Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Recommended Posts

In questo momento, sundance76 ha scritto:

Forse il jersey non è così assurdo rispetto al rail metallico. Quello che mi preoccupa sono le estremità del rail rimanente.

L'unica è per evitare che la vettura si incastri come appena successo, ma potrebbe implicare una decelerazione anche peggiore nel caso di impatto frontale...

Link to post
Share on other sites
  • Replies 298
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Proprio qui sta il punto. Anziché far commentare e analizzare gli eventi da chi ha competenze superiori alla media viene chiamato uno che fa le stesse osservazioni che può fare l'uomo della strada. E

John Love in Sudafrica '71.

Ma in generale leggevo qua e là di commenti che a me paiono assurdi ma che probabilmente riflettono la sensibilità e l'atteggiamento attuale verso il Motorsport e la componente del rischio: "non dovev

Posted Images

4 minuti fa, RC77 ha scritto:

L'unica è per evitare che la vettura si incastri come appena successo, ma potrebbe implicare una decelerazione anche peggiore nel caso di impatto frontale...

Sì, ma si va per il male minore.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 minute ago, RC77 said:

L'unica è per evitare che la vettura si incastri come appena successo, ma potrebbe implicare una decelerazione anche peggiore nel caso di impatto frontale...

Safety barriers troppo costose?

Link to post
Share on other sites
In questo momento, leopnd ha scritto:

Safety barriers troppo costose?

In un circuito che sta in un posto dove pianti una canna abbastanza lunga nella sabbia e spunta fuori petrolio ?   Non voglio crederci...

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
2 minutes ago, RC77 said:

L'unica è per evitare che la vettura si incastri come appena successo, ma potrebbe implicare una decelerazione anche peggiore nel caso di impatto frontale...

no, la decelerazione è stata tremenda proprio perché la macchina si è incastrata, torcendosi e rompendosi in due. Col jersey rischi di rimbalzare verso la pista..

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Comunque un incidente dalla dinamica cosi' imprevista e' difficile da prevedere. 

Lo spostamento da sx a dx tagliando la pista

A monza da lesmo 2 fino alla ascari il rail e' lo stesso (forse su 2 file)

E' vero che c'e' meno spazio e quindi gli angoli di impatto sarebbero teoricamente migliori

Edited by Mak
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

E cmq il fatto che l'auto si sia spezzata con l'anteriore impuntato nel rail ha dissipato un sacco di energia cinetica, quindi e' stato un bene per l'urto. 

E' stato un male xche' poi si e' incendiato tutto

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Nameless Hero ha scritto:

continuo a non notare questa differenza.

io penso che semplicemente non abbia pensato alla possibilità di un'altra macchina lì accanto.

Anche...si sposta per passare le auto davanti non considerando Kvjat

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Nameless Hero ha scritto:

incredibile la ricorrenza della scarpa mancante comunque..

In tutti i grandi incidenti le scarpe non ho mai capito perché volano via.

Anni fa un mio amico, che ci lasciò la pelle, ebbe uno schianto in moto e le scarpe le trovarono 50 metri più distanti.

Link to post
Share on other sites

San Dallara, Santo Halo (dopo oggi direi che le residue lamentele sul dispositivo si azzerano totalmente... Senza Halo finiva peggio di Koinigg...) e tutta un'altra serie di santi. 

Grosjean è sceso letteralmente all'inferno ed è risalito. Non so a quale dio o a quale entità creda il pilota francese, ma credo che per lui sia il giorno giusto per ringraziarlo. Oltre ovviamente a ringraziare l'incredibile livello di sicurezza raggiunto dalle vetture, che hanno permesso ad un pilota di uscire quasi incolume da quel crash apocalittico. Ma dopo aver visto ciò che resta di quella che fino a qualche secondo prima era una macchina di F1, penso che sia servito anche l'incedere di qualche entità metafisica o chi per lei... 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, sundance76 ha scritto:

Forse il jersey non è così assurdo rispetto al rail metallico. Quello che mi preoccupa sono le estremità del rail rimanente.

Potrebbero mettere una bandiera gialla fissa come a Montecarlo 81 quando.il tunnel era bagnato per l'incidendio all'hotel del Loews

Link to post
Share on other sites

Comunque fu incredibile anche Regazzoni indenne a Monaco F3 nel 1968. La testa era più alta del guard-rail, ma incredibilmente passò sotto e ancora oggi, guardando le immagini del prima e del dopo, non si capisce come abbia fatto.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
Just now, Osrevinu said:

L'halo farà pure schifo da vedere, anzi fa schifo, ma oggi ha salvato la vita a Grosjean. È l'halo che sfonda il guardrail, senza la macchina rimaneva lì incastrata.

...e come ha ben precisato il buon TK, non è una corsa estetica ma di sicurezza...

Link to post
Share on other sites
1 minute ago, sundance76 said:

Comunque fu incredibile anche Regazzoni indenne a Monaco F3 nel 1968. La testa era più alta del guard-rail, ma incredibilmente passò sotto e ancora oggi, guardando le immagini del prima e del dopo, non si capisce come abbia fatto.

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



  • Upcoming Events

  • Similar Content

    • By Osrevinu
      Gran Premio Del Made In Italy E Dell'Emilia Romagna 2021

      http://www.autodromoimola.it/
    • By Osrevinu
      https://www.p300.it/f1-gp-bahrain-2021-anteprima-statistiche-record-ed-orari-tv-di-sakhir-2/
    • By sundance76
      Il titolo sembra provocatorio, ma non lo è, a beneficio dei più giovani (e curiosi).
      Probabilmente non tutti sanno che l'attuale Campionato di F1 inizia proprio nel 1981, anno in cui fu istituito il "FIA F1 World Championship" che mette in palio due titoli mondiali: il "Mondiale Piloti F1" e il "Mondiale Costruttori F1" (attenzione alla dicitura "F1").

      Dal 1950 al 1980 si chiamava solo "World Championship for Drivers" cioè "Mondiale Piloti" (o Con-d-u-ttori, cioè corridori) e non prevedeva il nome "F1" nella dicitura ufficiale, perchè in tutto l'intero automobilismo era l'unico Titolo Mondiale riservato ai Piloti, e poteva essere assegnato anche tramite macchine diverse dalle F1.
      Infatti nel 1952 e 1953 il Mondiale Piloti fu assegnato per mezzo di macchine di F2, e per 11 anni anche la Indy 500 concorreva al punteggio, nonostante i suoi regolamenti tecnici differenti, rispondenti alla F. USAC, e fino ai primi anni '70 gli organizzatori, se mancava il numero minimo di macchine, potevano ammettere sulla griglia anche le F2.
      Inoltre dal 1958 al 1980 il riconoscimento per i team era solo una "Coppa Internazionale Costruttori", non un Mondiale (il vero Mondiale Marche fino al 1980 era assegnato con le biposto del Campionato Sport-Prototipi, che a sua volta non prevedeva un titolo piloti). Non esistevano ancora i Mondiali Rally, Turismo, ecc. ecc.

      Nel 1980 la FIA-FISA, dopo una tregua durante la guerra con la FOCA (squadre inglesi), affermò ufficialmente che il torneo iniziato nel 1950 chiamato "Mondiale Conduttori (cioè Piloti)" e la "Coppa Internazionale Costruttori" erano letteralmente "suppressed", e nasceva il "FIA F1 World Championship" che metteva in palio appunto due nuovi titoli, il "Mondiale F1 Piloti" e il "Mondiale F1 Costruttori" divenuto vero titolo Mondiale e non più una semplice Coppa Internazionale come era prima...

      Dal "libro giallo" della FIA 1981:

      GENERAL REGULATIONS 

      1 -- In application of the decisions taken during the FIA Rio Congress of 15th April 1980, the FISA is organising the new FIA Formula 1 World Championship from 1st January 1981. As a result, the old World Championship for Drivers is suppressed. 

      2 -- The new Formula 1 World Championship, which is the property of the FIA, will have 2 World Championship titles, one for Drivers and one for Constructors." 



      Capite? Dal 1981 la dizione "F1" entra obbligatoriamente nella titolazione, assieme a "FIA", per rimarcare che dal 1981 la proprietà del Campionato è della FIA.

      Ovviamente la FIA mantenne un solidissimo legame col precedente "Mondiale Piloti" durato fino al 1980, così si continuò a correre con gli stessi regolamenti, le stesse auto, le stesse piste, e i bonus acquisiti nell'80 valevano anche per l'81. E anche sulla Coppa di Campione a fine stagione c'erano ancora tutti i nomi degli iridati precedenti al 1981.

      E' un pò come accadde tra il 1949 e il 1950: venne istituito il "Mondiale Piloti" (senza la dicitura ufficiale "F1" che designava solo il regolamento tecnico delle monoposto della categoria massima in circuito) ma si continuò a correre con le stesse macchine, piste e regolamenti che c'erano nel 1949, anzi, quasi gli stessi del 1938-39, visto che l'Alfetta campione nel 50-51 era la stessa che nel '38 correva nella categoria cadetta.

      Implicazioni pratiche ce ne sono poche, ma teoricamente ci possiamo sbizzarrire:

      - Ascari è sì il primo "Campione del Mondo Piloti" della Ferrari, ma non è "campione iridato di F1" perchè nel 52-53 correva con le F2.

      - Fangio potrebbe essere il primo Campione del Mondo con vetture di F1 della Ferrari, ma ci sono dispute perchè la sua D50 era in realtà una Lancia modificata.

      - Allora potrebbero esserlo Hawthorn nel '58 e tutti gli altri fino a Scheckter nel '79: sì, ma come detto, il loro titolo mondiale non aveva la dicitura ufficiale "F1" nella titolazione. Essi erano semplicemente "Campioni del Mondo Piloti", seppur eletti con macchine di F1.

      - Quindi Piquet nell'81 è il primo "Campione del Mondo Piloti F1 della FIA" così come la Williams è la prima marca "Campione del Mondo Costruttori F1 della FIA".

      - Schumacher diviene così il primo esplicito "Campione del Mondo Piloti F1 della FIA" con la Ferrari.

      - i veri Campionati MONDIALI Costruttori si contano dal 1981, quindi ad esempio la Ferrari ne assomma 10, più altre 6 Coppe Costruttori dal 1958 al 1980... 

      - Niki Lauda diviene quindi l'unico ad aver vinto sia il vecchio "Mondiale Conduttori", sia il nuovo "Mondiale F1 della FIA".

      Divertente, no?
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...