Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'museo'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • P300.it FORUM | Community
    • Regolamento
  • Passione Motorsport
    • Le News di P300.it
    • Discussioni generali
    • Scuderie di Formula 1 | Le auto di Sauro
    • Piloti
    • Circuiti
    • Il Mio Motorsport
  • Quattro ruote
  • Due ruote

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Website URL


Facebook


Twitter


Instagram


Name


From


Following F1 since


Driver


Former Driver


Team


Track


Best Race


Interests

Found 1 result

  1. Avevo da tempo deciso di visitare il museo Ferrari di Maranello. Pur partendo da non molto lontano (Milano), decido comunque di passare una notte fuori: prendo mio figlio, passiamo il sabato sera in un buon agriturismo nelle campagne modenesi, dormita e sveglia alla buon ora per arrivare al museo per l'orario di apertura. Entriamo emozionati: ho visto delle foto, la Ck turbo, la C2, la T4, la Ferrari 500.... racconto aneddoti storici a mio figlio. C'è anche la mostra "50 anni di Schumacher". Entriamo, visita al primo piano: come pezzo raro c'è la Ferrari 750 sport. Qualche motore, dei pezzi di carrozzeria, addirittura un modello in legno che serviva per ordinare la carrozzeria ai carrozzieri di fama. Si scende, qualche auto più moderna, spicca la F40. Si sale ad un piano intermedio e c'è la mostra su Schumacher: tutte le auto che ha pilotato. Guardiamo velocemente, belle, ma siamo qui per ben altro. Ci sono i caschi di tutti i piloti campioni del mondo con la Ferrari. Vabbè. Si scende, le macchine guidate da Enzo Ferrari e poi... l'uscita! Mi blocco, non può essere finita qui: e le macchine storiche? Un addetto, un po' imbarazzato, mi dice che le hanno tolte, per ospitare la mostra su Schumacher. "Ma adesso dove sono?" chiedo. "A Londra per una mostra" è la risposta. Ecco, capito tutto: mandate a suon di sterline a Londra, le hanno sostituite con le macchine di Schumacher, altrimenti lasciavano gli spazi vuoti. I magazzini ne sono piene, sono in giro dappertutto a Maranello: all'ingresso, nei negozi. Pezzi non pregiati, come voi ben sapete. E hanno avuto anche la faccia tosta di dire che fanno una mostra in onore di Schumacher. Pure le sagome in legno hanno usato, per riempire gli spazi vuoti. I soliti furbi italioti. Nauseato, me ne vado. Di certo non ci torno più. Dovevo andare a chiedere la restituzione del prezzo dei biglietti. Anzi, della refurtiva. Mi spiace non averlo fatto. Una cosa vergognosa. Confesso, il giorno dopo, di aver goduto per i guai in corsa della Ferrari. Se ne andassero affà....
×
×
  • Create New...