Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

sundance76

Moderators
  • Content Count

    9154
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    100

Everything posted by sundance76

  1. In giro si sentono commenti che mi fanno tornare alla mente quando Jarier sostituì lo scomparso Peterson nelle ultime due gare '78 sulla Lotus pigliatutto. Fece subito la pole position e Franco Lini si chiese: "O con la Lotus sono tutti campioni, o Jarier è un fuoriclasse e nessuno se ne è accorto". Ovviamente non sto dicendo di essere d'accordo o in disaccordo con questa osservazione. Facevo solo un'associazione di idee.
  2. Ecco la 126p Gruppo A dell'equipaggio Katsibaros-Apostolidis al rally dell'Acropolis 1990: nel giorno della prima vittoria mondiale di Carlos Sainz sr., il duo greco deve ritirarsi alla settima prova speciale sulle 48 in programma (613 km cronometrati in totale, compiuti dal vincitore in oltre 7 ore e mezza).
  3. il tre volte campione del mondo di F1 Jackie Stewart prova la Ford Escort RS a Snetterton nel 1978, auto che l'anno successivo vincerà il Mondiale rally:
  4. Volkswagen chiude con le competizioni: https://it.motorsport.com/rally/news/volkswagen-chiude-la-sezione-motorsport-a-fine-2020/4919476/?ic_source=home-page-widget&ic_medium=widget&ic_campaign=widget-1
  5. Non ricordo al momento gare disputate tra neve, asfalto e terra...
  6. La parola definitiva a Matitaccia, alias Giorgio Serra.
  7. Chissà se è vera la voce secondo cui il pacco-batterie è esploso.
  8. Comunque fu incredibile anche Regazzoni indenne a Monaco F3 nel 1968. La testa era più alta del guard-rail, ma incredibilmente passò sotto e ancora oggi, guardando le immagini del prima e del dopo, non si capisce come abbia fatto.
  9. Forse il jersey non è così assurdo rispetto al rail metallico. Quello che mi preoccupa sono le estremità del rail rimanente.
  10. Pare l'incidente di Watson a Monza nel GP d'Italia '81.
  11. Voglio farvi dono di un'immagine tanto rara quanto bella. La foto è stata scattata dal grande Robert Fellowes, siamo alla corsa dell'Eifel al Nurburgring del 13 giugno 1937. Si vede il giornalista inglese Rodney Walkerley, che spesso si firmava con lo pseudonimo di "Grande Vitesse", che a sua volta fotografa il suo eroe, Tazio Nuvolari, impegnato nella curva del "piccolo Karussel" con la sua rossa Alfa Romeo 12C modello '36 (4100 cc, 12 cilindri). Nuvolari arrivò 5°, dietro a due Auto Union e a due Mercedes, ma comunque davanti ad altre due Auto Union e due Mercedes. Macchine comunque
  12. Mi ricordo il papà di Evans, che oltre a gareggiare per varie marche nelle gare nordiche, nel '90 ottenne buoni risultati con le vetture Gruppo N (vetture di Produzione).
  13. “[..] Finalmente, nel pomeriggio di mercoledì 19 aprile, la corsa prende l’attesissimo via. Il rally si snoda secondo un canovaccio prevedibile: in gara ci sono tanti campioni e si sprecano le vetture da assoluto. In testa cambiano continuamente i leader mano a mano che la selezione si fa feroce. I guasti meccanici si moltiplicano e tolgono di mezzo Therier, Darniche, Munari, Röhrl, Vatanen e Waldegard. Tutta gente che ha puntato alla testa della gara o vi è stata per brevi momenti. Giganti per tutto il tempo, però, sono stati sempre Alen e Mikkola. Si potrebbe anche dire i soliti due di tante
  14. Pagina pubblicitaria da "Quattroruote Speciale Sport" 1980, quando la Fiat vinse per la terza volta il Mondiale rally (1977-1978-1980) e la Lancia vinse il Mondiale endurance, dopo aver già vinto il Mondiale rally nel 1972-1974-1975-1976.
  15. Due immagini della stagione agonistica USA '79, a cui la Fiat partecipò con due 131 Abarth (ribattezzata Brava per il mercato americano), affidate a Goodwin e a Walker. L'esperienza si chiuse con una vittoria, ottenuta da Goodwin a ottobre '79 in California, al rally "Valvoline 20 Mule", valido per la serie Scca Pro Rally.
  16. Lungi da me ogni intento polemico su una questione del genere, Davide, ma da quello che scrivi significa che la priorità per Rosberg era il titolo mondiale, non la famiglia. Ha detto che se non lo vinceva nel 2016 avrebbe continuato a correre, quindi nuove assenze per 330 giorni su 365 all'anno, nuovi stress eccetera. Dunque, seppure di poco, il titolo mondiale era la priorità principale, il resto, famiglia in testa, veniva subito dopo. Altrimenti, avrebbe piantato in un qualsiasi momento, pur senza centrare il titolo. Sui titoli vinti da outsider, io dico che (per me) di sicuro Nic
  17. La seconda gara stagionale è in Svezia, ma è valida solo per il titolo piloti. A vincere è Markku Alen, assente a Montecarlo, che sembra essersi ripreso dalla delusione di fine '87 per continuare a prolungare la sua seconda giovinezza, cogliendo il suo 17° trionfo nel Mondiale, cosa che lo pone a una sola lunghezza dal connazionale finlandese Hannu Mikkola, recordman con 18 vittorie. E' la prima volta che Alen vince in Svezia.
  18. Che ci sia stato un miglioramento costante negli anni è innegabile, tuttavia sarebbe la prima volta che un pilota "matura" due anni dopo aver vinto il suo terzo titolo mondiale...
  19. Non saprei... Il guaio familiare era appunto del 2015, cosa che non gli ha impedito nel 2016 di spremersi al massimo totale delle sue possibilità*, e l'affermazione secondo cui se non avesse vinto il titolo avrebbe continuato anche nel 2017, fa capire che la presunta motivazione familiare non regge. *(in un anno in cui Hamilton, dopo aver vinto DUE mondiali consecutivi, fece alcune partenze sbagliate e fu l'unico a essere colpito da guai meccanici, e con tutto ciò sfiorò comunque per pochi centimetri un altro titolo, pur vincendo ancora una volta più Gran Premi del compagno)
  20. 2015? Eppure quell'anno Hamilton vinse il mondiale con TRE gare di anticipo, a PARITA' di macchina (la migliore di tutte), con un parziale di 10 vittorie a 3. Io non credo che abbia dovuto attendere la sconfitta di misura del 2016 (pur vincendo più di Rosberg, e dovendo subire gli unici guai di affidabilità che colpirono la Mercedes), per "maturare".
  21. 14 stagioni nei Gran Premi per Hamilton. Nelle prime 7 stagioni aveva vinto 22 Gran Premi, e sembravano comunque un bel numero, nelle altre 7 ne ha vinti (per ora) altri 72.... Dal 2014 a oggi, la stagione in cui ha vinto meno (si fa per dire) è il 2017, con 9 vittorie..... Nove. (lo dico a me stesso per convincermi: sapete, fino all'adolescenza ero cresciuto con stagioni dove il "dominio" significava 6 vittorie, e 9 sembrava un limite invalicabile. Oggi Hamilton ogni anno parte e ne vince 10-11).
×
×
  • Create New...