Jump to content

Nemo981

Appassionati
  • Posts

    1756
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

Posts posted by Nemo981

  1. Il 28/9/2022 at 09:56 , Kitt ha scritto:

    “Lewis Hamilton è al tramonto della sua carriera, ma questo non significa che sia ancora finita. 

     

    Si sta impegnando molto per tornare ad avere una macchina vincente, il che per lui è una sorta di prova di carattere. 

     

    Può anche darsi che George Russell abbia più fame di risultati, ma Lewis tornerà, ne sono certo, e lo stesso vale per la Mercedes. 

     

    Credo che questi periodi di debolezza che devi superare ti rendano ancora più forte. Lo so per esperienza personale”.

     

    - Ross Brawn

    https://www.facebook.com/112028766130882/posts/pfbid0kjKQzwbpHPBvkkT55wUuiteNVDC5BV1TzNkzrkSHqP1ssW5ZpryJpskiT56BBpXYl/

    Sta diventando "bellino e perdente"(cit) :asd:

  2. 48 minuti fa, Scarlett ha scritto:

    Anche senza zone DRS, puoi aprire quando vuoi anche in curva. Lo schifo totale.

    Beh, in realtà l'abolizione delle "zone" per fare qualunque cosa sarebbe un bene, mi fa tanto videogioco (a scanso di equivoci, in drs sarebbe da abolire subito, ovvio)

  3. Non trovo più la sezione piloti (ultimamente ho grosse difficoltà di navigazione sul forum), quindi scrivo qui, poi nel caso qualcuno sposti, grazie...

    Ma De Vries  è tester "virtuale" della Williams o di altre squadre? Cioè ha in qualche squadra il ruolo che ha uno Swaschwartzman o Giovinazzi in Ferrari, e cioè di lavorare al simulatore in preparazione delle gare? Perché se no non mi spiego come possa arrivare a salire in macchina la prima volta e lavorare così bene. Ok sopravanzare su un giro latifi, ma anche in gara ha corso come uno che sa bene le procedure e la gestione di una F1 sulla lunghezza di una gara. È notevole, ma sarebbe addirittura strabiliante se non ci fosse dietro un conoscenza, seppur virtuale, della macchina (o almeno di una FA in generale).

  4. Premesso che mi sono addormentato a metà gara e ho appreso del fattaccio SC solo qualche ora dopo la fine del GP, mi unisco a chi trova ridicolo il presunto scandalo: insomma ad Abu Dhabi non va bene perché si fa circo, qua non va bene perché la regola toglie spettacolo, insomma fate pace con voi stessi! Semmai si può discutere sul fatto che per rimuovere una macchina ci vogliano 8 giri o sul timing (a quanto pare sbagliato) di ngresso della sc, ma sono aspetti procedurali da riconsiderare eventualmente per il futuro; ieri è andata così per una serie di circostanze e nel rispetto delle regole, perciò amen!

     

    Sorprendente garona di De Vries, dare un sedile a sto ragazzo?

     

     

    • Like 1
  5. 7 ore fa, keru32 ha scritto:

    A settembre 2022 pare ormai chiaro che "a fine vita" la F1-75 se la giochi con la W13. Un'affermazione del genere fatta dopo l'Australia avrebbe fatto ridere.

    Mi ritrovo 2 anni e qualche mese dopo l'inizio estate 2020 a farmi la stessa domanda: può questo reparto corse competere con quello di Redbull e Mercedes?

    Binotto a inizio 2020 fece partire due binari narrativi: il "giudicateci nel 22" e il "non rivoluziono il reparto corse, giro i ruoli e faccio qualche innesto mirato".

    Bene, ad ora, che giudizi si possono dare? Il '22 di prospetta come un anno di mancata competitività, con più di 200 punti nei costruttori presi da Redbull e una lotta serrata col progetto-bidone W13. Il reparto corse sforna una buona monoposto, sfruttando anche un 2021 dove gli altri si scannano mentre a Maranello si lavora solo sulla F1-75, ma il vantaggio viene di fatto dilapidato in metà stagione e gli sviluppi son del tutto non comparabili rispetto a quelli portati dalla concorrenza. Nel '23 non ci sarà alcun tesoretto da sfruttare.

    Direi che entrambi questi binari narrativi son andati a finire nel deserto dei tartari. Binotto dovrebbe fare qualche riflessione su quanto è stato fatto e deciso negli ultimi 2 anni. E pure la presidenza.

    Aggiungerei il problema del peso politico. La DT chiaramente li ha azzoppati, così come accaduto ogni volta negli anni recenti. 

     

    Chiaramente c'è il problema degli sviluppi (anche nel 17 si partiva con la macchina buona e poi ci si perse per strada), le strategie e tutto il resto. Ma è palese che la Ferrari non riesce più a tutelarsi in sede regolamentare

  6. Questo tracciato è molto bello. Non capisco perché non fosse ritenuto adatto alle F1 quando misuravano 4 metri e 1/2 di lunghezza e 1.80 di larghezza per 600 chili di peso, e andrebbe bene ora per questi pachidermi di 800 kg lunghi 6 metri. Comunque bella pista, soprattutto per le qualifiche: il giro va interpretato e non è la sterile riproposizione del giro simulato al computer, come nella grandissima parte dei casi.

  7. 2 ore fa, Kitt ha scritto:

    O magari pensa che la F1 rimane il top e quindi meglio rimanere a fare numero qua che non andare a correre in altre categorie (Indy, Wec, ecc...)

    Penso che il suo voler continuare anche in squadre di seconda fascia sia abbastanza emblematico, diversamente da quello che dicono i vari piloti che sono stati scaricati dai team di F1 ed oggi corrono altrove

    O magari gli interessa solo incrementare il record di chilometri percorsi e gp disputati in F1 :asd:

    Ma poi andare a vincere dove? La 24h l'ha vinta, la 500 miglia ci ha provato e forse ci proverà ancora. Tolto questo, cosa c'è di strano che preferisca stare nel campionato più remunerativo e blasonato piuttosto che andare a sgomitare in campionati più agguerriti e magari pericolosi, con minore ritorno economico e di immagine? Ragazzi ma voi davvero credete agli ericksonn e Grosjean che dicono che non tornerebbero in f1 con un contratto decente in una squadra di secondo o terzo piano?  :asd:

    • Like 1
  8. 3 ore fa, FenixFavaretto ha scritto:

    Sì ma quando sbagli e nessuno ha modo di controbattere poi anche l'errore viene facilmente dimenticato. In ogni caso ha fatto una buonissima gara. 

    Si per carità, ma se toccava una barriera o qualcuno dietro vinceva staremmo parlando di una Vettel-leclercherata... Per carità grande gara ma in f1, come nella vita, da eroe a brocco è un attimo. Diciamo che quest'anno gli viene tutto un po' incontro e gli altri si suicidano. Già il meteo di ieri è stato un colpo di fortuna perché con le temperature di venerdì non avrebbe vinto (al netto di colpi di fantasia Ferrari) nemmeno partendo in prima fila, anzi difficilmente sarebbe stato in prima fila... Il livello è altissimo, ma proprio per questo piccole fortune qua e là sono ancora più determinanti.

     

    Insomma, non voglio togliere a Verstappen nulla della grandissima stagione che sta facendo, ma per come si stanno mettendo le cose pare proprio il suo anno.

    • Like 2
  9. 7 ore fa, Nameless Hero ha scritto:

    il sogno sarebbe vederli finire dietro a Verstappen con almeno un pilota.

    ...

    6 ore fa, Scarlett ha scritto:

    Si vede che c'erano davanti 9 incapaci 😂

    Alla fine la Ferrari andava forte solo con le gialle, con le rosse non mi sembrava comunque granché. Se perdi contro uno che parte decimo e sbinna pure non è solo strategia.

    Infatti, al netto delle strategie cannate la macchina sul freddo non funzionava davvero, al contrario di rb

    6 ore fa, BurgerChrist ha scritto:

    Max di un altro pianeta anche oggi, c'è da dirlo.

    In effetti un errore bello grosso lo ha fatto. Sculato che è restato in pista e che  ne Ferrari n'è Mercedes avessero il passo per approfittarne

    • Like 1
  10. 2 ore fa, Osrevinu ha scritto:

    Ma il paragone non sta nell'episodio in sé, ma nelle conseguenze che avrà sul prosieguo della lotta mondiale che oggi si può dire definitivamente chiusa, così come Hockenheim 2018 segnò la chiusura (allora quasi definitiva) su quel campionato (la blindatura della porta arrivò a Monza).

    Pure io ho pensato subito a Hockenheim 2018. Anche se le situazioni sono differenti, l'effetto è quello. Comunque il mondiale era andato già secondo me, tra muretto e macchina infabbidabili. Mi spiace però che ci abbia messo lo zampino anche il pilota (se davvero trattasi di un suo errore, cosa che probabilmente non sapremo mai...)

  11. 2 ore fa, FenixFavaretto ha scritto:

    L'ho appena guardato... boh, a me i dubbi restano.

    Soprattutto perchè Verstappen poco prima della Copse difende l'interno per poi spostarsi in centro alla pista subito dopo. Con Hamilton all'interno, Domenica non è successo nulla, così come non è successo nulla lo scorso anno con Leclerc. 

    Io, personalmente, qualifico questo crash specifico nelle "bastardate" che un pilota non ammetterà mai di avere fatto. 

    Poi ben vengano le opinioni discordanti dalla mia, altrimenti che noia... non ci sarebbe confronto. 

    Che Hamilton non avesse intenzione di alzare il piede è pacifico. Ma non si può parlare di bastardata se l'avversario ti stringe contro il muro a 100-200 metri da una piega da 7° piena , costringendo entrambi a fare un destra-sinistra in fase di impostazione curva. Verstappen difende sempre da cagnaccio (notare le sue manovre contro Leclerc e Mick anche nell'ultimo GP), la sua politica è sempre "o alzi il piede tu o ci scontriamo". Guardare le innumerevoli circostanze nello scorso campionato in cui di fatto ha cercato il contatto con Hamilton (e quando non l'ha trovato è stato perché quest'ultimo ha mollato)... Corre così da sempre. Per carità ci piace anche, è cazzuato, ma è ovvio che se ti devi giocare il mondiale con lui sei costretto ad essere altrettanto cazzuto. I piloti cazzuti mi piacciono parecchio per carità, ma un po' meno quando finiscono in tribuna e frignano... E meno ancora chi crocifigge i (IL) loro  avversario sulla base di un fotogramma solo. 

     

    Hamilton l'hanno scorso ha capito che non poteva più mollare (come fatto in precedenza ad Imola e in Spagna), in più la manovra che ho descritto (destra-sinistra in fase di impostazione curva) giustifica arrivare un metro più lunghi. Incidente di gara per me, dove per una volta è andata male a chi ama giocare duro. Se ne riparlerà quando qualcosa del genere capiterà a Leclerc, se la Ferrari non lo avrà definitivamente estromesso prima dalla corsa al titolo ..

     

    PS, sulle opinioni diverse ci mancherebbe, nessuno ha la verità in tasca ;)

    • Like 1
  12. 2 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

    Sono d'accordo. Per me le due cose non sono affatto paragonabili.

    Ma non lo sono macroscopicamente! In un caso è una difesa all'interno, mantenendo una traiettoria dritta per tutto il rettilineo che precede la curva, nell'altro è un tentativo di attacco (arrivando di slancio dalla curva precedente) in cui a più di metà rettilineo sei schiacciato tra avversario e  muro interno (da lì alla copse, a quelle velocità, ci arrivi in un secondo o giù di lì)!

    Poi certo, se facciamo il fotogramma del pallone che tocca la rete tutti i gol sono uguali :asd:...

  13. 10 ore fa, FenixFavaretto ha scritto:

    Ognuno ha le sue opinioni, per carità, ma come ebbi a scrivere all'epoca dei fatti guardare sempre solo l'ultimo fotogramma è fuorviante (se non in malafede): Hamilton qui si difende e si mette all'interno senza muoversi, tenendo in curva la linea chiusa che probabilmente ha preparato dall'inizio. Un anno fa era lui che attaccava, e Verstappen prima lo ha schiacciato contro il muro di destra (posizione da cui nessuno dei due avrebbe fatto la curva), poi ha allargato a sinistra per impostare la svolta a destra: Hamilton lo segue nel movimento verso sinistra per poi attaccare a sua volta la curva a destra. Un movimento sinistra-destra a 300 all'ora che può fare benissimo perdere la corda di un metro. Che è quello che è bastato a farvsuccedere il patatrack. Due dinamiche completamente diverse (nello specifico, per quanto riguarda la manovra difensiva in rettilineo), anche se capisco che guardare l'ultimo fotogramma permette di fare tutte le comparazioni che ci piacciono. Le curve, persino quando vai a 100 allora in autostrada, iniziano prima del punto di corda...

     

    https://youtu.be/2a1lEfBNEFs

     

    Proprio le stesse manovre, non c'è dubbio.. :asd:

    • Like 2
  14. 1 ora fa, Davide Hill ha scritto:

    Questa è probabilmente l'angolazione più impressionante del crash di Zhou. 

     

    Che una vettura riesca a scavalcare le reti è improbabile, ma come abbiamo visto più volte  non è impossibile. Forse, qui qualcosa per salvaguardare maggiormente il pubblico si potrebbe fare... 

    Ci sono qualcosa come 150+ metri di via di fuga, 5 file di pneumatici...l'incidente è iniziato a 80-90 metri dalla curva. Solo una dinamica tanto perversa ha potuto portare una macchina fin lì, direi un fatto abbastanza irripetibile... Sennò cosa vogliamo dire dei cittadini che fioccano ovunque per il mondo. Anzi, io mi meraviglio di come sia tenuta bene quella rete, che immagino sia messa lì con l'aspettativa che debba al massimo, in casi comunque eccezionali, parare una gomma. Non certo una monoposto intera!

×
×
  • Create New...