Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Superbike World Championship 2014


Recommended Posts


  • Replies 320
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Stamattina, durante le prove libere, Paolo Beltramo ha citato la manifestazione dello scorso we in onore di Ayrton e sopratutto Claudio come rappresentante europeo della Fondazione e proprietario di d

Proprio un bel colpo d'occhio Inviato dal mio LT25i utilizzando Tapatalk

Tranne Melandri.... 

Però secondo me di Pillo non ha torto: se in un posto così, soggetto a pioggia, fai un asfalto che non drena, non puoi omologare la pista per le moto. 

 

O altrimenti se vuoi correre ad Assen in queste condizioni vieni a metà  luglio e stop, sperando nella bassa probabilità  di pioggia.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

secondo me farebbero meglio a chiudere la baracca, non ci sono le condizioni di continuare e l'ultima volta c'è scappato il morto, la gara1 è fatta possono dare doppi punti

Edited by Giuseppe92
Link to post
Share on other sites

In questo caso si cancella e basta, come a Phillip Island 2001, Silverstone 2007, Monza 2012, Mosca 2013 (lì più che altro perché morì Antonelli).

Link to post
Share on other sites

E finalmente anche un grande Lowes, dopo un inizio stentato (anche per un infortunio). I protagonisti tra cadute ed errori hanno sbagliato un po' tutti, Sykes a parte.

 

Guintoli è caduto, ma la mia personalissima impressione è che in Aprilia abbiano fatto un gran bene a tenerselo. Il problema è Melandri, per adesso, che non va.

Link to post
Share on other sites

Splendida doppietta per i due Inglesi, nella gara di oggi soltanto Guintoli poteva rompere un attmo le scatole.

Rea in questa pista comunque si è sempre trovato a nozze, la sua vittoria sorprende si, ma fino a un certo punto, molto contento anche per Lowes. Bravo Sykes che comunque riesce a limitare i danni, arrivando davanti con un pizzico di fortuna ai due dell'Aprilia.

Melandri sta perdendo punti su punti.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Rea riporta la Honda in Superpole ad Imola!

Gran giro del britannico, che dividerà  la prima fila con Guintoli e Giugliano. Sykes solo sesto dietro a Melandri

 

La Honda sta facendo grandi progressi nel Mondiale Superbike ed oggi ne abbiamo avuto un'ulteriore riprova. Dopo la vittoria di gara 2 ad Assen, Jonathan Rea oggi ha portato la sua CBR1000R a conquistare la Superpole del round Imola con un super giro in 1'46"289 con cui ha sfiorato il best lap realizzato lo scorso anno da Tom Sykes.

 

Sembrava già  buonissimo il tempo di 1'46"554 messo a referto dell'Aprilia RSV4 di Sylvain Guintoli, ma il francese non ha potuto fare nulla per rispondere alla performance di Rea. Davide Giugliano poi completa una prima fila composta da tre moto differenti con la sua Ducati 1199 Panigale, con il piccolo rammarico di aver perso la seconda piazza per appena 1 millesimo.

 

In casa Ducati però sembrano essere messi piuttosto bene, perchè in quarta posizione c'è l'altra Rossa di Chaz Davies, che è stato circa un decimo più lento rispetto al compagno di box. Leggermente più in difficoltà  Marco Melandri, che con la seconda RSV4 ufficiale si è dovuto accontentare del quinto tempo, vedendosi rifilare quasi mezzo secondo dal poleman.

 

A stupire in negativo però è stato soprattutto Tom Sykes, perchè non siamo abituati a vedere il campione del mondo in carica tanto indietro in Superpole. Certamente il sesto posto non è un risultato da buttare, ma per uno che negli ultimi due anni ha messo la sua Kawasaki al palo in ben 20 occasioni ci si aspetta sempre qualcosa in più. "The Grinner" comunque ha lamentato dei problemi di set-up.

 

Gli stessi manifestati anche dal suo compagno Loris Baz, che andrà  a schierare l'altra ZX-10R in settima posizione, affiancato dalla Suzuki di Eugene Laverty e dalla Ducati di Niccolò Canepa, che con il nono tempo si è conquistato la pole position tra le EVO dopo essersi guardagnato l'accesso al segmento conclusivo in Superpole 1, così come la BMW S10000RR di Leon Camier, che invece scatterà  11esima, dietro alla Honda di Leon Haslam e davanti alla GSX-R1000 di Alex Lowes.

 

Peccato per la wild card Ivan Goi, rimasto fuori dalla Superpole 2 per appena una manciata di millesimi con la Ducati del Barni Racing Team. Per quanto riguarda gli altri italiani in pista nel primo segmento, Ayrton Badovini scatterà  16esimo con la sua Bimota BB3, giusto davanti alla Kawasaki di Luca Scassa. 20esimo invece Michel Fabrizio, all'ultima uscita sulla ZX-10R EVO del Team Grillini.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/37689/world-superbike-rea-riporta-la-honda-in-superpole-ad-imola

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...