Jump to content
  • Sono in questa pagina   0 members

    • No registered users viewing this page.

Tyrrell 007 OASC Racing


v6dino

Recommended Posts

  • 7 months later...

fVHdUwj.png

Guardano il risultato delle prove secondo me è andata così: "cari Edwards/Arturo e Otto, che ne dite dietro lauto compenso se tornate a casa a vedere il Gp in TV e diamo il posto a Hunt, Mass e Watson che il GP lo possono anche vincere? E poi, Otto, sei a 14 secondi dalla pole e non hai avuto problemi, dai..."

Link to comment
Share on other sites

Ciao! 

Per quello che so io, Stuppacher non ha partecipato al Gp d'Austria (ma nemmeno alle prove) perché la sua federazione, la Oasc, non gli ha rilasciato il nullaosta per correre, a lui ed a Karl Oppitzhauser. Le foto riguardanti l'Austria si riferiscono a delle prove effettuate da diversi team la settimana prima del Gp. Nell'ultima foto si vede Stuppacher che parla proprio con Oppitzhauser. Quest'ultimo, durante questa sessione di prove si dimostrò molto veloce, girando quasi con gli stessi tempi dei migliori su una March 761 da lui acquistata da Max Mosley, spacciandola per nuova, ma in realtà era un ex telaio Brambilla danneggiato qualche gara prima. La scusa accampata dalla federazione austriaca fu quella che i 2 piloti non avessero acquisito abbastanza punti "prestazione" (non mi ricordo quanti ce ne volessero, ma ad Oppitzhauser ne mancavano due) e nonostante una raccolta firme tra i piloti per poterli far gareggiare, il tutto venne categoricamente rifiutato. Oppitzhauser disse che loro vennero lasciati fuori perché la Reiffeisenbank, sponsor principale del Gran Premio di quell'anno, si oppose alla loro partecipazione per paura di mettere in ombra un pilota da loro appoggiato e all'esordio, Hans Binder. Dopo aver speso inutilmente 300.000 scellini, Oppitzhauser si ritirò per sempre dalla Formula Uno, mentre Stuppacher, con l'appoggio dell'Oasc (forse per lavarsi la coscienza) dopo aver saltato anche il Gp d'Olanda si presentò per il Gp d'Italia a Monza. Ma la scarsa messa a punto della monoposto, affittata da Ken Tyrrell al team austriaco, permise a Stuppacher di fare solo pochi giri di pista con tempi altissimi. Per questo motivo fecero le valige e tornarono a casa. Per le successive 2 gare nord americane la situazione non cambiò è i soldi della federazione austriaca ben presto finirono, come finirono le speranze di Stuppacher di continuare a solcare le piste dei Gran Premi... 

  • Like 2
  • Love 1
Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, massimo66 ha scritto:

Ciao! 

Per quello che so io, Stuppacher non ha partecipato al Gp d'Austria (ma nemmeno alle prove) perché la sua federazione, la Oasc, non gli ha rilasciato il nullaosta per correre, a lui ed a Karl Oppitzhauser. Le foto riguardanti l'Austria si riferiscono a delle prove effettuate da diversi team la settimana prima del Gp. Nell'ultima foto si vede Stuppacher che parla proprio con Oppitzhauser. Quest'ultimo, durante questa sessione di prove si dimostrò molto veloce, girando quasi con gli stessi tempi dei migliori su una March 761 da lui acquistata da Max Mosley, spacciandola per nuova, ma in realtà era un ex telaio Brambilla danneggiato qualche gara prima. La scusa accampata dalla federazione austriaca fu quella che i 2 piloti non avessero acquisito abbastanza punti "prestazione" (non mi ricordo quanti ce ne volessero, ma ad Oppitzhauser ne mancavano due) e nonostante una raccolta firme tra i piloti per poterli far gareggiare, il tutto venne categoricamente rifiutato. Oppitzhauser disse che loro vennero lasciati fuori perché la Reiffeisenbank, sponsor principale del Gran Premio di quell'anno, si oppose alla loro partecipazione per paura di mettere in ombra un pilota da loro appoggiato e all'esordio, Hans Binder. Dopo aver speso inutilmente 300.000 scellini, Oppitzhauser si ritirò per sempre dalla Formula Uno, mentre Stuppacher, con l'appoggio dell'Oasc (forse per lavarsi la coscienza) dopo aver saltato anche il Gp d'Olanda si presentò per il Gp d'Italia a Monza. Ma la scarsa messa a punto della monoposto, affittata da Ken Tyrrell al team austriaco, permise a Stuppacher di fare solo pochi giri di pista con tempi altissimi. Per questo motivo fecero le valige e tornarono a casa. Per le successive 2 gare nord americane la situazione non cambiò è i soldi della federazione austriaca ben presto finirono, come finirono le speranze di Stuppacher di continuare a solcare le piste dei Gran Premi... 

Splendido, non sapevo! Molto interessante! Io avevo sperato in una trama "distopica" :D... perché a vedere la lista dei tempi di Monza c'è da essere maliziosi...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...