Ayrton, quello stesso signore  ha negato le sue macchine per la mostra, nonostante l'accorata mediazione di Jo Ramirez.

Lo spessore morale ed umano di questo tizio è davvero unico.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Quinta Piena ha scritto:

Lo spessore morale ed umano di questo tizio è davvero unico.

In effetti...poco da dire. Uno che si è fatto un mazzo tanto, ma anche un gran str*nzo.

Edited by Sikander
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

ecco personalmente preferirei non ci fossero,in diretta, questi apprezzamenti soggettivi sul personaggio in questione,che interrompono la fluidità della storia fornita da Gio... e sono totalmente gratuiti, non che il soggetto mi sia simpatico ma avendo una certa comprensionesperienza sul sapore del pane guadagnato in un mondo competitivo sarebbe bello e addirittura istruttivo vedere cosa uno fa per arrivare dove è, partendo da dove. 

2°m:rolleyes:

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, V6DINO ha scritto:

ecco personalmente preferirei non ci fossero,in diretta, questi apprezzamenti soggettivi sul personaggio in questione,che interrompono la fluidità della storia fornita da Gio... e sono totalmente gratuiti, non che il soggetto mi sia simpatico ma avendo una certa comprensionesperienza sul sapore del pane guadagnato in un mondo competitivo sarebbe bello e addirittura istruttivo vedere cosa uno fa per arrivare dove è, partendo da dove. 

2°m:rolleyes:

Istruttivo per capire a nostra volta come calpestare i corpi altrui per riuscire?

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, sundance76 ha scritto:

Istruttivo per capire a nostra volta come calpestare i corpi altrui per riuscire?

ma senza pensare a quelli che calpestiamo, quasi per caso, e per non riuscire? :asd:

...no è che mi piacerebbe vedere la storia tutta intera senza le interruzioni

 

Link to post
Share on other sites
9 ore fa, V6DINO ha scritto:

ma senza pensare a quelli che calpestiamo, quasi per caso, e per non riuscire? :asd:

...no è che mi piacerebbe vedere la storia tutta intera senza le interruzioni

 

Se è per quello, credo che il testo verrà comunque trasferito nella Wiki del sito, come voce enciclopedica, quindi non c'è problema.

Ma per ora siamo sul forum e mi pare anche costruttivo poterne discutere.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 10 months later...

http://www.passionea300allora.it/grazie-ron/

Finisce la storia di Ron con la McLaren. Io personalmente non adoro affatto il personaggio in questione perchè credo che negli affari si possa essere duri e spregiudicati senza arrivare ai suoi livelli ma non posso non riconoscere la smisurata bravura e intelligenza del soggetto in questione.

Non vorrei far nascere un vespaio ma per certi versi la sua storia mi ricorda quella di Luciano Moggi: inizi e gavetta, una serie lunghissima di trionfi, un'accusa e una macchia infamante.

Quanto sono contento che Ayrton gli ha fregato un milione a gara per il 1993 :asd: ....

Comunque, chapeau perchè se la McLaren è stata protagonista per oltre 20 anni è soprattutto merito suo

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
  • 7 months later...
  • 6 months later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Similar Content

    • By leopnd
      Questa è la storia della Brabham che è crollata dopo il Gran Premio d'Ungheria 1992 e che è stata quasi rilevata dalla Galmer Engineering. Il team Brabham Galmer era una realtà, per un paio di mesi.



      Era il 18. settembre 1992, un paio di settimane dopo il loro Grand Prix finale, quando Brabham confermò che si era ritirato ufficialmente dal campionato del mondo. Non ci volle molto perché emergessero voci secondo le quali la Galmer Engineering, guidata da Alan Mertens, stava per assumere il comando della squadra Brabham. Esattamente un mese dopo che il team Brabham ha annunciato il ritiro, alcune sezioni della stampa degli sport motoristici hanno pubblicato notizie su questi sviluppi. Brabham Galmer sarebbe il nome della squadra riformata, e il pilota messicano Indycar Carlos Guerrero fu inserito tra i piloti della squadra per il 1993. Ma a gennaio Alan Mertens rivelò ai media che i piani di acquisizione erano stati fermati a causa di problemi finanziari.
      Tuttavia questa non è la storia completa del team di Brabham Galmer. La storia sembra essere più interessante di quanto molti sanno. Negli ultimi giorni di Brabham due uomini d'affari presumibilmente facoltosi hanno acquistato i beni della squadra con un piano per rilanciare Brabham in Formula 1 e con una macchina nuova di zecca firmata da Alan Mertens. Avrebbero potuto anche comprare una squadra come Ligier, che era disponibile quando Guy Ligier sembrava uscito dallo sport, ma come sarebbe emerso, gli acquirenti di Brabham non erano affatto ricchi. Tuttavia, il nuovo team di Brabham Galmer è nato. Le Brabham BT60B sono state inviate alla Galmer Engineering per essere valutate e utilizzate per consentire alla nuova vettura BT61 di basarsi sul design BT60. Nel frattempo Galmer negoziava un contratto che richiedeva agli investitori della squadra di pagare $500.000 per iniziare il lavoro.   Lo stesso Alan raccontava che "qualche tempo dopo l'Agenzia delle Entrate è arrivata accusandomi di frode. I due uomini avevano chiesto sgravi fiscali contro il pagamento e l'Agenzia delle Entrate voleva sapere perché non avevo dichiarato la somma come entrate nel corso dell'anno precedente ". Dopo aver dimostrato di non aver mai ricevuto il pagamento, le accuse di frode sono state ritirate. Il progetto Brabham Galmer era ancora vivo, ma era praticamente impossibile iniettare qualsiasi investimento nella macchina e avere le vecchie Brabham BT60B preparate per la stagione 1993. Se questo avesse avuto successo, le auto del 1993 sarebbero state designate come BT60C. Galmer ha tentato di mantenere le macchine perché non avevano ricevuto i soldi che dovevano. Ma poi è emerso che Bernie Ecclestone era coinvolto, perché non è mai stato pagato per l'ingresso della squadra nel 1993. Senza alcun mezzo per entrare nel campionato ha scritto la fine sia del team di Brabham Galmer, sia il sogno di avere la Brabham di nuovo sulla griglia. Il destino e la sorte dei due ricchi uomini d'affari rimangono sconosciuti fino ad oggi.    
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...