Jump to content
P300

Ferrari, il fondo del barile

Recommended Posts

Posted (edited)
2 ore fa, leonix ha scritto:

Faccio una premessa, sono Ferrarista, anche se cerco di essere il più obiettivo possibile incosciamente tenderò sempre a cercare una spiegazione che tenda più al rosso, me ne rendo conto ma non posso farci niente.

Questo però lo possiamo solo supporre dato il calo di velocità mostrato in questi 3 gran premi, non c'è mai stata una dichiarazione di illegalità della PU 2019.

 

Come ho detto più volte, dato che è impossibile togliere i Gp ai piloti e che non hanno vinto i titoli, è convenuti a tutti insabbiare con la "promessa" di tornare ad un motore regolamentare

 

Tutti felici

Edited by KingOfSpa
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

34 minuti fa, KingOfSpa ha scritto:

Come ho detto più volte, dato che è impossibile togliere i Gp ai piloti e che non hanno vinto i titoli, è convenuti a tutti insabbiare con la "promessa" di tornare ad un motore regolamentare

 

Tutti felici

Concordo. Una squalifica sarebbe stata un danno di immagine per Maranello, una battaglia legale con Ferrari che poteva piantare casini un guaio per la FIA. Ed ecco l'accordo.

Che poi che anche questo mondiale sarebbe stato appannaggio di Mercedes credo lo abbiamo pensato tutti fin dallo scorso anno. Cioè voglio dire, questa stagione doveva essere quella che chiudeva il ciclo Mercedes visto che fin dallo scorso anno stavano aspettando tutti il 2021; ecco perché magari alla Ferrari non è nemmeno interessato più di tanto opporsi alla federazione. Quello che non si poteva prevedere era il covid con conseguente slittamento di tutte le regole nuove al 2022.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va beh, mi sembra che in Ferrari abbiano preso in mano la situazione.

A  NEW  ORGANISATION  FOR  SCUDERIA  FERRARI

Maranello 22 July 2020

Scuderia Ferrari has restructured its technical department to render it more effective and assure a more holistic emphasis on performance development. This has been achieved by instituting a chain of command that is more focused and simplified and provides the heads of each department the necessary powers to achieve their objectives.

To this end, it has also established a new Performance Development department, headed up by Enrico Cardile.

The other main areas are unchanged with Enrico Gualtieri in charge of the Power Unit, Laurent Mekies as Sporting Director and in charge of trackside activities, while Simone Resta will continue to lead the Chassis Engineering department.

 

Mattia Binotto Team Principal and Managing Director Scuderia Ferrari 

"As hinted at a few days ago, we are making changes to the technical side of the organisation so as to speed up the design and development on the car performance front. A change of direction was needed to define clear lines of responsibility and working processes, while reaffirming the company’s faith in its technical talent pool. The department run by Enrico Cardile will be able to count on the experience of Rory Byrne and established engineers such as David Sanchez. It will be the cornerstone of the car’s development.

“We believe Ferrari personnel are of the highest level and we have nothing to envy about our main competitors in this respect, but we had to make a decisive change, raising the bar in terms of the responsibilities of the department heads.

“We have said it several times, but it’s worth repeating: we have started to lay the foundations of a process which should lead to a new and enduring winning cycle. It will take some time and we will suffer setbacks like the one we are experiencing right now in terms of results and performance. However, we must react to these shortcomings with strength and determination to get back to being at the very top of this sport as soon as possible. This is what we all want and what our fans all over the world expect of us".

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Captain Blood ha scritto:

Va beh, mi sembra che in Ferrari abbiano preso in mano la situazione.

A  NEW  ORGANISATION  FOR  SCUDERIA  FERRARI

Maranello 22 July 2020

Scuderia Ferrari has restructured its technical department to render it more effective and assure a more holistic emphasis on performance development. This has been achieved by instituting a chain of command that is more focused and simplified and provides the heads of each department the necessary powers to achieve their objectives.

To this end, it has also established a new Performance Development department, headed up by Enrico Cardile.

The other main areas are unchanged with Enrico Gualtieri in charge of the Power Unit, Laurent Mekies as Sporting Director and in charge of trackside activities, while Simone Resta will continue to lead the Chassis Engineering department.

 

Mattia Binotto Team Principal and Managing Director Scuderia Ferrari 

"As hinted at a few days ago, we are making changes to the technical side of the organisation so as to speed up the design and development on the car performance front. A change of direction was needed to define clear lines of responsibility and working processes, while reaffirming the company’s faith in its technical talent pool. The department run by Enrico Cardile will be able to count on the experience of Rory Byrne and established engineers such as David Sanchez. It will be the cornerstone of the car’s development.

“We believe Ferrari personnel are of the highest level and we have nothing to envy about our main competitors in this respect, but we had to make a decisive change, raising the bar in terms of the responsibilities of the department heads.

“We have said it several times, but it’s worth repeating: we have started to lay the foundations of a process which should lead to a new and enduring winning cycle. It will take some time and we will suffer setbacks like the one we are experiencing right now in terms of results and performance. However, we must react to these shortcomings with strength and determination to get back to being at the very top of this sport as soon as possible. This is what we all want and what our fans all over the world expect of us".

...ancora Rory Byrne? 

Rammento ancora periodi di Alonsiana memoria, dove il suo intervento sembrava la panacea a tutti i mali dell'anno prima. Per poi risultare la solita minestra riscaldata.  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sempre la stessa storia. Un riposizionamento di ruoli con vecchie glorie richiamate a salvare la baracca. Tombazis non l'hanno chiamato perché non è disponibile, altrimenti chiamavano pure lui.

Non ci siamo. Serve una rifondazione profonda e soprattutto servono paccate di miliardi. Leclerc rischia di fare l'Alesi del XXI secolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Osrevinu ha scritto:

Leclerc rischia di fare l'Alesi del XXI secolo.

Vista anche la durata del contratto. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è chi rimpiange Marchionne, ma onestamente a me le responsabilità sembrano proprio le sue buonanima. È stato lui a dire che doveva finire l'era dei papi stranieri a Maranello, è stato lui a dire che la Ferrari si doveva fare le cose in casa, ed è stato sempre lui a creare la famosa struttura orizzontale che ieri sera è stata silurata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so se sia vero lo scenario delineato da Terruzzi. Tuttavia forse qualcosa di fondato, in parte c'è.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me giusta la riorganizzazione, Marchionne aveva una sua visione e le cose potevano funzionare con lui.

Ora qualcuno deve prendere la situazione in mano e farla funzionare bene, al di là della nazionalità e l'età delle persone, serve meritocrazia.

L'unica paura che ho è che sia solo un'azione di facciata tanto per dare un contentino all'opinione pubblica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Osrevinu ha scritto:

C'è chi rimpiange Marchionne, ma onestamente a me le responsabilità sembrano proprio le sue buonanima. È stato lui a dire che doveva finire l'era dei papi stranieri a Maranello, è stato lui a dire che la Ferrari si doveva fare le cose in casa, ed è stato sempre lui a creare la famosa struttura orizzontale che ieri sera è stata silurata.

Quando  viene  meno  chi teneva  tutto in piedi è difficile dare  un giudizio

Si tratta di un progetto che  si è interrotto bruscamente.

Probabilmente chi è seguito a lui non è adatto ad una organizzazione di questo tipo

Sembrano banalità, ma nelle scienze economiche questi sono problemi di non facile soluzione sopratutto se ci sono problemi improvvisi come la scomparsa di chi stava organizzando tutto

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda che Marchionne era mosso anche dal risentimento nei confronti di Montezemolo. I due non si sono mai sopportati e alla prima occasione utile Marchionne l'ha silurato e ha di fatto smantellato quello che Montezemolo aveva fatto in Ferrari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marchionne, con i suoi difetti, almeno dimostrava un minimo di interesse alla cosa. Si faceva vedere in pista, rilasciava dichiarazioni.

Elkann e Camilleri sono due fantasmi e, peggio ancora, se parlano dicono cavolate

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma il farsi vedere e il parlare fine a sè stessi non serve a niente. Montezemolo si faceva vedere due volte l'anno: a Imola e a Monza e si trionfava alla grande, perchè lui conscio dei suoi limiti aveva piazzato lì Todt e tutta la banda (Brawn, Byrne, Stepney, ecc...). Marchionne era un accentratore e soprattutto si è circondato di personaggi mediocri e arroganti come Arrivabene che di macchine non ci capisce un tubo, tant'è che stava alla Philip Morris e nel cda della Juve!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Arrivabene sarebbe saltato comunque, era gia' deciso dallo stesso marchionne

Sempre marchionne e' colui che ha voluto subito leclerc in ferrari al posto di raikkonen (basterebbe solo questo per trarne giudizio positivo) 

E' lo stesso che ha voluto l'operazione sauber-alfa per avere il controllo di 2 team e quindi potere negoziale con liberty

l'operazione si sarebbe dovuta chiudere con l'acquisto della squadra svizzera. 

E finche' lui e' stato in vita l'operazione italo-elvetica stava andando benissimo, con il passaggio di resta a hinwill e la vettura  2019 da lui progettata/sviluppata era una gran macchina

 

E' indubbio che con lui al comando a maranello abbiano lavorato bene

Ad avercene come marchionne

Io per primo ero molto scettico al suo arrivo nel mondo f1, ma ha studiato e dimostrato di saperci fare come in tanti altri  ambiti industriali 

Edited by Mak
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Mak ha scritto:

 

ero molto scettico al suo arrivo nel mondo f1, ma ha studiato e dimostrato di saperci fare come in tanti altri ambiti industriali

Un manager sa fare il suo lavoro indipendente dal settore 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Osrevinu ha scritto:

Non ci siamo. Serve una rifondazione profonda e soprattutto servono paccate di miliardi. Leclerc rischia di fare l'Alesi del XXI secolo.

Soprattutto quelli. 

È il primo segnale che "il sistema" F1 percepisce come volontà di primeggiare e dunque la precondizione per riacquisire anche potere politico in seno ai consessi che contano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Binotto parlava di dover far quadrare i conti durante l'inverno... Non credo sia proprio la direzione giusta. E qui il TP ha poco a che fare se i piani alti chiudono i rubinetti.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, djbill ha scritto:

Binotto parlava di dover far quadrare i conti durante l'inverno... Non credo sia proprio la direzione giusta. E qui il TP ha poco a che fare se i piani alti chiudono i rubinetti.

Il che collimerebbe con l'idea che mi sono fatto che a  Elkann non interessi minimamente investire nelle attività sportive del suo gruppo.  Devono solo incassare, ma se c'è da spendere.... niente da fare.   Si arrangino.

Eppure EXOR ha ricavi complessivi per 144 Mld e un Net Income di quasi 9 Mld  e (dati 2019)

Quindi non è che i soldi non ci siano in assoluto.  Si tratta di una scelta deliberata..

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, RC77 ha scritto:

Il che collimerebbe con l'idea che mi sono fatto che a  Elkann non interessi minimamente investire nelle attività sportive del suo gruppo.  Devono solo incassare, ma se c'è da spendere.... niente da fare.   Si arrangino.

La partnership con Peugeot sembra voler ridurre al minimo anche la progettazione di prodotti consumer :mellow:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, RC77 ha scritto:

Il che collimerebbe con l'idea che mi sono fatto che a  Elkann non interessi minimamente investire nelle attività sportive del suo gruppo.  Devono solo incassare, ma se c'è da spendere.... niente da fare.   Si arrangino.

 

 

 

Più che altro non gli interessa la F1 o il motorsport. Nella Juve i soldi li mettono eccome. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Ferrari F1 ha scritto:

Più che altro non gli interessa la F1 o il motorsport. Nella Juve i soldi li mettono eccome. 

Sì, come no, con gli acquisti a parametro zero :asd:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
3 ore fa, Ferrari F1 ha scritto:

Più che altro non gli interessa la F1 o il motorsport. Nella Juve i soldi li mettono eccome. 

Siamo un po' OT ma provo comunque a rispondere.

Direi proprio di no.  A parte l'abnorme numero acquisti a parametro zero (come fa giustamente notare @Osrevinu ) tipico di chi cerca le occasioni e non vuole investire.  

A parte il la continua ricerca spasmodica di plusvalenze prima della chiusura dei blianci a giugno (tipico di chi non ha altro modo di cercare l'equilibrio economico perchè la proprietà soldi non ne mette)

Un ulteriore esempio è la sponsorizzazione.  Jeep fa parte dello stesso gruppo, anche volendo stare alle regole del FFP (che la  recnete sentenza  del Manchester City ha dimostrato essere ampiamente aggirabili, basta avere i giusti avvocati e pagare una multa), anche però decidendo di volerle comunque rispettare, dicevo, una società la cui proprietà è riconducibile per via diretta o indiretta a quella del club può sponsorizzare lo stesso club, purchè tale sponsorizzazione non superi il 20% del fatturato del club calcolato  sulla media dei precedenti 3 esercizi (mi pare).

Bene, il fatturato Juve è dell'ordine di 450 Mln, il 20% di 450 è 90 quindi potrebbero scucire fino a 90 milioni l'anno pur stando nelle regole.  Sai quanto è la sponsorizzazione Jeep?   Meno della metà., circa una quarantina scarsa se non ricordo male.

Quindi come si vede anche nel calcio la filosofia è la stessa.   Incassare se si può... investire MAI !!!

 

E infatti la Juventus attuale è una creatura del solo Andrea Agnelli, a John Elkann non frega un accidente neppure di quella.

Edited by RC77

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono sempre acquisti a parametro zero a 7/8 milioni netti all'anno solo di ingaggi + eventuali bonus alla firma (Rabiot e Ramsey mi pare prendano 7 netti).

12 mesi fa De Ligt a 75 di cartellino e 8 netti + bonus

CR7 prende 30 netti

Chiudendo l'OT: non mi parlate di Fair Play finanziario che è la più grossa pagliacciata mai comparsa nel mondo del calcio. Ovviamente il giochetto delle plusvalenze (Muratore all'Atalanta a 8 milioni, chi cazz'è Muratore con tutto il rispetto) è ben noto, ma non è prerogativa della Juventus

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Ferrari F1 ha scritto:

Chiudendo l'OT: non mi parlate di Fair Play finanziario che è la più grossa pagliacciata mai comparsa nel mondo del calcio.

Direi che c'è una similitudine con il budget cap :asd: 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, Ferrari F1 ha scritto:

non mi parlate di Fair Play finanziario che è la più grossa pagliacciata mai comparsa nel mondo del calcio.

 

36 minuti fa, djbill ha scritto:

Direi che c'è una similitudine con il budget cap :asd: 

E direi che concordo peftettamente con entrambi :angry:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...