Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

leopnd
 Share

Recommended Posts

Missione compiuta per oggi, ma praticamente la Red Bull è una squadra che si ritroverà senza motore nel 2022 e quindi sicuramente senza sviluppi motoristici previsti per il 2021. Chiunque guiderà una Mercedes vincerà a mani basse anche il prossimo anno, a meno che Newey si inventi qualche miracolo per recuperare il carico più limitato per l'anno prossimo.

Link to comment
Share on other sites

Cmq sarà dai tempi dei mondiali di Vettel che la rb parte in sordina e finisce i mondiali in crescendo. Probabilmente negli ultimi anni conta anche che sul finale la mb tira i remi in barca. Ma cambiare qualcosa nella pianificazione e strategia di sviluppo dell'auto, no? O l'importante è gettare le basi per l'inverno di proclami di Marko e basta?

Edited by Nemo981
Link to comment
Share on other sites

Con la differenza che la McLaren monterà motori Mercedes e, considerando la validità della vettura e una coppia di piloti decisamente forte (il duo Ricciardo-Norris lo trovo mooolto interessante), il prossimo anno potrebbe rivelarsi una sorpresa anche maggiore di come è stata quest'anno. E' sicuramente il team che, nel 2021, guarderò con più interesse. 

Detto questo, la Mercedes sarà ovviamente ancora davanti, la Red Bull sarà sempre la solita rivale ostica e, a prescindere da tutto, mi aspetto comunque una Ferrari in forte risalita. Probabilmente non abbastanza, ma fare peggio di quest'anno sinceramente non credo sarà possibile. 

Questa stagione, praticamente decisa fin dal primo test a Barcellona, da un punto di vista sportivo è stata una delle peggiori e l'unico motivo d'interesse è stata la curiosità di questo calendario deciso dalla pandemia mondiale e che ha permesso di toglierci la curiosità di vedere la F1 in azione su piste che, da sempre, avrei voluto vedere in calendario (Mugello, Portimao) o che ero desideroso di rivedere (Imola).

L'immagine simbolo della stagione è certamente Grosjean che scampa all'inferno di Sakhi, su questo non c'è alcun dubbio. Da ricordare anche la vittoria di Gasly a Monza, che personalmente ho vissuto con un po' di rammarico, e quella di Perez di domenica scorsa. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

23 ore fa, Davide Hill ha scritto:

Con la differenza che la McLaren monterà motori Mercedes e, considerando la validità della vettura e una coppia di piloti decisamente forte (il duo Ricciardo-Norris lo trovo mooolto interessante), il prossimo anno potrebbe rivelarsi una sorpresa anche maggiore di come è stata quest'anno. E' sicuramente il team che, nel 2021, guarderò con più interesse. 

Detto questo, la Mercedes sarà ovviamente ancora davanti, la Red Bull sarà sempre la solita rivale ostica e, a prescindere da tutto, mi aspetto comunque una Ferrari in forte risalita. Probabilmente non abbastanza, ma fare peggio di quest'anno sinceramente non credo sarà possibile. 

Questa stagione, praticamente decisa fin dal primo test a Barcellona, da un punto di vista sportivo è stata una delle peggiori e l'unico motivo d'interesse è stata la curiosità di questo calendario deciso dalla pandemia mondiale e che ha permesso di toglierci la curiosità di vedere la F1 in azione su piste che, da sempre, avrei voluto vedere in calendario (Mugello, Portimao) o che ero desideroso di rivedere (Imola).

L'immagine simbolo della stagione è certamente Grosjean che scampa all'inferno di Sakhi, su questo non c'è alcun dubbio. Da ricordare anche la vittoria di Gasly a Monza, che personalmente ho vissuto con un po' di rammarico, e quella di Perez di domenica scorsa. 

McLaren l'anno prossimo potrà lottare per il 4*-5* posto, non di più: inoltre Norris è si bravo, ma ha da crescere....anche quest'anno è finito dietro Sainz, che con tutto il bene che mi è nato per lui in questi 2 anni, faccio fatica a considerarlo nella top 5 dei piloti attuali. E' ancora troppo altalenante tra gare eccellenti, e gare dove sembra abbia giocato troppo la sera prima alla playstation ed in griglia abbia sonno. Dico questo solo perchè se non acquisisce maggiore costanza, contro una bestia come Ricciardo finisce male...

Deve scontare un nuovo periodo di apprendimento con il motore Mercedes, e Ferrari tornerà competitiva: non è semplicemente immaginabile mediaticamente ed economicamente, un altro anno simile per la Ferrari, e, di conseguenza per la F1. 

 

Link to comment
Share on other sites

In questo momento, Sikander ha scritto:

McLaren l'anno prossimo potrà lottare per il 4*-5* posto, non di più: inoltre Norris è si bravo, ma ha da crescere....anche quest'anno è finito dietro Sainz, che con tutto il bene che mi è nato per lui in questi 2 anni, faccio fatica a considerarlo nella top 5 dei piloti attuali. E' ancora troppo altalenante tra gare eccellenti, e gare dove sembra abbia giocato troppo la sera prima alla playstation ed in griglia abbia sonno. Dico questo solo perchè se non acquisisce maggiore costanza, contro una bestia come Ricciardo finisce male...

Inoltre si deve scontare un nuovo periodo di apprendimento con il motore Mercedes, e Ferrari tornerà competitiva: non è semplicemente immaginabile mediaticamente ed economicamente, un altro anno simile per la Ferrari, e, di conseguenza per la F1. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, Sikander ha scritto:

McLaren l'anno prossimo potrà lottare per il 4*-5* posto, non di più: inoltre Norris è si bravo, ma ha da crescere....anche quest'anno è finito dietro Sainz, che con tutto il bene che mi è nato per lui in questi 2 anni, faccio fatica a considerarlo nella top 5 dei piloti attuali. E' ancora troppo altalenante tra gare eccellenti, e gare dove sembra abbia giocato troppo la sera prima alla playstation ed in griglia abbia sonno. Dico questo solo perchè se non acquisisce maggiore costanza, contro una bestia come Ricciardo finisce male...

Deve scontare un nuovo periodo di apprendimento con il motore Mercedes, e Ferrari tornerà competitiva: non è semplicemente immaginabile mediaticamente ed economicamente, un altro anno simile per la Ferrari, e, di conseguenza per la F1. 

 

Beato te che ne hai la certezza. È vero quello che dici, che non è immaginabile un altro anno così per la Ferrari, però purtroppo non dipende da una scelta se essere competitivi o meno.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, Paolo93 ha scritto:

Beato te che ne hai la certezza. È vero quello che dici, che non è immaginabile un altro anno così per la Ferrari, però purtroppo non dipende da una scelta se essere competitivi o meno.

Mai sai, quando si parla di Ferrari, si parla di un team molto particolare per la storia della F1 e anche per il suo presente. Già solo il fatto che gli introiti del team Ferrari non sono pressochè intaccati dalla sua posizione finale nel mondiale è veramente TANTA roba.

Prendi il caso McLaren: dal top del 2012 al fiasco del 2013 (fiasco per ragioni tra l'altro note solo a loro, a pensarci mi viene ancora il nervoso). Questo ha significato parecchi $ in meno per l'anno futuro, innescando una parabola di disastri da cui solo ora, dopo 8 anni, ci sta risollevando lentamente. Il più recente "disastro" Ferrari è del 2014, ma questo, non ha particolarmente influito sugli anni successivi, anzi. Per questo, non mi aspetto ancora una situazione di disastro come quest'anno.

Senza contare che anche per il grande pubblico e l'audience, una F1 senza una Ferrari in lotta, anche solo per finta come tra 2015 e 2019, è molto meno appetibile....

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...