Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation since 11/05/12 in all areas

  1. Hei ! Sono tornata. Mi siete mancati. Quando ero in vacanza vi ho pensato e ho cercato di ricordare qualche storia da raccontarvi. Me ne è venuta in mente una che vorrei intitolare " Sono Mister Non Sbaglio Mai" Forse qualcuno si ricorda che Nelson pilota gli aerei. Allora era fresco di brevetto di bimotore e durante un periodo passato a Rio si è appassionato di Ultraleggero, fece un corso e prima ancora di sostenere l'esame decide di fare una gita con il trabicolo infernale. Possedeva un appartamentino a Angra Dos Reis che io non avevo ancora visto, e mi disse: "faccio montare i natanti sull
    30 points
  2. Nuotavamo in un mare di benzina che ci faceva bruciare da pazzi le ferite, ma in fondo il morale era alto perchè ci è andata strabene!!! Aggrappati a ciò che restava del velivolo attendevamo i soccorsi fiduciosi che sarebbero arrivati presto dato che eravamo ancora vicino alla riva e dai movimenti concitati si capiva che ci avevano visto. Naturalmente ci hanno messo un sacco perchè nella foga hanno strappato la corda del fuoribordo e noi eravamo preoccupati per la povera mamma che aveva visto tutto. Finalmente arrivano e una volta a riva ci siamo ispezionati le ferite. Io avevo un taglio corto
    27 points
  3. Domanda interessante! Ebbene si.....nessuno faceva assolutamente niente! Mai incontrato un pilota in pantaloncini da corsa fuori dagli alberghi ! Forse il primo che abbinò anche una preparazione atletica fu Ayrton. Lui faceva sempre tutto quanto in suo potere per essere il migliore. Effettivamente la componente fisica per un pilota è di minor rilevanza rispetto a quella emotiva. Almeno per Nelson la cosa più importante era rilassare il cervello. Tornato in albergo si ipnotizzava davanti alla televisione per ore, ma di fatto non seguiva nemmeno la trasmissione, semplicemente svuotava la test
    23 points
  4. Ron Dennis nasce a Woking il 1° giugno 1947. Fin da piccolo alimenta la sua passione per la meccanica e la sua creatività sperimentando con il Meccano. Il fratello maggiore Michael lo porta a Brands Hatch per una gara di Formula Libera e rimane affascinato da una monoposto. Divenuto adolescente comincia a frequentare nei weekend l'officina della Brabham, situata nella vicinissima Byfleet, in qualità di curioso. Qui entra nelle simaptie di due meccanici, Tim Wall e Roger Billington, che gli insegnano la precisione e la meticolosità come metodo di lavoro, indipendentemente da ciò che vorrà
    21 points
  5. Hei...poco fa ho scritto il mio centesimo messaggio! Siete un po' orgogliosi di me? So che a vostro confronto sono ancora una neonata in fatto di numeri, ma mi sento un po' parte della famiglia con questo traguardo e lo festeggierei parlandovi di cibo. Non di torte ma di pastasciutta. Chi ha viaggiato molto sa che l'alimentazione può costituire un problema, abituarsi continuamente a cibi diversi non è facile e per noi italiani e non solo, la voglia di un piatto di pasta al dente è feroce. Per fortuna c'era Augusto Picolli, chef di un ristorante milanese, che ingaggiato dalla Saima, cucinav
    21 points
  6. La scomodità nel paddock era sovrana soprattutto nei GP oltreoceano perchè non avevamo i motorhome, quindi si bivaccava per terra. Il lato positivo era che passavamo nei luoghi un paio di giorni più del solito e c'era la possibilità di fare cose particolari. A Dallas, la Benetton organizzò una serata a " Southfork ranch" , chi si ricorda? Il ranch forse più famoso del mondo ! Location della serie televisiva " Dallas". I più giovani di noi non lo conosceranno ma agli altri forse scenderà una lacrimuccia, ha segnato un'epoca. Pensate ho cenato con J.R. Da qualche parte ho ancora il portac
    21 points
  7. veniamo alla storia del piede bruciato.come sapete nell'84 Nelson era campione del mondo in carica e fino a quel momento non aveva raggranellato neanche un punto. Si era ritirato 4 volte per rottura del turbo e aveva concluso un paio di gare in posizioni irrilevanti. Aveva conquistato già 2 Pole delle 9 totali di quella stagione a dimostrazione che motore e piede c'erano alla grande. Mancava totalmente l'affidabilità del motore BMW. Tutta questa premessa per meglio farvi capire il suo stato d'animo. In testa per tutta la gara, il motore finalmente tiene, voglia di vincere che neanche si imm
    20 points
  8. Ecco, in esclusiva, la MACCHINA che porterà al titolo il 71° CAMPIONE DEL MONDO PILOTI 2020
    19 points
  9. Vorrei far notare che siamo stati tra i primissimi a scriverlo. Tanto che su Facebook ci prendevano per il culo.
    19 points
  10. Praticamente...un report tipo quelli che devo scrivere per lavoro Ad ogni modo son partito giovedi mattina assieme a mio nipote (che ringrazio davvero perchè sua è stata l'idea e buona parte dell'organizzazione), un suo amico più un mio carissimo amico da ben 38 anni accompagnato da suo figlio dodicenne. Arrivati a Parigi-Beauvais da Orio al serio, ci attendeva la vettura a noleggio (una C Max che i passeggeri posteriori hanno trovato scomodissima) con la quale siamo giunti a Le Mans attesi da un caldo appiccicaticcio, subito alla ricerca del nostro camping Beausejour dove siamo stati accom
    19 points
  11. Tornato da poche ore Lo so, le sport-prototipi di un tempo erano un'altra cosa così come l'automobilismo in generale, il circuito stesso non è più lo stesso, sono stati giorni inizialmente di caldo afoso poi di pioggia, vento, doccie accettabili oppure gelate, notti pressochè insonni e scarpinate interminabili...ma mi sono divertito e ne è valsa la pena :happy-sunny: cavolo, a Le Mans non ero mai stato! :handgestures-thumbup: :handgestures-thumbup: Grandi Porsche, onore alle Audi, in Toyota saranno parecchio delusi.. Solo, mi è dispiaciuto non poter accedere al rettifilo dell'Hunaudieres
    18 points
  12. Aproposito dell'essere bravi..... la discussione mi ha fatto venire in mente un episodio. Subito dopo un test di pneumatici, Nelson venne da me gongolante , mostrandomi il tabulato dei tempi su qualche decina di giri. Non capivo cosa volesse mostrarmi e mi disse " ma non vedi che sono praticamente tutti nello stesso secondo? Credi sia facile girare sempre nello stesso tempo al limite?" L'affidabilità , la capacità di concentrazione per lungo tempo, il coraggio di tirare sempre allimite, queste doti contribuiscono a formare un grande pilota !
    18 points
  13. Questo articolo/ricerca dI Paolo D'Alessio del 1981 (quando Autosprint era la Bibbia) vale più di mille wikifrantumaglie. Buona lettura.
    18 points
  14. Come ben sapete tutti, nel 1934 entrava in vigore la nuova Formula Internazionale per i Gran Premi, che prevedeva un peso massimo di 750 kg, lasciando libera la cilindrata. Contemporaneamente, Mercedes e Auto Union (cioè la Germania) con la strapotenza dei loro marchi-oro e della loro tecnologia scendevano in pista a sfidare il dominio Alfa Romeo. Le macchine tedesche si presentarono all'AVUS a fine maggio 1934, ma solo l'Auto Union partecipò alla gara ( arrivò terza con Momberger nel giorno della vittoria di Guy Moll con l'Alfa P3 Aerodinamica), mentre la Mercedes si ritirò subito
    17 points
  15. con il nuovo titolo della discussione, vorrei che non si trattasse solo del nostro rapporto, quindi chiamandosi appunto discussione, è giusto che si discuta. Mi pare che i nocciolo della questione fosse "chi è stato più grande di chi?" Non credo esistano verità assolute, neanche con dati e risultati alla mano. Qualcuno chiese questa cosa a Nelson e lui rispose che fosse impossibile daterminare chi fosse o fosse stato più forte. Diceva" dovremmo fare una gara con macchine identiche!" Com' è possibile paragonare macchine con l'anno precedente , quando non sono paragonabili nemmeno la gara
    17 points
  16. La famiglia di Nelson era moderatamente benestante. é vero che il padre Estacio Souto Major è stato ministro della salute, ma non si è certo arricchito con la politica. Era un ottimo medico che amava curare i poveri senza chiedere nessun compenso. Un uomo integerrimo e severissimo con i suoi figli. Il maggiore è Alex, tranquillissimo che si sposa giovane con una ragazza greca di nome Athena e aprirà a Brasilia un negozio di ferramenta. La sorella si chiama Gerusa e ha sposato un americano e vive a Jacksonville in Florida. Il preferito di Nelson è Geraldo , che farà carriera in banca. Quarto
    17 points
  17. Visto che ci siamo vi racconto come l'ho conosciuto e perché la Piaggio. Il campionato 83 non era ancora iniziato e come di consueto la città di Sestriere offriva una settimana di sci ai piloti (come se non potessero permettersela da soli! ) con tanto di gara, ricchi premi e cotillon. Come sapete io facevo la modella e mi trovavo a Sestriere per un servizio fotografico per la Fila, marca sportiva che allora sponsorizzava anche la Brabham . Il fotografo che lavorava con me quindi conosceva Nelson. Io non sapevo nemmeno chi fosse. Eravamo tutti nello stesso albergo e alla sera nel salone,
    17 points
  18. Gli piacciono molte cose, a partire dalle donne agli aerei ,le barche, guardare la tv , la pasta al pesto. Ma l'unica vera passione viscerale, che lo ha sempre spinto a qualsiasi sacrificio erano le corse, sotto tutti gli aspetti,non solo della guida veloce, ma anche del collaudo. In questo era senza dubbio il migliore. Non so se ricordate il ritorno della Pirelli nell'85. Nelson vinse con le gomme Pirelli dopo poche gare dall'inizio del campionato al Paul Ricard. Pochissimi ci avrebbero scommesso dopo così poco tempo. A questo risultato si arrivò dopo un lavoro durissimo da parte di tutto i
    17 points
  19. Premessa. Gli aneddoti raccontati da Forghieri sono quasi tutti noti, specialmente per chi ha letto le cronache dell'epoca e i suoi libri, però è sempre piacevole ascoltarli, anche perchè dal vivo vengono arricchiti con tanti dettagli che su carta toglierebbero spazio alla parte storica. Per tentare di rendere meglio l'idea, riporterò i suoi pensieri direttamente in prima persona (in corsivo) per ercare di replicare il più fedelmente possibile il suo racconto. Chris Amon Forghieri ha elogiato il neozelandese che, a quanto ho capito, considera il miglior collaudatore mai passa
    17 points
  20. Quando Flavio Briatore è arrivato alla Benetton, nel 1989, nessuno lo conosceva in Italia se non la magistratura. Per il pubblico della F1 era uno sconosciuto che vendeva abbigliamento di marca. Vediamo un po' come ha costruito il suo potere il geometra di Verzuolo. Nato nel 1950, Flavio Briatore prende il diploma di geometra con una tesina dal titolo "Progetto di costruzione di una stalla". Una volta diplomato diventa l'assistente/factotum/faccendiere di un ambiguo finanziere locale, Attilio Dutto, che tra l'altro aveva rilevato la Paramatti Vernici, un'azienda già travolta da un cra
    16 points
  21. si trattava di due noti pittori, Ibrahim Kodra e Salvatore Fiume Riguardo a Johansson posso dirti che fosse molto simpatico. Rideva sempre, ma non in modo normale, si sbellicava proprio, l'allegria in persona. Abbiamo passato insieme a lui e a Elio DeAngelis (erano molto amici) una breve ma molto piacevole vacanza alle Mauritius, arrivando dal Sud Africa e in attesa del GP di Australia. Anche lui quando era agli inizi in Inghilterra era senza soldi e dormiva in macchina. Poi c'è un segreto che lo riguarda, ora si può anche dire, era praticamente cieco da un occhio. Incredibile no ?
    16 points
  22. Ho avuto l'opportunità di incontrare più volte Blash e Whiting tra il 2006 e il 2012 e devo dire che sono due persone molto alla mano, sempre cortesi e sempre i primi a salutare quando ci si incrocia. Li ho beccati la prima volta a cena il sabato di Monza 2006. Vedo Blash entrare nel salone del De La Ville e subito gli vado incontro con la foto e il pennarello. Lui sorride e mi dice: "Questa la devi far firmare anche a Charlie". E io: "Charlie?". E Blash: "Si, Charlie Whiting" e indica quello che era entrato con lui. Non lo avevo riconosciuto Tra l'altro, ero così impacciato che ne
    16 points
  23. poi ragazzi io voglio risentire i piloti che arrivano da altre categorie SPAVENTATI e IMPRESSIONATI quando provano per la prima volta una F1, Schumacher che era abituato ai mostri Mercedes nel gruppo C quando salì per la prima volta sulla Jordan a Silverstone disse "cazzo se è veloce!" , Pantano rimase esterrefatto dalla potenza e dalla frenata della Benetton di Fisichella nel 2000, Villeneuve rimase impressionato dalla velocità della F1 nel 1995, ora invece mi trovo Marciello che dice di trovare la F1 meno impegnativa della GP2 Lotterer che dice di trovare la F1 ben più facile da guidare del
    16 points
  24. ClaudioHarley mi ha chiesto se mi mancasse quel mondo. Ho vissuto un'intensa storia d'amore, ho girato il mondo, ho conosciuto gente......come pensare che tutto questo non fosse il massimo! Per certi versi lo era ma non è oro tutto quello che luccica. Posso ricordarla piacevolmente ma non mi manca, non la scambierei mai con la mia vita attuale normale ma vera. é stata un'esperienza che rifarei anche per tutto quello che ho potuto imparare ma soprattutto ho capito cosa non volevo per la mia vita futura. Vivere accanto ad una persona famosa può essere annientante. Poi la gente che ti circonda
    16 points
  25. Volevo una cosa diversa per questo funesto anniversario. Voglio ringraziare pubblicamente Djbill, senza di lui non avrei mai fatto in tempo, è stato immenso.
    16 points
  26. Sono già tornato a casa ( oggi ho il matrimonio di uno dei miei bimbi Luca e non potevo mancare.) Giovedì sera cena con Marione Andretti un mito per me ! Parla ancora benissimo l'italiano e stamattina colazione con JPM l'ultimo mio mito !
    16 points
  27. Kyalami, 7 agosto 71 John Love, Surtees TS9 Tanto così...
    16 points
  28. Passare questa giornata insieme a voi ha aiutato a sopportare meglio queste ore Inviato da Samsung Galaxy S3 con Tapatalk 4 Pro
    16 points
  29. 15 points
  30. definizione per il nuovo format delle qualifiche L'accanimento terapeutico consiste nell'esecuzione di trattamenti di documentata inefficacia in relazione all'obiettivo
    15 points
  31. Leggendo il topic delle risate, mi è venuta in mente la barzelletta preferita di Nelson, gliel'ho sentita raccontare decine di volte ! cercherò di raccontarla con il suo modo di parlare ! La iscitoria du gorillao U cacciatore parte per fare caccia grossa in Africa e per giorni sta ali fermo ascpettando u liao che non arriva. Un bel momento arriva da dietro u gorillao e........(la censura del forum mi impone di dire solo che abusa di lui sessualmente) U povero cacciatore torna in sua casa e si chiude per mesi. Gli amici non sanno più cosa fare e vanno da lui e dicono.
    15 points
  32. si, ti traduco cosa ha risposto lui alla domanda della giornalista riguardo alle ragioni della sua mancata presenza al funerale : Innanzi tutto sottolineo il fatto che la morte di Aytron è stata una grave perdita per tutti, quindi è stato bello che ci fosse tanto calore e affetto da parte di una nazione intera, dopotutto lui come me e Fittipaldi, ha rappresentato il Brasile nel mondo. Io ho deciso di non partecipare, in primoluogo perchè non sopporto i funerali, poi il mio carattere e la mia educazione, mi hanno impedito di metterci la faccia,non mi sono sentito di essere ipocrita come Prost
    15 points
  33. Brands Hutch 85. Bernie ha una coppia di amici con una bella casa grande con tanto di piscina a due passi dal circuito. Ron e Vee hanno invitato noi,Gordon e sua moglie Stella e Bernie a stare da loro i giorni del GP. Non era la prima volta che ci ospitavano e malgrado fossero una piacevole compagnia, c'era un grosso problema....il montone che Vee cucinava con tanto orgoglio tutte le volte....aimè...nessuno aveva il coraggio di dirle che non ci piaceva e anche quella volta entrando in casa, vidi stupede torte già¡ pronte per noi ma anche la puzza del montone nel forno mi si è avvinghi
    15 points
  34. il primo aereo di Nelson era un Citation targato OEFNP. lui però lo chiamava "cueca" ovvero mutanda in brasiliano , perchè era bianco e con una striscia marrone in mezzo!! Un vero burlone! Giugno 1985, dovevamo raggiungere Montreal e Nelson doveva conseguire il brevetto per il suo aereo e gli mancavano una trentina di ore di volo, quindi decise di arrivare in Canada con cueca. Peccato che malgrado fosse un jet, avesse solo 4 ore di autonomia, così il piano di volo fu così concepito: partenza di buon ora da Nizza alla volta di Glasgow, da li Keflavik (islanda)per poi arrivare a Sunder St
    15 points
  35. ha ha hai ragione......io però non me la cavo male. ho imparato a guidare sui circuiti con le macchine a noleggio fra un test e l'altro. Ricordo una volta sul circuito di Mellory Park, ho avuto la malaugurata idea di chiedere di provare a usare il freno a mano e, così il mio insegnante d'eccezione mi disse : Ti faccio vedere io! Ad un certo punto del rettilineo tirò forte il freno a mano e complice una leggera tipica pioggia inglese che rendeva tutto scivoloso, ci trovammo a vorticare in un testa coda ( forse due) che terminò in derapata a non più di 5 metri da un piccolo stagno all'inter
    15 points
  36. Riguardo ai rapporti con Ecclestone posso solo dire che i due si sono sempre rispettati e Ecclestone lo ha sempre messo a suo agio, il che era l'unica cosa che contava per ottenere il massimo da Nelson e Bernie lo capiva benissimo. Tutto infatti filò liscio fino a quando Nelson si fece i conti in tasca e visto che Ecclestone non era disposto a pagarlo di più, molto a malincuore dopo sette anni se ne andò. La scelta fu da parte sua quasi obbligata. Spendevamo troppo! Sul libro paga c'era il medico presente a tutti i GP(anche se in condisione con Mansell) il massaggiatore anch'egli sempre prese
    15 points
  37. Caro Matteo, il mondo cambia a velocità fotonica. Anche quello della F1. Schumacher era un caudillo perchè fino a quegli anni lo poteva ancora essere, così come lo erano stati prima Senna, Prost, Lauda e via a ritroso nel tempo. Non ho voglia di regalare nemmeno un click al sito dei freak (fa anche rima ) ma potrei andare a recuperare le dichiarazioni di media e forumisti in concomitanza con l'arrivo in Ferrari di Alonso al posto di Raikkonen. Riassumendo, c'era parecchia gente in piena erezione che, ansimando e con una punta di lingua fuori dalla bocca, si diceva finalmente soddisf
    15 points
  38. Spa 1992 Estoril 1993 Interlagos 1994 Aida 1994 Imola 1994 Montecarlo 1994 Montrea 1994 Magny-Cours 1994 Hungaroring 1994 Jerez 1994 Interlagos 1995 Barcellona 1995 Montecarlo 1995 Magny-Cours 1995 Hockenheim 1995 Spa 1995 Nurburgring 1995 Aida 1995 Suzuka 1995 Barcellona 1996 Spa 1996 Monza 1996 Montecarlo 1997 Montreal 1997 Magny-Cours 1997 Spa 1997 Suzuka 1997 Buenos Aires 1998 Montreal 1998 Magny-Cours 1998 Silverstone 1998 Budapest 1998 Monza 1998 Imola 1999 Montecarlo 1999 Melbourne 2000 Interlagos 2000 Imola 2000 Nurburgring 2000 Montreal 2000 Mon
    15 points
  39. Silverstone, Gran Premio di Gran Bretagna 1963. Curva Becketts. In primo piano Jo Siffert con la sua Lotus-BRM privata fa il pelo al muretto, mentre Lorenzo Bandini con la BRM della Scuderia Centro-Sud è leggermente "largo" e si esibisce in un controsterzo.
    15 points
  40. Campione ..... non ti ho mai tifato Uomo ..... non ti ho mai amato ma uno come te non può andarsene così ..... FORZA FORZA FORZA !!!
    15 points
  41. Credo che il fenomeno sia talmente ampio e complesso che ci si potrebbe scrivere su non una bloggata, ma un intero libro. Un elemento fondamentale da tenere in considerazione è che sono cambiate le persone, le abitudini, le passioni tra una generazione e l'altra. Il mezzo a motore (automobile o motocicletta che sia) è passato dall'essere oggetto di culto a mero strumento per spostarsi da un punto ad un altro, la cui unica prerogativa deve essere la connessione ad Internet. Facciamoci caso: anche a livello pubblicitario, si mette quasi sempre l'accento sulla connettività e sull'
    14 points
  42. Io credo ci sia un problema davvero di fondo. In questo Forum, eccezione vera per il mondo del Web, c'è un'ampia forbice di differenza di età tra gli utenti. Si parte dai ventenni e si arriva agli ultrasessantenni. E' cosa rara e straordinaria per un ambiente come questo. L'esperienza che ne consegue è illimitata, perché ci sono persone che hanno memoria di gare corse 40 anni fa, quando molti di noi non erano ancora nati e nemmeno previsti. Ora, io personalmente non mi permetterei mai di mettere in dubbio i pensieri di chi ha visto dal vivo le corse degli anni 80, perché benché
    14 points
  43. Vero. Come ho scritto altre volte, ho avuto modo di conoscere gli amici di mia figlia(ora 19enne) in questi anni: della F.1 non frega un cazzo a nessuno.QUando è successo l'incidente a Schumacher molti di loro pensavano corresse ancora per la Ferrari. Decisamente l'interesse si è spostato verso le moto....ma con un tifo assolutamente acritico verso " il Vale."
    14 points
  44. Memorandum 2 Ricordatevele queste belle facce sorridenti quando ognuno di loro si dirà affranto ma sicuro di aver fatto tutto quanto in loro potere per salvare l'Autodromo Nazionale. Tutte le foto sono state scattate in occasione dello scorso GP d'Italia. In ordine crescente di potere: Un figlio di papà a cui il padre ha dato le chiavi di casa solo dopo la morte (e un motivo ci sarà). Il sciur Alberto Bombassei, presidente della Brembo nonchè consigliere di amministrazione di Italcementi, Atlantia (ex Autostrade), Pirelli e NTV (I
    14 points
  45. l'articolo che ha postato Sundance, corrisponde assolutamente a verità ! Pensando a Niki e Nelson, mi viene in mente una cosa sola : -Stima reciproca- Di questo si tratta più che di amicizia. I due sono talmente diversi, fuori dalla pista non si sono frequentati molto. Nel periodo con me, lo abbiamo incontrato solo una volta a Lech in Austria. Noi abbiamo passato qualche giorno a sciare e Niki con Marlene sono venuti una sera cena. Però quando si incontravano negli autodromi, erano sinceramente felici di vedersi. Vi assicuro che la parola sincerità è qualche cosa di assolutamente raro ne
    14 points
  46. Oggi sono 60 anni dalla tragica morte in prova di Alberto Ascari, il due volte campione del mondo (1952 e 1953) con la Ferrari. Il più vittorioso pilota italiano del Dopoguerra.
    14 points
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00


×
×
  • Create New...