Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

20. Gran Premio del Brasile 2019 | Interlagos


R18
 Share

Recommended Posts

1 minuto fa, BurgerChrist ha scritto:

Intanto Seb ha ancora un anno di contratto e, dopo, il ritiro. Leclerc ha ancora una carriera davanti. Iniziamo a concentrarci sull'anno prossimo cercando di avere una macchina competitiva, poi ci si può concentrare appieno sul progetto Leclerc con tanto di nuovo regolamento ecc...

Guarda, dopo l'infinita sequenza di errori da metà scorsa stagione, Seb ha un po' esaurito il suo credito dovuto alo status di pluricampione.  Al momento io per la prossima stagione gli direi di marchiarsi a fuoco nnei neuroni che, se va bene, parte alla pari con Charles nel 2020. 

Link to comment
Share on other sites

Vettel soffre psicologicamente Leclerc così come soffriva Ricciardo, poche storie. Questi anni in Ferrari non hanno fatto altro che confermare quello che io e @Ayrton4ever diciamo dal 2010, non da ieri. 

Io anni fa dissi che era come Pedrosa: se parte davanti, la macchina è veloce e come la vuole lui in ogni dettaglio e nessuno gli rompe il cazzo non ce n'è per nessuno, altrimenti inizia a fare cagate, commette errori banali e gli si chiude spesso e volentieri la vena. Forse è un po' ingeneroso il paragone con Pedrosa perché Vettel nella sua carriera ha dimostrato di più di quanto ha dimostrato Pedrosa nella sua, ma siamo lì.

In tutti questi anni in rosso la stagione migliore che ha fatto è stata la prima, ma poi? Una caterva di errori banali per uno che aspira al titolo. I mondiali 2017 e 2018 se la Ferrari li ha persi lui ha la sua bella dose di responsabilità. Rosberg, certo non un amico di Hamilton, disse che Lewis con quella Ferrari avrebbe vinto il mondiale.

Sarebbe meglio per lui cambiare aria. Ormai è chiaro che alla Ferrari hanno puntato su Leclerc. Se la Ferrari l'anno prossimo dovesse essere da titolo ma decidesse di non imporre un strategia chiara rischiano di buttare un altro mondiale.

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

Bene Sainz. Penalità sacrosanta, poco da eccepire. Oggi doppietta Honda e Mecca sul podio. La trinità Alonsiana...

Guardando l'on-board di Leclerc, questo scontro è stranissimo. La #5 colpisce la #16 con la posteriore. Vettel era già abbondantemente avanti, non era un vero e proprio ruota a ruota.

Link to comment
Share on other sites

Io penso che ormai il dopo-corsa con le investigazioni e l'omologazione della classifica facciano parte del protocollo ufficiale della F1.

Eliminare un giorno di prove e aumentare le puttanate virtuali è un modo per allungare lucrosamente il brodo mediatico senza costi aggiuntivi, ma tutto guadagno.

Quanto tempo è passato tra la bandiera a scacchi e il podio? A me è parsa un'enormità, molto più di qualche anno fa, e comunque non è bastato a far sì che il podio reale fosse quello ufficiale e definitivo.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, sundance76 ha scritto:

Io penso che ormai il dopo-corsa con le investigazioni e l'omologazione della classifica facciano parte del protocollo ufficiale della F1.

Non è una questione di protocollo ma di regolamento sportivo. È tutto codificato.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, djbill ha scritto:

Non è una questione di protocollo ma di regolamento sportivo. È tutto codificato.

Ovviamente ho usato un'espressione ironica.

Ormai da alcuni anni la classifica finale non si riesce ad ufficializzarla prima di svariati minuti, se non ore, dopo il traguardo, proprio perché tutte le variabili (io le chiamo puttanate, ma sono un passatista) introdotte provocano diverse questioni e controversie, che impongono code a tavolino, che magari stanno antipatiche a me come a molti altri, ma che all'utente moderno che fruisce la F1 come una app permanente sul device sembrano un gioioso allungamento del contest. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ti posso assicurare che si fa fatica validare in fretta la classifica anche nelle gare minori. C'è un aspetto che pochi sanno: per presentare ricorso si deve pagare una cauzione. Se il ricorso viene accettato ti viene restituita, se perdi il ricorso perdi anche la somma in denaro. Tenere in piedi tutta la baracca anche per diverse ore ha dei costi e qualcuno li deve sostenere...

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, djbill ha scritto:

Ti posso assicurare che si fa fatica validare in fretta la classifica anche nelle gare minori. C'è un aspetto che pochi sanno: per presentare ricorso si deve pagare una cauzione. Se il ricorso viene accettato ti viene restituita, se perdi il ricorso perdi anche la somma in denaro. Tenere in piedi tutta la baracca anche per diverse ore ha dei costi e qualcuno li deve sostenere...

Ma non è il caso delle penalità per violazione del regolamento sportivo, quelle sono inappellabili. La cauzione la paghi se appelli una penalità che ti hanno dato per ragioni tecniche.

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Ma non è il caso delle penalità per violazione del regolamento sportivo, quelle sono inappellabili.

Perché in quel caso si da per scontato che il regolamento sportivo venga applicato correttamente.
Il problema è quando ti segnalano una mancata applicazione del regolamento in un determinato momento della gara.

 

2 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

La cauzione la paghi se appelli una penalità che ti hanno dato per ragioni tecniche.

Esattamente. Il top sono i reclami sul mezzo generalmente seguito dal controreclamo giusto per allungare i tempi.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...