Jump to content
  • Sono in questa pagina   0 members

    • No registered users viewing this page.

Talbot Lago T26C E.Rosier '50


v6dino

Recommended Posts

  • 3 weeks later...
  • 10 months later...

Se mi permettete vorrei fare una precisazione a proposito del Modello "110011", modello che nella scheda risulta partecipante al GP di Nuova Zelanda 1961 (prova non valida per il Mondiale), con alla guida il neozelandesa Allen Freeman. Nel 1961 in qualificazione si piazzò 30° e in quell'anno il 30° posto in griglia non permise al pilota e alla gloriosa auto di qualificarsi per la gara, dopo che per tanti anni lo stesso Freeman e la gloriosa Talbot Lago furono sempre presenti al GP di Nuova Zelanda  di Ardmore che si corse la prima volta nel 1954. Freeman partecipò dal 1956 al 1961. Nel 1956 non si qualificò, nel 1957 si ritirò, nel 1958 si classificò al 15° posto, nel 1959 al 16° posto, nel 1960 ottenne il suo miglior piazzamento conquistando il 13° posto e come detto nel 1961, l'ultima volta che fu presente, non si qualificò.

GP Nuova Zelanda 1956.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Buongiorno a tutti.

Avrei un mio dubbio riguardante la denominazione SFACS Ecurie France che ricorre spesso nelle statistiche riguardanti le partecipazioni della Talbot nell'immediato dopoguerra.

di questa SFACS  (acronimo di Societé Française Automobiles de Competition Sportive) non riesco a trovare nessuna documentazione, nemmeno scorrendo i resoconti sportivi pubblicati sui pochi giornali  dell'epoca, dove le vetture sono sempre e solo menzionate accanto al nome di "Ecurie France"

In mancanza di un provvidenziale riscontro, mi viene il dubbio che il nome SFACS possa essere un refuso che, statistica dopo statistica, sia rimasto immutato nel tempo senza che nessuno abbia poi provveduto a modificare.

Questo mio dubbio nasce dal fatto che Paul Vallée, il fondatore dell'Ecurie France che nel dopoguerra rilevò il materiale Delahaye e Talbot negli stessi anni apre un negozio ricambi-officina meccanica chiamato SICRAF (Societé Industrielle de Constructions et de réparation des Automobiles Francaises) da cui il possibile travisamento del nome.

La mia è solo una supposizione e mi farebbe piacere se  possa essere smentita o avvalorata in qualche modo da testi e documentazioni che  al mometo ho difficoltà a reperire.

Voi cosa ne pensate?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...