Jump to content

04. Gran Premio Di Spagna 2021 | Barcelona


leopnd
 Share

Recommended Posts

Comunque posto che qui la MB ne aveva di più, non ho capito perché rb non abbia marcato sul secondo pit. Dormicchiavo, ma se non erro Verstappen sarebbe comunque uscito davanti e a parità di gomme il sorpasso in pista era parecchio complicato

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

58 minuti fa, Nemo981 ha scritto:

Comunque posto che qui la MB ne aveva di più, non ho capito perché rb non abbia marcato sul secondo pit. Dormicchiavo, ma se non erro Verstappen sarebbe comunque uscito davanti e a parità di gomme il sorpasso in pista era parecchio complicato

E' quello che ho detto io durante il GP. Se marcavano Hamilton uscivano comunque davanti e poi se la giocavano alla pari e passare a parità di gomme non era affatto facile.

vlcsnap-2021-05-09-23h44m17s431.jpg

Link to comment
Share on other sites

Una bella lotta che ha visto due grandi campioni non risparmiarsi traendo il massimo dal mezzo che avevano a disposizione. 

La Mercedes, specialmente in gara, direi che è ancora bella davanti. Non abbondantemente come negli anni passati, ma mi pare abbastanza evidente quale sia la vettura più forte. Tra l'altro, è altrettanto evidente che in Red Bull la differenza che riesce a fare Verstappen sia notevole. Ok i semi-rookie Gasly e Albon, ma vedere in difficoltà anche un pilota esperto e coriaceo come Perez è abbastanza eloquente. Tra l'altro, per stessa ammissione del messicano, la RB è vettura parecchio difficile da guidare. Probabilmente abbiamo di fronte la versione 4 ruote di quella che era la Ducati di Stoner, che sapeva guidarla solo lui. Probabilmente per il titolo non ci saranno grosse chance nemmeno quest'anno, ma il momento di Verstappen arriverà. 

Nulla toglie comunque ai grandi meriti di Hamilton, che ha ormai raggiunto un tale livello di perfezione che possono chiedergli qualunque cosa che lui è in grado di eseguirla in modo impeccabile. 

Altra nota di merito a Leclerc. La Ferrari, come detto in altri post, è migliorata molto. Ma riuscire a metterla in qualifica e per una fetta di gara davanti ad una (addirittura a due, in gara) vetture dei due top team è tanta, tanta roba. 

Link to comment
Share on other sites

Mah. Quello che dici sarà pure vero, ma io continuo a vedere robe strane. Questa è la seconda gara (dopo quella in Bahrain) che la Red Bull perde essenzialmente per un errore di strategia, i dati parlano chiaro: bastava entrare subito dopo Hamilton e comunque si usciva davanti e poi vediamo che succede perché a Barcellona, a meno di una differenza enorme tra le macchine, neanche col DRS si passa.

Link to comment
Share on other sites

18 ore fa, Lotus ha scritto:

e allora? Evidentemente non lo ha migliorato quanto l'altro altrimenti in pole ci finiva lui. La gara di oggi ha poi confermato la mia tesi, direi .

Non è che magari le Mercedes nel q2 non hanno tirato al limite? Ricorda che le gomme con cui fai il tempo poi te le devi montare in gara.

Che la RB sia superiore lo crede solo Hamilton e quelli della Mercedes. Sono lì appiccicati in qualifica, certo, in gara però è tutt'altra storia, bisogna tenerli dietro con le unghie e con i denti. Basta guardare qualsiasi primo stint di ogni gara dove Max è davanti, con Hamilton che gli si fa sotto proprio prima del pit, segno che la Mercedes gestisce le gomme molto meglio della RB. Se Max ieri non passava alla prima curva, finiva subito il gp.

Link to comment
Share on other sites

21 ore fa, Osrevinu ha scritto:

E' quello che ho detto io durante il GP. Se marcavano Hamilton uscivano comunque davanti e poi se la giocavano alla pari e passare a parità di gomme non era affatto facile.

vlcsnap-2021-05-09-23h44m17s431.jpg

Non era facile e ammesso ci  fosse stato qualche tentativo sarebbe stato certamente più emozionante per noi. Davvero non l'ho capita

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Nemo981 ha scritto:

Non era facile e ammesso ci  fosse stato qualche tentativo sarebbe stato certamente più emozionante per noi. Davvero non l'ho capita

Sarebbero finiti dietro bottas che a quel punto avrebbe tenuto la prima posizione.

Il fatto che Perez fosse molto indietro ha lasciato carta bianca alla Mercedes di fare quello che voleva

Edited by KingOfSpa
Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, Scarlett ha scritto:

Non è che magari le Mercedes nel q2 non hanno tirato al limite? Ricorda che le gomme con cui fai il tempo poi te le devi montare in gara.

Che la RB sia superiore lo crede solo Hamilton e quelli della Mercedes. Sono lì appiccicati in qualifica, certo, in gara però è tutt'altra storia, bisogna tenerli dietro con le unghie e con i denti. Basta guardare qualsiasi primo stint di ogni gara dove Max è davanti, con Hamilton che gli si fa sotto proprio prima del pit, segno che la Mercedes gestisce le gomme molto meglio della RB. Se Max ieri non passava alla prima curva, finiva subito il gp.

Sono d'accordo che la MB ormai è davanti, ma non lo era in Bahrain e anche qui con una strategia diversa forse le cose sarebbero andate diversamente. Che la MB sia nuovamente superiore non dovrebbe giustificare opportunità mancate. E parlo di tutta la squadra rb, non solo per max

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, KingOfSpa ha scritto:

Sarebbero finiti dietro bottas che a quel punto avrebbe tenuto la prima posizione.

Il fatto che Perez fosse molto indietro ha lasciato carta bianca alla Mercedes di fare quello che voleva

Ecco questa non l'avevo considerato. Grazie, almeno me ne faccio una ragione. E ritiro il mio post precedente di risposta a Scarlett...

 

... però...in un mondiale a due non è che conveniva lo stesso fare secondo ma davanti al diretto rivale?🤔

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Ma Bottas se lo mangiavano a colazione.

Questo non è detto perché i sorpassi a Barcellona son difficili pure per Verstappen eh. Più che altro mi chiedo se non era il caso di correre su Hamilton comunque, cioè cercare di stargli davanti lasciando a bottas la vittoria

Link to comment
Share on other sites

20 ore fa, Osrevinu ha scritto:

Mah. Quello che dici sarà pure vero, ma io continuo a vedere robe strane. Questa è la seconda gara (dopo quella in Bahrain) che la Red Bull perde essenzialmente per un errore di strategia, i dati parlano chiaro: bastava entrare subito dopo Hamilton e comunque si usciva davanti e poi vediamo che succede perché a Barcellona, a meno di una differenza enorme tra le macchine, neanche col DRS si passa.

 

Differenza enorme è chiaro che non c'è. Stiamo pur sempre parlando di Mercedes VS Red Bull che sono le due vetture regine della stagione. Ma la Mercedes è ancora leggermente davanti. Ieri Hamilton è rimasto agevolmente a tiro di Verstappen per un bel po'. Probabilmente avrebbe avuto i suoi bei guai a passarlo in pista, senza la strategia diversa che gli ha permesso di raggiungerlo con gomme più fresche. E, in quel caso, magari Verstappen poteva pure vincere il Gran Premio. Ma l'impressione di una Mercedes che complessivamente è ancora la miglior vettura del lotto sarebbe comunque rimasta anche in caso di successo di Max. 

Quindi, probabilmente è Verstappen che sta facendo un po' la differenza. Finché si trattava di Gasly praticamente agli esordi e Albon inesperto buttato dentro dopo una manciatina di GP in F1 , ok. Ma veder faticare uno esperto e coriaceo come Perez (nonostante tutte le scusanti di essere ancora in fase "di conoscenza e corteggiamento" con la sua macchina) mi fa capire che far rendere la RB16B non è assolutamente facile, e se è li a cercare di giocarsela contro le Mercedes una gran parte del merito va al suo pilota di punta. 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Osrevinu ha scritto:

Ma Bottas se lo mangiavano a colazione.

Con Hamilton dietro ad un secondo?

Inoltre tutto il GP io non ho visto un sorpasso se non con gomme andate o con differenza abissale di vettura.

Edited by KingOfSpa
Link to comment
Share on other sites

23 ore fa, Davide Hill ha scritto:

 

Differenza enorme è chiaro che non c'è. Stiamo pur sempre parlando di Mercedes VS Red Bull che sono le due vetture regine della stagione. Ma la Mercedes è ancora leggermente davanti. Ieri Hamilton è rimasto agevolmente a tiro di Verstappen per un bel po'. Probabilmente avrebbe avuto i suoi bei guai a passarlo in pista, senza la strategia diversa che gli ha permesso di raggiungerlo con gomme più fresche. E, in quel caso, magari Verstappen poteva pure vincere il Gran Premio. Ma l'impressione di una Mercedes che complessivamente è ancora la miglior vettura del lotto sarebbe comunque rimasta anche in caso di successo di Max. 

Quindi, probabilmente è Verstappen che sta facendo un po' la differenza. Finché si trattava di Gasly praticamente agli esordi e Albon inesperto buttato dentro dopo una manciatina di GP in F1 , ok. Ma veder faticare uno esperto e coriaceo come Perez (nonostante tutte le scusanti di essere ancora in fase "di conoscenza e corteggiamento" con la sua macchina) mi fa capire che far rendere la RB16B non è assolutamente facile, e se è li a cercare di giocarsela contro le Mercedes una gran parte del merito va al suo pilota di punta. 

Sarò strano io ma proprio vedere Perez così distante mi puzza. Insomma, vuoi che ci sia un decimo e mezzo-due tra bottas e Hamilton (o leclerc-sainz o Ricciardo-sainz o ocon-alonso o gasly-tsunoda o Rosberg Schumacher o chi vuoi) e poi di colpo Verstappen fa dal mezzo secondo in su di differenza su tutto il resto del globo terracqueo? Roba che manco a riportare in vita Senna...e le macchine dell'epoca! Non dico che Verstappen non sia un asso, ma quei distacchi tradiscono come minimo una macchina estremamente specifica, a cui l'olandese è ultra-adattato mentre gli altri di norma scadono dopo 6 mesi. Senza essere ancora più dietrologi sulla gestione dei due box in rb...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

51 minuti fa, Nemo981 ha scritto:

Sarò strano io ma proprio vedere Perez così distante mi puzza. Insomma, vuoi che ci sia un decimo e mezzo-due tra bottas e Hamilton (o leclerc-sainz o Ricciardo-sainz o ocon-alonso o gasly-tsunoda o Rosberg Schumacher o chi vuoi) e poi di colpo Verstappen fa dal mezzo secondo in su di differenza su tutto il resto del globo terracqueo? Roba che manco a riportare in vita Senna...e le macchine dell'epoca! Non dico che Verstappen non sia un asso, ma quei distacchi tradiscono come minimo una macchina estremamente specifica, a cui l'olandese è ultra-adattato mentre gli altri di norma scadono dopo 6 mesi. Senza essere ancora più dietrologi sulla gestione dei due box in rb...

E' ovvio che non  stiamo parlando di mezzo secondo "di piede", è naturalmente una questione di feeling con la vettura . Ho citato di proposito il parallelismo con Stoner ai tempi della Ducati.

Evidentemente su questa vettura, cucita su misura per Verstappen, molti altri piloti faticano e non poco. E finché parlavamo di Gasly e Albon (che veniva preso abbondantemente per il culo anche qui dentro, come se il problema fosse esclusivamente lui) poteva esserci il dubbio. Ma se anche un pilota esperto fatica a trovare l'amalgama con la macchina che ha attorno, allora significa che da quella vettura solo il caposquadra è in grado di tirare fuori tutto il potenziale. Chiaro che un po' tutte le macchine sono costruite seguendo le "esigenze" di uno dei due piloti, a maggior ragione se si tratta di un campione. Solo che l'esempio delle ultime Red Bull trovo che sia molto più "accentuato" rispetto ad altre situazioni. 

Quanto al diverso trattamento dei due piloti, direi che in questo caso il fatto non sussiste. Hanno preso Perez per cercare un secondo pilota che potesse stare più vicino alle Mercedes. Se volevano il pilota "zerbino" a cui rifilare i fondacci di magazzino si sarebbero tenuti Albon... 

Detto questo, direi che il vantaggio Mercedes non è assolutamente in dubbio. Non nettissimo come in altre stagioni, ma c'è. Se poi si vuole far passare la Red Bull come miglior vettura solo per poter affermare che Hamilton ha vinto 3 GP su 4 e ottenuto 2 pole su 4 al volante di una vettura inferiore alla rivale, e poter così "neutralizzare" un certo tipo di obiezione sul fatto che Lewis sia arrivato a quei numeri grazie e soprattutto ad una corposa serie di astronavi inarrivabili che avrebbero reso il pilota più vincente della storia qualsiasi altro top driver che la Mercedes avrebbe potuto scegliere, a suo tempo, al posto del 7 volte Campione del Mondo, allora ok... Ma, a quel punto, alziamo le mani... 

Edited by Davide Hill
Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, Davide Hill ha scritto:

E' ovvio che non  stiamo parlando di mezzo secondo "di piede", è naturalmente una questione di feeling con la vettura . Ho citato di proposito il parallelismo con Stoner ai tempi della Ducati.

Evidentemente su questa vettura, cucita su misura per Verstappen, molti altri piloti faticano e non poco. E finché parlavamo di Gasly e Albon (che veniva preso abbondantemente per il culo anche qui dentro, come se il problema fosse esclusivamente lui) poteva esserci il dubbio. Ma se anche un pilota esperto fatica a trovare l'amalgama con la macchina che ha attorno, allora significa che da quella vettura solo il caposquadra è in grado di tirare fuori tutto il potenziale. Chiaro che un po' tutte le macchine sono costruite seguendo le "esigenze" di uno dei due piloti, a maggior ragione se si tratta di un campione. Solo che l'esempio delle ultime Red Bull trovo che sia molto più "accentuato" rispetto ad altre situazioni. 

Quanto al diverso trattamento dei due piloti, direi che in questo caso il fatto non sussiste. Hanno preso Perez per cercare un secondo pilota che potesse stare più vicino alle Mercedes. Se volevano il pilota "zerbino" a cui rifilare i fondacci di magazzino si sarebbero tenuti Albon... 

Detto questo, direi che il vantaggio Mercedes non è assolutamente in dubbio. Non nettissimo come in altre stagioni, ma c'è. Se poi si vuole far passare la Red Bull come miglior vettura solo per poter affermare che Hamilton ha vinto 3 GP su 4 e ottenuto 2 pole su 4 al volante di una vettura inferiore alla rivale, e poter così "neutralizzare" un certo tipo di obiezione sul fatto che Lewis sia arrivato a quei numeri grazie e soprattutto ad una corposa serie di astronavi inarrivabili che avrebbero reso il pilota più vincente della storia qualsiasi altro top driver che la Mercedes avrebbe potuto scegliere, a suo tempo, al posto del 7 volte Campione del Mondo, allora ok... Ma, a quel punto, alziamo le mani... 

Non ho parlato di fondacci dati al secondo pilota, basta avere una squadra che ascolta poco, che tende a differenziare poco il lavoro tra i due lati del box, che predilige troppo le richieste del caposquadra sul secondo. Sono d'accordo che se prendono Perez vogliono un secondo all'altezza, ma per cambiare certe metodologie di lavoro e equilibri di squadra ci vuole tempo, evidentemente.

 

Su quanto scrivi dopo non mi sento chiamato in causa: ho detto che la MB è tornata ad essere la macchina dominante, probabilmente già dal Portogallo, e prima non era certo una carriola. Detto questo, con un lavoro migliore tra Verstappen e squadra a questo punto potevano avere almeno 2 vittorie. Notare che in uno dei rarissimi momenti di difficoltà della Mercedes non si sia capitalizzato non mi sembra lesa maestà. Così come riconoscere che Hamilton in questo inizio d'anno, come nella prima metà del 2018, ci abbia messo del suo a limitare i danni contro un avversario alla pari, se non in qualche weekend superiore, non vuol dire negare che per 7 anni ha guidato un'auto nettamente superiore. Mi sembra che qui chi radicalizza il discorso non sono io

Edited by Nemo981
Link to comment
Share on other sites

No beh, la seconda parte del messaggio era più una riflessione di carattere generale. Certamente non mi riferivo a te nello specifico... 

 

Sinceramente l'unico momento in cui Verstappen ha "buttato" la vittoria è stato in Bahrein. Che poi, buttato per modo di dire... Lui l rimonta l'aveva fatta e il sorpasso pure. E' stata semplicemente una questione di centimetri tra l'essere in pista e l'essere fuori. Bastava poco, pochissimo, e la gara l'avrebbe vinta...  E considerando lo svolgimento dell'azione per me l'azione era tutto sommato nei limiti, quindi ho anche ritenuto un eccesso di prudenza, quello di restituire la posizione. Ma tant'è... 

E comunque poi c'è stata Imola. Io penso che in condizioni di asciutto la vittoria di Max non sarebbe stata affatto scontata, anzi. Quindi probabilmente la mancata vittoria di Sakhir e quella ottenuta sul Santerno alla fine si compensano. In Portogallo e Spagna, invece, non c'è stata storia. Domenica Hamilton ha fatto quello che ha voluto e quando lo ha voluto. Quindi, anche a parità di strategia, Verstappen avrebbe dovuto sudarsi le solite sette camicie, per avere la meglio dell'olandese. Parere mio, eh...  

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...