Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

MPE57

Appassionati
  • Content Count

    426
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by MPE57

  1. Nurburgring, il Dottinger Hohe negli anni '60.

    Ora a fianco del rettilineo sorge l'area partenza/arrivo per il giro "turistico"

     

     

    Cioé? Fammi capire, non si transita più sul Dottinger Hohe?

     

    Sun, se ho capito bene l'area turistica di cui parla Duvel è vicino al Dottinger, mentre la pista vera e propria passa sempre di lì

    • Like 1
  2. Quando si lotta con una moto palesemente inferiore (lo hai detto anche tu) secondo me il paragone non regge molto. In più aveva un anno di esperienza in meno.

     

    L'anno scorso nel CEV se la giocava con Mà¡rquez junior, a parità  di moto.

     

    Io sono curiosissimo di vedere cosa combineranno Pecco e Fenny quest'anno nel team VR46.

    Però quello non capisco è come mai a parità  di moto Pecco abbia subito così tanto Fenny, mentre l'anno prima Fenny era riuscito a stare agevolmente davanti o attaccato al suo compagno Tonucci che aveva già  molta esperienza...

    O romano è veramente un fenomeno, o Pecco (quest'anno) non è riuscito a fare il salto di qualità  / l'adattamento che un mondiale richiede...

    Invece Marquez è riusicto (con una KTM) ad entrare già  da subito nel giro buono, e anche nelle wild card dell'altr'anno si era messo ben in mostra.

    Un percorso uguale ce l'ha avuto Baldassarri, anche se lui non ha esattamente le caratteristiche del motoleggerista e infatti l'anno spedito in moto2.

    Invece Ferrari è riuscito a sfruttare meglio le occasioni ed ha addirittura preso 2 punti, ma in generale mi è sembrato più "combattivo" che Pecco e Lorenzo...

  3. Valentino ha fatto benissimo a fare le sue scelte, anzi proprio cambiare una pedina così importante come Burgess si deve leggere secondo me come un "segnale di vita" da parte di Rossi: io credo (e anche Vale penso che dentro di sè sia su questa linea) che Rossi non possa più vincere un mondiale, sia per ragioni naturali che per la concorrenza che si ritrova adesso, almeno può tentare di scrollare un po' la situazione di eterno quarto che si è vista quest'anno.

    Può tentare di vincere qualche gara se se ne presenta l'occasione ma non battagliare sempre per la testa (se mi smentirà  sarò contentissimo di ammettere il mio errore).

    Burgess se ben ricordo era già  incerto se accettare di seguire rossi nel ritorno in yamaha, inoltre è un uomo della vecchia scuola (quella buona!) dove l'elettronica c'era solo per le candele e le lampadine :)

    Il livello di questa motogp è così alto che se non ti giri bene tra mappature, TC, anti-impennata, launch control, acceleratore elettronico ecc. ecc. non sarai ma competitivo, e questo è un grande punto di forza di Lorenzo che con Forcada forma una bella coppia tosta...

    Rossi tenta secondo me di accorciare le distanze, trovare nuove motivazioni e movimentare un po' le acque e giustamente vuole affidarsi a una nuova figura, con un metodo di lavoro diverso, anche per verificare il livello di sè stesso e affrontare le gare con più freschezza, più grinta

  4. Spero anch'io per la grande svolta di Fenati, nel 12 aveva fatto vedere gare molto molto buone e gare piuttosto opache (mi viene in mente il sachsenring...)

    Quest'anno ha sempre navigato nella mediocrità  perchè la Honda era 7/8 spanne inferiore alla KTM, anche se a volte ha dimostrato di lottare e guidare per bene.

    Il prossimo anno è sicuramente l'esame di maturità : deve dimostrare di avere il manico perchè il mezzo competitivo lo dovrebbe avere.

     

    Pecco Bagnaia per me è stato la delusione di questo campionato, non ho capito perchè ma prendeva sempre distacchi abissali dai primi e da Romano stesso, non so se sia la difficoltà  del nuovo ambiente, la moto poco competitiva, la giovinezza...
    Di fatto è sempre arrivato dietro a Fenny in qualsiasi turno e quasi mai nei primi 20...

    • Like 1
  5. Nessuno dei tre piloti in lizza mi entusiasma particolarmente, ma ha vinto proprio quello che più mi sta sulle scatole. Mi sa tanto di galletto presuntuoso, specie dai comportamenti che ha assunto l'anno scorso. Vedremo se questo titolo lo saprà  calmare un pochino, io ne dubito.

     

    Peccato per Rins e Salom, per me avrebbero meritato entrambi di più, anche perché hanno pure vinto più gare.

     

    Quotone totale  :up:

  6. Bravi Albi66 e Sundance76. Io come MPE57 sono stato tratto in inganno dal segno in terra,che invece probabilmente  delimita un posto di parcheggio auto... 

     

    Giusto! Più che il segno bisognava guardare: discesa + curva a destra = mirabeau :)

    • Like 1
  7. Ecco il punto incriminato

    post-103-0-86217300-1380487202_thumb.jpg

     

    Certo che Pedrosa ha la sfiga cucita addosso a doppio filo!  :(

    Il contatto c'è stato eccome, ma Secondo me Marc non è stato scorrettissimo: sicuramente era una manovra molto al limite, molto fisica, irruente... ma se Marc colpiva il forcellone senza avere la sfiga (vedi sopra) di tranciare il cavettino del sensore passava come un mal riuscito tentativo di sorpasso, infatti lui va lungo comunque senza tamponare Dani.
    Marc è un pilota mooolto aggressivo ma tranne la spallata di jerez non ha mai tamponato/spostato/carenato nessuno, manovre mooolto azzardate e fisiche ma secondo me con correttezza, non con cattiveria.
    Ovvio che purtroppo questa volta ha provocato un grave danno, ma c'è molta circostanza e "sfiga" in tutto questo, non penso che nessun pilota si sia mai preoccupato di non rovinare il TC di chi stava sorpassando!

    Oramai a questo livello di Motogp l'elettronica è fondamentale.

    Secondo me non è fisicamente possibile gestire una moto da 240 cv o quanti ne hanno senza un minimo di TC e di regolazioni elettroniche.

    Anch'io sarei per un taglio netto di centraline, sensori ecc... però dobbiamo capire che i piloti rischierebbero tantissimo a guidare queste belve ingestibili :nonso:

  8. Ringrazio Gio per la completissima risposta :)

     

    Non so ancora se essere anch'io un complottista, ma sicuramente seguirò le prossime gare con più attenzione alla coppia di yamahisti.

     

    Io mi spiegavo più i risultati di Rossi come fa Peraltada: la moto è costruita/sviluppata per Lorenzo e Rossi rincorre sempre un assetto che si adatti di più a lui (e queste sono parole sue) e chiaramente non è più il Rossi esplosivo di qualche anno fa, come naturalmente dovrebbe essere.
    Valentino è competitivo per il grosso bagaglio di esperienza che si porta dietro, ma come capita a tutti ha perso quei 2-3 decimi di "polso": è diventato prudentissimo alla guida (penso sia il pilota con meno cadute nel 2013) e lo si nota soprattutto in qualifica dove si guida più al limite e lui spesso parte nel gruppone, mentre in gara con la sua esperienza/abilità  riesce sempre a rimontare (conserva meglio le gomme fino a fine gara, non si prende rischi inutili...).

  9. A livello da contratto e, di conseguenza, a livello di ingresso USB.

    Ripeto, pensate ad Assen 2006 e Assen 2013, o al periodo in cui 2 anni fa Pedrosa era rotto e Dovi partiva davanti.

     

     

    Qui mi sento anch'io un grosso peracottaro :)  Gio, se ho capito bene dici che Rossi ha firmato un contratto dove veniva esplicitamente concordato che la Yamaha gli avrebbe dato una moto meccanicamente uguale, ma con l'elettronica sottosviluppata/non ugualmente performante?  :o 

    A me da tifoso del 46 l'idea non aveva neppure sfiorato, pensavo semplicemente a un normale declino di Rossi non più ventenne.

    Con Cal immaginavo una situazione del genere, essendo lui in un team satellite e per sue stesse parole/comportamenti. Penso sia proprio la ragione per cui non vedeva l'ora di correre su una moto ufficiale

     

    E poi cosa successe ad Assen 2006 di particolare?  :huh:  Purtroppo nel 2006 non seguivo ancora bene tutte le gare..  -_-

×
×
  • Create New...