Jump to content
R18

[Motomondiale] 2016.04 - GP Spagna

Recommended Posts

In questo momento, alessandrosecchi ha scritto:

Forcada :lol: 

Gli manca Beltramo....

Share this post


Link to post
Share on other sites

2 minuti fa, alessandrosecchi ha scritto:

Potrebbero ridarglielo :asd: 

Farebbe una brutta fine.... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, gio66 ha scritto:

Ha quasi buttato via la moto quando è arrivato al parco chiuso. Eddai...

Alla quarta gara?

Manco gli fosse morta un'intera cucciolata di beagles.

Tanti ma proprio tanti carissimi auguri a Dall'Igna & c.

Dalla carena con le alette passeranno alla sella con le ali.

FXjUbSy.png

Non è la quarta gara il problema né il fatto di arrivare secondo, ormai..

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
In questo momento, Albi66 ha scritto:

Secondo me ci sta...

Immagino gli dia un fastidio enorme arrivare dietro Rossi a Jerez ed arrivarci in maniera netta oltretutto...

P.S. : ho una immagine indelebile nella testa: estate 1982, guardo il  GP di Germania insieme a mio padre ; al 3° giro si ferma ai box Winkhelock con la frizione rotta.Scende dalla macchina, si toglie il casco e mostra una espressione che solo i tedeschi incazzati possono fare.....al che mio padre commenta "eh...quanta scena...io al suo posto sarei felicissimo di fare quel mestiere li..".

Per me invece, da allora, Manfred mi ha trasmesso il carisma del "pilota"...

Beh, allora Marquez doveva essere ancora più nero (manifesta inferiorità), e invece...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, gio66 ha scritto:

Beh, allora Marquez doveva essere ancora più nero (manifesta inferiorità), e invece...

Carattere molto diverso

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Albi66 ha scritto:

Carattere molto diverso

E io che ho detto? :asd:

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

2015: 1. Lorenzo 44:57.246, 6. Iannone a 27.021
2016: 1. Rossi 45:28.834, 7. Iannone a 26.277

La gara è stata ben 31 secondi più lenta dell'anno scorso, ma la Ducati ha preso lo stesso distacco, tuttalpiù Dovizioso sarebbe arrivato circa 6/7 secondi davanti a Iannone. La cosa più inquietante, comunque, è il vantaggio sulla prima GP14.2 ridottosi dai 24 secondi del 2015 ai 6 di quest'anno. Mi sento di dire che quanto visto nei test di Sepang, con le GP14.2 talvolta davanti alle GP16, non era così irrealistico, nel senso che difficilmente vedremo una vecchia Desmosedici davanti a quella nuova in gara ma nemmeno così distante, almeno con Barberá che sta mostrando anche una certa, inusuale costanza. Penso dunque che Lorenzo troverà a tutti gli effetti una moto competitiva solo sulle piste veloci, alla fine di quest'anno, perché ci sarà senz'altro sviluppo ma le due giapponesi di riferimento sono ancora lontanissime, e pure Suzuki si è prepotentemente inserita (a tal proposito, applausone ad Espargaró che si è messo dietro "il nuovo Schwantz"...).

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jerez ha la stessa media sul giro di Austin, anche se quest'ultima sembra molto più veloce per via del primo tratto con tutti quei curvoni. La pista spagnola è sempre stata indigesta alla ducati, anche nel 2007 mi ricordo di uno stoner che remava, in un'annata in cui vinse una decina di gare. Vedremo nei prossimi gp se lorenzo dovrà preoccuparsi oppure no.

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, M.SchumyTheBest ha scritto:

Jerez ha la stessa media sul giro di Austin, anche se quest'ultima sembra molto più veloce per via del primo tratto con tutti quei curvoni. La pista spagnola è sempre stata indigesta alla ducati, anche nel 2007 mi ricordo di uno stoner che remava, in un'annata in cui vinse una decina di gare. Vedremo nei prossimi gp se lorenzo dovrà preoccuparsi oppure no.

Appunto per questo ho fatto il confronto. Fossero riusciti a tenere un distacco di 12/15 secondi avremmo potuto parlare di miglioramento, che secondo me è stato invece troppo irrisorio (oltre al fatto che Ducati rischia di ritrovarsi quarta forza anziché terza nel corso della stagione).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque Vinales da quando è sulla bocca di tutti ha ripreso a prenderle da Espargaro che ora ha capito davvero le Michelin ed è tornato a marciare forte

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, Muresan80 ha scritto:

Comunque Vinales da quando è sulla bocca di tutti ha ripreso a prenderle da Espargaro che ora ha capito davvero le Michelin ed è tornato a marciare forte

Si già ad Austin si sono visti segnali di ripresa, oggi molto bene, Vinales a quanto ho capito non gradisce l'ultima versione delle Michelin. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, TexasTerror ha scritto:

Si già ad Austin si sono visti segnali di ripresa, oggi molto bene, Vinales a quanto ho capito non gradisce l'ultima versione delle Michelin. 

Dimostrando una volta di più quanto grande sia l'influenza del costruttore di pneumatici sulle performance dei piloti e quanto avere un monogomma-monospecifica indirizzi le cose in una certa direzione o in una certa altra, danneggiando qualcuno e favorendo qualcun altro a seconda delle mescole e delle carcasse.

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

La dichiarazione di Lorenzo a fine gara sa molto di rosicamento , può anche essere vero ma la gara ha solo rispecchiato l'andamento dell'intero weekend , comunque come anticipato Valentino con le Michelin molto difficili e l'elettronica limitata sembra tornato lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
48 minuti fa, Muresan80 ha scritto:

La dichiarazione di Lorenzo a fine gara sa molto di rosicamento , può anche essere vero ma la gara ha solo rispecchiato l'andamento dell'intero weekend , comunque come anticipato Valentino con le Michelin molto difficili e l'elettronica limitata sembra tornato lui.

Sicuro sicuro che abbia rispecchiato l'andamento del w-end? A me sembra che di passo Lorenzo nelle libere sia andato parecchio più forte sia in assoluto che in termini relativi, per poi sprofondare con 6° di temperatura in più.

P.s. "tornato lui"? In Qatar quarto e in Argentina quarto e poi in USA caduto. Ah, no il suo livello è vincere dalla pole, fare il giro veloce, stare in testa in ogni giro e dare tre secondi e mezzo al secondo gestendo dopo dodici giri, cosa mai fatta prima in questo millennio (statistica).

Edited by Kraven VanHelsing

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, gio66 ha scritto:

Ed è così ogni volta che c'è un cambiamento tecnico per regolamento. C'è chi si adatta e chi no.

Due anni fa c'era chi dava del bidone a Vettel, umiliato da Ricciardo dopo il bando degli scarichi soffiati.

Adattarsi a far meglio la medesima cosa in uno sport come il motociclismo è un orrore concettuale. Dovrebbe esserci libertà di raggiungere i tempi più veloci nel modo più consono allo stile dei vari piloti e delle varie filosofie costruttive, non dover convergere tutti sul medesimo stile perché imposto dall'alto.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites



×