Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Recommended Posts

Le Mans, 1967... Vittoria tutta americana con Dan Gurney e A.J. Foyt che portano la Ford Mk IV del team Shelby American Inc. dal nono posto in griglia al primo posto dopo le 24 ore...

XSYnrQN.jpg

  • Like 1
  • Love 1
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • Replies 674
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

1962 Se vi interessa, la n°33 è la Sumbeam Talbot Alpine 1600 dell'irlandese Paddy Hopkirk (proprio quello che vincerà con Liddon e la Mini Cooper il Rally di Montecarlo del '64) e dell

Salve a tutti Le Mans 1955 è stata un po' il crocevia di questo nostro amato ''sport'' ... quello che è succeso quel giorno è stata una sorta di pietra angolare che ha dato al futuro un sapore di

1971 Le Mans week end test. Quando la Porsche “Pink  Pig” 917/20 di R. Joest/W. Kauhsen era ancora una "White Pig"

Posted Images

  • 2 weeks later...
  • 1 month later...

70 ANNI FA LA PRIMA VITTORIA FERRARI A LE MANS

 

Luigi Chinetti, divenuto famoso col suo NART (North American Racing Team), aveva già vinto come pilota la 24 ore di Le Mans nel 1932 (come "secondo" di Sommer) e nel 1934 (con Etancelin), entrambe le volte su Alfa Romeo.

Nel 1949 andò a Maranello ad acquistare due Ferrari 166 MM, otto meccanici e due piloti da affiancare a lui e a Dreyfus, per partecipare alla prima Le Mans del dopoguerra.

Ma, come ricordò Franco Gozzi, Enzo Ferrari fu irremovibile: "Io le macchine le vendo, e uomini non ne ho perché  voglio concentrare le risorse su Monza. Quello che posso fare è prestare due meccanici".

Chinetti insisteva, spalleggiato anche dai tecnici della Ferrari Gioachino Colombo e Aurelio Lampredi, che urlarono: "Non si accontenti di vincere al circuito di Vigevano o a Forlì, bisogna puntare più in alto".

Niente da fare. Comunque Ferrari fornì i due meccanici promessi, Adelmo Marchetti e Mario Guerzoni, mentre Chinetti trovò qualche finanziamento da Lord Selsdon, ingaggiò Dreyfus e Lucas, e per il personale svuotò per due settimane il suo garage-officina di New York.

In gara la coppia Lucas-Dreyfus si ritirò per rottura dello sterzo, mentre invece Chinetti rimase al volante ben 22 ore, lasciandone solo due a Lord Selsdon e vinse: 1° assoluto e 1° all'indice di prestazione.

Con questa vittoria, Chinetti indicò a Ferrari la strada "mondiale", smuovendolo dal provincialismo artigianale a cui era ancora legato.

TcrvGhs.jpg

  • Like 4
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...
  • 1 month later...
  • 1 month later...
  • 2 weeks later...
  • 3 weeks later...
  • 2 weeks later...
  • 1 month later...
  • 2 months later...

1972... Vittoria per la Matra MS670 di Henri Pesarolo e Graham Hill... Sfuocata e parcheggiata, mi pare, l'Alfa Romeo T33 della coppia Elford / Marko, ritirati dopo 232 giri...

uJnPHL0.jpg

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

La Porsche TWR WSC-95 del team Joest Racing con la quale Michele Alboreto, Stefan Johansson e Tom Kristensen vincono la 24 ore di Le Mans 1997.

Il Joest Racing (alla seconda vittoria consecutiva con la TWR WSC-95) , permette cosi alla Porsche di ottenere l'ennesimo successo nella classica francese nonostante il ritiro delle due 911 GT1 ufficiali.

 

01_1997LeMans24_jb_1428.jpg

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

La Peugeot 905 del team Peugeot Talbot Sport alla 24 ore di Le Mans 1991.

Sulla n°6 sono presenti Keke Rosberg, Yannick Dalmas e Pierre-Henri Raphanel. Saranno costretti al ritiro dopo 68 giri per un problema al cambio.

Non andrà meglio alla seconda Peugeot (n°5 con Mauro Baldi, Philippe Alliot e Jean-Pierre Jabouille) che si ritira dopo 38 giri in seguito ad un guasto al motore.

 

905_91.jpg

  • Like 1
  • Love 1
Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Forza said:

Non andrà meglio alla seconda Peugeot (n°5 con Mauro Baldi, Philippe Alliot e Jean-Pierre Jabouille) che si ritira dopo 38 giri in seguito ad un guasto al motore.

Eccola...

7i7tUcY.jpg

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

La Ferrari F40 LM del Pilot Aldix Racing con la quale Michel Ferté, Olivier Thévenin e Carlos Palau corrono la 24 ore di Le Mans 1995 classificandosi al 12mo posto. 

Ferrari-LM87-3.jpg

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

La Ferrari F430 GTC della BMS Scuderia Italia alla 24 ore di Le Mans 2008 con la quale Paolo Ruberti, Fabio Babini e Matteo Malucelli si classificano al secondo posto nella categoria GT2. 

Ferrari-F430-GTC-68241.jpg

Link to post
Share on other sites

La Ferrari 512BB LM della Scuderia Supercar Bellancauto alla 24 ore di Le Mans 1981.

L'equipaggio composto da Fabrizio Violati, Maurizio Flammini e Duilio Truffo si ritira dopo 118 giri.

group_5_special_production_goodwood_21021808.jpg

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...