Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Carlomm73

Appassionati
  • Posts

    2465
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Posts posted by Carlomm73

  1. 1 ora fa, KingOfSpa ha scritto:

    Come quando chi ti copia nel compito in classe e prende un voto più alto di te

     

    Vero, ma sono sempre prove libere :)

     

    53 minuti fa, djbill ha scritto:

    Ho visto solo solo l'ultimo quarto d'ora, ma direi che le Mercedes (quelle nere) stanno girando col freno a mano.

    Speravo in qualche modifica dei valori in campo visto che si rimane sulla stessa pista ma invece sembra tutto come 7 giorni fa.

     

    Questo conferma quanto sopra. Sempre aspettando Sabato, e, soprattutto, Domenica io avrei scommesso i famosi 2€  sul fatto che qualche cambiamento ci sia: non è possibile che le prestazioni rimangano identiche per tutti.

  2. 10 minuti fa, Guglielmi ha scritto:

    $$$

     

    (oltre all'incrollabile convinzione di essere - ancora - il migliore).

     

    O magari è realmente convinto del progetto, non credo abbia bisogno di tutti questi soldi.

     

    3 minuti fa, Davide Hill ha scritto:

     

    Eh, ma come ho detto, a quel punto la doppietta non era mica così tanto sicura. Albon era rientrato con le rosse e Hamilton, di fatto, lo aveva già passato. A quel punto, considerando le mappature conservative della Mercedes, il thailandese poteva pure provare ad andare alla caccia di Bottas (non facilissimo, ma nemmeno impossibile). Insomma, un po' di sottovalutazione nel non fermarsi c'è stata, considerando che in Mercedes potevano finire la gara sotto pressione e in sofferenza... 

     

    Dal divano è sempre più facile, e soprattutto col senno di poi, che in pista, pur con tutta la strumentazione e i dati di cui dispongono oggi, ma la cosa più logica in una situazione limite è diversificare le strategie: facevi rientrare una macchina e lascivi in pista l'altra.

  3. Magari hai ragione, e sono io che ho sentito troppe volte frasi del tipo:"Questa miglioria in galleria del vento/al simulatore era perfetta ma in pista non funziona allo stesso modo e non capiamo perché".

    In assoluto, comunque, riprendendo i confronti postati da @djbill la Ferrari ha perso dalla Mercedes 1,65 secondi (-0,7 gli ex Grigi e +0,9 la Rossa).

    Inoltre, non è neanche la prima volta che capita una cosa del genere: nel '93 in Sud Africa, che era il gran premio inaugurale, la macchina fu un flop e fece peggio della stagione precedente. Un quotidiano commentò, testualmente: "Va bene non aver azzeccato il progetto ma farsi battere da quel bidone della F92-A è il colmo"

    Poi la storia è piena di casi, anche meno eclatanti.

  4. 1 ora fa, Guglielmi ha scritto:

    Beh ci si poteva aspettare un miglioramento ridotto visti i mesi di fermo, ma fino a marzo hanno lavorato tutti (quasi) normalmente, perché avrebbero dovuto peggiorare?

    Perché le macchine hanno bisogno di essere sgrossate e  le vetture da competizione hanno bisogni di girare parecchio. Seppur in misura minore, vale anche per le stradali che usano i comuni mortali.

  5. Tenendo presente che è tutto fermo da mesi (almeno ufficialmente, se poi qualcuno ha girato di nascosto difficilmente si può sapere) non è così improbabile che le prestazioni peggiorassero rispetto alla passata stagione. Più che  il calo dei 3 motorizzati Ferrari è  sorprendente il miglioramento di tutte le altre scuderie.

  6. 5 ore fa, Nameless Hero ha scritto:

    motivo in più per cui è ridicolo non sapere ancora quante gare ci saranno.

    passi che è un anno straordinario, ma è assurdo.

     

    Il fatto è che nessuno possiede la sfera di cristallo per poter sapere come sarà la situazione epidemiologica tra qualche mese; il fatto che il virus sia in questo periodo faccia meno danni (non dappertutto tra l'altro, in alcuni stati la situazione sta peggiorando) non deve far pensare che la situazione sia risolta. La F1, che, per diversi aspetti,  coinvolge tutto il globo è costretta a muoversi con molta cautela.

    Quello di quest'anno non può essere considerato un vero mondiale ma una specie di torneo (comunque di alto livello) approntato per volgari questioni economiche, in primo luogo evitare il fallimento di alcune scuderie.

  7. Dico la mia: se sia la Mclaren che la Ferrari nel 2007 avessero scelto una prima guida dall'inizio (probabilmente a Woking l'avevano anche fatto,ma neanche loro si aspettavano un Hamilton così fin dall'inizio) avremmo visto una lotta a due, mentre, bene o male (e Spy story a parte) ne abbiamo visto una a quattro.

    Visto che stiamo sconfinando in Amarcord, riguardo la competitività dell'Anglo-Caraibico nella stagione citata mi viene in mente un paragone con la Williams del 1986: sempre facendo i distinguo tra diverse epoche, macchine, etc.  a metà  1985 Piquet aveva firmato con Sir Frank un contratto da prima guida per la stagione successiva, poi l'esplosione di Mansell sul finire dell'anno, unita all'incidente del patron della scuderia, combinò il casotto che sappiamo.

    Rientrando nel bienno 2007/2008 nella seconda stagione Massa avrebbe potuto vincere (in primis senza il pasticcio di Singapore) e per la Ferrari sarebbe stato un colpo notevole vincere per 2 anni di fila il mondiale piloti con i 2 nomi diversi della stessa coppia.

  8. 3 ore fa, Ayrton4ever ha scritto:

    Infatti pur di tenere lui fu deciso che Schumacher era stanco e da pensionare.

    Nel 2008 poi al termine del gp di Spagna, dopo che Raikkonen ha vinto la corsa, con pole position e giro veloce della gara come contorno ma soprattutto la guida solitaria del Campionato piloti (secondo era Hamilton), il presidentissimo Luca Cordero di Montezemolo dice ai giornalisti che "è il momento di puntare su Felipe", logico no?

    Mettiamola così: forse non è decisivo Nicolas Todt, forse non esercita alcuna pressione politica, di sicuro porta bene averlo come manager...  

     

    Se non sbaglio, ma vado a memoria, non disse esplicitamente così quanto qualcosa del tipo che bisognava recuperare Massa.  Comunque, oltre alle condizioni da te citate ce n'era una in più: il Finlandese era campione del mondo in carica.

    • Like 2
  9. 1 ora fa, Nameless Hero ha scritto:

    se non mi sbaglio Vettel non ha manco un manager.

    Cioè, non è che politicamente Vettel è debole, è che non esiste proprio.

     

    Edit: e comunque, siamo sicuri che sto casino non abbia influito? chissà, magari senza il covid Vettel avrebbe rinnovato per un altro anno, come si vociferava sempre più forte a fine anno scorso.

     

    In questi casi, ovviamente, mancano sempre le controprove ma con quello che è successo l'anno scorso dubito che la convivenza tra i due piloti fosse ancora possibile.  

     

    Questo un articolo uscito pochi giorni dopo l'autoscontro di Interlagos: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/regole-dingaggio-f1-ferrari-vettel-leclerc-467982.html

  10. 4 ore fa, Osrevinu ha scritto:

    Ho approfittato di una notte insonne per andare a fare un giro sulla rete e mi sono accorto che fin dalla fine del 2016 c'erano articoli dove si parlava di Vettel-Ferrari ai ferri corti, articoli che saltavano fuori ciclicamente ad ogni errore madornale in pista del tedesco.

    E quindi è facile pensare che al di là delle apparenze, il rapporto tra le due parti non è mai stato così idilliaco.

    La mazzata definitiva è stata sicuramente la venuta di Leclerc. Magari Vettel non si aspettava nemmeno che il ragazzo fosse così forte, e il contraccolpo è stato uguale a quello avuto con Ricciardo nel 2014.

     

    Può darsi, ma bisogna anche vedere quanto quelle notizie avessero una fonte reale o quanto fossero inventate di sana pianta. Riguardo Leclerc, la Ferrari probabilmente ci credeva ma non si aspettavano neanche loro che fosse così competitivo da subito (ricordiamo la seconda gara della passata stagione in Baharain): questo ha accelerato i piani di promozione a prima guida del Monegasco, oltre alla poca sintonia tra i due piloti.

     

    2 ore fa, BurgerChrist ha scritto:

    Piccolo quanto il Monte Everest :asd:

     

    Singapore, ma, se non sbaglio, Alonso vinse anche un'altra gara quell'anno.

     

  11. 15 minuti fa, Davide Hill ha scritto:

     

     

     

    Fixed

     

    Più svariate vittorie McLaren di Hamilton, Alonso, Button, Kovalainen.

    Ah, e anche Brawn GP con Button e Barrichello e Lotus con Raikkonen... 

     

    Alonso con la Renault  si risale al 2008, la Brawn nel 2009 Se andiamo indietro allora possiamo citare le Lotus anni 60-70 e la Brabham di Piquet nella prima metà degli anni '80  :asd: .

    Ovviamente io intendevo nell'ultimo periodo: per il quinquienno 2014-1019 è esaustivo il post di @Nameless Hero : nessuno a parte le tre scuderie citate nel mio primo post, se torniamo indietro di 1 anno ci fu l'eccezione di Raikkonen con la Lotus, mentre nel 2012 ci furono diversi anche per via delle gomme.  Ma qui si va più lontano ed è ovvio che nel 2010/11 c'era ancora una Mclaren competitiva etc.

     

  12. Vero, però sappiamo tutti che nella F1 odierna il mezzo conta tantissimo; è sempre stato così, ma una volta c'erano anche molti più problemi di affidabilità, e maggior possibilità di progredire durante la stagione, grazie ai test e regolamenti meno bloccanti.

    Negli ultimi anni quanti GP sono stati vinti da una scuderia che non fosse Mercedes/Ferrari/Red Bull?

  13. 2 ore fa, keru32 ha scritto:

    Finestra di mercato stranissima. Almeno 4 piloti inizieranno (forse) questo mondiale avendo già firmato per altre squadre per il prossimo anno. E ripeto, mancano (forse) poco meno di due mesi allo start del campionato.  E' una situazione senza precedenti? Credo proprio di sì. Con tempistiche inappropriate? Credo proprio di sì. Tra l'altro sono prorpio i team (alcuni) a rimetterci perchè di merchandaising nei prossimi mesi ne venderanno significativamente meno del normale, visto che appunto diversi piloti han già di fatto le valige.

     

    Non è strano il fatto in se, perché spesso i contratti venivano firmati con un anno di anticipo, ma le notizie non venivano rese pubbliche.

     

    2 ore fa, Nameless Hero ha scritto:

    Alonso c'ha vinto un mondiale iniziando l'anno avendo gia firmato per quella che, al momento della firma, era la diretta concorrenza.

     

    Giustissimo, e aggiungo, per restare a quello che ho scritto sopra che nel 2005 Raikkonen firmò con la Ferrari per il 2007 (perché veniva Alonso in Mclaren o lo Spagnolo si è trasferito perché il Finlandese aveva lasciato il posto ibero a Woking?)

     

    Quindi almeno 2 piloti, tra l'altro di scuderie di punta che erano in quella situazione.

     

    1 ora fa, keru32 ha scritto:

    In Germania di merchandising non venderanno più nulla, e per la Spagna nessuno aprirà il portafoglio fino alla presentazione di Sainz. Entrambe cose che si potevano evitare aspettando qualche mese (certo, magari a "danno" del consumatore finale, ma certamente più in linea con la normalità).

    E parlo solo della Ferrari.

     

    Quest'anno è talmente particolare da poter essere considerato di transizione. Tanta gente avrà altri problemi che seguire la F1, o qualsivoglia sport: chi ha perso il lavoro, chi ha perso i parenti, chi, molto sfortunato, entrambe le cose. Magari, anche, chi il lavoro non lo ha perso del tutto ma si ritrova con maggiori difficoltà economiche. 

     

     

  14. Prendendo spunto dallo scenario 1:  dopo l'inizio in Canada e USA (OK), al rientro in Europa le coppie dovrebbero essere Francia/Gran Bretagna e Austria/Ungheria, in quanto per lo spostamento tra questi paesi potrebbero essere sufficienti i camion, senza ricorrere all'aereo; proseguendo, anticipo di una settimana il Belgio, accoppiandolo con l'Olanda anziché con l'Italia.

     

    Scenario 2/3: un eventuale tripletta dovrebbe essere Canada/USA/Messico, lasciando il Brasile a parte, rimanendo valido quello che ho scritto sopra per i gran premi Europei.

  15. 3 ore fa, keru32 ha scritto:

    Da domenica 14 giugno a metà dicembre ci son ben 27 domeniche. Con uno schema gara-gara-pausa-gara-gara-pausa... si potrebbero fare con una certa tranquillità 18 GP. Credo che la possibilità di fare un campionato "regolare" ci sia. A guardare quanto successo in Cina, nell'arco di 80-90 giorni la situazione rientra abbondantemente (e lì non è intervenuto il caldo, che in qualche modo, almeno un po', aiuterà). Credo quindi che gran parte del "nord del mondo" a fine maggio sarà fuori da questa situazione. Tuttavia il problema potrebbe ripresentarsi a ottobre, quindi anche da questo punto di vista ci sono ampie incognite.

    Detto questo, considerando lo "schema" di cui sopra, secondo me sta più che altro ai vari organizzatori dei singoli GP provvedere a "sostenere la situazione", cambiando "in gran parte" date, e non contanto su grandi incassi dal punto di vista del pubblico pagante.

     

    Oltre ai problemi evidenziati da @Sévero e @giovanesaggio c'è anche la logistica. Termini la Domenica un gran premio e al Giovedì devi essere da tutt'altra parte con tutto il materiale pronto. Ammesso che si possa fare bisogna ristudiare il calendario a "coppie di gare" in luoghi relativamente vicini.

    • Like 4
×
×
  • Create New...