Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Carlomm73

Appassionati
  • Posts

    2465
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Posts posted by Carlomm73

  1. Aspetterei a dare per scontata la doppietta Red Bull, dato che Hamilton non è così lontano da Perez. In assoluto, sempre tenendo conto del fatto che è domani che conta (e la Ferrari l'ha dimostrato Domenica scorsa), deludente Ricciardo che, paradossalmente, sembrava essersi adattato meglio alla Mclaren ad inizio stagione: la differenza con Norris comincia a diventare preoccupante.

  2. 12 ore fa, Ayrton4ever ha scritto:

     

    posso solo quotare...

    Sul gran premio passato, aldilà di Alonso che è ormai bollito e Ricciardo che ci costringe a giocare con una punta sola, posso dire che finalmente abbiamo due piloti di due squadre diverse in lotta...

    ma io mi sono annoiato per due motivi:
    primo perché era ovvio che avrebbe vinto Max
    secondo perchè a me questa f1 non riesce a piacere, è più forte di me

    Non riesco nemmeno a capire l'esaltazione per la gara delle Ferrari che in una gara senza safety car hanno preso un minuto e dieci circa, cioè un secondo al giro, più o meno

    Spesso il giudizio è in relazione alle aspettative: dopo una qualifica semi-disastrosa  (con Sainz fuori in Q2) solo portare a punti entrambe le macchine poteva sembrare oro colato.

     

    1 ora fa, Lotus ha scritto:

    https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-team/allison-rincuora-hamilton-in-arrivo-aggiornamenti-sulla-w12-aerodinamica-power-unit-wolff-573370.html

    “Non credo che Toto Wolff abbia mai detto chiaro e tondo che la W12 non sarà aggiornata – le parole di Allison – abbiamo in programma degli aggiornamenti sia a livello aerodinamico che per quanto concerne la power unit in termini di ‘delivery’. I motoristi sono al lavoro per permettere alla power unit di esprimere qualcosa in più. Wolff ha semplicemente evidenziato il fatto che il regolamento 2022 è completamente nuovo e richiede ovviamente grande attenzione in fase di sviluppo, ma questo non significa che non ci siano ancora delle novità in serbo preparate appositamente per la W12″.

    James Allison, DT.

    :D  Osre... dicevamo?

    Il mitico Totone Wolff... quest'uomo ha qualche gene italiano, dai... lui non lo sa... ma c'è l'ha🤣

    Rotfl

    Uno dei due mente.

  3. 33 minuti fa, Kitt ha scritto:

    Punto di vista interessante...quindi dici che sia Hamilton a guidare sotto i suoi standard? 

    Eppure pochi GP fa si diceva che quello di quest' anno fosse il miglior inizio di stagione da parte sua

    Spesso Bottas fa meglio? 

    Quando scusa? Ieri dopo 7 gare? 

    Perez ha vinto una gara...Bottas non è mai stato nemmeno lontanamente in lotta per la conquista di un GP quest' anno, se non erro

     

    Bottas a Montecarlo era secondo prima del problema al cambio gomme, e forse avrebbe potuto giocarsela.

  4. Il 25/6/2021 at 16:16 , Osrevinu ha scritto:

    Red Bull nettamente superiore anche qua.

    Non so se bisogna fare i complimenti alla Red Bull per non aver mollato in questi anni e aver continuato ad investire in un progetto morto, o se bisogna prendere a pernacchie la Mercedes che magari per troppa sicurezza ha osato troppo perché ormai è chiaro che la macchina ha parecchie pecche e nemmeno di poco conto.

     

    6 ore fa, Osrevinu ha scritto:

    A meno di cataclismi o eventi imprevedibili la storia di questa gara è già scritta.

     

    Perez non è di certo una chicane mobile, e se la Red Bull fosse realmente la macchina da battere lui sarebbe sempre secondo, o quantomeno davanti a Bottas. Aspetterei la bandiera a scacchi prima di tirare conclusioni.

    • Like 1
  5. 4 ore fa, Kitt ha scritto:

    Ma infatti che l' errore sia stato di strategia penso che non lo neghi nemmeno un cieco

    O lo fai fermare il giro dopo di Bottas (così tenti l' undercut col finlandese e ti proteggi dal possibile undercut di Verstappen) o ascolti il pilota e lo lasci fuori ritardando il pit (lì Hamilton diceva di avere gomme ancora buone) per cercare di arrivare alla fine con gomme più fresche

    Hanno fatto esattamente quello che non dovevano fare...strano perché anche da casa sembrava troppo scontata la scelta da fare

    Non ho potuto vedere la gara, ma leggendo il resoconto e i vostri commenti mi viene in mente la seguente considerazione: il fatto che la Mercedes non ascolti Hamilton per le strategie (era già capitato, ad esempio a Montecarlo) non potrebbe essere indice di una rottura del rapporto? D'altronde, se non sbaglio, questa è stata la stagione che ha richiesto alla vigilia un impegno notevole per trovare un accordo sul contratto. Punto 2: richiamare Bottas per il pittore è stato volontario o obbligato perché in crisi con le gomme?

  6. Il 7/6/2021 at 09:08 , Davide Hill ha scritto:

    E comunque, per Hamilton, siamo già a due errori - abbastanza grossolani - in 6 gare. 

    Questo, ovviamente, ha un significato molto semplice: quando la lotta è molto serrata, e specialmente in circuiti dove la tua macchina non è propriamente brillantissima e tu sei costretto a metterci tanto del tuo (e ieri Hamilton ce l'ha indiscutibilmente messo), l'errore può capitare. E può capitare a chiunque. E' capitato a Senna e Prost, a Schumacher, ad Alonso, ad Hamilton prima dell'avvento dell'era ibrida. Ed è capitato a Vettel... 

    Ecco, Vettel è stato messo in croce perché ha commesso diversi errori. Il problema è che quando sei costretto a rincorrere, e per di più lo stai facendo con una vettura non proprio bilanciatissima che ti costringe ad andare molto al limite, l'errore è decisamente più facile. 

    Magari ora che anche l'infallibile Hamilton ha commesso qualche sbavatura che gli è già costata tanti punti, i tanti piloti da divano che popolano il web impareranno che correre in macchina non è proprio semplice.

    Soprattutto, impareranno (forse) che guidare una vettura perfetta che non fa mai una piega è decisamente più agevole di guidarne una dove devi sopperire a certe mancanze andando, a volte, anche oltre i limiti. Può sembrare una cosa ovvia, ma pare che in tanti ancora non l'abbiano ben compresa... 

    Io direi 3: oltre a quello di Domenica e Imola (che probabilmente sono quelli che intendi) aggiungerei anche quello del Bahrein. Quest'ultimo alla fine non gli era costato niente, ma c'era comunque stato. E qui si aprirebbe un discorso a parte perché sono diversi anni che ripetiamo (me compreso) che Lewis, seppur supportato da un mezzo competitivo, è maturato moltissimo nella gestione delle gare, mentre evidentemente non è così tranquillo se ci casca anche lui, con l'ulteriore considerazione che evidentemente l'accoppiata Verstappen/Red Bull gli fa più paura di quella Vettel/Ferrari di qualche stagione fa.  

  7. 3 ore fa, RC77 ha scritto:

    AMEN !!!  

    Questi ogni volta che toccano il fondo e dovrebbero provare a risalire affittano una trivella per perforazioni offshore e scavano.... sempre più verso l'abisso....

    Perché non hanno l'idea di cosa stanno maneggiando.

  8. Forse mi sono spiegato male, ma la questione è al contrario dal mio punto di vista: finché Hamilton non ha avuto per le mani la Mercedes totalmente dominante dell'ibrido ha sofferto in parte la concorrenza della Ferrari nel binomio 2007-08 (e la convivenza con Hamilton nel primo di questi 2 anni, pur vincendo poi il titolo nel secondo) e per le 5 stagioni successive l'annata particolare della Brawn e il poker dell'accoppiata Vettel/Red Bull che ne hanno limitato lo spazio, pur raggiungendo sempre qualche vittoria di tappa. 

    Dal 2014 in poi la situazione si è ribaltata.

    Per restare all'esempio di Prost nella sua carriera le vittorie di singoli gran premi sono state, anno x anno:

    1981 3

    1982 2

    1983 4

    1984 7

    1985 5

    1986 4

    1987 3

    1988 7

    1989 4

    1990 5

    1991 0.

    A parte il disastroso 1991 e con l'eccezioni positive del 1984 e 1988 (Mclaren dominante in entrambe le stagioni) e semi-negativa del 1982 (Renault poco affidabile) ha sempre vinto tra i 3 e 5 gran premi a stagione, mostrando una certa costanza. e maggior uniformità nell'arco di tutta la carriera.

     

     

     

     

  9. Come spesso capita, si parla di epoche diverse: proprio nel 1985 8 piloti vinsero almeno un gran premio e altri salirono sul podio, anche se non sul gradino più alto. Con equilibri di tal genere i successi erano più distribuiti con una certa costanza nel tempo, mentre a partire dai primi anni '90 si sono susseguiti dei cicli con una o due squadre dominatrici che accaparravano tutto lasciando alle altre le briciole: un pilota del calibro di Hakkinen ha dovuto aspettare diverse stagioni prima di ottenere la sua prima vittoria in un gran premio e subito dopo sono arrivati i 2 titoli ed altri successi a stretto giro di posta.

  10. Dopo 14 pagine di discussione è difficile aggiungere qualcosa di nuovo, tuttavia provoa dire la mia:

    1) penalità a Vettel corretta, manovra incomprensibile

    2) Mazepin, anche se siamo solo alla seconda gara, tra l'imbarazzante e lo scandaloso: tra ieri e oggi peggio di così è praticamente impossibile.

    3) Relativamente agli errori che si fanno sotto pressione nella lotta finale tra Verstappen e Hamilton il primo a sbagliare è stato quest'ultimo con quel lungo che gli ha fatto perdere mezzo secondo : probabilmente ha capito che quest'anno non sarà una passeggiata mentre era abituato in scioltezza. Più o meno i valori sono equivalenti e molte gare si decideranno in volata a seconda delle strategie e dei dettagli.

    4) Sempre a proposito di valori, mi sembra che la Mclaren sia superiore alla Ferrari, o comunque possano giocarsela tra di loro: da una parte oggi Leclerc ci ha messo una pezza, dall'altra Sainz probabilmente deve ancora adattarsi.

    5) Organizzazione ridicola: limiti della pista sì/no, forse tanto che anche al box Red Bull hanno chiesto al loro pilota di restituire la posizione. Possibile che nel 2021 già al Giovedì non si possa mandare una mail a tutte le squadre con indicazioni precise?

  11. 50 minuti fa, Scarlett ha scritto:

    Per quello basterebbe fare un auto di mezzo secondo più lenta :asd: altrimenti fanno solo la figura dei troll, come da 7 anni a questa parte. Così invece l'interesse dura sì e no il tempo della prima Q1 della stagione.

    Anche questo è vero, ma possono sempre dire che è stato un caso, etc., dopodiché, magicamente, capitano quelle 2 gare a stagione dove la Mercedes arranca.

  12. 1 ora fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

    A quanto pare smentito il diritto di veto su Verstappen o altro pilota forte (a prescindere fosse stata vera, Russell non c'entrava nel divieto). 40 milioni per due anni con possibilità di svincolo già nel 2021 senza penali, Lewis potrà decidere gli spazi personali su tuta e casco e ha rinunciato al 10% dei bonus legati ai premi annuali Mercedes

    Molto probabilmente, indipendentemente dalla durata del contratto, la contrattazione della parte economica era più su questa parte che non sul valore base.

×
×
  • Create New...