Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'Ferrari'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • P300.it FORUM
  • Motorsport
    • Formula 1
    • Formula 2
    • Formula 3
    • Indycar Series
    • Formula E
    • WEC
    • WRC | Altri Rally
    • NASCAR
    • Endurance | GT
    • MotoGP, Moto2, Moto3
    • Superbike
    • Altro Motorsport
  • Passione Motorsport
    • Discussioni generali
    • Piloti
    • Circuiti
    • Altre Discussioni

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


From


Following F1 since


Driver


Former Driver


Team


Track


Best Race

  1. irron3

    Mario Andretti

    Nato a Montona in Istria, nel 1940, in seguito all'annessione dell'Istria alla Jugoslavia, emigrò ancora bambino con suo fratello gemello Aldo e il resto della famiglia, stabilendosi in un campo profughi di Lucca, città in cui arrivarono in molti dalla provincia di Pola[1]. Prima di lasciare l'Italia svolse il lavoro di aiutante meccanico in una officina di Lucca. Appassionato di automobilismo corse le primissime gare all'età di tredici anni e fu spettatore della Mille Miglia. Nel 1955 ottenne, insieme alla sua famiglia, il visto di ingresso per gli Stati Uniti stabilendosi a Nazareth (in Pennsylvania) e nel 1964 gli viene conferita la cittadinanza americana[1].
  2. v6dino

    Ferrari F2007

    DATI STATISTICI Scuderia Scuderia Ferrari Marlboro Anno di produzione 2007 Motore Ferrari Tipo 056 V8 2398 cc Elettronica Magneti Marelli Telaio Monoscocca in fibra di carbonio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Magneti Marelli Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Aldo Costa, Rory Byrne, Nikolas Tombazis e John Iley Impiegata nel 2007 Piloti 5 Felipe Massa, 6 Kimi Raikkonen STATISTICHE GP Disputati 17 Vittorie 9 Podi 22 Pole Position 9 Giri Più Veloci 12
  3. v6dino

    Ferrari 312 T

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari SpA SEFAC Anno di produzione 1975 Motore Ferrari Tipo 015 F12 2991 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Agip Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Mauro Forghieri Impiegata nel 1975 e 1976 Piloti 11 Clay Regazzoni ,12 Niki Lauda 1 Niki Lauda, 2 Clay Regazzoni STATISTICHE GP Disputati 15 (+3 fuori campionato) Vittorie 9 (+2 fuori campionato) Podi 15 (+2 fuori campionato) Pole Position 10 Giri Più Veloci 8
  4. leopnd

    Jody Scheckter

    Ha corso con la Ferrari F1 un solo anno ma è bastato a farlo diventare uno dei piloti di Maranello più famosi del mondo: per 21 anni, prima dell'avvento del ciclone Michael Schumacher, è stato l'ultimo pilota Ferrari ad aver conquistato un titolo mondiale di F1. Era il 1979 e Jody Scheckter con la 312T4 portò nel forziere di Maranello il doppio mondiale, piloti e costruttori, dopo un combattutissimo campionato con il compagno di squadra Gilles Villeneuve (i due vinsero tre gare ciascuno quell'anno). Nato a East London in Sudafrica nel 1950, Jody Scheckter iniziò a muovere i primi passi da pilota nel 1970, quando arrivò quinto alla 3 Ore di Bulaweyo con il Team Lawson - Mazda, conquistò una vittoria di classe nella 9 Ore di Goldfields e vinse il Campionato Formula Ford Sunshine. Nel 1971 passò poi al campionato inglese di Formula Ford 1600 e a quello inglese di F3, per poi approdare subito dopo, nel 1972, in F1 al volante di una McLaren, con la quale corre anche in F2. Con la scuderia inglesi partecipa anche alla stagione 1973 di F1 ma nel frattempo corre anche in Can-Am, in F2 e vince la F5000 US series. L'anno successivo c'è però il grande salto: Scheckter passa alla Tyrrell, vince due GP e si piazza terzo nel mondiale, exploit che poi ripete anche nel 1976. Poi passa alla Wolf, e disputa la sua migliore stagione: raccoglie 55 punti, vince tre GP (Argentina, Monaco, Canada) e si piazza secondo nel mondiale. La carriera di Scheckter è all'apice, ma l'anno successivo la Wolf non si dimostra abbastanza competitiva e alla fine il pilota sudafricano è solo settimo nel mondiale. Deluso, passa alla Ferrari e subito centra il suo obiettivo: si laurea campione del mondo. E' un trionfo. Un trionfo però che sembra svuotare il campione: dopo un'opaca stagione nel 1980, sempre con la Ferrari F1, Scheckter si ritira definitivamente dal mondo delle gare.
  5. R18

    Antonio Giovinazzi

    23 anni compiuti lo scorso dicembre, Antonio Giovinazzi da Martina Franca è salito alla ribalta del motorsport mondiale quasi inaspettatamente. Fino all'anno scorso era un pilota poco conosciuto anche in Italia, questo perché non tutti sanno che il Giovi, qua da noi, ci ha corso pochino per quanto riguarda le serie propedeutiche. Passata la consueta gavetta nei kart, Giovinazzi infatti si trasferisce niente meno che in Cina, nel 2012, all'età di 19 anni. Corre e vince la Formula Pilota China, con 6 successi in 18 gare. In questo periodo, il suo compagno di squadra nel team filippino Eurasia Motorsport è Sean Gelael. Il padre di Gelael è proprietario della succursale indonesiana di KFC, nota catena di fast food a stelle e strisce. Questo ricco ma curioso sponsor accompagnerà Giovinazzi fino alla GP2. Nel settembre 2012, Giovinazzi partecipa come ospite all'ultima gara di Formula Abarth a Monza, vincendo due gare su tre. A seguito di questa strana gavetta, Giovinazzi torna in Europa per partecipare al campionato continentale del 2013. Il team è la Double R di Kimi Räikkönen e Steve Robertson. Poco si può fare, tuttavia, di fronte agli squadroni Prema, Mücke e Carlin. Giovinazzi parte decisamente in ombra ma cresce nel finale di stagione, conquistando un sesto e un settimo posto nell'ultimo weekend a Hockenheim. Chiude il campionato 17esimo, con 31 punti. Meglio va nel campionato britannico, tuttavia ormai derelitto. Vince due gare ma il titolo va a Jordan King, più giovane ma paradossalmente più esperto. Per il 2014, lo sponsor indonesiano decide di aumentare il proprio impegno acquistando ben tre vetture del team Carlin per Giovinazzi, Gelael e il figlio del campione di rally Stig Blomqvist, Tom. In un team più preparato, Giovinazzi riesce maggiormente a mettersi in mostra, ottenendo il suo primo successo al Red Bull-Ring e ripetendosi poco dopo al Nürburgring. Il campionato 2014 è quello della sfida Ocon-Verstappen, con Blomqvist altro ottimo protagonista. Con due vittorie e sette podi complessivi, Giovinazzi è sesto in classifica. Nel 2015, Giovinazzi ha l'esperienza giusta per dare l'assalto al titolo. L'inizio di stagione è ottimo, con nove podi nelle prime nove gare, ma la rimonta di Felix Rosenqvist sarà incontenibile e Antonio, pur vincendo sei gare e salendo sul podio in 20 occasioni su 33 è "solo" vice-campione europeo. Si aggiudica comunque il prestigioso Masters di Zandvoort ed è quarto nel Gran Premio di Macao. Il forte legame tra Carlin e Volkswagen permette a Giovinazzi di entrare anche nelle grazie del marchio Audi, come pilota di riserva del DTM (che corre negli stessi weekend della Formula 3). L'occasione per debuttare nel turismo tedesco si presenta dopo il pasticcio di Ingolstadt al Red Bull-Ring, quando Timo Scheider sbatte fuori le Mercedes di Wickens e Wehrlein all'ultimo giro di gara-2. Per Scheider arriva l'esclusione dal weekend di Mosca, dunque Audi chiama proprio Giovinazzi al suo posto. Il debutto con una macchina totalmente sconosciuta è difficile e Giovinazzi rimane in fondo al gruppo per praticamente tutto il fine settimana, ma riesce ugualmente a dimostrare che con più esperienza potrebbe essere della partita anche qui. A gennaio 2016, Giovinazzi torna in Asia per prendere parte alle 3h di Buriram e Sepang, in coppia con Sean Gelael alla guida di un'Oreca LMP2. Il duo vince agilmente entrambe le gare. Per quanto riguarda la "regular season", Giovinazzi passa in GP2 con il team Prema. Il debutto a Barcellona non è esaltante, con uno strike ai danni di Raffaele Marciello a gara di fatto conclusa, vista la grande confusione provocata dalla Direzione Gara che espone la bandiera a scacchi con un giro di ritardo. Giovinazzi sale definitivamente alla ribalta mondiale con la doppietta nel weekend di Baku, con la vittoria dalla pole in gara-1 e un'incredibile rimonta dal fondo in gara-2, culminata nel sorpasso sul compagno di squadra Gasly nelle ultimissime battute. Dopo un inizio di stagione incerto, con tanti piloti a scambiarsi le posizioni in classifica generale, il campionato si incanala verso un duello Prema tra Giovinazzi e Gasly. Il francese fa da lepre, l'italiano insegue. L'avvicinamento definitivo si ha tra Spa e Monza, dove Giovinazzi conquista un'incredibile vittoria in gara-1 grazie a una svista clamorosa della Direzione Gara, che manda in pista una Safety Car davanti a Gasly (in quel momento quarto) permettendo ai tre battistrada (Marciello, Malja e Giovinazzi appunto) di effettuare la sosta obbligatoria senza perdita di posizioni. Il sorpasso definitivo arriva a Sepang, quando Giovinazzi domina e Gasly butta alle ortiche la pole del venerdì. Si presenta ad Abu Dhabi con sette punti di vantaggio sul compagno di squadra, che tuttavia domina il weekend in lungo e in largo rovesciando la situazione. Giovinazzi vince cinque gare e sale otto volte sul podio, ma perde il titolo per soli otto punti. Nel finale di 2016 torna a correre anche sui prototipi disputando le 6h del Fuji e di Shanghai su una Ligier LMP2. Con il quarto posto in Giappone e il secondo in Cina, dovuti più che altro alla pochezza del compagno di equipaggio Gelael, Giovinazzi conferma anche di essere un pilota alquanto polivalente. Arriva quindi la chiamata da Ferrari, che lo inserisce in squadra come terzo pilota. Partecipa ai test di Barcellona sulla Sauber, al posto dell'infortunato Wehrlein, e successivamente anche al Gran Premio d'Australia, dove è ottimamente dodicesimo. Nella speranza che la gara di oggi non rimanga un caso isolato, e credo che non lo rimarrà, possiamo dire che finalmente con Giovinazzi abbiamo un pilota italiano in grado di rimanere stabilmente in Formula 1 con ottimi risultati. Speriamo che Ferrari lo valorizzi a dovere in futuro.
  6. v6dino

    Ferrari 412 T1

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Anno di produzione 1994 Motore Ferrari Tipo 043 V12 3494,7 cc Elettronica Magneti Marelli Telaio Monoscocca in fibra di carbonio e kevlar Carburante e lubrificanti Agip Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista John Barnard e Gustav Brunner Impiegata nel 1994 Piloti 27 Jean Alesi, 28 Gerhard Berger STATISTICHE GP Disputati 6 Vittorie 0 Podi 5 Pole Position 0 Giri Più Veloci 0
  7. DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Spa SEFAC Anno di produzione 1973 Motore Ferrari Tipo 001/12 F12 2991 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Agip Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Mauro Forghieri Impiegata nel 1974 Piloti 11 Clay Regazzoni, 12 Niki Lauda STATISTICHE GP Disputati 2 (+1 fuori campionato) Vittorie 0 Podi 3 (+1 fuori campionato) Pole Position 0 Giri Più Veloci 2
  8. Charles Leclerc, nato a Montecarlo, Principato di Monaco, il 16 Ottobre 1997 Team: PREMA PowerTeam
  9. v6dino

    Ferrari 412 T2

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Anno di produzione 1995 Motore Ferrari Tipo 044/1 V12 2997,3 cc Elettronica Magneti Marelli Telaio Monoscocca in fibra di carbonio e kevlar Carburante e lubrificanti Agip Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista John Barnard, Gustav Brunner e Willem Toet Impiegata nel 1995 Piloti 27 Jean Alesi, 28 Gerhard Berger STATISTICHE GP Disputati 17 Vittorie 1 Podi 11 Pole Position 1 Giri Più Veloci 3
  10. v6dino

    Ferrari F93A

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Anno di produzione 1993 Motore Ferrari Tipo 041 V12 3494,7 cc Elettronica Weber-Marelli Telaio Monoscocca in fibra di carbonio e kevlar Carburante e lubrificanti Agip Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Steve Nichols, Jean-Claude Migeot, John Barnard e George Ryton Impiegata nel 1993 Piloti 27 Jean Alesi, 28 Gerhard Berger STATISTICHE GP Disputati 16 Vittorie 0 Podi 3 Pole Position 0 Giri Più Veloci 0
  11. DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari SpA Anno di produzione 1990 Motore Ferrari Tipo 036 V12 3494 cc Elettronica Weber-Marelli Telaio Monoscocca in fibra di carbonio e kevlar Carburante e lubrificanti Agip Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista John Barnard, Enrique Scalabroni e Henri Durand Impiegata nel 1990 Piloti 1 Alain Prost, 2 Nigel Mansell STATISTICHE GP Disputati 16 Vittorie 6 Podi 14 Pole Position 3 Giri Più Veloci 5
  12. v6dino

    Ferrari F2008

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Marlboro Anno di produzione 2008 Motore Ferrari Tipo 056 V8 2398 cc Elettronica Microsoft McLaren Electronic System Telaio Monoscocca in fibra di carbonio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Bridgestone Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Aldo Costa, Rory Byrne, Nikolas Tombazis e John Iley Impiegata nel 2008 Piloti 1 Kimi Raikkonen, 2 Felipe massa STATISTICHE GP Disputati 18 Vittorie 8 Podi 19 Pole Position 8 Giri Più Veloci 13
  13. v6dino

    Ferrari F14T

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Anno di produzione 2014 Motore Ferrari Tipo 059/3 V6 1600 cc turbo Elettronica Microsoft McLaren Electronic System Telaio Monoscocca in fibra di carbonio e honeycomb Carburante e lubrificanti Shell V-Power e Shell Helix Ultra Pneumatici Pirelli Luogo di produzione Maranello (ITA) google.maps Progettista James Allison, Pat Fry, Nikolas Tombazis, Simone Resta e Luca Marmorini Impiegata nel 2014 Piloti 7 Kimi Raikkonen, 14 Fernando Alonso STATISTICHE GP Disputati 19 Vittorie 0 Podi 2 Pole Position 0 Giri Più Veloci 1
  14. v6dino

    Ferrari F2004

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Marlboro Anno di produzione 2004 Motore Ferrari Tipo 053 V10 2997 cc Elettronica Magneti Marelli Telaio Monoscocca in fibra di carbonio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Bridgestone Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Ross Brawn, Rory Byrne e John Iley Impiegata nel 2004 Piloti 1 Michael Schumacher, 2 Rubens Barrichello STATISTICHE GP Disputati 18 Vittorie 15 Podi 29 Pole Position 12 Giri Più Veloci 14
  15. v6dino

    Ferrari 312 '67

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari SpA SEFAC Anno di produzione 1967 Motore Ferrari Tipo 242 V12 2989 cc Telaio Traliccio tubolare in acciaio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Firestone Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Mauro Forghieri Impiegata nel 1967 Piloti Lorenzo Bandini, Chris Amon, Mike Parkes, Ludovico Scarfiotti, Jonathan Williams STATISTICHE GP Disputati 10 Vittorie 0 Podi 4 Pole Position 0 Giri Più Veloci 0
  16. v6dino

    Ferrari 312 T2

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari SpA SEFAC Anno di produzione 1976 Motore Ferrari Tipo 015 F12 2991 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Agip Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Mauro Forghieri Impiegata nel 1976 e 1977 Piloti 1 Niki Lauda, 2 Clay Regazzoni, 35 Carlos Reutemann 11 Niki Lauda, 12 Carlos Reutemann STATISTICHE GP Disputati 15 Vittorie 4 Podi 12 Pole Position 3 Giri Più Veloci 5
  17. v6dino

    Ferrari F1 2000

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Marlboro Anno di produzione 2000 Motore Ferrari Tipo 049 V10 2997 cc Elettronica Magneti Marelli Telaio Monoscocca in fibra di carbonio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Bridgestone Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Ross Brawn, Rory Byrne e Nicolas Tombazis Impiegata nel 2000 Piloti 3 Michael Schumacher, 4 Rubens Barrichello STATISTICHE GP Disputati 17 Vittorie 10 Podi 21 Pole Position 10 Giri Più Veloci 5
  18. v6dino

    Ferrari F138

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Anno di produzione 2013 Motore Ferrari Tipo 056 V8 2398 cc Elettronica Microsoft McLaren Electronic System Telaio Monoscocca in fibra di carbonio e honeycomb Carburante e lubrificanti Shell V-Power e Shell Helix Ultra Pneumatici Pirelli Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Pat Fry, Nikolas Tombazis, Simone Resta e Luca Marmorini Impiegata nel 2013 Piloti 3 Fernando Alonso, 4 Felipe Massa STATISTICHE GP Disputati 19 Vittorie 2 Podi 10 Pole Position 0 Giri Più Veloci 2
  19. v6dino

    Ferrari 312 T3

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari SpA SEFAC Anno di produzione 1978 Motore Ferrari Tipo 015 F12 2991 cc Telaio Monoscocca in alluminio Carburante e lubrificanti Agip Pneumatici Michelin Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Mauro Forghieri Impiegata nel 1978 e 1979 Piloti 11 Carlos Reutemann, 12 Gilles Villeneuve, 11 Jody Scheckter STATISTICHE GP Disputati 16 (+1 fuori campionato) Vittorie 4 (+1 fuori campionato) Podi 8 (+1 fuori campionato) Pole Position 2 Giri Più Veloci 1
  20. La Ferrari SF-23 è la sessantanovesima monoposto di Formula 1 prodotta da Ferrari per partecipare al campionato mondiale di Formula 1 2023 DATI GENERALI Scuderia: Scuderia Ferrari Anno di produzione: 2023 Motore: Ferrari 066/10 1.6 V6 turbo ibrido Telaio: Monoscocca composita in fibra di carbonio, con struttura a nido d'ape, con Halo Carburante: Shell V-Power Pneumatici: Pirelli Freni: Brembo Luogo di Produzione: Maranello (Ita) Impiegata nel: 2023 Piloti: 16 Charles Leclerck, 55 Carlos Sainz jr
  21. leopnd

    René Arnoux

    René Arnoux nasce il 4 luglio 1948 a Pontcharra (Francia). La passione per i motori lo porta in Italia, più precisamente a Moncalieri (Torino): nel nostro Paese inizia a correre con i kart e per guadagnare soldi lavora come meccanico presso il preparatore Conrero. René inizia a farsi notare tardi nel mondo del motorsport: a 25 anni conquista il campionato francese di Formula Renault e tre anni più tardi debutta in F2. Nel 1976 perde il titolo europeo contro Jean-Pierre Jabouille ma l’anno seguente trionfa in una delle edizioni più ricche di talento di sempre (Eddie Cheever, Didier Pironi, Riccardo Patrese, Bruno Giacomelli e Keke Rosberg finiscono alle sue spalle). René Arnoux esordisce in F1 nel GP del Sudafrica al volante della Martini ma non riesce a qualificarsi: nel corso della stagione, nonostante una monoposto tutt’altro che competitiva, porta a casa due noni posti in Belgio e in Austria. Il team transalpino - in crisi economica - si ritira prima del termine della stagione e René trova un posto alla Surtees: disputa le ultime due corse dell’anno risultando migliore del compagno Beppe Gabbiani e ottiene un altro nono posto (negli USA). Nel 1979 Arnoux viene chiamato dalla Renault per affiancare il pilota francese Jabouille: durante il GP di Francia a Digione ottiene i primi punti e il primo podio in carriera (3°) dopo un incredibile duello con Gilles Villeneuve entrato nella storia di questo sport. Conclude la stagione davanti al compagno di scuderia e ottiene due secondi posti in Gran Bretagna e negli USA. La prima vittoria in F1 per René Arnoux arriva nel 1980 in Brasile. La seconda stagione al volante della monoposto francese si rivela ancora più ricca di soddisfazioni: oltre a risultare nuovamente più rapido di Jabouille ottiene un’altra vittoria in Sudafrica e un secondo posto in Olanda. Nel 1981 inizia una rivalità con il nuovo coéquipier, un certo Alain Prost: René soffre la presenza di un connazionale più talentuoso e come miglior risultato ottiene un secondo posto in Austria. L’anno seguente, grazie ad una monoposto più competitiva, arrivano risultati migliori ma peggiora la convivenza con il compagno di squadra: vince in Francia contravvenendo agli ordini di scuderia e sale sul gradino più alto del podio in Italia. René Arnoux disputa la sua migliore stagione in F1 nel 1983 quando viene chiamato dalla Ferrari: sfiora il titolo Mondiale (3° in classifica generale), si rivela più rapido del compagno transalpino Patrick Tambay e porta a casa tre successi (Canada, Germania e Olanda), due secondi posti (Austria e Italia) e due terzi posti (USA Ovest e San Marino). L’anno successivo la situazione peggiora: il nuovo compagno Michele Alboreto è più veloce e il driver transalpino si deve accontentare di salire sul podio in quattro occasioni (secondo a San Marino e a Dallas, terzo in Belgio e a Monte Carlo). Nel 1985, dopo solo un GP - quello del Brasile - disputato al volante della Rossa (quarto, peggio di Alboreto che arriva secondo) René Arnoux viene licenziato dalla Ferrari. La carriera in F1 di Arnoux si conclude con la Ligier, scuderia nella quale il pilota transalpino corre per quattro anni senza brillare particolarmente. Nel 1986 (anno in cui è più lento di Jacques Laffite ma più rapido di Philippe Alliot, entrambi connazionali) ottiene tre quarti posti (Brasile, Gran Bretagna e Germania). L’anno successivo René Arnoux va a punti (6° in Belgio) in una sola occasione, a differenza del coéquipier Piercarlo Ghinzani, mentre nel 1988 (10° posto in Portogallo come miglior piazzamento) deve fare i conti con uno Stefan Johansson più in forma. Nell’ultima stagione nel Circus (1989) termina al quinto posto in Canada e surclassa il nuovo compagno di scuderia: il transalpino Olivier Grouillard. Nel 1997 Arnoux viene chiamato dalla Rai a commentare i GP di F1 e l’anno seguente fonda la Kart’in, società specializzata nella realizzazione di piste di kart indoor. Uomo immagine Renault, prende parte nel 2005 e nel 2006 al Grand Prix Masters, categoria rivolta ad ex piloti del Circus.
  22. v6dino

    Ferrari F60

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Marlboro Anno di produzione 2009 Motore Ferrari Tipo 056 V8 2398 cc Elettronica Microsoft McLaren Electronic System Telaio Monoscocca in fibra di carbonio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Bridgestone Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Aldo Costa, Rory Byrne, Nikolas Tombazis e John Iley Impiegata nel 2009 Piloti 3 Felipe Massa, 3 Luca Badoer, 3 Giancarlo Fisichella, 4 Kimi Raikkonen STATISTICHE GP Disputati 17 Vittorie 1 Podi 6 Pole Position 0 Giri Più Veloci 1
  23. v6dino

    Ferrari F399

    DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari Marlboro Anno di produzione 1999 Motore Ferrari Tipo 048 V10 2997 cc Elettronica Magneti Marelli Telaio Monoscocca in fibra di carbonio Carburante e lubrificanti Shell Pneumatici Bridgestone Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Ross Brawn, Rory Byrne e Nicolas Tombazis Impiegata nel 1999 Piloti 3 Michael Schumacher, 3 Mika Salo, 4 Eddie Irvine STATISTICHE GP Disputati 16 Vittorie 6 Podi 17 Pole Position 3 Giri Più Veloci 6
  24. DATI GENERALI Scuderia Scuderia Ferrari SpA Anno di produzione 1991 Motore Ferrari Tipo 037 V12 3494,7 cc Elettronica Weber-Marelli Telaio Monoscocca in fibra di carbonio e kevlar Carburante e lubrificanti Agip Pneumatici Goodyear Luogo di produzione Maranello (MO) google.maps Progettista Steve Nichols e Jean-Claude Migeot Impiegata nel 1991 Piloti 27 Alain Prost, 27 Gianni Morbidelli, 28 Jean Alesi STATISTICHE GP Disputati 10 Vittorie 0 Podi 6 Pole Position 0 Giri Più Veloci 0
×
×
  • Create New...