Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Gazzetta - Miti della F1 - Volumi settimanali


sundance76
 Share

Recommended Posts

Cercherò di prendere quello di Ayrton, sperando che non succeda come quando fecero il dvd in occasione dell'anniversario del 1 maggio e non sono riuscita a trovare una sola edicola che lo avesse ancora disponibile! :wall:

Edited by Rain
Link to comment
Share on other sites

Ho acquistato il primo volume e sinceramente credo sia anche l'ultimo. Visto sul sito lo immaginavo più ''consistente'' , ma in realtà  è microscopico!!! :down:

Chissà  perché me l'aspettavo. Ci fosse stato anche un dvd, c'avrei pensato, ma per un solo libricino (a questo punto) non ci faccio nemmeno il pensiero

Link to comment
Share on other sites

E' raro che la Gazzetta faccia un lavoro decente. 
 

Le iniziative con un grado almeno sufficiente di accuratezza sono poche. Ad esempio il libro su Senna, oppure i 5 volumi di Mark Hughes "Grand Prix (non F1, Alex :asd:) la febbre della velocità " (che però trattava dal '50 in avanti..).

 

Ma per il resto, tanti errori e poca profondità . Mi ricordo la collana di DVD sulla F1: superficiale, con errori, e incentrata sugli ultimi decenni (ergo, se c'è la TV, una cosa esiste, altrimenti picche), con uno stile da videoclip e con la narrazione fatta nella speranza di acchiappare gli utenti della generazione i-pod.

 

Per non parlare di certi modelli "ribattezzati" aggiungendo la "F" davanti al nome vero. Ad esempio, la Ferrari 126 C2 di Gilles Villeneuve diventava la "Ferrari F 126 C2".

 

E gli errori nei fascicoli?  Veri strafalcioni, anzi, bestemmie.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

E' raro che la Gazzetta faccia un lavoro decente. 

 

Le iniziative con un grado almeno sufficiente di accuratezza sono poche. Ad esempio il libro su Senna, oppure i 5 volumi di Mark Hughes "Grand Prix (non F1, Alex :asd:) la febbre della velocità " (che però trattava dal '50 in avanti..).

 

Ma per il resto, tanti errori e poca profondità . Mi ricordo la collana di DVD sulla F1: superficiale, con errori, e incentrata sugli ultimi decenni (ergo, se c'è la TV, una cosa esiste, altrimenti picche), con uno stile da videoclip e con la narrazione fatta nella speranza di acchiappare gli utenti della generazione i-pod.

 

Per non parlare di certi modelli "ribattezzati" aggiungendo la "F" davanti al nome vero. Ad esempio, la Ferrari 126 C2 di Gilles Villeneuve diventava la "Ferrari F 126 C2".

 

E gli errori nei fascicoli?  Veri strafalcioni, anzi, bestemmie.

 

Il libretto su Senna non è gran cosa ma costa anche 4,99 Euro.....

 

quello passato "Chiedi chi era Senna" fu fatto bene IMHO

Link to comment
Share on other sites

Il libretto su Senna non è gran cosa ma costa anche 4,99 Euro.....

 

quello passato "Chiedi chi era Senna" fu fatto bene IMHO

 

Sì Ayrton, è quel che ho detto anche io. Il libro su Senna nel 2010 e i 5 voll "Grand Prix" del 2006 sono tra i pochi buoni lavori della Gazzetta.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ho letto che nel fascicolo gli avvenimenti del GP di San Marino '89 (litigio Senna-Prost e incidente di Berger) vengono narrati come se fossero accaduti nell'edizione 1988....


Inoltre viene detto che Senna, quando uscì di strada a Imola '94, era negli specchietti di Schumacher....(Per chi ancora non lo sapesse, Ayrton era davanti a Schumacher).


Nelle statistiche del GP di Monaco 1984 Bellof viene ancora riportato (al 3° posto) quando in realtà  la squalifica della Tyrrell annullò tutti i risultati di quell'anno...

 

Il figlio di Graham viene chiamato "DEMON" Hill..... 

 

Insomma, i vari junior editors della Gazzetta si superano ogni volta...  :angry: 

Link to comment
Share on other sites

Ho letto che nel fascicolo gli avvenimenti del GP di San Marino '89 (litigio Senna-Prost e incidente di Berger) vengono narrati come se fossero acca l'edizione 1988....

Inoltre viene detto che Senna, quando uscì di strada a Imola '94, era negli specchietti di Schumacher....(Per chi ancora non lo sapesse, Ayrton era davanti a Schumacher).

Nelle statistiche del GP di Monaco 1984 Bellof viene ancora riportato (al 3° posto) quando in realtà  la squalifica della Tyrrell annullò tutti i risultati di quell'anno...

 

Il figlio di Graham viene chiamato "DEMON" Hill..... 

 

Insomma, i vari junior editors della Gazzetta si superano ogni volta...  :angry: 

 

sono errori inaccettabili ! ! !

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share



×
×
  • Create New...