Jump to content
P300

F1 | Scoppia il caso del volante Mercedes

Recommended Posts


Bisognerà studiare bene la questione. Di certo non sono stati a dormire alla Mercedes-Benz..

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al di la di tutto mi sembra una soluzione pericolosa in caso di guasti/usura

Appena ho visto il video la memoria e' tornata a imola 94

 

Mi auguro venga vietata sul nascere

Edited by Mak
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Mak ha scritto:

Al di la di tutto mi sembra una soluzione pericolosa in caso di guasti/usura

Appena ho visto il video la memoria e' tornata a imola 94

 

Mi auguro venga vietata sul nascere

basta questo 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, sundance76 ha scritto:

Bisognerà studiare bene la questione. Di certo non sono stati a dormire alla Mercedes-Benz..

Sai quando smetti di sviluppare la macchina dopo il primo gp della stagione ci si annoia dopo un po' e si torna anche a lavorare per ingannare il tempo :asd:

  • Like 1
  • Lol 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto intelligente che sia un aggeggio così non dovrebbe essere ammesso nelle competizioni, a mio parere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La soluzione è estremamente pericolosa se non altro almeno a livello di comunicazione...

Non credo che le Mercedes di serie non siano dotate di regolazione del volante, la mia non Mercedes (e me ne guarderei bene) lo ha, si tira avanti e in dietro, sotto e sopra... ma se lo dovessi fare in movimento, apriti cielo di allarmi ed è anche ben sottolineato di non regolare la cosa in movimento. Ora con tutti gli sveglioni in giro non vorrei mai... 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, v6dino ha scritto:

La soluzione è estremamente pericolosa se non altro almeno a livello di comunicazione...

Non credo che le Mercedes di serie non siano dotate di regolazione del volante, la mia non Mercedes (e me ne guarderei bene) lo ha, si tira avanti e in dietro, sotto e sopra... ma se lo dovessi fare in movimento, apriti cielo di allarmi ed è anche ben sottolineato di non regolare la cosa in movimento. Ora con tutti gli sveglioni in giro non vorrei mai... 

 

Non iniziamo a paragonare auto stradali con prototipi che tra sviluppo e produzione costano 100M

 

sono due meccanismi che non hanno niente in comune. Poi non credo proprio sia possibile regolare lo sterzo in moto su quasi la totalità delle auto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, KingOfSpa ha scritto:

Non iniziamo a paragonare auto stradali con prototipi che tra sviluppo e produzione costano 100M

Lo spirito della competizione automobilistica, in particolare la F1, è investire per sperimentare, sviluppare materiali e soluzione da poter travasare nel prodotto di serie. In passato, alcune soluzioni sono state vietate solo perché non conformi a questo principio... Non si tratta di paragonare ma esiste una attinenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
58 minuti fa, v6dino ha scritto:

Lo spirito della competizione automobilistica, in particolare la F1, è investire per sperimentare, sviluppare materiali e soluzione da poter travasare nel prodotto di serie. In passato, alcune soluzioni sono state vietate solo perché non conformi a questo principio... Non si tratta di paragonare ma esiste una attinenza.

 

Purtroppo ne so abbastanza di gestione aziendale e di corporate strategy  per dirti che non è più così, sa mai lo sia stato oltretutto. 

Le attività in pista non sono minimamente collegate con quello che sarà lo sviluppo delle auto stradali come d'altronde è sempre stato.

Tutte le innovazioni tecnologiche della F1 sono fatte per restare in formula 1 e basta. 

Controlli di trazione, abs ecc sono tutte cose che si abbiamo su auto stradali, ma che sono arrivate partendo da progetti di ricerca del tutto separati dal mondo della F1 e da tecnici che non hanno mai avuto contatti con la F1 o anche solo con ex ING di formula 1. 

Oggi i grandi marchi sono in formula 1 per vendersi. Sono esclusivamente operazioni di branding e poi comunque ci rientrano dell'investimento in altri modi. 

Mercedes non vuole altro che creare un mezzo minima te credibile per dire di essere il migliore al mondo e le persone credono di comprare auto collegate a quello che è stata lo sviluppo tecnologico del team che purtroppo resterà fine a se stesso. 

Sono tutti progetti nati in modo tale da essere incompatibili con le autostradali. 

Quindi questo strumento per cambiare l'assetto serve a vince in formula 1 e verrà poi abbandonato. 

 Semplicemente per le vetture AMG delle "banali" sospensioni attive dicendo che sia tecnologia di derivazione F1. 

Quindi Mercedes, Renault, Honda e chi più ne ha più ne metta devono riuscire a vendere la sensazione al cliente di essere i migliori a fare i motori ibridi oggi e domani i full Electric in formula E. 

Storia a parte fanno Ferrari e RB ( compresa Alpha Tauri) mentre i team piccoli sono lì solo per affari. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco in base a cosa lo riteniate, pericoloso, illegale e come si possa paragonarlo a un qualsiasi sistema su auto stradale. 

È il sale del Motorsport, già hanno poche strade da percorrere, e noi ci si lamenta della grande idea che hanno avuto. 

Monomarca starter pack

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti... non è semplice comprendere le cose oltre la superficie. Ho parlato di pericolosità non nella applicazione su quel veicolo ma come messaggio semantico, quei messaggi che spinge le masse all'emulazione...

Ad ogni modo quel sistema sembra possa aggirare bellamente quella che è una regola del parco chiuso dove non è possibile toccare l'assetto nemmeno di un millimetro, ( regola che ritengo assurda e non solo in caso di pioggia). Il DAS, permette di variare la convergenza e di conseguenza, di poco ma anche l'altezza da terra, il tutto direttamente in pista. Certo, bravi ad aggirare un possibile handicap che è rimasto ad altri .

5 ore fa, KingOfSpa ha scritto:

Sono tutti progetti nati in modo tale da essere incompatibili con le autostradali. 

Non sono quei mega gingilli da riportare nella produzione di serie ma il modo in cui vengono fatti, i macchinari che producono le varie parti sono diventati nel tempo sempre più precisi, i lubrificanti da minerali a sintetici, i sistemi sospensivi, i freni i cambi gli pneumatici ecc.  

Certo c'è lo spettacolo, il business i media ma forse la cosa andrebbe guardata in modo più ampio partendo da anni addietro, ad esempio, si sono visti i freni a disco per primo su auto da competizione, oggi sono di regola anche su utilitarie. Sono serviti quasi vent'anni per renderli pienamente fruibili. Insomma quelli che sono dietro al grande spettacolo sono seri ricercatori professionisti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, v6dino ha scritto:

 parco chiuso dove non è possibile toccare l'assetto nemmeno di un millimetro

 si sono visti i freni a disco per primo su auto da competizione, oggi sono di regola anche su utilitarie. 

Ormai è questione di avvocati e non tecnica se infrange o meno il regolamento. 

 

In teoria sembra irregolare, ma le leggi ( o meglio regolamenti in questo caso) sono fatti anche di cavilli. 

 

I primi brevetti sui freni a disco risalgono ad inizio del secolo e ancora la gran parte delle utilitarie ed anche più grandi, auto presentante oggi nel 2020, usa i tamburi al posteriore. Quindi la "ricerca" da F1 non ha aiutato l'uso nel mondo vero dei freni a disco. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Laddove non serve perché usare un disco che si usura, provoca polveri sottili e altro. Su determinate macchine ci sta anche il tamburo posteriore. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 21/2/2020 at 11:20 , v6dino ha scritto:

Lo spirito della competizione automobilistica, in particolare la F1, è investire per sperimentare, sviluppare materiali e soluzione da poter travasare nel prodotto di serie. In passato, alcune soluzioni sono state vietate solo perché non conformi a questo principio... Non si tratta di paragonare ma esiste una attinenza.

 

Il 21/2/2020 at 12:28 , KingOfSpa ha scritto:

 

Tutte le innovazioni tecnologiche della F1 sono fatte per restare in formula 1 e basta. 

 

Un po' fuori tema ma è un utile articolo di cinquant'anni fa (AS n.39/'70): :P

cf3O49r.jpg

XmhX3fa.jpg

uVlNdWm.jpg

Edited by Elio11
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, ma Ferrari, oltre che scrivere nel '70, scriveva di episodi di alcuni decenni prima.

Le innovazioni sperimentate nelle corse e travasate nella serie erano riconducibili più alle gare Sport (oggi chiamate Endurance) e rally.

I GP erano un po' la palestra estrema della fantasia. Oggi anche questo non è più vero: è solo un mondo a sé, staccato dal resto del mondo a quattro ruote.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, sundance76 ha scritto:

I GP erano un po' la palestra estrema della fantasia. Oggi anche questo non è più vero: è solo un mondo a sé, staccato dal resto del mondo a quattro ruote.

Aggiungerei che è diretto a tutta forza verso il monomarca...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...