Jump to content

Quinta Piena

Appassionati
  • Content Count

    515
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

838 Non male

3 Followers

About Quinta Piena

  • Birthday 06/20/1971

Informazioni di Profilo

  • From
    Array
  • Following F1 since
    Array
  • Former Driver
    Array
  • Track
    Array
  • Best Race
    Array

Recent Profile Visitors

1134 profile views
  1. Fermo restando che in questo momento a nessuno potrebbe fregare di meno di un GP, andiamoci piano: mancano oltre cinque mesi...
  2. Quoto e sottoscrivo... anche la punteggiatura. Sono cose che ci stiamo dicendo da anni, del resto (tra gli altri, staranno fischiano le orecchie a Sun, adesso...): ormai davvero dei rally resta solo il nome. L'anno prossimo andrà a finire che faranno come con le gare di sci: la neve la spareranno con i cannoni... Piuttosto, a proposito di rally veri, sarebbe bello - se possibile - sentire qualche aneddoto di Nebiolo sulle sue esperienze corsaiole (con e senza Fiorio). Ciao.
  3. Re è un dilettante che si dà le arie del fenomeno. E ha ragione, ma nel senso della Gialappa's. Lascia stare, i piloti veri sono un'altra cosa.
  4. Mah, in realtà mi pare che la sua sia stata l'unica gestione in un qualche modo sensata della Ferrari nell'ambito del suo progetto giovani (paganti). Cioè, l'hanno sostenuto e cresciuto dal 2010/2011 sino allo scorso anno. Un arco di tempo nel quale loro hanno avuto il tempo di valutare la crescita del pilota e lui ha avuto l'opportunità di sfruttare un'occasione che solo in pochi hanno. Io, vedendola da fuori e non avendo tutti gli elementi per giudicare compiutamente la crescita del ragazzo, avrei fatto la stessa scelta di Maranello. Il Marciello di fine 2015 non mi pareva un pilota da vertice in GP2 e non l'avrei visto granché bene da titolare in F1, quest'anno. Gli auguro di poter e saper fare il salto di qualità (magari è solo questione di maturità?), ma al momento lo vedo come un pilota plafonato: come si suol dire, dal grande futuro alle spalle.
  5. Sono d'accordissimo, ma mi pare evidente che la nuova frontiera del marketing sia sempre più questa. Se io devo vendere un prodotto, intanto cerco di attrarre l'attenzione del cliente con le cose più leggere e superficiali, come queste. Del resto mi pare che, per esempio, in Formula E ci sia già una roba del genere con il fan boost o quel che è (scusate, ma di questo campionato so davvero poco).
  6. Ricordo male o anche le prime edizioni del GP di Singapore le aveva 'illuminate' la sua azienda?
  7. Prendo spunto dal post di Mure solo per ricollegarmi a questa discussione (ma potrei farlo con qualunque altro, ognuno ha posto spunti e quesiti sensati). Io, in generale e in grande sintesi, la vedo così: quando un'azienda entra in un mercato, ovviamente deve farsi una clientela e, dunque, 'rubarla' ai concorrenti. Nel nostro caso, Sky sarà anche a pagamento, ma sa benissimo che, per strappare ascolti alla Rai, deve mettersi al suo livello. E gli ascolti si fanno con la massa, non con la nicchia. Noi siamo la nicchia, la massa è fatta dalla massia della porta accanto, che della paueriunit non gliene può fregà de meno e tifa il tial pilota perché è belloccio o simpatico; è fatta dal tifoso-da-bar, quello che guarda la partenza e poi, se va bene, si addormenta sul divano (almeno andasse a trombare...), ma poi ha sempre ragione lui; è fatta dalla Ferrari, nel senso che è tutto Ferraricentrico, eccetera. Quindi, stupirsi del 'prodotto' offerto da Sky, sia in termini di quello che viene rifilato in termini di dirette (o, comunque, servizi giornalistici), sia con i sondaggini social come quelli che avete postato? E' ovvio che è così e sarà sempre così. Purtroppo. A me, per intenderci, piacerebbe avere a che fare con una redazione capace di far capire la F1 a tutti (creando coinvolgimento e facendo appassionare, dunque), dalla massaia al tifoso ferrarista all'appassionato vero e più attento e competente, a 360°. Non è facile ma non sarebbe un miraggio, perché i giornalisti veri ci sarebbero. Ma se dall'alto ricevono il diktat di fare altre cose a tutto uso dell'audicence e del click in più, è ovvio che la qualità va a farsi benedire. All'ovest niente di nuovo, insomma...
  8. Secondo me, arriverà invece Nate Imparato
  9. Resta in VW sino a quando non trovano il sostituto (così ho... Capito ).
  10. Il potere successo logora chi non ce l'ha
  11. 'Formula 3 ace' . Asso in che senso? Di denari, vero?
  12. Lo spessore morale ed umano di questo tizio è davvero unico.
  13. Con 'tutti gli altri rimandati al 2016' voleva dirci che non si ricorda i nomi?
  14. Voti a rendere, come direbbe quel tale... Mercedes 10 - Hamilton 9 (1 punto in meno per... ragioni di stile, ovvero per gli atteggiamenti da tamarro nei confronti di Rosberg), Rosberg 8. Penso che quest'anno, più che mai, sia emersa la reale differenza fra i due piloti. Ferrari 10 - Vettel 9, Raikkonen 6. Reazione importante del team, ma non sarà facile andare a prendere le frecce argentate... Ottimo Vettel, con davvero pochi frangenti non all'altezza, mentre da Kimi mi aspettavo nel complesso di più. RBR 4 - Kvyat 8,5, Ricciardo 7,5. Piloti in balia di un team in crisi di nervi. Il russo mi è piaciuto molto (io l'avevo invece 'previsto' come delusione dell'anno, amen...), una crescita convincente da confermare nel 2016; il canguro ridens voglio semplicemente rivederlo l'anno prossimo... Williams 7 - Bottas 6, Massa 6. In realtà questa flessione rispetto al 2014 non mi ha stupito, perché non mi pare che sia un team ancora maturo per stare regolarmente lassù. Pippo Massa direi suoi standard, Bottas invece non mi ha convinto del tutto: speravo di vedergli fare il salto di qualità ma non mi pare che sia accaduto... Force India 8 - Perez 9, Hulkenberg 7,5. Considerando che il team troppo bene non sta, è venuta fuori una buonissima stagione. Perez mi è piaciuto molto: mi pare un po' maturato, non sarà mai un campione ma, nei giorni-sì, è un piacere vederlo in pista. Sono grande estimatore di Nico e speravo di vederlo a fine stagione davanti al compagno, invece mi ha un po' deluso, più che altro nella parte finale del campionato. Lotus 7 - Grosjean 8, Maldonado 5. Per essere un team in virtuale bancarotta, hanno fatto anche troppo. Direi stagione solida per Grosjean (io però non lo vedo per la rossa...), stagione alla Maldonado per Maldonado. Toro Rosso 7 - Verstappen 9, Sainz 8. Per dirla con Genè, 'super', pensando soprattutto alla pover-unit che montavano. Buono il lavoro del team. Verstappen mi ha convinto (ad inizio anno non avevo apprezzato che l'avessero buttato nella mischia così giovane e con così poca esperienza in monoposto), direi proprio che la stimmate del pilota dal grande futuro. Mi aspettavo meno da Sainz, invece anche lui ha tirato fuori, secondo me, una bella stagione d'esordio. Sauber 6 - Nasr 7, Ericsson 6. Fare peggio del 2014 era impossibile. Nasr mi pare abbia colto le occasioni che si sono presentate, Ericsson ha fatto il suo, per quello che vale (per me, non troppo). Mc Laren 10 - Alonso 10, Button 8. Al team do 10 per le ultime parole famose dell'anno: make history. Detto e fatto. Alonso 10 per la capacità di tenere alta l'attenzione sul team, purtroppo però con le sue uscite radio (GP2 engine etc), perché per il resto c'è poco da dire, era davvero difficile non perdere le staffe in una situazione del genere. In realtà, il voto vero sarebbe forse mezzo punto in meno di Button, che ha parlato poco e raccolto quello che poteva rastrellare. Manor 6 - Rossi 6,5 Stevens e Mehri 6. Già molto che abbiano disputato la stagione, dopo il tremendo finale del 2014. Rossi mi è parso il più convincente dei tre piloti e, visto anche il suo valore in GP2, è tutto dire. Un team e piloti 'onesti' e volonterosi.
  15. Avere idee diverse è un diritto sacrosanto: del resto, se c'è una cosa bella, a questo mondo, è confrontarsi e discutere. Quel che non smette di stupirmi e deludermi è la mancanza di rispetto.
×
×
  • Create New...