Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'brm'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • P300.it FORUM
  • Motorsport
    • Formula 1
    • Formula 2
    • Formula 3
    • Indycar Series
    • Formula E
    • WEC
    • WRC | Altri Rally
    • NASCAR
    • Endurance | GT
    • MotoGP, Moto2, Moto3
    • Superbike
    • Altro Motorsport
  • Passione Motorsport
    • Discussioni generali
    • Piloti
    • Circuiti
    • Altre Discussioni

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


From


Following F1 since


Driver


Former Driver


Team


Track


Best Race

  1. v6dino

    BRM P25 BRP

    DATI GENERALI Scuderia British Racing Partnership Anno di produzione 1954 Motore BRM 258 4L 2491 cc Telaio Traliccio tubolare in acciaio Pneumatici Dunlop Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Peter Berthon Impiegata nel 1959 Piloti Stirling Moss e Hans Herrmann STATISTICHE GP Disputati 3 Vittorie 0 Podi 1 Pole Position 0 Giri Più Veloci 2
  2. Salve a tutti, oggi giro per mercatini fruttuoso, alle volte giri e giri e giri ... niente! Sono diventato fortunato possessore di questo ... ... Ho visto che ancora non c'era un 3D dedicato a Graham ed ho pensato di aprirlo. Ho rispolverato i miei appunti, già usati da un'altra parte e ... ... alla prossima Franz
  3. v6dino

    BRM P160E

    DATI GENERALI Scuderia Team Motul BRM Anno di produzione 1973 Motore BRM P142 V12 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Motul Pneumatici Firestone Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Southgate e Mike Pilbeam Impiegata nel 1974 Piloti 14 Jean-Pierre Beltoise, 15 Henri Pescarolo 37 François Migault STATISTICHE GP Disputati 10 (+3 fuori campionato) Miglior risultato 4°
  4. v6dino

    BRM P83

    DATI GENERALI Scuderia Owen Racing Organisation Anno di produzione 1966 Motore BRM P75 H16 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Dunlop (1966) Goodyear (1967) Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Rudd Impiegata nel 1966 e 1967 Piloti Graham Hill, Jackie Stewart e Mike Spence STATISTICHE GP Disputati 14 (+3 fuori campionato) Vittorie 0 (+4 fuori campionato) Podi 1 Pole Position 0 Giri Più Veloci 0
  5. znarfdellago

    Jo Siffert

    Salve a tutti, come sempre cercando altro, ho trovato un file su una giornata felice di Jo, ho cercato il 3D per pubblicarlo e non avendolo trovato l'ho aperto io e vorrei evitare le solite sterili biografie (che tra l'altro una ce n'è anche molto bella a mio avviso ... ''live fast die young'' o forse questo è il film del '71 adesso mi viene un dubbio devo cercare il libro ... comunque pensavo ad un qualcosa tipo scrapbook come per Graham Hill) Brands Hatch - 1968 - Lotus 49 - Rob Walker Racing - ultimo Team privato che è riuscito a fare il colpaccio di vincere un Grand Prix (anche se JYS con la March al Jarama nel '70 mi sembra avere gli stesi requisiti, parere personale) ... Autosport forum-auto.com Autosport alla prossima Franz
  6. v6dino

    BRM P153

    DATI GENERALI Scuderia Owen Racing Organisation Yardley BRM Anno di produzione 1970 Motore BRM P142 V12 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Dunlop (1970) Firestone (1971 e 1972) Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Southgate Impiegata nel 1970, 1971 e 1972 Piloti Jackie Oliver, Pedro Rodriguez, George Eaton, Peter Westbury, Jo Siffert, Howden Ganley, Helmut Marko, John Cannon, Reine Wisell, John Miles, Alex Soler-Roig e Vern Schuppan STATISTICHE GP Disputati 27 (+10 fuori campionato) Vittorie 1 Podi 2 (+2 fuori campionato) Pole Position 0 Giri Più Veloci 0
  7. v6dino

    BRM P207

    DATI GENERALI Scuderia Stanley BRM Anno di produzione 1977 Motore BRM P202 V12 2995 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Duckhams Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Bourne (GBR) google.maps Progettista Len Terry Impiegata nel 1977 e 1978 Piloti 14 Larry Perkins, 35 Conny Andersson 35 Guy Edwards, 40, 29 e 35 Teddy Pilette STATISTICHE GP Disputati 9 (+10 Aurora AFX) Miglior risultato
  8. v6dino

    BRM P25 '57

    DATI GENERALI Scuderia Owen Racing Organisation Anno di produzione 1957 Motore BRM 258 4L 2491 cc Telaio Traliccio tubolare in acciaio Pneumatici Dunlop Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Peter Berthon Impiegata nel 1958, 1959 e 1960 Piloti Ron Flockhart, Jean Behra, Harry Schell, Maurice Trintignant, Jo Bonnier, Graham Hill e Bruce Halford STATISTICHE GP Disputati 20 (+10 fuori campionato) Vittorie 1 (+1 fuori campionato) Podi 4 (+4 fuori campionato) Pole Position 1 Giri Più Veloci 2
  9. v6dino

    BRM P160C

    DATI GENERALI Scuderia Marlboro BRM Anno di produzione 1972 Motore BRM P142 V12 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti BP (1972) STP (1973) Pneumatici Firestone Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Southgate e Mike Pilbeam Impiegata nel 1972 e 1973 Piloti Jean-Pierre Beltoise, Howden Ganley, Reine Wisell, Peter Gethin e Niki Lauda STATISTICHE GP Disputati 8 Miglior risultato 1 quarto e due sesti posti.
  10. v6dino

    BRM P160B

    DATI GENERALI Scuderia Marlboro BRM Anno di produzione 1972 Motore BRM P142 V12 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti BP Pneumatici Firestone Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Southgate Impiegata nel 1972 Piloti Howden Ganley, Peter Gethin, Alex Soler-Roig Jean-Pierre Beltoise,Reine Wisell, Helmut Marko e Jackie Oliver STATISTICHE GP Disputati 8 (+1 fuori campionato) Vittorie 1 Podi 1 Pole Position 0 Giri Più Veloci 1
  11. v6dino

    BRM P115

    DATI GENERALI Scuderia Owen Racing Organisation Anno di produzione 1967 Motore BRM P57 H16 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Rudd Impiegata nel 1967 e 1968 Piloti Jackie Stewart e Mike Spence STATISTICHE GP Disputati 6
  12. v6dino

    BRM P15

    DATI GENERALI Scuderia BRM Ltd Anno di produzione 1949 Motore BRM 15 V16 1487 cc con compressore Telaio Portante a longheroni e traverse Pneumatici Dunlop Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Peter Berthon Impiegata nel 1951, 1952 e 1953 Piloti Reg Parnell, Peter Walker, Hans Stuck, Ken Wharton, Juan Manuel Fangio e José Froilán Gonzalez STATISTICHE GP Disputati 2 (+8 fuori campionato) Vittorie 0 (+3 fuori campionato) Podi 0 (+4 fuori campionato) Pole Position 0 (+2 fuori campionato) Giri Più Veloci 0
  13. v6dino

    BRM P160

    DATI GENERALI Scuderia Yardley BRM Anno di produzione 1971 Motore BRM P142 V12 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Firestone Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Southgate Impiegata nel 1971, 1972 e 1973 Piloti Pedro Rodriguez, Jo Siffert, Vic Elford, Howden Ganley Howden Ganley, Peter Gethin, George Eaton, Helmut Marko, Jean-Pierre Beltoise, Vern Schuppan, Clay Regazzoni e Niki Lauda STATISTICHE GP Disputati 11 (+12 fuori campionato) Vittorie 2 (+2 fuori campionato) Podi 4 (+4 fuori campionato) Pole Position 1 Giri Più Veloci 1
  14. leopnd

    Peter Gethin

    Peter Gethin ha avuto un giorno di gloria vera. Un giorno soltanto, quello del settembre 1971 che lo ha visto passare per primo sulla linea d’arrivo del Gran Premio d’Italia a Monza. Primo per una decina di centimetri davanti al francese François Cévert, allo svedese Ronnie Peterson, dopo una volata inverosimile. Erano in quattro a battersi per la vittoria, ruota a ruota. Lui, Peter Gethin, era staccato di qualche centinaio di metri ed al massimo avrebbe potuto essere quinto. Non sperava altro, e non poteva sperare altro. Dal gruppetto dei quattro si staccava, a pochi giri dalla fine, quel Chris Amon che forse poteva avere in quella giornata la sua prima vittoria. Amon aveva tolto con la mano la prima delle due visiere che i piloti portavano doppie per poterne eliminare una quando fosse stata troppo sporca di olio e polvere; il gesto però faceva volar via anche la seconda. Rimasto senza protezione agli occhi, Amon doveva rallentare e si poneva tra il gruppetto di testa e Gethin, che era solo. La scia della Matra di Amon «aspirava» la BRM di Gethin, che così guadagnava qualche decina di metri sui primi. Poi era la volta dello svizzero Jo Siffert a staccarsi dal gruppetto, ed a ripetere involontariamente l’aiuto a Gethin, che arrivava quasi a ridosso dei primi. Al penultimo passaggio erano le scie di Cévert e Peterson a risucchiare la BRM. E sulla linea del traguardo, stupefacendo tutti, lui compreso, Gethin riusciva a mettere le sue ruote un pelino davanti a tutti. Quella vittoria, che è rimasta nelle statistiche, ha dato a Gethin una gloria che pur essendo rimasta effimera lo aiutava a mantenersi tra la gente della Formula 1 dove era approdato un po’ a caso. Figlio primogenito del popolare fantino inglese Ken Gethin, Peter Kenneth nasce a Ewell, nel Surrey, il 21 febbraio 1940. Non è mai stato quel che si dice uno studente modello. Lasciata presto la scuola, entrava come venditore e dimostratore presso l’azienda del concessionario Ford del suo villaggio. Inizia la sua Carriera nel Mondo dell’Automobilismo giovanissimo al volante di una Lotus Seven, la macchina allora ideale per le corse dei dilettanti, e successivamente nella Formula 3 Junior inglese con una vecchia Lotus 22. Nel 1966 passa a una Squadra meglio attrezzata, dotata di monoposto di produzione Brabham, e i suoi risultati sono migliori. Grande pilota non lo è mai stato, pur se il suo libro d’oro è pieno di successi. Ha vinto tantissime corse delle formule minori, ed il suo nome è stato ripetuto tante volte grazie al campionato della Formula 5000, una categoria di macchine che era stata ideata dagli impresari inglesi ed americani per offrire spettacoli che potessero passare bene quali surrogati della Formula 1. Macchine e monoposto dotate di potenza abbastanza elevata, ma con motori da 5000 cc derivati dalla serie, motori che costavano poco e duravano. In Inghilterra le corse della Formula 5000 avevano preso piede, e chi aveva una macchina decente poteva ben figurare. La McLaren aveva costruito una macchina un poco migliore delle altre, e Gethin spadroneggiava. Era il suo regno, quello, e vi si trovava bene. Aveva vinto il campionato americano, nel 1969, e quello inglese nel 1970, anno durante il quale correva anche con le macchine della serie Can-Am, mostri dotati di tanta potenza. Alla McLaren, purtroppo, il 1970 era stato un anno disastroso. Bruce McLaren moriva provando sulla pista di Goodwood, in un’uscita di strada che è rimasta mai spiegata. E nelle prove per la 500 Miglia di Indianapolis il neozelandese Dennis Hulme si bruciava le mani. Occorreva un pilota per guidare la vettura di Formula 1, accanto a Dan Gurney, ed era Gethin ad essere chiamato. Peter Gethin debutta in Formula 1 al Gran Premio d’Olanda 1970, disputato sul circuito di Zandvoort, al volante di una McLaren-Ford M14A ufficiale. Con la monoposto inglese, Gethin disputa la seconda parte del Campionato di Formula 1 1970 senza ottenere grandi risultati. A Mont Tremblant, in Canada, il pilota inglese conquista i suoi primi punti iridati giungendo sesto al traguardo. Faceva il suo dovere onestamente, ma senza gran luce. L’anno successivo corse a fianco del pilota neozelandese Denis Hulme al volante della nuova monoposto siglata McLaren-Ford M19A. Ma ancora una volta i risultati si fanno attendere, e mentre Hulme fece segnare buone prestazioni in gara, Gethin continua la Stagione in un lungo calvario segnato da guasti sulla monoposto e incidenti. Fino a che, a metà stagione, alla McLaren decidevano di cambiare i loro programmi. Gethin era stato nel frattempo avvicinato dalla BRM, per la Stagione 1972, ma la politica nuova della McLaren faceva accelerare le trattative. E dal Gran Premio d’Austria Gethin era al volante della BRM. La vittoria di Monza era seguita, qualche mese dopo, da quella nella gara fuori Campionato di Brands Hatch, una corsa convulsa ed interrotta dal grave incidente che costava la vita a Jo Siffert, suo capofila alla BRM. Nel 1972 Gethin trascorre un’ultima Stagione con il Team BRM. Cedimenti meccanici, squalifiche e incidenti lo relegarono in posizioni di rincalzo. Colpa principalmente della monoposto: la BRM P160C consentì solamente al pilota francese Jean-Pierre Beltoise di aggiudicarsi una vittoria al Gran Premio di Monaco. Se si esclude l’eccellente prestazione in Qualifica a Montecarlo, la Stagione di Gethin fu letteralmente un disastro. Riuscì ad agguantare un punticino iridato sempre a Monza dove giunse sesto al traguardo. Qualche buon risultato gli veniva dalla Formula 2 (vittoria a Pau davanti al francese Patrick Depailler) e dalla Formula 5000 alla quale era tornato. Riusciva a vincere, a Brands Hatch, la Corsa dei Campioni, appunto con la Formula 5000, precedendo anche macchine della Formula 1, pur se occorre dire che l’opposizione non era tanto forte. Continuava poi a correre con la Formula 5000 e con le Can-Am, ed aveva una sola ulteriore occasione di salire su una Formula 1, nel Gran Premio di Gran Bretagna del 1974, dove si era vista affidare una macchina della squadra Lola-Embassy diretta dal due volte Campione del Mondo Graham Hill. Ancora qualche gara nel 1977, con la Scuderia del belga conte Van der Straaten e infine la decisione di ritirarsi completamente, pur rimanendo nel mondo delle corse in altre forme. Peter Gethin venne coinvolto più tardi prima nella direzione sportiva della Squadra di Formula 2 del pilota Beppe Gabbiani e più tardi nel Team Toleman di Formula 1 nella Stagione 1984. Dopo, Peter Gethin è pilota istruttore sul vecchio circuito inglese di Goodwood e partecipa ad alcune manifestazioni di auto storiche in Inghilterra. È scomparso nel 2011. all'età di 71 anni dopo una lunga malattia.
  15. v6dino

    BRM P57

    DATI GENERALI Scuderia Owen Racing Organisation Anno di produzione 1962 Motore BRM 56 V8 1498 cc Telaio Traliccio tubolare in acciaio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Dunlop Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Rudd Impiegata nel 1962, 1963 e 1964 Piloti Graham Hill, Richie Ginther, Bruce Johnstone e Dick Attwood STATISTICHE GP Disputati 19 (+15 fuori campionato) Vittorie 6 (+4 fuori campionato) Podi 18 (+10 fuori campionato) Pole Position 3 Giri Più Veloci 3
  16. v6dino

    BRM P230

    DATI GENERALI Scuderia Jordan BRM Anno di produzione 1979 Motore BRM P202 V12 2995 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Ferndown (GBR) google.maps Progettista Aubrey Woods Impiegata nel 1979 (solo test) Piloti Neil Bettridge
  17. v6dino

    BRM P201

    DATI GENERALI Scuderia Stanley BRM Anno di produzione 1974 Motore BRM P200 V12 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Motul (1947), Duckhams (1975) Pneumatici Firestone (1974), Goodyear (1975) Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Mike Pilbeam Impiegata nel 1974 e 1975 Piloti 14 Jean-Pierre Beltoise, 14 Mike Wilds, 14 Bob Evans 15 Henri Pescarolo, 15 Chris Amon, 37 François Migault STATISTICHE GP Disputati 24 (+2 fuori campionato) Vittorie 0 Podi 1
  18. v6dino

    BRM P261

    DATI GENERALI Scuderia Owen Racing Organisation Anno di produzione 1964 Motore BRM 56 V8 1498 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Dunlop (1966) Goodyear (1967) Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Rudd Impiegata nel 1964, 1965, 1966 e 1967 Piloti Richie Ginther, Graham Hill e Jackie Stewart STATISTICHE GP Disputati 28 Vittorie 6 Podi 23 Pole Position 5 Giri Più Veloci 4
  19. v6dino

    BRM P180

    DATI GENERALI Scuderia Marlboro BRM Anno di produzione 1972 Motore BRM P142 V12 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti BP Pneumatici Firestone Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Southgate Impiegata nel 1972 Piloti Peter Gethin, Howden Ganley, Jean-Pierre Beltoise, Bill Brack, Brian Redman e Reine Wisell STATISTICHE GP Disputati 5 (+2 fuori campionato) Vittorie 0 (+1 fuori campionato) Podi 0 (+1 fuori campionato) Pole Position 0 Giri Più Veloci 0
  20. v6dino

    BRM P201B

    DATI GENERALI Scuderia Stanley BRM Anno di produzione 1974 Motore BRM P200 V12 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Duckhams Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Mike Pilbeam Impiegata nel 1976 Piloti 14 Ian Ashley STATISTICHE GP Disputati 2 Miglior risultato 0
  21. v6dino

    BRM P207-02B

    DATI GENERALI Scuderia Jordan BRM Anno di produzione 1977 Motore BRM P202 V12 2995 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Duckhams Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Bourne (GBR) google.maps Progettista Len Terry Impiegata nel 1980 Piloti Tony Trimmer STATISTICHE GP Disputati 0 (+5 AFX Aurora)
  22. DATI GENERALI Scuderia Stanley BRM Anno di produzione 1974 Motore BRM P202 V12 2995 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Duckams Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Bourne (GBR) google.maps Progettista Mike Pilbeam Impiegata nel 1977 Piloti 14 Larry Perkins STATISTICHE GP Disputati 1 Miglior risultato 15°
  23. Una variante amatoriale della creazione di Sauro Torreggiani per la BRM P201 del 1975 pilotata da Mike Wilds nel GP di Argentina e Brasile.
  24. v6dino

    BRM P160D

    DATI GENERALI Scuderia Marlboro BRM Anno di produzione 1973 Motore BRM P142 V12 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti STP Pneumatici Firestone Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Tony Southgate Impiegata nel 1973 Piloti Jean-Pierre Beltoise, Clay Regazzoni, Niki Lauda e Vern Schuppan STATISTICHE GP Disputati 3 (+1 fuori campionato) Miglior risultato 6° Pole Position 1
  25. v6dino

    BRM P139

    DATI GENERALI Scuderia Owen Racing Organisation Anno di produzione 1969 Motore BRM P142 V12 2998 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Dunlop Luogo di produzione Bourne (GBR) google maps Progettista Len Terry Impiegata nel 1969 Piloti John Surtees, Jackie Oliver e John Eaton STATISTICHE GP Disputati 7 Vittorie 0 Podi 1 Pole Position 0 Giri Più Veloci 0 BRM P139 La "P139" preparata dalla BRM in vista della stagione 1969 è in realtà una rivisitazione ad opera di Alec Osborne della P138 del 1968 di Len Terry, a sua volta "figlia" di procedenti progetti P126 e P133. Una vettura quindi non certo innovativa che infatti non si rivelò competitiva nonostante fosse stata affidata a piloti di grande livello come John Surtees e Jack Oliver. Lo sviluppo della P139 fu presto abbandonato anche perché il nuovo staff tecnico voluto nel corso della stagione dal boss Tony Rudd e da sir Alfred Owen si dedicò da subito allo sviluppo della nuova "P153". ( Massimo Piciotti )
×
×
  • Create New...