Vai al contenuto
Andrea Gardenal

09 - Gran Premio degli Stati Uniti 1959

Recommended Posts


Salve a tutti

è ancora da decidere chi sarà il Campione del Mondo per l'anno 1959 tra Jack Brabham, che resta il gran favorito, e Tony Brooks ... ma la trasferta è impegnativa e oltre i pretendenti alla corona ed i loro coequipier molte delle presenze sono legate all'occasione. Tra le curiosità Alejandro De Tomaso (futuro Mister Pantera) su una Cooper T43 Osca (1,5 litri) che dopo il 14° tempo in prova finisce anzitempo al quindicesimo giro senza freni ...

1959f111.jpgLou Galanos

... altra chicca la Tec Mec Maserati (che altro non è se non una 250F, l'ultima versione ''corta'', rimaneggiata per cercare di riattualizzarla ma con scarso successo) affidata al brasiliano Fritz D'Orey che si qualifica 17° e penultimo, per salutare la compagnia all'ottava tornata per una perdita 'olio ...

1959f112.jpgLou Galanos

 ... tra le altre presenze d'antan, la Connaught Alta D portata in ngara da Bob Said che si qualifica 13° ed è out gia al secondo passaggio per un testa coda ...

1959f113.jpgLou Galanos

... ma certamente la chicca del week-end è la presenza dell'idolo americano dell'anno, il vincitore della Indy 500 Rodger Ward; il pilota americano si schiera al volante di una Midget che rimpiange un fono in terra e cenere, più adatto alle sue caratteristiche. Infatti Ward si qualifica 18° ed ultimo con un tempo di 3'43''8 a ''soli'' 43''8 dalla pole di Stirling Moss (al volante della Cooper T51 Climax del Team Walker, purtroppo out dopo soli 6 gri in fuga per noie alla trasmissione). Vedere caracollare per oltre metà gara (mentre il leader era 5 giri avanti) la piccola Kurtiss Kraft Midget da 1,7 litri era al contempo atrraente e desolante, ed al 22° giro la frizione mette fine allo spettacolo.

1959f114.jpgLou Galanos

Al di la dell'imponente schieramento di Cooper (ufficiali e non) un altro Team inglese ha varcato l'Atlantico per correre l'ultimo Gran Premio della stagione, la Lotus. Colin Chapman ha portato due Lotus 16, nell'ultima versione con una geometria diversa per le sospensioni ed affidate ad Innes Ireland (#10 9° in prova e 5° al traguardo pur se a 3 giri) ed Alan Stacey (#11 12° in prova ma out per noie alla frizione già al terzo giro)

1959f115.jpgforum-auto.com

1959f116.jpgforum-auto.com

Le residue speranze di Tony Brooks, dicevamo all'inizio, sono poche e legate anche ai risultati degli altri, ma la Ferrari porta comunque 4 vetture; tre soo le solite Dino 246 nella ultima versione '59 con le variazioni negli attacchi delle sospensioni, affidate a Tony Brooks #2 (4° tempo in qualifica e 3° al traguardo dopo un inizio travagliato per un tamponamento proprio del suo compagno Von Trips) a Wolfgang von Trips #4 (6° in prova e ancora 6° in gara) e Cliff Allison #3 (7° tempo e fuori gara alla ventiquattresima tornata per la frizione); la quarta vettura, è dotata del vecchio telaio ed è equipaggiata di un V6 monolabero, non è rossa ma nei colori locali, blu con il profilo bianco sul muso, in omaggio a Phil Hill #5 (8° tempo in prova ed anche lui con la frizione out al decimo giro).

1959f117.jpgRobert F. Pauley

1959f118.jpgRobert F. Pauley

1959f119.jpgforum-auto.com

1959f120.jpgSebring Collection

nell'ultima foto si vede Phil Hill con la Ferrari nei colori blu e bianco che scatta molto bene accodanosi provvisoriamente al duo Cooper Moss/Brabham.

Alla prossima

Franz

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti

Harry Schell verifica l'mpossibilità a riprendere la gara per rottura della frizione, siamo alla settima tornata e finisce un ''giallo'', almeno per come lo racconta Gerard Crombac in ''50 ans de Formule 1 - Les années Clark - E.T.A.I.''

La prima fila tutta Cooper al termine delle qualifich è frutto di un clamoroso taglio di una parte del tracciato al momento delimitato con i coni ( e solo dopo con le balle di paglia) effettuato da Harry Schell. Per questo i cronometristi, informati dai marshall avevano relegato il plota in quarta fila, retituendo di fatto la prima fila a Tony Brooks. A nulla valse il reclamo del pilota che vien respinto stante il dettagliato rapporto arrivato dal posto di controllo. Ma la domenica al omento della pregliglia, Schell dice ai suoi meccanici di andare a piazzare la sa vettura in prima fila; all'arrivo di Brooks ne nasce un diverbio ed i cronometristi ur riconoscendo l'origine del tempo fanno una parziale retromarcia (aiutati dal ''non trovare'' più il rapporto dei marshall) ed a questo punto a nulla valgono gli strepiti di Tavoni ... Brooks viene messo in seconda fila ed Harry Schell si tiene il frutto del suo ''furto''. Niente sarebbe se non che nel concitato via sul largo nastro di macadam vob Trips tampona leggermente Brooks facendogli perdere alcune posizioni, che poi l'inglese recupererà ma ...

1959f121.jpgGraham L. Smith

In tutti i casi la corsa è un dominio Cooper con Moss prima e Brabham e McLaren poi che occupano sempre la leadership del Gran Premio ...

1959f122.jpgSebring Collection

Poi il degno finale, a sembrare scritto da un romanziere di inizio secolo, con Brabham che rimane senza benzina e che spinge la sua Cooper verso il traguardo ...

1959f123.jpgbleacherreport.com

1959f124.jpgLou Galanos

... per poi stramazzare al suolo vittima dello sforzo nel clima caldo e umido della Florida, subito soccorso ...

1959f125.jpgLou Galanos

vince cosi Bruce McLaren, al suo primo centro che lo fa diventare, a poco più di 22 anni, il più giovane vincitore di Gran Premio (in questi giorni è decisamente di attualità) sotto gli occhi del suo cfompagno, che ancora non ha realizzato di aver fatto suo il primo dei suoi tre Titoli ...

1959f126.jpgLou Galanos

... ed alla fine festa per tutti; McLaren raggiante per la vittorianel GP, John Cooper per la vittoria nella Coppa costruttori ...

1959f127.jpgLou Galanos

e per Jack Brabham che comunque il suo titolo se l'è sudato e ben guadagnato guidando con questa grinta!!

1959f128.jpgLou Galanos

alla prossima

Franz

 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ancora Brabham che spinge la sua Cooper...

RLmqpKh.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

×