Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Sikander

Appassionati
  • Posts

    2118
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by Sikander

  1. 3 minuti fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

    Io non capisco, con la riduzione dei costi potrebbero ri-aumentare i test e le ore in galleria del vento tornare di nuovo illimitati e invece no. Spero che Domenicali ci pensi seriamente anche se già con la Sprint Race non si è presentato benissimo

    Bah. Per me una soluzione semplicissima, sarebbe di inserire dei test il lunedì/martedì su alcune piste dopo il GP. I costi sono ridotti perchè tutti sono già li, sarebbe possibile vendere biglietti ulteriori per chi vuole vederli per il circuito, e tutti testerebbero gli stessi giorni.

    Non so perchè nessuno ci abbia mai pensato. 

  2. 6 ore fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

    leggo in giro che dicono che sia la macchina sia la copia della Mercedes ma secondo me non lo è affatto, tu che ne pensi?

    Sinceramente nemmeno io vedo molto della Mercedes 2020, se non lo sviluppo della filosofia a muso stretto, e il ridisegno delle pance per i diversi ingombri. 

     

    Anche per questo, sarà molto difficile per l'anno prossimo: nuova filosofia aerodinamica da comprendere (muso stretto) e nuovo motore con diverse impostazioni e consumi. E 4 soli giorni di test. Per gli altri concorrenti diretti (Aston Martin in particolare) sarà molto più facile.

  3. Carina la nuova McLaren. Come avevo scritto tempo fa, hanno ri-progettato il tutto per renderlo maggiormente funzionale al muso stretto.  Vedremo come si comporterà con il Mercedes. Stante lo scontato recupero Ferrari, spero in una lotta per il 4* - 5* posto.

  4. 10 ore fa, Paolo93 ha scritto:

    Beato te che ne hai la certezza. È vero quello che dici, che non è immaginabile un altro anno così per la Ferrari, però purtroppo non dipende da una scelta se essere competitivi o meno.

    Mai sai, quando si parla di Ferrari, si parla di un team molto particolare per la storia della F1 e anche per il suo presente. Già solo il fatto che gli introiti del team Ferrari non sono pressochè intaccati dalla sua posizione finale nel mondiale è veramente TANTA roba.

    Prendi il caso McLaren: dal top del 2012 al fiasco del 2013 (fiasco per ragioni tra l'altro note solo a loro, a pensarci mi viene ancora il nervoso). Questo ha significato parecchi $ in meno per l'anno futuro, innescando una parabola di disastri da cui solo ora, dopo 8 anni, ci sta risollevando lentamente. Il più recente "disastro" Ferrari è del 2014, ma questo, non ha particolarmente influito sugli anni successivi, anzi. Per questo, non mi aspetto ancora una situazione di disastro come quest'anno.

    Senza contare che anche per il grande pubblico e l'audience, una F1 senza una Ferrari in lotta, anche solo per finta come tra 2015 e 2019, è molto meno appetibile....

  5. In questo momento, Sikander ha scritto:

    McLaren l'anno prossimo potrà lottare per il 4*-5* posto, non di più: inoltre Norris è si bravo, ma ha da crescere....anche quest'anno è finito dietro Sainz, che con tutto il bene che mi è nato per lui in questi 2 anni, faccio fatica a considerarlo nella top 5 dei piloti attuali. E' ancora troppo altalenante tra gare eccellenti, e gare dove sembra abbia giocato troppo la sera prima alla playstation ed in griglia abbia sonno. Dico questo solo perchè se non acquisisce maggiore costanza, contro una bestia come Ricciardo finisce male...

    Inoltre si deve scontare un nuovo periodo di apprendimento con il motore Mercedes, e Ferrari tornerà competitiva: non è semplicemente immaginabile mediaticamente ed economicamente, un altro anno simile per la Ferrari, e, di conseguenza per la F1. 

     

     

  6. 23 ore fa, Davide Hill ha scritto:

    Con la differenza che la McLaren monterà motori Mercedes e, considerando la validità della vettura e una coppia di piloti decisamente forte (il duo Ricciardo-Norris lo trovo mooolto interessante), il prossimo anno potrebbe rivelarsi una sorpresa anche maggiore di come è stata quest'anno. E' sicuramente il team che, nel 2021, guarderò con più interesse. 

    Detto questo, la Mercedes sarà ovviamente ancora davanti, la Red Bull sarà sempre la solita rivale ostica e, a prescindere da tutto, mi aspetto comunque una Ferrari in forte risalita. Probabilmente non abbastanza, ma fare peggio di quest'anno sinceramente non credo sarà possibile. 

    Questa stagione, praticamente decisa fin dal primo test a Barcellona, da un punto di vista sportivo è stata una delle peggiori e l'unico motivo d'interesse è stata la curiosità di questo calendario deciso dalla pandemia mondiale e che ha permesso di toglierci la curiosità di vedere la F1 in azione su piste che, da sempre, avrei voluto vedere in calendario (Mugello, Portimao) o che ero desideroso di rivedere (Imola).

    L'immagine simbolo della stagione è certamente Grosjean che scampa all'inferno di Sakhi, su questo non c'è alcun dubbio. Da ricordare anche la vittoria di Gasly a Monza, che personalmente ho vissuto con un po' di rammarico, e quella di Perez di domenica scorsa. 

    McLaren l'anno prossimo potrà lottare per il 4*-5* posto, non di più: inoltre Norris è si bravo, ma ha da crescere....anche quest'anno è finito dietro Sainz, che con tutto il bene che mi è nato per lui in questi 2 anni, faccio fatica a considerarlo nella top 5 dei piloti attuali. E' ancora troppo altalenante tra gare eccellenti, e gare dove sembra abbia giocato troppo la sera prima alla playstation ed in griglia abbia sonno. Dico questo solo perchè se non acquisisce maggiore costanza, contro una bestia come Ricciardo finisce male...

    Deve scontare un nuovo periodo di apprendimento con il motore Mercedes, e Ferrari tornerà competitiva: non è semplicemente immaginabile mediaticamente ed economicamente, un altro anno simile per la Ferrari, e, di conseguenza per la F1. 

     

  7. McLaren KO....San Sainz ci mette una pezza, ma la terza posizione è andata. Dispiace, ma era oggettivamente un miracolo arrivare alla terza piazza se penso a come si era messi nel 2018. La quarta posizione, confermando lo scorso anno, con un paio di podi, è più che dignitosa per un team in ricostruzioni. Norris è al secondo anno di F1 ormai...è ancora troppo incostante. A volte ho l'impressione che si "addormenti": se non acquisisce costanza, lo vedo molto male con Ricciardo l'anno prossimo.

    Perez, aihmè per la McLaren, vittoria meritata, e meritevole. Se la è guadagnata tutta. Russel si conferma un pilota che merita un auto migliore.

    Ok che Leclerc non ha nulla da perdere....ma deve cambiare un pò atteggiamento, o quando sarà in lotta mondiale, sarà dura così. 

     

     

    • Like 1
  8. 49 minuti fa, Carlomm73 ha scritto:

    E aggiungiamoci gli altri 4 motorizzati Ferrari fuori in Q1, anche se non è una novità.

    Con Ron Dennis al comando difficilmente sarebbero successe queste cose.

    Ma va, era già la norma. Non si contano i momenti "clou" buttati dalla McLaren negli anni per situazioni del genere. Comunque la gara è domani, anche in Turchia sembrava nera al sabato e poi la domenica è girata bene....stiamo a vedere.

    • Like 1
  9. Certo che quando c'è un momento importante, fondamentale, quando si deve lottare per un risultato, immancabilmente, alla McLaren succede qualcosa. E' davvero incredibile, ma fortunatamente ci sono abituato. Una volta mi sarei inca**ato, oggi mi sono solo fatto una grande risata.

    Speriamo bene per domani.

    • Like 1
  10. 46 minuti fa, bazzigo ha scritto:

    Pensiero personale, che poi se sto dicendo una cagata ditemelo tranquillamente: per me Hamilton è maturato definitivamente dal dopo Rosberg, l'Hamilton del 2015 è lontano anni luce da questo Hamilton che sa, per esempio, quando andare a tavoletta e quando fare il "calcolatore".

    Ed io che stavo pronto a contattare il mitico Bernie... :asd:

    Io invece penso che Lewis abbia iniziato a capire come si lotta veramente per i mondiali nel 2010. Si ricorda, di quell'anno, sempre della lotta Alonso/Vettel, ma Lewis, con due entrate un pò azzardate in meno (Monza e Singapore), era campione del mondo ad Abu Dhabi...

    Da quando ha poi avuto la macchina per vincere, salvo affidabilità da McLaren 2005 (leggasi 2012), ha perso (per pochissimo) solo contro un Rosberg, talmente distrutto alla fine da doversi ritirare.

    Complimenti vivissimi a Lewis Hamilton per il suo 7* titolo piloti. Per quanto riguarda McLaren una gara che si è messa bene nonostante premesse pessime, importante mettersi dietro le 2 Renault. 

     

    • Like 2
  11. 10 ore fa, alessandrosecchi ha scritto:

    1) Pubblicare Sochi serviva giusto a pareggiare l'Austria, di cui non si parlerebbe se Barrichello non avesse aspettato gli ultimi 30 metri e di cui lo stesso Schumacher si vergognò sul podio ;) . Resta, comunque, una stronzata inutile di Todt.

    2) Il titolo 2016 è stato perso anche e soprattutto per quelle partenze. E tirare fuori complotti serve a zero, come quello dei meccanici invertiti che, implicitamente, sottolineava come quelli scarsi fossero dalla parte di Rosberg. Il 2016 di Hamilton vale tanto quanto il 2010 di Alonso in termini di errori, sebbene poi se ne conti solo uno che non c'entra con loro. È sbagliato il termine indecoroso? Se Vettel avesse perso un mondiale da Webber, Schumacher uno da Barrichello o Hakkinen uno da Coulthard, cosa si sarebbe detto?

    3) Hamilton ha avuto per cinque anni l'equivalente della F2004 e per due anni l'equivalente di una F2001. Negli anni precedenti, invece che le varie F310, F310B e compagnia ha corso con la McLaren Mercedes, con cui ha rischiato di vincere il mondiale al primo anno (e non l'ha vinto per motivi extra pista, direi), l'ha vinto al secondo, ha faticato per metà stagione nel 2009 (l'unico periodo tecnico "no" di tutta la carriera), nel 2010 è stato parecchio tempo in lizza per il titolo, nel 2011 e nel 2012 ha comunque vinto le sue gare. Niente a che vedere con i bidoni dell'umido (cit) con i quali si è dovuto far strada l'altro nei primi anni di carriera. Mettilo in Williams nel '92, quello là, poi ne parliamo.

    4) Avrei molta più considerazione dell'Hamilton pilota se si fosse accasato in Mercedes nel 2010, se si fosse mangiato la stessa melma che hanno preso Rosberg e Schumacher per tre anni con ritiri a iosa e gomme che duravano tre giri per poi avere materiale migliore nel 2013 e iniziare a dominare nel 2014. Lewis è stato perfetto, al contrario di Alonso (uno a caso), nel timing per la scelta del posto in cui stare. Vista la Mercedes del primo triennio gli davamo tutti del pazzo per la scelta di andare a Brackley, invece ha avuto ragione lui ed è stato bravo Lauda a convincerlo del progetto, che di fatto ha ammazzato tutto e tutti e continuerà a farlo l'anno prossimo. Resta il fatto che io, un Hamilton lottare a centro griglia per un annetto buono, non l'ho mai visto. Forse si lamenterebbe meno via radio.

    5) Schumacher senza Brawn e compagnia probabilmente avrebbe vinto molto meno, ma era quella la forza di questo gruppo, che per cinque anni ha preso sganassoni continuando a lavorare su due piste contemporaneamente dalle 8 del mattino alle 7 di sera. La forza Mercedes è aver imbroccato (e lo stesso vale per la Red Bull) la prima macchina di un ciclo regolamentare in un periodo nel quale, una volta che hai un vantaggio, te lo porti avanti per anni. E lo stesso succederà nel 2022. Se Hamilton non fosse andato in Mercedes avrebbero preso Hulkenberg, e avrebbero comunque vinto almeno cinque dei sette mondiali tra lui e Rosberg. Non posso dire lo stesso di Barrichello, visto che è arrivato solo due volte al secondo posto nel mondiale su cinque anni.

    I numeri contano zero perché altrimenti metà mondo non intitolerebbe Senna come migliore di sempre, ma i fatti vanno sempre contestualizzati, altrimenti mi toccherà sempre sentir dire che la Ferrari ha dominato cinque anni quando la Mercedes viaggia verso il 75% di vittorie in sette anni.

     

    Bhè, nel 2009 la McLaren - Mercedes, almeno fino al Nurburgring era decisamente da centro gruppo, e stava galla solo per Hamilton, come hai giustamente già fatto notare. Poi deve essere arrivata una bella svolta tecnica, ma ad inizio campionato non era certo una vettura vincente. 

    Ma anche le McLaren 2010-2011 erano comunque mezzi inferiori alla RB, che Lewis doveva guidare al limite per tentare di portare a casa il mondiale (vedasi l'ancora più osceno 2012, minato da un'affidabilità a livello Raikkonen 2005). 

    Lewis per me la sua gavetta se l'è fatta eccome: non mi viene in mente nessun altro pilota che dal 2007 ad oggi ha sempre viaggiato su questi ritmi, forse solo Alonso (distrutto da McLaren - Honda) e Vettel pre 2018 (che però aveva già preso una discreta sbandata nel 2014). Non vedo come possa sminuirlo il fatto di avere esordito in McLaren - Mercedes, anzi, per me è segno di quanto già valeva nel 2006, se un top-team di allora lo promosse immediatamente. Sono altri che si tengono, tanto per fare un esempio, i Leclerc in naftalina un anno.

    Concordo pienamente poi sul fatto che sia sempre necessario contestualizzare tutto al periodo, e nell'enorme difficoltà e soggettività di fare paragoni tra epoche e piloti ormai molto distanti. 

     

     

    • Like 1
  12. 3 ore fa, BurgerChrist ha scritto:

    Anch'io sono dell'idea che RB inizi a prodursi le proprie PU. In fondo, il know-how dovrebbero averlo acquisito in questi anni.
    L'unica alternativa è rivolgersi di nuovo ai francesi, ma sarebbe un bagno d'umiltà che non sono sicuro Marko e Horner siano disposti a fare

    RB, se non sbaglio, durante il periodo di scazzo con Renault, ci aveva già provato a tentare la via del motore fatto in casa. Via abbandonata per i costi insostenibili. Non penso proprio che riusciranno a farlo ora, con praticamente solo un anno per svilupparlo. E se anche ci arrivassero, il rischio di un Honda 2015 è altissimo. 

    Cerco di riassumere un pò per punti:

    1) Honda, non solo entra in una F1 turbo-ibrida con un anno di ritardo, potendo osservare gli altri, ma ci entra con un motorino da tosaerba (perchè vogliono fare tutto in casa, tutto giapponese, niente aiuti dall'esterno),  portando letteralmente alla distruzione sportiva McLaren, affossandone la dirigenza e una coppia di piloti dal potenziale enorme come Alonso - Button;

    2) Secondo il simpatico Bernie, è tutta colpa di McLaren comunque, e dopo aver letteralmente usato McLaren come un laboratorio e basta (il dubbio è lecito a questo punto), molla questa squadra per farsi un anno ancora di prova con Toro Rosso, sia mai che Red Bull si ritrovi anche lei con il motorino da tosaerba;

    3) Con un altro anno di laboratorio e dopo 4 anni di F1 turbo-ibrida, Red Bull si prende anche lei Honda, che nel frattempo è arrivata ad un livello di competizione decente (complimenti, ci hanno messo solo 4 anni), mandando Renault a quel paese, Renault che gli ha fatto vincere 4 mondiali, e gare anche nel 2014;

    4) 2 anni dopo, con ben 4 + 1 gare vinte all'attivo (ne ha vinte più la motorizzazione Renault), decidono di mollare tutto, distruggendo non solo Red Bull (voglio proprio vedere che motore si trovano ora, a meno di tornare piangendo da Renault) , ma verosimilmente anche le ambizioni di Verstappen per il prossimo paio di anni almeno (con Ferrari e Mercedes blindate, non vedo cosa possa fare/dove possa andare);

    5) Una foto di Helmuth Marko alla fine di tutto ciò?

     

    V*******o Honda. 

     

    (scusate l'ineducazione, ma per me questi hanno tenuto un comportamento indegno dal 2014 ad oggi, rovinando piloti, team, buttando miliardi, e facendo pure la figura dei peracottai. No comment). 

    • Like 2
  13. Il 15/9/2020 at 09:38 , Lotus ha scritto:

    Attenzione...

     

    "Ma il punto è un altro. Non è normale che abbiamo questi problemi al motore per due gare di fila, non ne posso più

     

    Ma dai, così presto... possibile?

    Aspettiamo l'illuminante commento di Horner e di Herr Doctor sui problemi di Max...

    Fossi in unT. M.  a caso una telefonata a Jos la farei. il 2022 arriva al galoppo.

     

     

     

    Bhè, è esattamente il motivo che ha fatto separare McLaren ed Hamilton.  Comprensibile dal punto di vista di Max. Certo che avrei voluto vederlo con il motore Honda in fase di sviluppo che si è sorbito McLaren. 

  14. 5 minuti fa, Mak ha scritto:

    La mclaren ha provato il muso stretto

    Da segnalare che hanno appena messo in vendita la sede di paragon per trovare liquidita'

    Bene non stanno: del resto non sono ne Ferrari ne un colosso come Mercedes.  Non vinceranno mai più un mondiale, e questo mi pare che ormai l'han capito pure loro.  Gli anni 2000-2010, paradossalmente, li hanno ammazzati. 

    Quanto meno, stanno reagendo però,  e credo che come team di media classifica da 4, magar 3 piazza finale, con conseguenti introiti, potranno rimanerlo. 

    • Like 1
  15. Bhè che dire....McLaren penalizzata parecchio dalla bandiera rossa, se c'è un'occasione miracolosa per la vittoria, comunque la perdiamo, come ai bei tempi andati.

    In ogni caso eravamo comunque da podio oggi, e questa è la cosa più importante. 30 punti costruttori pesantissimi che ci faranno molto comodo per il proseguimento del campionato.  Confesso un pò di preoccupazione per il prossimo anno, spero non ci saranno problemi ad integrare il Mercedes al telaio, come fu per il passaggio a Renault. 

    • Like 2
  16. 23 ore fa, Paolo93 ha scritto:

    Lo spero, ma la vedo dura. O i problemi che hanno sono talmente grossi che risolvendoli riescono a tornare al top, o si inventano un’altra magagna. La prima mi sembra poco probabile, la seconda la vedo impossibile perché non credo siano nella posizione di poterselo permettere.

    Iniziassero ad investire seriamente sulla macchina 2022 in modo da non farsi trovare impreparati col nuovo regolamento come già successo nel 2005, 2009 e 2014.

    Dubito che al Mugello possano fare le figure che han fatto in terra asburgica...basta che possano "sbloccare" il motore dello scorso anno e il gioco è fatto...

×
×
  • Create New...