Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Showing results for tags '196'.



More search options

  • Search By Tags

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forum

  • P300.it FORUM | Community
    • Regolamento
    • Benvenuto
    • English corner
  • Passione Motorsport
    • Discussioni generali
    • Scuderie di Formula 1 | Le auto di Sauro
  • Quattro ruote
    • Formula 1
    • Indycar Series
    • WEC
    • Formula E
    • WRC | Altri Rally
    • NASCAR
    • Formula 2 | GP2
    • Formula 3 | GP3
    • Endurance | GT
    • Altro Motorsport
    • FantaP300
  • Due ruote
    • MotoGP, Moto2, Moto3
    • Superbike
    • Altre categorie
    • Piloti

Find results in...

Find results that contain...


Data creata

  • Inizio

    End


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    End


Filter by number of...

Registrato

  • Inizio

    End


Gruppo


Luogo


Segue la F1 dal


Pilota


Pilota passato


Team


Circuito


Best Race

Trovato 1 risultato

  1. V6DINO

    Jordan 196 '96

    DATI GENERALI Scuderia: B&H Total Jordan Peugeot Anno di produzione: 1996 Motore: Peugeot A12 V10 3000cc Telaio: Monoscocca composita in fibra di carbonio e kevlar con struttura a nido d'ape Carburante e lubrificanti: Total Pneumatici: Goodyear Luogo di Produzione: Silverstone (GBR) Progettista: Gary Anderson, Tim Holloway, Darren Davies Impiegata nel: 1996 Piloti: 11 Rubens Barrichello, 12 Martin Brundle STATISTICHE GP Disputati: 16 Vittorie: 0 Podi 0 Pole Position: 0 Giri Più Veloci: 0 Miglior risultato: Jordan, 5° posto nel Campionato Costruttori 1996 196 La "196" segna un passaggio a suo modo storico per la Jordan: l'arrivo dello sponsor tabaccaio britannico Benson & Hedges porta alla caratteristica colorazione gialla che sarà poi segno distintivo della scuderia fino al termine della sua parabola in F.1, anche se, ad onor del vero, nella seconda parte della stagione il giallo lascerà provvisoriamente il posto ad una tonalità oro. In pista la "196" – guidata da Rubens Barrichello, al quarto anno in Jordan, e dal veterano Martin Brundle – mantenne solo in parte le attese e lascò la scuderia irlandese ancora un passo indietro rispetto ai top team. La vettura era notevolmente diversa dalla precedente ed adottava lo stile a muso alto della Benetton ed ospitava una versione evoluta del dieci cilindri Peugeot. Nonostante i numerosi piazzamenti nessuno dei due piloti riuscì mai a trovare il podio: l'appuntamento con la prima agognata vittoria per Eddie Jordan era nuovamente rinviato alla stagione successiva. Visto lo "stallo" la Peugeot annuncia a fine stagione l'interruzione della collaborazione con la Jordan per passare alla Prost. ( Massimo Piciotti )