Jump to content

speedmad

Appassionati
  • Posts

    55
  • Joined

  • Last visited

Reputation

33 Neutrale

Informazioni di Profilo

  • From
    USA
  • Following F1 since
    1973
  • Former Driver
    Schumacher
  • Team
    McLaren
  • Track
    Watkins Glen
  • Best Race
    Dijon 1979
  1. Live update da St.Pete 10.19am Tempo coperto, nuvole basse - siamo letteralmente in mezzo alle nuvole!!! Alta umidita', 22 gradi, 30% prob. pioggia nel pomeriggio
  2. speedmad

    Nyck de Vries

    ciao, ve ne racconto una, anzi, due Tre anni fa sono passato a Padova a trovare il mio caro amico Dino - Chiesa - in officina ed ho portato il mio stroppoletto che al tempo aveva 5 anni, Matteo. Per chi non lo sapesse, Dino ha tirato su Nyck nel kart e lo segue ancora da vicino nel suo cammino, e quel giorno Nyck era in officina a smontarsi e pulirsi il Kart come suo consueto. Ricordo la faccia che ha fatto quando Dino ha messo Matteo sul kart di Nyck, che stava sul cavalletto...Il kart per lui era una cosa viva, sacra e preziosa. L'ho incontrato gia' molte volte, anche in mcLaren, ed e' sempre stato un ragazzino piu' avanti del suo tempo, una sensibilita' particolare, una passione infinita, una umilta' rara. Dino mi ha raccontato che una sera ha visto Nyck togliersi le lenti a contatto, e prima di gettarle le ha baciate; Dino allora incuriosito gli ha domandato di spiegargli il gesto. Nyck ha risposto che le ringraziava per avergli permesso di vedere quel giorno. Ragazzi...
  3. occhio, perche' stanno usando ancora molto della 2012...
  4. ciao Luca Ok, devo dirti una cosa: ho avuto occasione di avere di fronte a me tutte le McLaren da quelle dei tempi di Prost a quella attuale, una di fianco all'altra, e personalmente, da vicino, quelle del 2007 e 2008 sono incredibili, disegnate dal vento, e secondo me le piu' belle. Anche quella della tua foto e' bellissima, ma per me e' un apprezzamento nostalgico, si vede che, nella sua indubbia bellezza, e' passata nel tempo
  5. Mha, e' discutibile anche questo, sotto un certo punto di vista. Guarda, un cambiamento radicale invece e' stato il fattore principale nel lancio del dominio Red Bull degli ultimi 4 anni quando nel 2009 si e' chiusa l'era delle Batmobiles disegnate dal vento che avevano portato Ferrari e McLaren ad un vantaggio aerodinamico tale che facevano quasi campionato a se'. Partendo da zero Newey ha fatto la differenza, per cui non sarei cosi sicuro del fatto che quella odierna sia una regola voluta e fatta per la RB
  6. L'unica ragione per la quale in Indycar ci sarebbero piu' sorpassi e' perche' hanno tutti la stessa macchina. In verita' la serie e' talmente non paragonabile alla F1 che il discorso non regge proprio, a nessun livello
  7. ciao Ale, dove l'hai trovata la foto?
  8. Lewis e Nico erano compagni di squadra gia' al tempo del Kart, correvano con Chiesa e Dino mi dice che si pestavano sempre...
  9. Davvero??? Vedi, io non ne ho idea, non lo seguivo molto quando era in GP2. Dici che e' un cafone? L'ho seguito in 2-3 interviste in Francia e a dirti il vero mi e' sempre sembrato molto modesto, mai straffottente, e sempre molto pacato, sorridente. Senza frequentarli di persona in molti casi e' difficile dire
  10. sicuro e' che se lo hanno riconfermato hanno tutti gli elementi per giustificare la scelta; non penso che per loro sia una questione di soldi nel senso che molto probabilmente ci sarebbero piloti che potrebbero portare piu' soldi di quelli che porta G in Lotus. Io faccio il tifo per lui quest'anno, perche' e' un ragazzo anche umile, intelligente, ed ha tanta fame. Hey, Buon anno a tutti!!!
  11. vero, vedi il punto di Nivola sotto pero' e' anche vero che la F1 e' la F1. Poi c'e' anche carattere e carattere, Kimi e' stato battezzato iceman non per niente; anche Mika aveva una maniera di gestire le sue emozioni differente da personalita' piu' mediterranee o sudamericane
  12. assolutamente d'accordo, su tutto mio padre e' convinto che sia stato gestito male psicologicamente e molto probabilmente ha ragione. Ha fatto la prima parte di carriera sotto Flavio, il che' ha probabilmente contribuito ad impostare il suo approccio alla F1 in maniera da tagliagola, e la presenza di Kimi certo fa soggezione. Il tuo punto sul fatto che in GP2 facesse meno errori in partenza - ti prendo in parola perche' non l'ho seguito - confermerebbe il suo stato psicologico "on the edge". Alla fine dei conti un campione vero deve saper gestire anche quello. Sono curioso di vedere quest'anno
  13. Vero e giusto quello che dici, ma continuiamo a discuterne un po'...allora, due altri fattori sulle partenze - e non per darti torto, perche' sono d'accordo con te sul fatto che Romain abbia fatto errori, quelli che citi sopra, ma quello che contesto e' il peso che viene dato a questi errori, che secondo me deve essere messo nella giusta prospettiva. Innanzi tutto si pesa l'errore per le sue conseguenze e non per cio' che e' realmente - nel senso che l'errore di Spa, e lo chiamo come tale, ha avuto delle conseguenze spettacolari e pesanti per aver coinvolto Alonso ed Hamilton in lizza x il mondiale; se avesse preso su solo il Koba e magari Kimi e Webber sarebbe molto probabilmente passato alla liscia. Tornando alla partenza, in se stessa e' una manovra che al 50% delle volte magari ti va anche bene, e' un rischio che prendi ma non una cosa completamente senza testa come ci vogliono far credere sia quelli della fia che i media, come se questo non avesse proprio il minimo senso di essere in macchina, o come si farebbe per una manovra in centro citta' con l'utilitaria di turno. Secondo me non bisogna dimenticare che siamo in F1, ragazzi, si e' sempre sul filo, o come dicono in America, "it's racing!!!", non scuolaguida. Tornando a noi, sei stato in pista anche tu, allora sai che normalmente chi e' davanti fa l'andatura, e chi e' dietro "si adatta" di conseguenza e come puo'; questo sempre nel contesto di una condotta non deliberatamente pericolosa da parte di chi precede. Come poi dici giustamente ci sono gli specchietti giusto? Ma allora ti domando, quando parti in kart, dove gli specchietti non li hai, avresti tempo per guardarli in partenza? Buonanotte! La realta' della cosa e' che in partenza hai l'attenzione davanti al 90%, in periferica al 9 e su quello che accade dietro non te ne puoi occupare piu' di tanto. Allora si dice Romain non guarda gli specchietti, no, non e' solo lui, Nando se li avesse guardati a Suzuka sarebbe stato dentro - infatti e' lo stesso errore che ha fatto Romain a Montecarlo. Di nuovo, sono d'accordo con voi ragazzi, anch'io li chiamo errori, ma dobbiamo sempre tenere a mente che sono umanamente accettabili - secondo me - in un contesto di corsa dove si arriva a 100 in 1.5 secondi, e dove tutto succede troppo maledettamente veloce, dove non ci sono replay, dove fisicamente sei incollato al sedile, insomma, siamo anche fatti di carne ed ossa. Poi il fattore psicologico: i piloti di oggi sono sempre sul filo di perdere il sedile; facile dire bisogna che Romain sia piu' ragionevole e conservativo; la calma giusta viene con l'esperienza, lui adesso ha fame di risultati, e tanta. Zanardi in cart ha fatto il record per le pole consecutive tra il primo ed il secondo anno, senza vincere il campionato; negli anni successivi ha fatto la pole molto raramente ma ha vinto i campionati. Ci vuole tempo, e adesso per i giovani piloti piu' di prima.
×
×
  • Create New...