Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

emulman

Appassionati
  • Content Count

    133
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

346 Novello

Informazioni di Profilo

  • Following F1 since
    1972
  • Driver
    Vettel
  • Former Driver
    Villeneuve
  • Team
    Ferrari
  • Track
    Spa
  • Best Race
    Zeltweg 1975

Recent Profile Visitors

854 profile views
  1. Ciao a tutti! volevo ricordarvi che ho messo su un sito molto ambizioso in cui sto mettendo tutti i risultati di corse possibili dal 1878 ad oggi...sono arrivato alla fine di luglio 1970 ma credo che potrete trovare una fonte inesauribile di ino: ringrazio la mia collezione di AUTOSPRINT, AUTOSPORT,MOTORSPORT MAGAZINE ed una serie di vecchissime riviste di fine 800-inizio 900 (autozeitung austriaco, automobil revue svizzero, la automobile locomotion e l'auto quotidienne francesi e tanti altri siti)...ditemi cosa ne pensate, se fa schifo, se devo darmi all'ippica...ogni consiglio è benvenuto!
  2. fra l'altroquesta ricordo è la Arrows A2 1979 che aveva due file di minigonne: quelle "normali" nelle pance e e sotto l'alettone posteriore...ma era un completo fallimento, così come la Lotus 80 che era tutta una minigonna dal musetto all'alettone posteriore e anche questa fu un fallimento completo...a dimostrazione che c'era un limite anche per le wing-car...chissà cosa avrebbe semmai combinato la Lotus 88 col suo doppio telaio anche se dalle prove che fece a Long beach e a Silverstone nella versione B non è che fosse molto incoraggiante...
  3. vero...mi sembrava che a Nuvolari fossero bastate le due vittorie finali del campionato 38 per vincere il campionato, e che nel 1939 fino all'agosto 1939 era in testa Stuck
  4. e per finire alcune vetture stupende: la Maserati 8CTF (8 cilindri in linea, 2991cc e compressore) con cui Wilbur Shaw vinse la 500 miglia di Indy nel 1939-1940, l'unica vettura italiana che vinse a Indy la Auto Union Type D (12 cilindri da 2985cc con compressore) che debuttò nel 1938 e che con Nuvolari vinse a Monza e a Donington laureandosi campione d'Europa; sempre con questa macchina Hans Stuck nel 1939 vinse anche lui il campionato europeo Grand Prix, il vero precursore della F1
  5. l'Alfa Romeo bimotore costruita per tentare di arginare lo strapotere di Mercedes e Auto-Union nel 1935 con due motori della P3 uno anteriore ed uno posteriore: potentissima, ma distruggeva le gomme costringendo i piloti della scuderia Ferrari a continue soste al box per cambiarle. Fu deciso di utili<zarla allora come auto da record e nel giugno 1935 sull'autostrada del mare fra Altopascio e Firenze Nuvolari battè alcuni record mondiali come quello sul km lanciato a 326 km/h !! altra pietra miliare nel mondo dei Grand Prix pre-guerra: l'Alfa Romeo 158 "Alfetta" che debuttò alla coppa
  6. l'Alfa Romeo Romeo P2 con motore 8 cilindei in linea da 1985cc con compressore Roots che debuttò al GP dell'ACF a Lione nel 1924 vincendolo subito con Giuseppe Campari segnando un'epoca indelebile (qui con uno dei piloti ufficiali dell'Alfa, un certo Enzo Ferrari e il suo fido meccanico Luigi Bazzi...) la enorme Mercedes SSK con motore 6 cilindri da 7000cc con compressore Roots che vinse con Caracciola il primo GP di Germania sul nuovissimo Nurburgring nel 1927 la prima Mercedes Grand Prix, la Silberpfeil W25 con un motore 8 cilindri in linea da 3363cc con compressore Roots, la pr
  7. e dopo un bel pò di immagini di auto sempre bellissime eccovi alcune auto mooooolto retro e davvero super...per cominciare la Darracq 200HP 1905-1906 con quello che (allora) era un motore mostruoso: un V8 da 25416cc !!! era costruita espressamente per battere dei record e superò spesso i 200 km/h La favolosa FIAT 130HP con motore 4 cilindri da 16026cc con cui Felice Nazzaro vinse nel 1907 il Kaiserpreis sul circuito del Taunus e il GP dell'ACF a Dieppe (e vinse pure la Targa Florio ma su una FIAT 35/40HP da 7433cc) la Blitzen-Benz 1909-1910 dotata di un 4 cilindri da 21504cc
  8. alla faccia delle factory asettiche come sale operatorie di oggi....
  9. e chi si ricorda la Connew del 1972 progettata da Alan McCall nel garage di casa sua??? si dice addirittura che per le sospensioni posteriori prese quelle di una vecchia Ford Capri da uno sfasciacarrozze!!! alla faccia delle power unit, acceleratori fly-by-wire ecc ecc bisogenrebbe dirlo a Eccle$$tone per ridurre al minimo i costi...
  10. ho dato una controllata sui miei AUTOSPORT dell'epoca...l'equipaggio Moss-Walker corse insieme la 24 ore nel 1954 su una delle prime Jaguar D-Type con motore 6 cilindri in linea da 3442cc, che poi vinse la gara fino al 1957 con un motore potenziato a 3781cc (l'anno seguente la D-Type di Hawthorn fu la causa scatenante del terribile incidente che ben conoscete...)
  11. infatti la sua 312PB rimase in testa per 18 ore alternandosi ogni tanto ai pitstop con la Matra di Larrousse-Pescarolo...ma a causa di un prolungato pitstop perdette definitivamente il primo posto e fu costretto a rimontare come un forsennato per prendere la Matra...ma non ci riuscì per poco... E pensare che la sua Ferrari che condivideva con Carlos Pace doveva fare da "lepre" per costringere le Matra a rompersi, difatti l'altra 312PB di Ickx-Redman era stata designata come la vincitrice ma fu proprio quest'ultima a ritirarsi!!!
  12. la Porsche 908-03 di leo Kinnunen che stabilì nel 1970 il record imbattuto sul giro della Targa in 33m 36s fra l'altro la 908 fu una delle più logeve auto da corsa di sempre: nelle sue varianti continuò a correre, profondamente rimaneggiata, fin al 1981 (qui la 908-4 del team Joest con motore dotato di turbocompressore)
  13. verissimo ...e lo si vede dalla "incerottatura" causata dalla collisione con una lentissima Porsche 911 che sfasciò la carrozzeria costringendo io meccanici di Penske a rimettere tutto assieme col nastro adesivo!!! cmq l'immagine serviva per far capire quanto era bella la 512M di Penske...
  14. tanta robba davvero....la categoria GT dei prossimi anni, Le Mans compresa, sarà incentrata sul mitico confronto Ford-Ferrari...la Porsche mi sa che rimarrà inesorabilmente indietro se anche loro non modificano profondamente la 997...c'è poi da considerare le Aston-Martin e le Corvette...reggeranno il passo ???? mah...
  15. e pensare che la cilindrata max la introdussero nel 1968 perchè nel 66-67 si era arrivati a "motoroni" come quello della Ford Mk III-IV, un 8 cilindri da 7000cc che vinse a Le Mans nel 1966 (con McLaren-Amon) e nel 1967 (con Gurney-Foyt)...vetture velocissime, dei veri mostri che già allora raggiungevano 350 km/h! ed ora la Ford nel 2016 vorrebbe ritornare agli antichi fasti duellando con Ferrari e Porsche nella categoria GT con una replica della "sorella minore" GT40 adeguata ai tempi con motore eco-boost, che promette di essere la categoria più entusiasmante dei prossimi anni del WEC!
×
×
  • Create New...