Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'Stewart'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • P300.it FORUM
  • Motorsport
    • Formula 1
    • Formula 2
    • Formula 3
    • Indycar Series
    • Formula E
    • WEC
    • WRC | Altri Rally
    • NASCAR
    • Endurance | GT
    • MotoGP, Moto2, Moto3
    • Superbike
    • Altro Motorsport
  • Passione Motorsport
    • Discussioni generali
    • Piloti
    • Circuiti
    • Altre Discussioni

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


From


Following F1 since


Driver


Former Driver


Team


Track


Best Race

Found 12 results

  1. duvel

    Francois Cevert

    https://www.rts.ch/archives/tv/sports/camera-sport/5208836-francois-cevert.html Inedito (almeno per me)
  2. Un paio di anni fa avevo trovato sulla "baia" un vecchissimo esemplare della MS11 della Tamiya in scala 1/12 (ancora del tipo col motore elettrico!) e dato che l'avevo già costruita anni fa mi son dedicato alla trasformazione con il Cosworth: come saprete nel 1968 la Matra schierava due vetture, la MS10 col nuovo (per l'epoca) Cosworth per Jackie Stewart mentre Jean-Pierre Beltoise portava avanti lo sviluppo del V12 Matra sulla MS11. Dato i tempi di clausura come questi ho trovato modo di dedicarmi ancora al modellismo...perciò il modello è stato smontato nel limite del possibile, il corpo vettura è stato adattato tagliando la parte posteriore e rimodellato, applicato primer, verniciato, applicato il Ford Cosworth (clonato in resina col cambio), ricostruite sospensioni e tutti gli aggeggi che stanno là dietro. Il vecchio Jackie è stato aggiunto al posto guida e la versione Zandvoort è pronta Qui con la sorella MS10
  3. DATI GENERALI Scuderia: HSBC Malaysia Stewart Ford Anno di produzione: 1997 Motore: Ford Cosworth JD Zetec-R V10 2994cc Telaio: Monoscocca composita in fibra di carbonio con struttura a nido d'ape Carburante e lubrificanti: Texaco Pneumatici: Bridgestone Luogo di Produzione: Milton Keynes (GBR) Progettista: Alan Jenkins, Andy le Flemming, Eghbal Hamidy Impiegata nel: 1997 Piloti: 22 Rubens Barrichello, 23 Jan Magnussen STATISTICHE GP Disputati: 17 Vittorie: 0 Podi: 1 Pole Position: 0 Giri Più Veloci: 0 Miglior risultato: 9° posto nel Campionato Costruttori 1997 SF1 Non credo che Jackye Stewart abbia bisogno di presentazioni particolari. Lui è semplicemente uno dei più grandi e carismatici campioni del volante dell'intera storia dell'automobilismo sportivo. E così non dovrebbe sorprendere il fatto che quando nel 1988 il figlio Paul decise di mettere in piedi una scuderia automobilistica per far correre sé stesso ne campionato inglese di F. Ford, Sir Jackye si fosse coinvolto direttamente nell'impresa usando tutta la sua influenza per attrarre finanziatori e sponsor. La scuderia conobbe così una buona crescita che la portò nel Campionato Internazionale di F.3000 con ruolo sempre più importante e con piloti dal futuro prestigioso. Nel 1994 Gil De Ferran vinse tre corse e finì terzo in classifica, ma le esperienze disastrose di Simtek e Pacific che avevano fatto un percorso simile, frenarono le intenzioni degli Stewart di tentare il grande salto in F.1 senza una solida base tecnica ed economica. Dovettero così passare ancora due anni: furono l'accordo di sponsorizzazione col gigantesco gruppo bancario HBSC e l'appoggio "ufficiale" della Ford a convincere Jackye e Paul a fare il grande salto. La Paul Stewart Racing venne così ribattezzata Stewart Grand Prix. Per il loro debutto nel grande circus datato 1997, gli Stewart si affidarono al progettista Alan Jenkins, uomo di esperienza proveniente da una lunga militanza alla Footwork ed in precedenza in Onyx e Prost. La "SF1" era una vettura tutto sommato piuttosto convenzionale, concepita soprattutto per permettere al team di fare esperienza nella stagione del debutto, senza "rischi" ed esposizioni eccessive dal punto di vista economico, visto che Paul Stewart era rimasto piuttosto impressionato dai fallimenti in serie dei team di F.3000 – vedi Simtek, Pacific e Forti – che, come il suo, avevano negli anni precedenti tentato incautamente in "grande salto". L'appoggio ufficiale della Ford garantiva però un buon motore e quando ce ne fu l'occasione, il talento di Rubens Barrichello colse l'occasione al volo: il brasiliano si piazzò secondo a Monaco. Fu l'unico risultato della stagione, ma assai prestigioso. Per la scuderia del leggendario Jackye e di suo figlio un buon inizio. Una notazione: la "SF1" fu la prima F.1 alimentata dal carburante Texaco dopo la McLaren M26 di James Hunt del 1979. Massimo Piciotti
  4. DATI GENERALI Scuderia: HSBC Stewart Ford Anno di produzione: 1998 Motore: Ford Cosworth VJ Zetec-R V10 2994cc Telaio: Monoscocca composita in fibra di carbonio con struttura a nido d'ape Carburante e lubrificanti: Texaco Pneumatici: Bridgestone Luogo di Produzione: Milton Keynes (GBR) Progettista: Alan Jenkins, Andy le Flemming, Eghbal Hamidy Impiegata nel: 1998 Piloti: 18 Rubens Barrichello, 19 Jan Magnussen, 19 Jos Verstappen STATISTICHE GP Disputati: 17 Vittorie: 0 Podi: 0 Pole Position: 0 Giri Più Veloci: 0 Miglior risultato: Barrichello 5° posto nei GP di Spagna e Canada 1998 SF2 Dopo l'esordio tutto sommato incoraggiante della stagione 1997, Paul e Jackye Stewart si aspettavano probabilmente qualcosa di più dalla nuova "SF2" del 1998, anche visto il supporto sempre più importante della Ford e una situazione patrimoniale piuttosto consolidata. Tuttavia, alla prova della pista, i progressi di Rubens Barrichello e di Jan Magnussen, confermati alla giuda, furono poco più che impercettibili, frenati soprattutto da una cronica mancanza di affidabilità che vide per esempio il brasiliano tagliare il traguardo solo sei volte su sedici Gran Premi. Magnussen, paradossalmente proprio dopo aver colto l'unico punto della sua carriera con il sesto posto a Montreal, venne sostituito da Jos Verstappen, ma i risultati non cambiarono. Fu verso la fine della stagione che cominciarono a circolare alcune indiscrezioni secondo le quali la Ford stava meditando l'ingresso in F.1 come costruttore con il marchio Jaguar e aveva individuato nella Stewart la scuderia ideale da cui partire per concretizzare il progetto. Ma l'inverno passò tranquillo, senza ulteriori conferme, e al via della stagione 1999 la Stewart si presentò regolarmente in pista. Massimo Piciotti
  5. DATI GENERALI Scuderia: HSBC Stewart Ford Anno di produzione: 1999 Motore: Ford Cosworth CR-1-R V10 2998cc Telaio: Monoscocca composita in fibra di carbonio con struttura a nido d'ape Carburante e lubrificanti: Texaco Pneumatici: Bridgestone Luogo di Produzione: Milton Keynes (GBR) Progettista: Gary Anderson, Andy le Flemming, Eghbal Hamidy Impiegata nel: 1999 Piloti: 16 Rubens Barrichello, 17 Johnny Herbert STATISTICHE GP Disputati: 16 Vittorie: 1 Podi: 3 Pole Position: 1 Giri Più Veloci: 0 Miglior risultato: 4° posto nel Campionato Costruttori 1999 SF3 La nuova "SF3" messa a punto dal consueto team tecnico a Milton Keynes, segnò per la Stewart un eccezionale passo avanti dal punto di vista dei risultati. A Rubens Barrichello venne affiancato l'esperto Johnny Herbert e la coppia assicurò, oltre ad una costante presenza nelle prime posizioni in griglia. La prima pole position venne staccata da Rubens a Magny Cours, mentre Herbert colse nel Gran premio d'Europa al Nurburgring una straordinaria ed inattesa vittoria, grazie ad un po' di fortuna che ovviamente non guasta mai, ma anche ad una condotta di gara decisamente all'attacco. Quello che forse più colpisce di quello straordinario week-end di fine settembre che diede a Jackye Stewart la possibilità di entrare nello stretto novero dei piloti che hanno vinto anche dando il nome ad una propria vettura oltre che in pista, stava soprattutto nel fatto che il destino della scuderia era già segnato. Nel luglio precedente, infatti, Jackye e Paul Stewart avevano annunciato ufficialmente la cessione del team alla Ford che voleva entrare con un proprio team ufficiale in F.1 sotto lo storico marchio della Jaguar. Dal 2000 la Stewart diventerà così Jaguar Racing. Massimo Piciotti
  6. * Disegno trovato sul WEB. DATI GENERALI Scuderia HSBC Malaysia Stewart Ford Anno di produzione 1996 Motore Ford Cosworth JD Zetec-R V10 2994 cc Telaio Monoscocca in fibra di carbonio e honeycomb compositi Carburante e lubrificanti Texaco Pneumatici Bridgestone Luogo di produzione Milton Keynes (GBR) Progettista Alan Jenkins, Andy Le Fleming Impiegata nel 1997 Piloti 22 Rubens Barrichello, 23 Jan Magnussen STATISTICHE GP Disputati 17 Vittorie 0 Podi 0 Pole Position 0 Giri Più Veloci 0 Questa è la stagione d'esordio per la Squadra Stewart, la Stewart SF01 è stata la vettura con cui la squadra ha gareggiato nella stagione 1997. Vengono ingaggiati Rubens Barrichello, proveniente dalla Jordan, e Jan Magnussen, che aveva speso la stagione precedente come collaudatore della McLaren. La vettura è poco affidabile, l'unico piazzamento a punti è il secondo posto di Barrichello a Monaco. Da notare in qualifica i tempi di Barrichello, che è riusciuto a partire dalla 3ª piazza al Gran premio del Canada, e dalla 5ª in Argentina e Austria. La Stewart SF01 fu lanciata nel dicembre 1996 e la SF01 è stata la prima vettura di F1 della squadra, disegnata da Alan Jenkins per il tre volte campione di piloti Jackie Stewart e il figlio Paul ad entrare nella serie dopo diversi anni in formule inferiori come la Formula 3. In un'epoca in cui molte squadre minori come Forti, Pacific e Simtek fallirono, il primo anno di competenza di Stewart dopo aver costruito una vettura da zero si dimostrò una spinta positiva per lo sport. Mentre la macchina era abbastanza competitiva da guadagnare punti in modo regolare, spesso gli veniva impedito di farlo con sgradevole inaffidabilità; la squadra è stata classificata solo otto volte su un possibile 34. Il motivo principale per questo erano le difficoltà nell'accoppiamento del motore Ford con il serbatoio dell'olio dell'auto. Tuttavia, Barrichello ha ottenuto un ottimo secondo posto a Monaco, il momento clou di una stagione in cui ha ampiamente eclissato Magnussen. La squadra alla fine ha concluso nono nel Campionato costruttori, con sei punti.
  7. Stavolta il “caso” mi ha portato qui…certo sarebbe stato più opportuno venirci la scorsa settimana per il GP ma essendo tutti i biglietti esauriti da tempo, pazienza: per la F1 non mi strappo più i capelli :roll: Comunque la scorsa domenica era in programma una gara della Nascar Mexico Series, da corrersi sul tracciato ovale che sfrutta una breve parte del circuito Ho seguito i primi giri della qualifica poi mi sono un po’ annoiato, quindi me ne sono andato a spasso per il Magdalena Mixhuca (che poi era il mio obbiettivo principale), o meglio quel che rimane.. Rettifilo principale (occupato dalle auto degli spettatori Nascar) E si arriva alla chicane in fondo al rettilineo, spostata qualche metro più avanti dopo gli ultimi lavori L’ingresso Ma…prima di proseguire oltre, abbandono la pista e vado all’esterno per cercar traccia della vecchia curva Espiral Fuori dalla pista e in traiettoria col rettifilo si trova questo “spazio divertimenti” per ragazzi che per un tratto sembrerebbe seguire la vecchia pista (ma non ne sono affatto sicuro!), ma quei mattoncini messi in fila nella terra parrebbero proprio quelli dove il buon Jochen ci va a cavallo nell’immagine sopra (GP 1969) :!: Si ritorna in pista lungo la Recta Transera verso la Ese del Lago segue
  8. FCML22

    Stewart SF01

    * Disegno trovato sul WEB. DATI GENERALI Scuderia HSBC Malaysia Stewart Ford Anno di produzione 1996 Motore Ford Cosworth JD Zetec-R V10 2994 cc Telaio Monoscocca in fibra di carbonio e honeycomb compositi Carburante e lubrificanti Texaco Pneumatici Bridgestone Luogo di produzione Milton Keynes (GBR) Progettista Alan Jenkins, Andy Le Fleming Impiegata nel 1997 Piloti 22 Rubens Barrichello, 23 Jan Magnussen STATISTICHE GP Disputati 17 Vittorie 0 Podi 0 Pole Position 0 Giri Più Veloci 0
×
×
  • Create New...