Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Radio Paddock 2021


Osrevinu
 Share

Recommended Posts

Ebbi una discussione su Reddit, dopo la SQ di Monza, con un tipo il cui ragionamento era: "Monza è un tracciato di merda perchè non si sorpassa, quindi ben venga la SQ che, almeno, ci vediamo due partenze!". Io gli chiesi se sapesse perchè a Monza non si riesce più a sorpassare e lui mi elencò tutti i motivi che su questo forum ci ripetiamo ormai da anni. Allora gli dissi: "Scusa, tu hai ben presenti le ragioni della mancanza dei sorpassi, eppure la tua soluzione consiste in una partenza in più e nel dire che Monza è una pista di merda!"

Inutile dire che mi subissarono di downvote. Ormai sono lobotomizzati! E ho sempre più paura se penso al sondaggione...

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

52 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Monte Carlo con le macchine attuali così larghe è solo una perdita di tempo, diventa interessante solo se viene a piovere. Infatti l'ultima gara decente a Monte Carlo è stata quella del 2016.

 

Implicitamente ammetti che il problema sono le macchine, e, indirettamente, i regolamenti. I tracciati dei circuiti non hanno responsabilità delle problematiche della F1 attuali.

 

16 minuti fa, BurgerChrist ha scritto:

Ebbi una discussione su Reddit, dopo la SQ di Monza, con un tipo il cui ragionamento era: "Monza è un tracciato di merda perchè non si sorpassa, quindi ben venga la SQ che, almeno, ci vediamo due partenze!". Io gli chiesi se sapesse perchè a Monza non si riesce più a sorpassare e lui mi elencò tutti i motivi che su questo forum ci ripetiamo ormai da anni. Allora gli dissi: "Scusa, tu hai ben presenti le ragioni della mancanza dei sorpassi, eppure la tua soluzione consiste in una partenza in più e nel dire che Monza è una pista di merda!"

Inutile dire che mi subissarono di downvote. Ormai sono lobotomizzati! E ho sempre più paura se penso al sondaggione...

Probabilmente ha ripetuto a pappagallo dopo aver letto da qualche parte, magari anche qui.

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, sundance76 ha scritto:

Bisognerebbe cercare di ripeterlo in modo martellante che il problema sono le macchine, anche sui social e nei pseudo-sondaggi.

Io citerei l'immenso Adriano De Zan quando diceva che una corsa ( ciclistica in quel caso) era dura e spettacolare grazie ai corridori e non al percorso.

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Osrevinu ha scritto:

Monte Carlo con le macchine attuali così larghe è solo una perdita di tempo, diventa interessante solo se viene a piovere. Infatti l'ultima gara decente a Monte Carlo è stata quella del 2016.

Io mi ricordo anche di una McLaren Mercedes di inizio anni 2000 , mi sembra Hakkinen, che fu costretto a partire dal fondo e resto bloccato dietro ad una delle peggiori vetture in griglia.

Sicuramente i più esperti del sito potranno aggiungere più dettagli dato che avevo 4/5 anni ai tempi. 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, sundance76 ha scritto:

Bisognerebbe cercare di ripeterlo in modo martellante che il problema sono le macchine, anche sui social e nei pseudo-sondaggi.

Se su quello é difficile intervenire si potrebbe almeno intervenire nei regolamenti sportivi. 

La Indycar corre con la stessa vettura su 3 tipologie di percorsi.  

Passiamo da long beach che a confronto Montecarlo é il parcheggio di Abu Dhabi alla Indy500. 

Ovviamente a seconda del circuito usano regolamenti differenti per la qualifica e gara. 

Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, KingOfSpa ha scritto:

Io mi ricordo anche di una McLaren Mercedes di inizio anni 2000 , mi sembra Hakkinen, che fu costretto a partire dal fondo e resto bloccato dietro ad una delle peggiori vetture in griglia.

Sicuramente i più esperti del sito potranno aggiungere più dettagli dato che avevo 4/5 anni ai tempi. 

Forse parli proprio del GP del 2000 quello delle tre partenze, ma Hakkinen non partì dal fondo, scattò quinto e lui e Coulthard rimasero bloccati a lungo dietro alle due Jordan e Schumacher allungò tantissimo sulle McLaren fino al ritiro causato dal nuovo scarico portato proprio in quella gara. Hakkinen poi ebbe un problema, se non ricordo male gli si infilò qualcosa sotto la pedaliera e ci misero una vita ad aggiustarlo e tornò in pista a metà gruppo. Poi nel finale ci furono una serie di ritiri e finì sesto.

A Monte Carlo se incontri una vettura anche di poco inferiore è sempre stato difficile passare, ma al giorno d'oggi la situazione è andata decisamente peggiorando.

Link to comment
Share on other sites

39 minuti fa, KingOfSpa ha scritto:

Io mi ricordo anche di una McLaren Mercedes di inizio anni 2000 , mi sembra Hakkinen, che fu costretto a partire dal fondo e resto bloccato dietro ad una delle peggiori vetture in griglia.

Sicuramente i più esperti del sito potranno aggiungere più dettagli dato che avevo 4/5 anni ai tempi. 

Era Coulthard dietro una Arrows credo nel 2001.

Se è per questo c'è anche un Mansell dietro Senna nel '92 che nonostante fosse molto più veloce grazie a gomme nuove non riusciva a fare il sorpasso, è anche vero che quelle macchine erano larghe 2,15 metri.

Nel caso di Montecarlo il problema è la pista però a me piace guardare il GP di Monaco.

Edited by Paolo93
Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Forse parli proprio del GP del 2000 quello delle tre partenze, ma Hakkinen non partì dal fondo, scattò quinto e lui e Coulthard rimasero bloccati a lungo dietro alle due Jordan e Schumacher allungò tantissimo sulle McLaren fino al ritiro causato dal nuovo scarico portato proprio in quella gara. Hakkinen poi ebbe un problema, se non ricordo male gli si infilò qualcosa sotto la pedaliera e ci misero una vita ad aggiustarlo e tornò in pista a metà gruppo. Poi nel finale ci furono una serie di ritiri e finì sesto.

A Monte Carlo se incontri una vettura anche di poco inferiore è sempre stato difficile passare, ma al giorno d'oggi la situazione è andata decisamente peggiorando.

No come ha detto @Paolo93 parliamo di un  top team  contro la Arrows

Alla  faccia del poco inferiore

Che  poi alla fine la vera differenza a Montecarlo  si fa il sabato. Anche quest'anno abbiamo  visto come è  l' unica pole dove ha contato più il pilota che la macchina. Che la domenica sia una mera formalità  fa niente perchè la competizione c'è stata il giorno prima.

È una gara unica che premia il più veloce in qualifica. Chi vuole vincere il mondiale deve superare anche lo scoglio qualifica a Montecarlo.

Edited by KingOfSpa
Link to comment
Share on other sites

2001 Coulthard contro Bernoldi. Per trentatrè giri bloccato il diciottesima posizione. E a fine gara Dennis montò un casino assurdo contro Tom Walkinshaw, con Bernoldi che disse che Dennis e Haug a fine gara lo andarono a minacciare di stroncargli la carriera se avesse fatto di nuovo così. Tra l'altro Coulthard in quella gara partiva dalla pole ma si spense la macchina prima del giro di ricognizione, come nella gara precedente in Spagna quando fu liberalizzata tutta l'elettronica.

Ma a Monte Carlo ste robe sono sempre successe, ma ultimamente succedono ancora più spesso. Se poi volete togliere Monaco per mettere tutti Bahrain accomodatevi, tanto la categoria è già in coma, chi stacca la spina a questo punto è secondario.

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Nameless Hero ha scritto:

sì ma il problema delle ultime montecarlo è anche la farsa totale del leader che va pianissimo per preservare le gomme.

anche se quest'anno è successa meno.

E torniamo alla questione che il problema sono le regole del cazzo. La stessa cosa è successa ben più di un paio di volte a Singapore.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, KingOfSpa ha scritto:

Se su quello é difficile intervenire si potrebbe almeno intervenire nei regolamenti sportivi. 

La Indycar corre con la stessa vettura su 3 tipologie di percorsi.  

Passiamo da long beach che a confronto Montecarlo é il parcheggio di Abu Dhabi alla Indy500. 

Ovviamente a seconda del circuito usano regolamenti differenti per la qualifica e gara. 

Da quello che scrivi è ulteriormente chiaro che il problema sono le vetture attuali. Quindi i regolamenti tecnici.

Link to comment
Share on other sites

32 minuti fa, sundance76 ha scritto:

Da quello che scrivi è ulteriormente chiaro che il problema sono le vetture attuali. Quindi i regolamenti tecnici.

Purtroppo quelli non  sono modificabili come  vorremmo.   Tanto vale cambiare i regolamenti sportivi

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, KingOfSpa ha scritto:

Purtroppo quelli non  sono modificabili come  vorremmo.   Tanto vale cambiare i regolamenti sportivi

Cioè come dire visto che ruba un sacco di gente non facciamo più repressione, aboliamo il furto dal codice :asd:

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, KingOfSpa ha scritto:

No

È che se non accontenti i team resti senza macchine in pista

Cerchiamo di essere un minimo concreti

Ma è proprio questa malintesa "concretezza" che ci ha portato nel circo delle griglie invertite, delle Q1, QN, delle garette-1, garette-2, del parco chiuso permanente, delle macchine che da siluri aeronautici diventano impacciati cubetti di ghiaccio appena cadono due gocce, delle architetture di motore IDENTICHE fino all'ultima vite (vabbé so che a nessuno frega l'aspetto motoristico), della standardizzazione delle componenti, fino ad arrivare alla presentazione del manichino della F1 2022 progettata in pratica dalla FIA.

Il problema sono le macchine, i regolamenti tecnici. Quelli sportivi li stanno già massacrando al punto che di sportivo non hanno nulla.

E con macchine del genere, i circuiti migliori sono stati cancellati. L'ultima pista della penultima generazione, Francorchamps, sta sull'orlo della cancellazione.

Ma di quale concretezza possiamo mai parlare...?

 

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Osrevinu ha scritto:

2001 Coulthard contro Bernoldi. Per trentatrè giri bloccato il diciottesima posizione. E a fine gara Dennis montò un casino assurdo contro Tom Walkinshaw, con Bernoldi che disse che Dennis e Haug a fine gara lo andarono a minacciare di stroncargli la carriera se avesse fatto di nuovo così. Tra l'altro Coulthard in quella gara partiva dalla pole ma si spense la macchina prima del giro di ricognizione, come nella gara precedente in Spagna quando fu liberalizzata tutta l'elettronica.

Ma a Monte Carlo ste robe sono sempre successe, ma ultimamente succedono ancora più spesso. Se poi volete togliere Monaco per mettere tutti Bahrain accomodatevi, tanto la categoria è già in coma, chi stacca la spina a questo punto è secondario.

Non scordiamoci l'epica battaglia di Montecarlo 1992 di Senna vs Mansell, ok che consisteva in Mansell che era attaccato a Senna e quest'ultimo lo teneva dietro per metà gara ma comunque fu sempre una bella battaglia tra i due

Link to comment
Share on other sites

Esempi a Montecarlo di quel tipo ce ne sono diversi, dato che è proprio un circuito particolare: mi vengono in mente le difficoltà di Prost con Berger nel 1988 (ci mise diversi giri a passarlo), e la strenua difesa di Scheckter nei confronti di un  arrembante Regazzoni nel 1979.

Link to comment
Share on other sites

Vabbè Montecarlo è sempre stato così, anche nel 1935 ci si lamentava che non si poteva sorpassare. La peculiarità di Montecarlo sta tutta nel correre tra le case ed evitare di toccare le barriere. E su un campionato di 15 gare (pardon, 25) ci può stare benissimo.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...