Vai al contenuto

Recommended Posts

Josef Nicolai Newgarden, nato a Hendersonville, Tennessee, Stati Uniti, il 22 Dicembre 1990

 

Team: Sarah Fisher Hartman Racing

 

N1PwgHO.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bravissimo in tutto il weekend: molto veloce in qualifica, concreto in gara dove negli ultimi 10 giri è stato fantastico per il modo in cui è riuscito a mettere una pezza allo splash&go finale

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io l'ho sempre apprezzato da quando 3 anni fa da campione Indy Light giunse in INDY in una scuderia grama come la Fisher. Nonostante ciò è cresciuto negli anni riuscendo a tenersi quel sedile così povero ed in bilico. Avrebbe meritato di fare almeno un saltino in avanti, una scuderia un pelo più solida, poi con la fusione fra Carpenter e Fisher avrà  finalmente un maggior potenziale, un capo squadra direttamente in pista come Carpenter ed il confronto con Filippi. 

 

Conto di vederlo veramente in corsa. Anche il confronto con Hawckaworth sarà  realmente interessante. Entrambi han fatto un salto in avanti. Potrebbero rompere le balle alle Schmidt che hanno calato (almeno sulla carta) le prestazioni con Hinchliffe e Jakes. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ennesimo buon risultato del pilota del Tennessee. Senza nulla togliere a Filippi che si sta sminchiando parecchio per far bene, il confronto con il pilota italiano lo sta vincendo. Bravo davvero anche in California dove arriva 7° dietro solo a Bourdais degli 'ultimi'. 

 

Lo vedo davvero bene e con il supporto del Carpenter sta portando tante buone cose in squadra. Forse sarà  merito anche dello stimolo di avere Filippi come compagno di squadra. 

 

Con tutto il rispetto, si parla di Dracone per le se mancanze ma ci sarebbe da scrivere molto di più su piloti come lui, i quali potrebbero essere i futuri campioni di domani!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi ha ben impressionato, bravo Josef, potrebbe essere una bella sorpresa quest'anno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi ha ben impressionato, bravo Josef, potrebbe essere una bella sorpresa quest'anno.

 

Con la fusione fra Carpenter e Fisher lui ci ha guadagnato più di tutti. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Mi ha ben impressionato, bravo Josef, potrebbe essere una bella sorpresa quest'anno.

 

Appena una settimana dopo il tuo commento ha fatto il colpaccio. A vederlo con la faccia da bravo ragazzo non si direbbe, ma è da anni che nonostante i mezzi migliora sempre, quest'anno finalmente è sempre stato lì addosso, stavolta ce l'ha fatta. 

 

Bravo bravo davvero!

 

Gara seria, energica e senza errori. A vederlo si direbbe che il 'Power' della situazione è stato lui invece dell'australiano!

 

Poi va aggiunto, senza nulla togliere il bel lavoro di Filippi (perché quest'sanno sta facendo un lavoro migliore), Newgarden sta vincendo palesemente il confronto diretto con l'italiano!

 

All'inizio di stagione, tutti (ovviamente), puntavano su Filippi, quando poi vedere che il tennessian, ha migliorata la sua posizione d'arrivo ad ogni gara.

 

Ora più della vittoria non può fare, ma se si tiene lì, potrebbe essere più lui, il pilota da cui non rimpiangere Conway che Filippi. 

Modificato da aleabr
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Va beh, adesso Newgarden ha un pochino di esperienza in più in queste gare. A Luca bisogna dare anche un po' di tempo e già  ieri stava correndo bene pure lui. In ogni caso il miglioramento di Josef è stato enorme, ora si tratta di mantenersi costantemente lì davanti che è difficile ma non impossibile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Va beh, adesso Newgarden ha un pochino di esperienza in più in queste gare. A Luca bisogna dare anche un po' di tempo e già  ieri stava correndo bene pure lui. In ogni caso il miglioramento di Josef è stato enorme, ora si tratta di mantenersi costantemente lì davanti che è difficile ma non impossibile.

 

Sicuramente Newgarden è più esperto, questo dovrebbe essere la sua 3a o 4a stagione non ricordo. Filippi fin dall'inizio ha dimostrato che c'è tutto il manico, ma Newgarden è dall'inizio della stagione che dava continui segnali di miglioramento. Lui, Rahal e Bourdais sono stati le sorprese di inizio stagione. Poi Newgarden è un pilota solido. Uno che parte tranquillo e incamera esperienza senza fare ne sciocchezze ne altre stupidità . Solido e concreto. Mi ricordo ancora l'anno scorso quando Hunter-Reay tentò di sorpassarlo in un punto impossibile finendo col danneggiare anche la sua bella gara!

 

A proposito, non è che ha discendenze anche russe in famiglia?

Modificato da aleabr

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bourdais per me non è una sorpresa, sta facendo esattamente quello per cui Vasser lo paga. Su Newgarden:

 

"Josef is a super nice guy – couldn't meet a nicer person – and a huge talent," said Scott Dixon after the race. "And that team pretty much dominated today... They had the field. They could turn it up when they needed to but also save fuel. He outclassed a lot of great teams and a lot of great drivers. It was good to see him do it."

 

Onestamente non avrei scommesso un euro sulla sua vittoria ma sono contento: per lui, che la meritava dopo le tante occasioni perse in passato e per il campionato, perchè nonostante gli aerokit abbiano avvantaggiato i top teams c'è ancora la possibilità  per gli altri di emergere.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bourdais per me non è una sorpresa, sta facendo esattamente quello per cui Vasser lo paga. Su Newgarden:

 

"Josef is a super nice guy – couldn't meet a nicer person – and a huge talent," said Scott Dixon after the race. "And that team pretty much dominated today... They had the field. They could turn it up when they needed to but also save fuel. He outclassed a lot of great teams and a lot of great drivers. It was good to see him do it."

 

Onestamente non avrei scommesso un euro sulla sua vittoria ma sono contento: per lui, che la meritava dopo le tante occasioni perse in passato e per il campionato, perchè nonostante gli aerokit abbiano avvantaggiato i top teams c'è ancora la possibilità  per gli altri di emergere.

 

Pare... dico pare... ci siano forti interessamenti da parte di top team verso Newgarden. E' tutto molto nebbioso ma... pare che c'era chi lo aspettasse!

 

CFH o lo blinda o si dovrà  trovare qualcuno che possa sostituirlo adeguatamente, che potrebbe essere Filippi se lo lavorano bene! O al limite potrebbero sostituirlo con Hildebrand se già  dalla prossima stagione Newgarden dovesse prendere il volo. 

 

Io lo vedrei bene in Ganassi al posto di Kimball o se Karam si rivelasse un vero buco nell'acqua!

 

Vediamo se Andretti si fa soffiare pure questo!

 

Poi non ci sballiamo, qualcuno dei 3 di seconda fascia potrebbe fare il balzo. Cortesi di Italiaracing asserisce che il CFH non è sicuro che possa garantire una competitività  tecnica adeguata. 

 

Da vedere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Articolo di Robin Miller che mi trova perfettamente d'accordo, soprattutto per quanto riguarda l'impatto in termini di popolarità  che può avere una conferma di Newgarden ad alti livelli

 

http://www.racer.com/more/viewpoints/item/116060-miller-one-we-ve-all-been-waiting-for

 

It was a well-deserved and rewarding day for Josef Newgarden, Sarah Fisher, Andy O'Gara, Wink Hartman, Ed Carpenter, Jeremy Milless, Anton Julian and Tim Broyles, among others.

 

It was also a badass race, with good, hard driving, bodacious passing all afternoon and a dramatic run to the checkered flag to entertain another good Alabama crowd and the NBCSN audience.

 

But, most of all, it was a great result for the Verizon IndyCar series. And just about everyone in the paddock seemed to understand that reality following Newgarden's triumph in the Honda Grand Prix of Alabama.

 

"Yeah, people came by and said 'good job' that I didn't expect," said Milless, the race engineer for Newgarden.

 

It was a popular victory because the 24-year-old is everything that's good about this fickle sport. He's polite, engaging, well-spoken, funny as hell, loyal, goofy and damn talented. Oh, and he's also an American.

 

Scoring his initial IndyCar win by leading 46 laps and staving off hard-charging Graham Rahal put a nice bow around a red, white and blue weekend at the

picturesque Barber Motorsports Park.

 

Spencer Pigot, a 21-year-old Floridian and the 2014 Pro Mazda champion, delivered a Saturday-Sunday beatdown in Indy Lights to jump into the point lead. He led every lap after winning the pole for Juncos Racing, one of the mainstays of the Mazda Road to Indy.

 

Two young Yanks spraying champagne on the top steps of the podium Sunday afternoon was a welcome, if not overdue, sight. IndyCar is never going to return to the mainstream without some American heroes and one may have been born in 'Bama, while Rahal seems to be returning to the form he showed a few years ago.

 

Sage Karam is packed with potential and if somebody has the good sense to put Conor Daly in a car full-time and Pigot continues his ascension, the future looks brighter than just having Ryan Hunter-Reay to wave the flag. And, of course, Ed Carpenter and Marco Andretti are always strong on ovals.

 

But Newgarden could easily be The Poster Boy for a series that doesn't seem to understand how to market its drivers. He's hip to social media, willing to do any promotion IndyCar requests and has a personality that instantly connects with fans. His enthusiasm is non-stop (don't ever give him Red Bull) and there's an honesty about him that's refreshing as hell.

 

"He's the same – he hasn't changed much," said Milless. "He's still a kid and a little goofy but he's more mature on the track."

 

Trying to learn and also deal with the competition from Andretti, Ganassi and Penske is tougher on a one-car team and Newgarden had his growing pains. He often pushed too hard near the end of a race.

 

"He went through as many wings as we owned," said Milless with a chuckle. "But he's backed it down and made good strides. We struggled on mileage at Long Beach so he worked on it and showed Sunday he could adapt.

 

"His strength is street and road courses but he's getting better on ovals and Ed will help him even more."

 

I heard Josef turned down a ride with SPM to stay loyal to Sarah and Wink, who merged with Carpenter's team for 2015. It's always baffled me that Roger Penske didn't snap him up since he's the perfect driver for The Captain's template. Or that Chip Ganassi didn't pursue him.

 

All you had to do was look at his qualifying record in 2014 at the tough joints (fourth at Long Beach & Barber, second at Mid-Ohio & Sonoma) to see the strides he was making. He had Mid-Ohio won before a disastrous, final pit stop but showed amazing aplomb afterwards – refusing to throw a tantrum or his crew under the bus.

 

"It's been great watching him mature and I'm just so proud of Josef and this team," said Sarah Fisher. "We've been together four years and this such a great moment."

 

Of course it's a work in progress trying to educate everyone. As Newgarden was being interviewed in victory lane, a fan commented that he spoke very good English for someone that was obviously from Denmark or Finland or Sweden.

 

"He's from Tennessee," I told them.

 

But he's no ordinary Joe.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi ero dimenticato di elogiare il ragazzo. Quando giunse dalla Indy Light lo consideravo uno dei pochi che erano riusciti a trovarsi un sedile stabile dopo aver vinto il campionato cadetto. C'era da dire che correre per la Fisher non era la tipica 'botta di vita' ma meglio di niente... dopo alcune stagioni e qualcosina di buonino, arriva Carpenter si fondono e il tennessean da quest'anno ha trovata una bella certezza e solidità  maggiore. Risultato: va a vincere una gara con tanto di merito.

 

Ad Indianapolis si confronterà  con il suo nuovo compagno di squadra e anche co-proprietario del team. 

 

Da vedere quale sarà  il risultato! Ci conto molto!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...che dire... una volta può essere una 'fortuna', un 'caso', 2 sono qualcosa di più.

 

Newgarden matura e matura bene. Non è ancora un fulmine sui ring, ma sta migliorando pure lì.... 

 

Ora avrà  3 anelli con cui divertirsi... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Allora se qualcuno mi spiega come mai non è riuscito a battere la Andretti di Hunter-Reay mi farebbe una cortesia. Cioè voglio proprio sapere del perché alla fine non è riuscito nel tenerlo dietro.

 

Ormai non è più una novità , Newgarden sta aumentando le sue quotazioni come miglior pilota USA del momento nelle ruote scoperte. O meglio, insieme a Rahal, ed ho l'impressione che in futuro possano essere due dei protagonisti dei prossimi duelloni in classifica in INDY. 

 

Ci conterei.... anche perché non riesco a vedere altri piloti USA in grado di diventare veri protagonisti anche già  nel 2016. 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Semmai non è riuscito a scavalcarlo

 

RHR ha pittato 10 giri prima di Newgarden e con gomme nuove ha preso il margine per scavalcarlo all'uscita della pit lane. In realtà  RHR dava l'impressione di essere leggermente più veloce di Newgarden, dopo la sosta non ha fatto altro che concretizzare questo vantaggio per gestire la situazione

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Semmai non è riuscito a scavalcarlo

 

RHR ha pittato 10 giri prima di Newgarden e con gomme nuove ha preso il margine per scavalcarlo all'uscita della pit lane. In realtà  RHR dava l'impressione di essere leggermente più veloce di Newgarden, dopo la sosta non ha fatto altro che concretizzare questo vantaggio per gestire la situazione

 

RHR resta sempre un Campione del mondo.... seppur il meno blasonato di tutti quelli in attività ... anche meno di Button secondo me. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A me è sempre piaciuto dal suo esordio. Il vero 'faccia da bravo ragazzo' che quando iniziò sembrava destinato ad affossarsi. E invece con la fusione (temporanea) fra il Fisher ed il Carpenter nel CFH è riuscito a fare belle cose. Ora per molti è il grande atteso nelle alte sfere... 

Ieri un 3° posto guadagnato ben 2 volte superando il Campione del Mondo Will Power!!!!

 

Newgarden-Barber-e1461270978667.jpeg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, stefff ha scritto:

indycar-indy-500-2016-josef-newgarden-ed

 

.....e quotando Steff sottolineo quanto questo ragazzo stia passo passo diventando la vera frontiera yankee delle monoposto... e pensare che lo seguivo dai tempi della Indy Light.... ora parte centrale alla 500 miglia.... chissà che.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

05-23-Front-Row-Indy500.jpg?vs=1&d=20160

 

Prima di domenica era insieme a Rahal la grande attesa yankee, adesso deve fare i conti anche con Rossi. Partito 2° e arrivato 3° continuo a vederlo come il grande interprete del nuovo pilota USA a ruote scoperte. Domenica gli è mancato poco così.... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

×