Jump to content

Furcht

Appassionati
  • Content Count

    113
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Furcht last won the day on January 8 2013

Furcht had the most liked content!

Community Reputation

83 Neutrale

2 Followers

  1. CI sono possibilità di vederlo in TV? O, magari, in streaming...
  2. 1. fila Stefano Coletti - Rapax - 1'44"280 James Calado - ART - 1'44"284 2. fila Felipe Nasr - Carlin - 1'44"288 Fabio Leimer - Racing Engineering - 1'44"463 3. fila Sam Bird - Russian Time - 1'44"598 Mitch Evans - Arden - 1'44"618 4. fila Rio Haryanto - Addax - 1'44"681 Rene Binder - Lazarus - 1'44"687 5. fila Simon Trummer - Rapax - 1'44"692 Tom Dillmann - Russian Time - 1'44"731 6. fila Julian Leal - Racing Engineering - 1'44"732 Sergio Canamasas - Caterham - 1'44"761 7. fila Marcus Ericsson - Dams - 1'44"766 Johnny Cecotto - Arden - 1'44"788 8. fila Adrian Quaife Hobbs - MP - 1'45"191 Stephane Richelmi - Dams - 1'45"262 9. fila Conor Daly - Hilmer - 1'45"289 Nathanael Berthon - Trident - 1'45"378 10. fila Kevin Ceccon - Trident - 1'45"491 Ma Quing Hua - Caterham - 1'45"497 11. fila Daniel De Jong - MP - 1'45"522 Daniel Abt - ART - 1'45"593 12. fila Jolyon Palmer - Carlin - 1'45"662 Jake Rosenzweig - Addax - 1'45"708 13. fila Pal Varhaug - Hilmer - 1'45"830 Kevin Giovesi - Lazarus - 1'45"985 Ceccon dietro anche al suo compagno di squadra. Per la gara dico Nasr.
  3. Nelle prime libere non brilla Ceccon. Mi dispiace parecchio perché me ne hanno parlato bene. Ma forse si è montato troppo la testa...
  4. Adesso invece una domanda seria. Mio amato One, vederti guidare una F1 nelle tue ultime stagioni in Mac Laren era diventato deprimente. Il tuo stile di guida assomigliava tanto a quello di tanti altri. In che modo o cosa della F1 tende a omologare il modo di guidare dei piloti rendendoli tutti troppo simili?
  5. Ti piace lo speck? Sei più bello tu o il tuo sosia calabrotirolese obeso? :D
  6. Ah si, io lo so bene. Lo sanno anche gli addetti ai lavori, ma non è bastato. Però la "corsa" a Filippi non gliela sto facendo fare su Pantano, ma su gente come Glock, ovvero un onesto mestierante, ma non certo un fenomeno. Gliela faccio fare su Petrov e su diversi altri piloti e pilotini che, vincenti o meno che fossero, il salto in F1 l'hanno fatto. Ora, sinceramente, non credo che Pantano e Valsecchi siano fuori dalla F1 solo perché sono italiani. Semplicemente non hanno soldi, come Filippi. Ma anche come Carrol che vale il doppio della metà della lista partenti della F1 2012. Magari essere italiani toglie qualche ulteriore punto, ma il risultato non cambia. Tornando a Filippi... Per me ha un potenziale decisamente superiore a quanto mostrato fino a ora. Mi piace pure molto come guida, ma è discontinuo e manca un po' nella gestione del proprio talento (ognuno gli attribuisca il valore che gli pare) quando è fuori dall'abitacolo. Credo che in F1 non sfigurerebbe affatto.
  7. Se Carlin lo supporta per il titolo punto su Nasr. Per quanto riguarda gli italiani: di Ceccon ho sentito parlare bene, ma ancora non gli ho visto fare degli exploit degni di nota. Se torna Filippi e vince il campionato sarà un problema per la GP2, perché sarebbe l'ennesimo pilota (italiano) della GP2 a non finire in F1. Qualcuno potrebbe cominciare a chiedersi se vale veramente la pena di spendere milioni di euro per mettersi in una vetrina oscurata. Detto questo, spero che Filippi trovi un sedile altrove, in GP2 non credo abbia altro da dimostrare. Sono già passato con Pantano in una situazione simile, quando c'erano degli espertoni che dicevano che aveva vinto solo perché vi ha corso tanto... Quindi anche per Filippi penso che una vittoria non gli porterebbe grandissima visibilità , così come accaduto per Valsecchi e per lo stesso Giorgio.
  8. Tirchione! Mi auto-invito da te e tu mi dici che mi costerebbe un sacco di soldi???
  9. Ho letto anche io di un possibile ritorno di Imola nel 2013, ma, francamente, hanno massacrato il circuito. Non solo variante bassa, Villeneuve ecc, ma anche le acque minerali, secondo me, sono state peggiorate parecchio (e parliamo di un pezzo di circuito fantastico!). Le ultime apparizioni della F1 (ma non solo) a Imola sono state desolanti. Comunque a me andrebbe bene... andrei a dormire da Gio... :D
  10. Francamente trovo che questo mondiale sia stato falsato dalla Pirelli. Probabilmente la vettura migliore è sempre stata la Red Bull e, a tratti, la Mac Laren, ma in nome dello spettacolo, si è sacrificato lo sport e la tecnica. Questo, credo, ha tenuto a galla Alonso assieme al suo immenso talento. Penso che siano in pochi a credere che a vetture invertite Vettel avrebbe comunque vinto. Discorso a parte per Hamilton, perché le motivazioni delle sue magagne tecniche non le conosciamo, ma forse una vettura meno spinta si sarebbe rotta di meno, ma sarebbe anche stata meno performante.
  11. Posto che con le attuali regole terrei sia kerss che DRS, apporterei le seguenti modifiche: 1. freni in pietra pomice 2. peso minimo della vettura di 822kg 3. due mescole di gomme 4. gomme con un minor coefficente d'attrito 5. massimo due profili per ogni alettone 6. eliminazione fisica di Tilke 7. elettronica ridotta al minimo indispensabile (la proposta di Gio mi pare ragionevole) 8. obbligo per ogni team di schierare almeno un pilota non pagante (e di fornirgli lo stesso materiale dell'altro) 9, Giorgio Pantano
  12. La differenza con l'altletica sta nel fatto che nel motorsport occorre istinto e sensibilità . Nell'atletica basta sviluppare e potenziare il proprio fisico e poi vince chi si allena meglio ed è maggiormente dotato muscolarmente. Trovo difficile sviluppare con la tecnologia le doti che rendono un pilota un fuoriclasse.
  13. Quest'anno il primo quesito da risolvere non è inerente la bontà della vettura o quello del pilota, bensì la variabile pneumatico che, in troppe occasioni, si è dimostrata fondamentale. Ma il problema "gomme", ormai, è assurto allo status di "atavico". Nell'ultimo decennio questo elemento è stato quello che ha determinato più di tutti il salto di qualità . Lo ha fatto soprattutto quando non c'è stato il "monogomma", ovvero le stesse calzature per tutti, ma lo fa ancora oggi a causa di scelte cervellotiche dei gommisti. Una buona vettura con gomme che rendono poco andrà sempre più lenta di una vettura non eccelsa che monta pneumatici performanti. Oggi gli pneumatici sopportano le sollecitazioni longitudinali quasi o più delle sollecitazioni verticali. Cose fisicamente quasi impossibili. In queste condizioni diventa difficile capire quale sia la vettura migliore; anche perché non sempre le gomme sembrano essere uguali per tutti e, comunque molto dipende da come il pacchetto pilota/meccanica riesce a sfruttarle. In un contesto del genere diventa quasi impossibile determinare il valore di un pilota valutando la sola prestazione velocistica, ma, per farsi qualche idea, ci si deve basare su un periodo di tempo abbastanza lungo e che, possibilmente, comprenda le formule minori. Quanto incide il pilota rispetto alla vettura? Io credo che se contasse poco non ci sarebbero team disposti a sborsare molti soldi al fine di accaparrarsi le prestazioni di un driver piuttosto che di un altro. In fondo la vettura, per quanto diversa da quelle del passato, va portata al limite, e se la guidabilità delle F1 odierne è più semplice (lo è davvero?) rispetto a quelle del passato, lo è anche per i piloti più scarsi. Quindi, per prevalere, bisogna limare decimi, come sempre è accaduto nel mondo del motorsport. Se, però, il discorso è: "si può vincere un mondiale guidando un mezzo meno performante?" il discorso diventa un po' diverso. Per me Alonso è stato il miglior pilota di stagione (credo che lo sia anche in senso assoluto). Nella mia personalissima classifica al secondo posto arriva Hamilton e poi Vettel. Il tedesco, da qualche gara, guida il mezzo migliore, ma Alonso è sempre là . Lui ci mette sempre una pezza anche quando la concorrenza è evidentemente in una posizione di superiorità tecnica. Vettel, invece, fa il vuoto quando il mezzo è perfetto. Il problema è che se Alonso è meglio di Vettel, il tedesco è comunque un gran bel mastino, uno che con la sua vettura è difficilmente battibile, anche da un pilota più completo. Se ci fossero due Webber sulle lattine austriache si potrebbe più facilmente vincere un mondiale facendo affidamento più sul talento del pilota che sulla competitività del mezzo, ma se sul mezzo migliore corre anche un pilota superdotato diventa difficile.
  14. Guarda, io sono un dietrologo incallito e penso che senza Todt la F1 degli ultimi anni sarebbe stata diversa. Per esempio Massa farebbe il ballerino di samba.
  15. La prima cosa che controllano i commissari prima di comminare una squalifica è la telemetria, quindi escluderei che Bruno abbia frenato in modo anomalo.
×
×
  • Create New...