Jump to content

Recommended Posts


36 minuti fa, massimo66 ha scritto:

Mamma mia che disastro!! :mellow::mellow:

E non è tutto, perchè aveva pure sbagliato durante le ricognizioni prendendo le note per una strada sbagliata:

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuramente uno dei momenti più tragici nel WRC moderno, l'incidente che fu fatale per Michael Park e che chiuse definitivamente la carriera di Markko Martin:

 

Quel giorno Loeb avrebbe dovuto festeggiare il secondo titolo mondiale. Con buonsenso decise di timbrare 2 minuti prima all'ultimo controllo orario, finendo terzo e rimandando i festeggiamenti ad un giorno meno tragico.

 

Quello di Park purtroppo non è l'ultimo incidente fatale, un anno dopo Jörg Bastuck (JWRC) venne investito mentre cambiava un gomma.

Edited by giovanesaggio
  • Sad 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fu un'annata davvero triste per Markko. Non riusciva proprio a guidare quella 307, fece un buon campionato in termini di punti ma solo perché non commise mai errori. Nel corso di un rally (credo Sardegna) disse proprio: "I can't drive this car". Nulla a che vedere con il pilota che in Ford riuscì a mettere paura a tutto il mondo. La morte di Beef fu la ciliegina sulla torta del terrore. Credo che Malcolm Wilson se lo sarebbe tranquillamente ripreso alla fine del 2005, ma poi Markko decise di non correre più.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acropolis 1987.

La pilotessa francese Pascale Neyret con la Lancia Delta HF 4wd è in testa al Gruppo N (vetture di Produzione), ma deve abbandonare proprio nella 36ma e ultima prova speciale (la durissima Aluminium, 30 km) per la rottura di una ruota.
 

MXx003m.jpg

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

...con tanto di Playboy sponsor...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Aver vinto il titolo mondiale non significa affatto che io sia il più forte rallista del momento. Infatti se Mikkola non avesse avuto tutti quei problemi di affidabilità, avrebbe stravinto. Due anni fa non vinse per un punto. Io credo che il più forte sia ancora Röhrl, poi Alen e Mikkola".

(Ari Vatanen, intervista di Ivan Zazzaroni dopo il Rac 1981)

FgWaLr6.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acropolis 1965.
Carl Magnus Skogh e Lennart Berggren su Volvo Amazon, 1° assoluti.

wcQTj4f.jpg

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rallye MonteCarlo 1930.

I due assi della Mercedes, Rudolf Caracciola e Otto Merz, si classificano 15° assoluti su Mercedes-Benz Nurburg 460

70wMRfj.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partenza del Tour De France del 1963... Line-up discreta anche da vedere...

eR6G2hX.jpg

#165 Guichet & Behra, Ferrari 250 GTO
#167 Bianchi & Abate, Ferrari 250 GTO
#175 Bandini & Tavano, Ferrari 250 GTO
#163 Walter & Müller, Ferrari 250 GT Berlinetta SWB
#25 Naneix & Gigon, Austin Cooper

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quella in foto non è una Austin (la #25) ma è l'Abarth 1300 di Mauro Bianchi/Pascal Ickx ( #125)... ;)

  • Love 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok... Non ho visto il numero 1 davanti. Per fortuna non c'era nessuno con il #2 se no non andavo manco il 25...

  • Lol 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rally 4 Regioni del 1980... Franco Cunico arriva un po lungo con la sua Lancia Stratos HF...

Q8a8QGd.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites



×