Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Recommended Posts

  • Replies 2.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Il rischio di inforcare i tortellini con la chiave da 17 o di condirli col grasso da cuscinetti (invece della panna) era elevatissimo.  

Nel tratto finale della Mille Miglia, una parte del percorso di gara assegnava il cosiddetto "Gran Premio Nuvolari" in onore del Mantovano Volante.    Ascari tenne questo discorso alla premiazione d

Al RAC '78 la FIAT (nella foto, l'equipaggio Rohrl-Geistdorfer) adotta uno stratagemma per equilibrare i pesi: il navigatore viene fatto sedere dietro, su un sediolino al centro eliminando il divano p

Posted Images

.....e poi dicono che Newey fa vetture troppo strette per il pilota.

Parkes sulla Ferrari nel 70.

 

 

 

Eh eh, stavo appunto leggendo che Foyt e Gurney nel '67 a Le Mans erano troppo alti per la loro Ford, quindi anche in quel caso dovettero fare una gobba nel tettuccio per farceli stare... Comunque vinsero, e Foyt in due settimane vinse la Indy 500 e la 24 ore di Le Mans. In quest'ultima era pure al debutto. Non tornò più sul circuito francese.

Link to post
Share on other sites

Dovrebbe essere il rettilineo del traguardo, a sinistra si vede una casella di partenza disegnata... 

 

A me sembra la linea di un parcheggio invece, si vede appena prima del bordo l'inizio di un altro tratteggio.

Ci sarebbero anche le altre caselle, poi ;)

Link to post
Share on other sites

Bravi Albi66 e Sundance76. Io come MPE57 sono stato tratto in inganno dal segno in terra,che invece probabilmente  delimita un posto di parcheggio auto... 

 

Giusto! Più che il segno bisognava guardare: discesa + curva a destra = mirabeau :)

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.



×
×
  • Create New...